Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo
 
Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico -
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
da un po' di tempo, complice una discreta quarantena di un mese durante tutto Maggio, mi sono ritrovato ad avere tantissime ore da dedicare al basso, lavorando da casa, e questa cosa mi ha permesso di riprendere a studiare in maniera molto approfondita.

in particolare ho deciso di approfondire Billy Sheehan ed i Mr Big, che conoscevo quasi solo di nome e per qualche video di assoli funambolici.
questo approfondimento mi ha invece appassionato molto, da un punto di vista puramente tecnico, o meglio "di palestra".

mi sono ritrovato quindi a passare ore a fare il pizzicato a tre dita, tapping, sweep, e mi son reso conto di una cosa: serve veramente tempo per fare e soprattutto mantenere, esattamente come la palestra.

rientrando in ufficio a fine Maggio ho iniziato quindi ad avere meno tempo, una mezz'oretta prima di uscire, un po' di tempo la sera, e mi è mancato tanto il dedicare tempo a questi esercizi, così mi è venuta l'idea che tanti amici prima di me già facevano, ossia di comprarmi un bassaccio economico da tenere in ufficio, su cui esercitarmi in acustico, quindi non mi serviva nemmeno che funzionasse a livello elettronico.

conoscendomi, c'erano però dei presupposti:

- scala 34" e dimensioni normali: avevo adocchiato l'Hofner Shorty, per praticità, ma un basso del genere, non è adattissimo a questo genere di cose, perchè quasi non ha il body e facendo molti esercizi a due mani sulla tastiera volevo mantenere le misure dei 34" che uso più spesso, almeno per ora.

- manico di almeno 21 tasti: sembra una sciocchezza, soprattutto perchè siamo abituati ai Fender che hanno i loro bei 19 o 20 tasti, ma da quando ho in casa bassi con 21 e 24 tasti ammetto che quelle poche note in più mi fanno comodo, e negli esercizi che faccio è fondamentale avere almeno il Mi più in alto (21esimo tasto).

- costo basso: mi ero dato un tetto massimo di spesa di 150€, possibilmente consegna a mano, soprattutto perchè lo avrei abbandonato nel guardaroba.

- tastiera decente: come minimo i tasti non dovevano essere sporgenti sui lati, e non dovevano esserci troppi tasti mal livellati.

gira gira su mercatino musicale, trovo questo Yamaha RBX200, che sembra tenuto bene, esteticamente mi piace, e posso andare a provarlo.
mi era capitato di provare altri Yamaha economici, e come manico mi erano sembrati decenti, anche mettendone a posto per un paio di amici.
questo mi aveva colpito per l'estetica molto anni 80, con il manico verniciato di nero, la paletta più piccolina rispetto a quelli più recenti, ed il body anche ha una forma leggermente diversa, e le manopole nere con i numeri a me fanno impazzire.
informandomi ho visto che è un modello che veniva prodotto in Taiwan già da metà anni 80, ma questo è targato 1999.

di base è un semplice Precision, volume e tono.

ecco qualche foto

vado a provarlo e mi colpisce proprio per il manico, con tasti molto smussati sui lati, misura del profilo generosa, come piace a me, ed in più è leggerissimo. tra l'altro bel palissandro per la tastiera.

l'action era piuttosto alta ed il manico curvo (bello che secondo il proprietario era "settato da poco dal liutaio"), però anche dandoci giù veramente pesante non mi sembrava messa male, ma soprattutto il ponte aveva moltissima corsa.

vado a casa, e per prima cosa controllo il truss rod, che probabilmente non era mai stato toccato ed era tutto lento ("settato da poco dal liutaio" (cit)), ho dovuto fare almeno due giri completi perchè arrivasse a tensione.

con il manico regolato abbasso l'action di un paio di giri di brugola per ogni selletta, e già si comincia a ragionare: ecco però che escono le magagnette: due tasti, oltre il 12° (15 e 17) sono leggermente più bassi degli altri, quindi suonando su quei due tasti esce una leggera pernacchietta.

