Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 4
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
[RECENSIONE] Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue)...
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
Dopo aver sperato per anni che Fender rilanciasse sul mercato il mitico Fender Jazz Bass Special, da sempre il mio modello Fender preferito, finalmente grazie alla riedizione dell’anno scorso sono riuscito a prendermene uno nuovo nella colorazione Torino Red. Ecco le mie impressioni a caldo dopo una settimana intensa di utilizzo esclusivo dello strumento in questione. Procederò per punti:

1-Qualità costruttiva

Davvero nulla da dire in negativo a riguardo, il basso è perfetto e realizzato in maniera impeccabile, con una costruzione solida e senza alcuna sbavatura nella verniciatura. Avrei voluto in realtà che il manico fosse verniciato di nero come i primi modelli ma Fender ha optato per una soluzione più moderna e funzionale lasciandolo natural con verniciatura satinata che è in effetti è una manna dal cielo per la scorrevolezza della mano, quindi poco male, in effetti il taglio di legno dell'acero del manico pur se un pò pallido presenta delle bellissime venature uniformi molto gradite che non fanno rimpiangere tutto sommato il nero coprente. Lo strumento è leggerissimo grazie al corpo in tiglio e soprattutto molto risonante nonostante la verniciatura dovrebbe essere spessa. Molto gradito il neckplate nero con il logo fender anni settanta e il seriale stampato e il capotasto in osso, mentre la selezione del palissandro per la tastiera è di primo livello (erano anni che non vedevo più un palissandro così scuro e bello da vedere!). Inoltre, come se non bastasse, lo strumento era già settato di fabbrica, con un action bassa senza fritture, manico dritto e ottavatura perfetta. Insomma il marchio “made in japan” è ancora una volta una garanzia di qualità e questo strumento non smentisce la sua fama.

 

2 – Hardware

L’hardware in dotazione, rigorosamente nero come l’originale degli anni Ottanta, comprende un classico lamierino Fender essenziale ma assolutamente funzionale e soprattutto un set di meccaniche vintage style di qualità marchiate Gotoh made in Japan, un po' dure a dire il vero ma ineccepibili nella loro funzione, tant’è che ho accordato lo strumento una volta sola e a distanza di una settimana è ancora perfettamente intonato. Ovviamente le originali manopole con la “F” stampigliata (ovvero le manopole forse più rare e ricercate di casa Fender visto che non sono mai state vendute ufficialmente come pezzi di ricambio) sono presenti anche qui e ricreate in maniera fedele al 100%.

 

3 – Elettronica

 

L’elettronica comprende la classica configurazione PJ con un set di pick up chiamati “Boxer” con volumi indipendenti e pensati appositamente per questa serie, e ovviamente la circutazione TBX esclusiva dell’originale Jazz Bass Special. Non sono riuscito a scoprire molto sulle caratteristiche di questi pick up e quanto siano fedeli a quelli originali (che poi non è che fossero note già al tempo le caratteristiche di quelli degli anni Ottanta) ma posso assicurarvi che sono silenziosissimi senza alcun ronzio dato dalla presenza del single coil segno di una presunta schermatura fatta a dovere.

 

4 – Suono

Micidiale. Io ora non so come suonava realmente l’originale perché non ho mai avuto modo di provarlo, ma ragazzi questo basso ha un suono pazzesco con un punch, una definizione e un attacco che mai mi sarei realmente aspettato. Sapevo che aveva un gran suono, ma non a questo livello sinceramente… Il pick up Precision spinge davvero tanto con suono moderno e con un grande attacco e già da solo vale il prezzo del biglietto, mentre quello Jazz molto meno se suonato da solo ma tutto sommato ha molta più presenza e utilità di tanti altri PJ che ho avuto e provato. Ovviamente inutile dirlo il meglio di sé questo basso lo esprime in modalità PJ, dove esce il suo suono caratteristico, e a mio parere è uno dei suoni PJ più belli (se non il più bello) che abbia mai sentito. E’ un suono grosso ma comunque chiaro, un growl dannatamente rock che è una goduria da sentire con le dita, il plettro, lo slap, insomma in qualsiasi salsa! E poi c’è lui, l’anima di questo basso, il TBX. Un controllo del tono brevettato da Fender per la serie Boxer che fu al tempo un tentativo da parte del marchio americano di avvicinarsi ai suoni di un basso attivo mantenendo però l’elettronica passiva, e che è sempre stata l’arma in più del Jazz Bass Special e soprattutto ciò che ha contribuito a renderlo famoso e riconoscibile. In pratica da 0 a 5 abbiamo un normalissimo controllo del tono, dove a 0 è totalmente chiuso e a 5 è aperto al massimo, o almeno in teoria, perché da 6 a 10 si attiva appunto il TBX andando ad aumentare le alte e un filo di basse donando al basso un suono molto di punta, oserei dire tagliente e tuonante, insomma rock allo stato puro perfetto per suonare hard rock e metal ma anche generi in cui è richiesto un basso molto presente capace di farsi sentire davvero tanto.