non è una cosa grave, considerando il motivo dell'acquisto. non posso tenere l'action bassissima come sugli altri bassi che ho a casa, ma vabè, la differenza è poca (siamo comunque sotto i 2mm per il Sol, per studiare e farsi i muscoli va pure bene).

le corde del basso "settato da poco dal liutaio" erano una roba anonima con palline color grigio, presumo corde cinesi molto economiche, che definire "morte" è un complimento.

ho smontato tutto, pulito i tasti, oliato la tastiera (che era già messa bene e non ha quasi bevuto) e montato corde decenti, spostando le Rotosound usate sul BB3000 (che si è accaparrato corde nuove, e cavolo se c'è differenza!).

rimontando le manopole dei potenziometri però l'alberino del pot del tono si è rotto, ed ora gira a vuoto. ovviamente parliamo di potenziometri minuscoli da due lire, non mi aspettavo nulla di che.

anche col potenziometro rotto però il suono esce, un suono generico da pickup split coil sparone economico. per altro il vano controlli è schermato e non fa ronzii.

come dicevo, l'ho preso esclusivamente per studiarci in acustico in ufficio, quindi i problemi che ha non mi curo di risolverli.

devo dire però che lo strumento suona e risona bene, non ci sono note morte evidenti, da una settimana il manico sembra stabile, le meccanche funzionano bene, è leggero e bilanciatissimo.
comunque ha più di vent'anni sulle spalle, il truss rod mai utilizzato, ed il manico non era imbarcato od avvitato, ha risposto subito alla regolazione, e per ora regge.
tra l'altro i tasti, nonostante l'età, non presentano molti segni di usura.

il fatto che i tasti mal livellati siano dopo il 12° lo potrebbe rendere utilizzabile comunque in contesti normali, e c'è sempre da considerare che io utilizzo action piuttosto bassa.

il pot del tono si è rotto perchè la manopola non si inseriva bene, e premendo si è spezzato dentro, ma considerando che è durato vent'anni, se non avessi la fissazione di avere i numeretti orientati in un modo specifico, non avrei toccato nulla.

a livello di suono è "generico", un P sparone senza niente di che, che sicuramente un gruppo funziona, ma non fa gridare al miracolo.

l'investimento per migliorarlo costerebbe molto più del basso stesso, quindi da un certo punto di vista non ha senso nemmeno pensarci, ma non escludo che in futuro ci si possa giocare a livello di pickup, e magari buttare 'sti 100€ per una rettifica.

il discorso poi è sempre il solito: gli strumenti economici magari son pure fatti bene a livello di finiture, ma dal punto di vista dell'hardware...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar Pier_, curiosità personale: come mai non hai su di un harley benton? per quella cifra penso che lo avresti potuto trovare senza troppe difficoltà, o mi sto sbagliando alla grande?
 




Io uso: plettro e dita

____________________
mia ultima band (son passati diversi anni, poi stop) https://www.soundclick.com/artist/d...5&content=songs

http://www.soundclick.com/bands/default.cfm?bandID=1301254

https://www.facebook.com/pages/Marijuanal/354225004678277
 
lidel Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Anno 1991 ma potrebbe essere anche 1992....lo vidi Fretless Yamaha...200.000lire...fu il mio maestro a dirmi di non prenderlo....

Comunque bassi economici purtroppo per ovvi motivi non conoscono nè liutai nè ripristini, ho potuto sperimentare con il mio BB 350FL...la soluzione più vicina alla ragione, ma non al portagfogli era spedirglielo in Giappone e farlo ripristinare da loro.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Mi ricordo un modello simile molto gettonato dai metallari dell'epoca.

Non mi sembra neanche male a vedersi.
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar Pier_,
niente male davvero, esteticamente parlando a me piacciono molto questi bassi anni'80.

Sul Tuttostrumenti del 1989 il RBX200 veniva prezzato L.378.000 + IVA, con specifiche di manico in acero, tastiera in palissando, corpo in "basswood", magnete "split in ceramica".

Il potenziometro con pochi euro lo cambi e se poi ti diverti con questo basso non vedo perchè non fargli fare un rettifica oppure, se sei in confidenza col liutaio, una limatina dei soli tasti che scureggiano così te la svanghi con molto meno di 100€.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar lidel, ma guarda, ci avevo pensato, ma dopo l'esperienza molto negativa con il Precision "tutto nero", con la meccanica del Mi che si è spanata, ho capito che sotto ai 140/160€ son troppo rischiosi.

io non volevo spendere più di quella cifra, quindi mettici spedizione, una borsa eccetera, avrei speso almeno 200€.

invece così ho speso meno di 150€, la custodia c'era già, l'ho preso di persona ed ho potuto accertarmi che fosse a posto e metterlo subito sotto i ferri per le cose mie (smontaggio, sventramento, pulizia eccetera).

avatar darry, a me esteticamente piace un sacco, molto più delle serie successive, che hanno il body più "largo" e con le scavature nel lato interno delle corna.

per i miei gusti è piacevolissimo da guardare; ecco qualche foto fatta oggi in ufficio, dopo un'oretta di esercizi.

https://photos.app.goo.gl/YSwMSzatr7FBjRuV9

https://photos.app.goo.gl/Ji1ftgpwR7WXhV3M7

https://photos.app.goo.gl/Gcd9G6z9Qh6Cme9LA

avatar gigetto2, in realtà il basso in sè è pure piacevole e fatto bene, ha DUE tasti che sono fuori posto, tra l'altro nello specifico:

il 15° tasto è più basso sotto a Sol e Re
il 17° tasto è più basso sotto a Mi e La

questo comporta che le fritture/pernacchie avvengono solo su quelle coppie di corde.

i potenziometri sono gli stessi che si trovano su bassi fino a 500/600€ ed anche di più, niente di strano, ed è facilissimo che si rompano in quel modo.

io non lo sconsiglierei, e due tasti così su 22 sono un bel risultato   ho trovato tastature peggiori su strumenti molto più costosi, ed in alcuni casi anche americani.

se l'avessi preso nuovo all'epoca, con il prezzo che menziona Lucio, ti direi che varrebbe la pena investire 'sti 100€.

Lucio72, grande!

ma guarda, il problema della tastiera è che i due tasti incriminati sono più bassi degli altri, quindi non sono "due tasti da limare", ma 20  
alla fine sarebbe una rettifica completa.

ti dirò, non escludo assolutamente di farla, devo dire che il basso è molto comodo e piacevole, leggero e suonabile, e l'hardware pure è discreto.

oh poi chiariamoci, il pot del tono io nemmeno lo uso sul Precision   è che il pickup è proprio cheap, sarebbe da cambiare tutta l'elettronica, secondo me.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
^^^
ah ok Pier, avevo letto troppo velocemente... Che strano però, solitamente capita l'esatto contrario, ossia che uno o più tasti col tempo si alzino un po' e non il contrario...

ps. bella la bandiera confederata, per caso a casa o in ufficio hai pure una Dodge Charger del 1969?  
 




Io uso: plettro e dita
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar Lucio72, eeeh, il Generale Lee (e la cugina Daisy...), grande serie d'altri tempi Hazzard.

Citazione:
Che strano però, solitamente capita l'esatto contrario, ossia che uno o più tasti col tempo si alzino un po' e non il contrario..


eh, ma infatti la cosa interessante di questo basso è proprio che in vent'anni comunque i tasti siano ancora in ottime condizioni e mai "sputati" dal legno, sui bordi sono levigati e perfetti, e non si vedono nemmeno le tracce del taglio, cosa che su molti strumenti invece è spesso evidente.

i bordi sono piacevolissimi, ed è stata la cosa che più di tutte mi ha fatto sborsare il pecunio al venditore.

la differenza di altezza è evidente anche alla vista (di un occhio maniaco), guardandoli lateralmente da vicino.
le mie due ipotesi sono:

1) levigatura/coronatura fatta male in fabbrica, andando a limare troppo quei due tasti

2) partita di tasti di bassa qualità, e qualcuno era più basso.

come dicevo, l'action è molto bassa, siamo comunque sotto ai 2mm per il Sol al 12° tasto (sui bassi rettificati sto circa ad 1,5mm, con possibilità di scendere un po'), e tolti quei due punti specifici, suona tutto.

vi terrò aggiornati sulle future condizioni del manico, se si muove o meno con il clima differente (ma considerando gli sbalzi di temperatura qua in ufficio, tra aria condizionata e caldo torrido di questi giorni, sta reggendo fin troppo bene).

se vedo che regge e dura nel tempo, sicuramente gli farò qualche lavoretto. sto involontariamente diventando un fanboy di Yamaha   ne ho 4 per casa, su 6 bassi totali...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar Pier_, sfondi una porta aperta.

Nella metà degli anni novanta presi tramite un amico avvocato che stava curando la liquidazione di un negozio per due lire lo Yamaha RBX5, praticamente come il tuo ma PJ, hardware dorato e 5a corda. Made in Korea. Ci ho fatto tutta l'estate di concerti da palco con soddisfazione... nulla da eccepire.

Nel 2015 acquistai per 100 euro spedito lo Yamaha RBX250F, un P fretless corano anch'esso. Su questo ho dovuto cambiare il pickup perchè troppo moscio con un Seymour Duncan, assieme alla circuiteria completa di potenziometri e schermatura totale, un bel lavoro self-made.
Beh, suonava proprio da fretless e pesava niente ma... ho faticato a rivenderlo un paio d'anni dopo per un una cifra ben inferiore a quella spesa nel totale.

A mio giudizio Yamaha ha sempre fatto ottimi entry level, prima dell'arrivo della produzione cinese che ha alzato molto il rapporto P/Q.

Poi ho preso il TRB5II Japan, altra storia e altro pianeta ovviamente... ancora lo rimpiango  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
 
Ultima modifica di antobass il Gio 17 Giu, 2021 19:52, modificato 1 volta in totale 
antobass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
^^^^^

Sto bassetto mi piace, il rosso é un bel colore, e la tastiera mi sembra fatta con un buon palissandro. conoscevo di più il PJ; che all'epoca, primi anni 90, erano ottimi bassi economici.
Certo a confronto di oggi qualche differenza c'è, ma alcuni Yamaha si difendono ancora bene.

È un ottimo marchio, sbaglia poco nelle sue produzioni.
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
darry ha scritto: [Visualizza Messaggio]
^^^^^

 Conoscevo di più il PJ; che all'epoca, primi anni 90, erano ottimi bassi economici.
Certo a confronto di oggi qualche differenza c'è, ma alcuni Yamaha si difendono ancora bene.
È un ottimo marchio, sbaglia poco nelle sue produzioni.


Penso che nell'entry level sia imbattibile, penso che generalmente sia un ottima marca forse da noi sottoquotata. So per certo che in Brasile a parte loro fenderoidi costruiti in loco a varie fasce di livello e prezzo girano moltissimi yamaha.
Secondo me c'è però da andare a cercare bene nel catalogo (giustamente ampio), in base alle possibilità di spesa i modelli più riusciti.

Mi sto accorgendo di una cosa....che dietro allo studio notevole che spesso dà origine a bassi mirabili c'è secondo me un'altrettanta scienza esatta del loro settore marketing. Quando un loro basso è fatto veramente bene e suona veramente bene lo discontinuano. Vedi il TRB PJ, il TRB col Piezo, l'A2,l'RBX John Myung, il BB2000.....
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di gigetto2 il Gio 17 Giu, 2021 21:09, modificato 5 volte in totale 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar gigetto2, devi considerare che Yamaha, come altri marchi del genere, ha semplicemente cambiato ed evoluto la sua produzione seguendo i cambiamenti della musica, adattandosi a come cambiava il mercato.

prendi il TRB: negli anni ci sono state tantissime versioni diverse, anche a distanza di pochi anni, con manico passante, manico avvitato, signature, con posizioni diverse dei pickup, con body leggermente diverso, scala diversa, hardware diverso...
la serie esiste tutt'ora, però mi pare non ci sia più il modello Japan con manico passante, che evidentemente non vendeva.

prendi pure i BB: erano e sono una linea definita dall'estetica, con una decina e passa di modelli diversi, con pickup diversi, hardware diverso, su fasce di prezzo differenti.
negli anni 90 hanno pure utilizzato lo stesso nome per linee diverse, come quelli derivati dal Nathan East con il body meno tondo e più simile al TRB, anche lì con varie fasce di prezzo e pickup diversi.
nei primi 2000 hanno fatto ripartire il design anni 80, ed oggi è tornato molto di moda, vedi anche con il Peter Hook di cui parlavamo altrove.

il Myung era un RBX a 6 corde che hanno dismesso quando lui ha cambiato endorsement, e lì c'è poco da fare.
i contratti sono ben potenti, ed infatti uno come Sheehan invece sono più di trent'anni che è sotto contratto con Yamaha, e continuano a produrre e riprodurre il suo signature (che pure esiste in versioni diverse, seguendo le modifiche che lo stesso Sheehan ha fatto negli anni).

l'A2 vabè... è molto relativo   e comunque è stato in commercio per vent'anni, identico eh... era un modello della serie RBX.

curioso semmai quanto poco sia durato l'Attitude Standard, quello che usa Paolo Costa.

questa è la politica di tutti, eccetto i tre pilastri Fender, Rickenbacker e Music Man; se vai a vedere la produzione di tutti gli altri, è raro che abbiano mantenuto invariati dei modelli da che esistono, o che abbiano proposto mai delle riedizioni per rivangare il passato.

ma poi mi chiedo: citi tutti questi modelli, ma quali hai provato per dire che "suonavano bene"?   di Myung poi ce n'erano due diversi, su fasce di prezzo differenti.

avatar darry, un po' di tempo fa avevo adocchiato un RBX550 o 560, mi pare si chiamasse, di un colore verde metallizzato molto figo, e pure a pochi soldi, ma son stato troppo indeciso ed è andato via  

comunque devo dire che fino ad un annetto fa non avrei mai fatto questo genere di acquisti, ma ultimamente mi sto appassionando più alla suonabilità che non allo strumento come feticcio, come idea.
il Fender Jazz ormai quasi non lo uso più, e questi Yamaha mi sembrano molto più performanti a livello progettuale.

certo, non hanno il fascino vintage dei Fender, ma oggi quando imbraccio l'American Vintage '74, quasi mi sembra un basso obsoleto...  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]
avatar gigetto2, ma ultimamente mi sto appassionando più alla suonabilità che non allo strumento come feticcio, come idea.
il Fender Jazz ormai quasi non lo uso più, e questi Yamaha mi sembrano molto più performanti a livello progettuale.

certo, non hanno il fascino vintage dei Fender, ma oggi quando imbraccio l'American Vintage '74, quasi mi sembra un basso obsoleto...  


Sono d'accordo specialmente con questo punto che ho citato, perché credo che sia effettivamente così.

Yamaha, che anche se si comporta, come si dovrebbe, con l'evoluzione musicale e tecnologica, produce sempre con attenzione alla qualità, seguendo fasce di prezzo come fanno i grandi marchi.

Ammetto anch'io una cosa; se non fosse per il suono ed il fatto che ce l'ho da quasi dieci anni, il Rickenbacker, se tornassi a suonare come prima, dal vivo, ecc., lo avrei sicuramente cambiato con lo Yamaha BBP (provai solo il 5 corde perché Yourmusic solo quello ha in negozio); suono ottimo, costruito benissimo, suonabilità pazzesca.

I Fender ed i Rick, nonostante il loro indubbio fascino e caratteristiche,
 sono effettivamente obsoleti rispetto a Yamaha. A mio parere giusto Music Man si difende ancora bene, essendo anche un progetto effettivamente più recente ed un'evoluzione delle idee di Leo Fender.
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar Pier_,

il basso in ufficio!
O sei il padrone dell'ufficio, o sei un mito.
Anzi, no, sei un mito comunque!!!      
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
duiliobelrtramo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
avatar Pier_,

il basso in ufficio!
O sei il padrone dell'ufficio, o sei un mito.
Anzi, no, sei un mito comunque!!!      


se lo faccio io mi danno un cappello e di mi dicono di continuare a suonare nel marciapiede fuori dall'ufficio e tanti auguri per il nuovo lavoro  
 




Io uso: plettro e dita
 
mromag Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar duiliobelrtramo, magari   riesco a ritagliarmi un po' di tempo durante la pausa pranzo, che tanto il basso elettrico così non si sente e non rompe a nessuno.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar mromag,beh dai almeno a te ti danno un cappello, pensa a quelli che invece gli strappano i capelli.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Ne ho uno identico ma fretless.
Comprato nel 1989/90 non ricordo bene .
I pomelli non sono originali, sono sicuramente di un'altro yamaha serie BB.
Il mio è fretless quindi non ho il problema dei tasti ma ti posso garantire che ,elettronica a parte, è un signor basso. Sia a livello di legni che di hardware in genere.

Paolo
 




Io uso: solo le dita

____________________
« Ai tempi del bebop tutti suonavano velocissimi. Ma a me non è mai piaciuto suonare tutte quelle scale su e giù. Ho sempre cercato di suonare le note più importanti di ogni accordo, per sottolinearle. Sentivo gli altri musicisti suonare tutte quelle scale e quelle note e mai niente che valesse la pena di ricordare. »

Miles Davis
 
pauluccio73 Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar pauluccio73, da quello che ho visto nelle mie ricerche prima di comprarlo, le manopole sono originali, semplicemente ne hanno usate diverse.

ci sono modelli con le manopole cromate, altri con quelle nere con puntino indicatore, altri con queste "radio" stile Gibson con i numeri.

vale anche per gli Yamaha BB di alto livello, tipo il mio BB3000 ha le manopole con i numeri, altri avevano le manopole in metallo color oro come il resto dell'hardware.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Il mio primo basso è stato uno Yamaha RBX270J, in configurazione PJ. Ne ho assolutamente un buon ricordo, non stento a credere che anche il tuo non sia male.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
"Se stai registrando un disco punk e le tue registrazioni durano più di una settimana... Beh, stai sicuramente sbagliando qualcosa!" Steve Albini
 
BassDome Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
mi state facendo venir voglia di metterlo a posto   solo che poi finirei a farci concerti e dovrei trovare un altro basso da tenere in ufficio
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Io la fase feticcio l'ho superata da un pezzo, complice l'età e un po' di disillusione forse.

Suonabilità! Si. Cerco solo quella. Cerco lo strumento che mi renda le cose più facili... o perlomeno che a parità di sforzo mi faccia essere più bravo e più espressivo.

P.S. Io ho un TRB del 97 Japan... bellissimo!
 




Io uso: solo le dita
 
Ciclopo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar Pier_,
cerca un Glarry usato e porta lo Yamaha sui palchi
 




Io uso: plettro e dita
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]
mi state facendo venir voglia di metterlo a posto

Il mio aveva i pomelli neri col puntino.

poi ho deciso che sarebbe stato meglio dargli un' anima.

http://www.gospel.bo.IT/displayimage-17653.html

http://www.gospel.bo.IT/displayimage-17654.html

Paolo
 




Io uso: solo le dita

____________________
« Ai tempi del bebop tutti suonavano velocissimi. Ma a me non è mai piaciuto suonare tutte quelle scale su e giù. Ho sempre cercato di suonare le note più importanti di ogni accordo, per sottolinearle. Sentivo gli altri musicisti suonare tutte quelle scale e quelle note e mai niente che valesse la pena di ricordare. »

Miles Davis
 
pauluccio73 Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Yamaha RBX200 - Piccola Recensione Di Un Bassetto Economico - 
 
avatar pauluccio73, sai che non condivido? così è diventato un "clone fender economico" senz'anima, almeno dal mio punto di vista.

ricorda il Peavey Milestone.

lo preferisco di gran lunga con l'estetica originale, senza battipenna.  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi meglio l'ibanez sr 505 o yamaha btb 1005? glionetto3 Bassi&Co. 12 Dom 26 Dic, 2010 15:29 Leggi gli ultimi Messaggi
stratocastro
No Nuovi Messaggi Consigli Per Un Basso Elettrico...yamaha B... cico80 Bassi&Co. 7 Mar 09 Feb, 2010 16:44 Leggi gli ultimi