 

5 – Estetica

Qui si va in un campo molto personale ma è indubbio che questo è un basso che fa scena, tanta scena. Trasuda anni Ottanta da tutti i pori come è giusto che sia una riedizione di un basso concepito in quegli anni. Ai puristi dell’estetica Fender difficilmente piacerà ma per chi cerca un basso FIGO con un’estetica diversa dal solito Fender come nel mio caso, questo strumento è spettacolare e gran parte del suo fascino sta proprio nel suo aspetto così accattivante. Il Torino Red di questo modello è bellissimo, un rosso molto intenso che conferisce allo strumento un look molto accattivante, meno glam sicuramente rispetto al fratello in colorazione Sherwood Green Metallic ma più serioso e spendibile anche in contesti diversi da una classica band cover rock anni Ottanta. Questa riedizione poi è un po' un mix delle varianti che si sono alternate tra l’84 e l’87, il periodo storico di questo basso, ma nel complesso è assolutamente fedele all’originale in tutto e per tutto eccezion fatta per il manico non verniciato (che comunque anche negli Ottanta ad un certo punto non venne più fatto). E poi è un basso dal design ormai iconico e considerabile tranquillamente vintage avendo quasi quarant’anni sul groppone.

 

Conclusioni

Questa riedizione per me è promossa a pieni voti: è uno strumento concepito in maniera eccellente, con materiali di qualità, con caratteristiche ed un’estetica fedeli all’originale e con solo piccole varianti per stare più al passo coi tempi e un suono spaziale tra i migliori che abbia mai riscontrato in un PJ. L’unica pecca è il prezzo, 1100 euro di media richiesti per questo basso sono tanti e un prezzo intorno agli 800 euro sarebbe stato più consono, ma d’altronde i prezzi Fender sono ormai alla follia e paradossalmente il costo basandosi su questa tendenza potrebbe anche starci considerando anche che è un’edizione limitata (ma comunque ancora facilmente reperibile). Un altro difetto è un leggero neck diving (niente di trascendentale quindi) dovuto probabilmente alla pesantezza delle meccaniche ma risolvibile tranquillamente con una tracolla robusta. Comprato per sfizio perché è da una vita che ne volevo uno dico solo che probabilmente diventerà insieme al mio Tribe SF4 Custom il mio strumento principale. In definitiva per chi cerca un Fender Precision con gli steroidi e apparire sul palco senza passare inosservato questo è un basso assolutamente da tenere in considerazione!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di dave84 il Mar 23 Nov, 2021 14:52, modificato 6 volte in totale 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ - Recensione 
 
Bella recensione, a questo punto manca giusto una foto...
 




Io uso: solo le dita
 
giokaos Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ - Recensione 
 
Eccolo!

3ebbf9f3-16f4-4a27-8a1d-b2a536e79e7b-jpeg
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di dave84 il Mar 23 Nov, 2021 14:08, modificato 1 volta in totale 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
Ah questa serie è bellissima, me ne prenderei uno molto volentieri se non fossi già sommerso di bassi.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ric_logo_s ampeg_logo
 
marcinkus Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
^^^

A chi lo dici, ho un Fender Precision American Performer, un Tribe SF4 Custom, un Fender Mustang PJ in edizione limitata total black con tastiera in ebano, Un Epiphone Thunderbird Classic Pro e un Fender Kingman V2 come basso acustico. Insomma un arsenale di tutto rispetto e ampiamente già soddisfacente. Tuttavia il Jazz Bass Special è sempre stato il mio pallino più grande e non fidandomi molto dell'usato ho sempre sperato che Fender lo rilanciasse per prenderlo come nuovo... ergo visto il lancio della riedizione non potevo evitarlo, era praticamente destino e non mi pento affatto della spesa fatta, anzi!
 




Io uso: plettro e dita
 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ - Recensione 
 
dave84 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Eccolo!

Bellissimo!
 




Io uso: solo le dita
 
giokaos Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
avatar dave84,
bella recensione, io ho avuto l'originale anni'80 ma fretless.

Me lo ricordo però con il body per nulla leggero.

Ottimo basso comunque, uno dei miei preferiti di casa Fender, ma sono di parte in quanto sono un nostalgico degli anni'80.

Una curiosità: il tuo lo monta il micro tilt?
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lucio72 il Mar 23 Nov, 2021 18:20, modificato 1 volta in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
^^^

Assolutamente sì, ha il buchetto sul neckplate
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di dave84 il Mar 23 Nov, 2021 18:55, modificato 1 volta in totale 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
Bellissimo basso, ho vissuto in prima persona quella fase ed era un sogno proibito ai tempi.
Senza contare l’ottima recensione.
Di parte, ma pur sempre ottima.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Galleria Fotografica ad uso e consumo della Community
Prima di suonare due note, impara a suonarne una. E prima di suonarne una pensa se ha senso suonarla.
Farla semplice è difficile. Farla facile è più difficile. Farla invisibile è la cosa più difficile di tutte.
 
ganesh Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
^^^
Ammetto sicuramente di essere stato un po’ di parte nella recensione ma il basso è davvero fatto bene e sinceramente è stata un po’ una sorpresa. Mi aspettavo un buon basso ma non certamente un gran bel basso così ben costruito e suonante. Se vi capita di trovarlo in negozio fateci un giro se potete, anche solo così per provarlo, ne vale assolutamente la pena!
 




Io uso: plettro e dita
 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
^^^^
Ci mancavi tu…maledetto… .
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
Ho avuto due Fender Jazz Special, presi cred nell'85 al posto del Jazz USA che pesava come un macigno e io suonavo con l'orchestra quattro ore ogni sera. Uno nero fretted e uno grigio metallizzato fretless. Ne ho un buon ricordo, una basso onesto, "operaio", faceva bene il suo lavoro.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Ho finito con le pippe in bassi e amplificatori. Tanto il suono lo faccio io con le mie dita... ...dei piedi !

Cit. Spontbass: "se uno non percepisce le differenze tra un mex e un custom shop non è colpa della Fender"
 
Roberto Salomone Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
avatar dave84, secondo me meglio questo di quello anni 80. l'ho avuto personalmente per qualche anno e ne ho avuti sotto mano diversi.
hardware di burro, il ponte con i buchi scavati dalle viti delle sellette, legni infimi (alcuni col manico non verniciato nero mostravano un acero acerbo, con venature verdi freschissime...) e pickup che onestamente ho sempre trovato sproni e con zero dinamica.

ci ho fatto anni di musica, ma quando l'ho dato via non l'ho mai rimpianto   il mio era una delle primissime serie, manico nero, body rosso, e l'unica cosa che mi portai appresso di quello strumento, come bel ricordo, era il tono TBX di Fender, che montai pure su un assemblato fatto anni dopo.

sono sicuro che questo sarà meglio  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
^^^

Su questo basso se ne sono di dette di cotte e di crude. Chi lo ha avuto e lo considera ancora oggi uno dei migliori bassi posseduti e altri come te che non ne parlano benissimo. Il problema credo sia dovuto anche al fatto che negli anni sono stati prodotti tantissimi modelli di questo basso specifico con un livello di qualità molto altalenante. In teoria quelli buoni dovrebbero essere quelli prodotti tra l'84 e l'87, poi hanno continuato la produzione cambiando un po' di cose e abbassando notevolmente il livello qualitativo. Certo è che se mi dici che hai avuto un modello della prima serie e che la qualità era pessima potrebbe essere stata anche sfortuna, e che magari gli altri modelli che hai provato erano già i modelli post 87, ma ripeto il Jazz Bass Special è una dei modelli più difficili da inquadrare storicamente come produzione quindi tutto può essere. Comunque sia questo di certo è costruito in maniera eccellente tanto è vero che non me lo aspettavo proprio di trovarmi un basso di questa qualità a prescindere dalla scritta "made in japan". Diciamo che se il tentativo di Fender era quello di resuscitare dignitosamente questo modello per riportarlo ai tempi nostri ci sono riusciti in pieno!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di dave84 il Mer 24 Nov, 2021 12:27, modificato 1 volta in totale 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
avatar dave84, in generale i fender giapponesi sono difficili da inquadrare come produzione!
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ric_logo_s ampeg_logo
 
marcinkus Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
avatar dave84, il problema è che ci sono due livelli di valutazione:

c'è chi prende lo strumento e suona, non ha mai aperto il vano elettronica o svitato una vite, e magari suona la sera dieci minuti, e subisce il fascino dello strumento "made in japan".

poi c'è chi valuta la qualità delle componenti varie, ed avere il metallo che si piega già è un bello svantaggio

sul "suono" di per sè poi capirai, è una cosa talmente soggettiva. per me era un suono molto poco dinamico, e quando ho iniziato a suonare strumenti con pickup migliori mi ha iniziato a fare abbastanza schifo.
chi magari si trova bene con quel suono compresso ed un po' asettico, è contentissimo.

Citazione:
In teoria quelli buoni dovrebbero essere quelli prodotti tra l'84 e l'87,


queste purtroppo sono leggende, in realtà i primi avevano il manico verniciato nero (ed in generale vernici molto spesse) per coprire i legni di scarsissima qualità.
il prezzo sul nuovo ai tempi era quello di uno strumento economico, come ci ricorda Duff, che lo comprò perchè costava poco e non voleva spendere tutto l'anticipo del primo album, e per prima cosa cambiò il pickup al ponte.

in generale quei modelli erano economici, che fossero dell'84 o successivi, con manico verniciato nero o meno, solo che negli anni si è alimentato il mito dei Japan.

io quel basso lo comprai a meno di 400€, ed erano "tanti" quando lo comprai io; oggi li vedi a 1000€ invenduti, ma c'è chi ci crede ancora, e qualche fanatico si trova.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
^^^

Di base ammetto di non essere uno smanettone nel senso che agisco sul basso solo per le classiche regolazioni di rito quando è necessario per regolare action, ottavatura e manico. Per il resto se non serve non mi metto a svitare meccaniche o a guardare cosa c'è sotto perché non mi interessa più di tanto. Tuttavia ho abbastanza esperienza per valutare se un basso è valido o meno, tra l'altro ho suonato questo strumento almeno 3 ore al giorno per una settimana intera anche perché sto preparando un repertorio di circa cinquanta brani per una band con cui suono cover anni Ottanta e ho anche a breve una serata con il mio gruppo di inediti. Insomma roba da suonare ne ho tanta e ho avuto modo di testarlo a dovere e per adesso, anche se è ancora presto per trarre le conclusioni, mi sembra davvero un basso di ottimo livello, anche se poi la vera magia del suono risiede principalmente nel tbx che fa tanto la differenza. Confrontato con il mio American Performer (che non mi pare che qui sia molto apprezzato ma reputo un basso eccellente e decisamente migliore dei vecchi special e a parte la mancanza del ponte con le corde passanti non così lontano da un american pro) e il mio Tribe Sf 4 custom (che poi è il mio basso principale), il livello qualitativo è più meno simile. Non sarà un basso boutique ma è uno strumento di sostanza che svolge bene il ruolo di basso rock da palco.

Tuttavia sono anche d'accordo sul discorso dell'esaltazione esagerata riguardo i made in japan. In fondo il jazz special è diventato famoso grazie a Duff, se lui avesse scelto altro oggi non staremmo a parlare qui della riedizione di questo basso. Al tempo il prezzo contenuto, l'estetica accattivante e appunto la popolarità dei guns contribuirono a far vendere tanti jbs facendolo diventare negli anni iconico e ricercato. Ergo, a tutto vantaggio di chi vende oggi un originale degli anni Ottanta!
 




Io uso: plettro e dita
 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) - Recensione 
 
avatar dave84, non quotare tutto il messaggio. se vuoi rispondere ad un utente, clicca sul suo avatar.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]
  
il prezzo sul nuovo ai tempi era quello di uno strumento economico

Oddio, dipende da cosa si intende per "economico".  Nuovo nell'85 lo pagai 800.000 lire, un Jazz USA costava 1.200.000 lire, quindi era sicuramente più a buon mercato di un Jazz USA (e un Jazz Squier costava 600.000 lire), ma comunque all'epoca 800.000 era praticamente uno stipendio da operaio....

Comunque i miei Jazz Special non mi dettero mai nessun problema, e di ore di lavoro vero ne fecero davvero tante. Ma sicuramente io rientravo nella categoria dei bassisti che prendevano il basso e suonavano.  

Riguardo al mercato dell'usato, quotazioni folli ce ne sono per molti strumenti. Un basso come il Jazz Special io usato non lo pagherei più di 400-500 euro, non è certo un modello particolarmente appetibile o storicamente "significativo", ma pure gli Squier JV mi paiono molto sopravvalutati...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Ho finito con le pippe in bassi e amplificatori. Tanto il suono lo faccio io con le mie dita... ...dei piedi !

Cit. Spontbass: "se uno non percepisce le differenze tra un mex e un custom shop non è colpa della Fender"
 
Ultima modifica di Roberto Salomone il Gio 25 Nov, 2021 10:38, modificato 2 volte in totale 
Roberto Salomone Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
Su TuttoStrumenti del 1989, leggo i seguenti prezzi (IVA esclusa):

Jazz Bass Special L. 1.169.000 (fretless L. 1.231.000)
Vintage '57 & 62 Precision L. 1.799.000
Vintage '62 Jazz Bass L. 1.979.000

Decisamente uno strumento non economico, a quell'epoca erano economici, ad esempio, i Tamaki tipo Jazz a L. 266.000 (tutti a scuola con quelli et simili...).

Comunque me li ricordo belli presenti ed esposti nei negozi di strumenti musicali, io ci sbavavo sopra ma da studente era un sogno lontanissimo.

Qualche anno fa ne ho visto uno fretless in negozio, credo uno delle ultime serie in quanto il manico non era verniciato di nero, a poco più di 600€ ed in un attacco di nostalgia l'ho comprato, poi rivenduto dopo un pò in quanto ho altri fretless decisamente migliori.
https://www.youtube.com/watch?v=L4biv92lrLo
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lucio72 il Ven 26 Nov, 2021 12:32, modificato 1 volta in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
^^^

Che poi tenendo conto del passaggio all’euro la riedizione del Jazz Special costa uguale in proporzione a quello originale. In generale erano e sono bassi da live e principalmente pensati  per il rock. Il Jazz Special non è sicuramente un basso premium ma svolge il suono lavoro in maniera eccellente, è figo esteticamente e suona cattivo e ignorante come dovrebbe essere un basso di questa tipologia!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di dave84 il Ven 26 Nov, 2021 12:54, modificato 1 volta in totale 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
avatar Lucio72, interessante vedere come i prezzi siano sorprendentemente simili, considerando la proporzione con il potere di acquisto 1 euro 2021 = 1000 lire 1980…
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
Ma infatti all'epoca me lo ricordo usato da diversi bassisti e pure su palchi importanti.
Es. https://www.youtube.com/watch?v=LLyOTnt41X8

In Italia mi ricordo che ne usava uno fretless Guido Guglielminetti.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
Ma infatti non credo proprio che Duff avesse continuato ad usare quel basso negli anni se non fosse stato un buon basso. Di concerti con i Guns all’epoca i suoi jazz special ne facevano tanti e in palchi importanti, immagino che se non andassero bene non ci avrebbe messo niente Duff a cambiarli. Negli Ottanta e nei primi anni Novanta era un basso diffusissimo anche tra i professionisti proprio perché non costava uno svarione ma caspita se suonava!

A mio avviso Fender ha fatto bene a rilanciarlo, in fondo negli anni questo modello si è costruito una sua solida fanbase ed è ormai a mio avviso da considerare un basso iconico di quell’era musicale!
 




Io uso: plettro e dita
 
dave84 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender Precision Boxer MIJ (aka Fender Jazz Bass Special Reissue) 
 
^^^
pure per me hanno fatto bene, peccato che non ci sia la riedizione fretless.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 4
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario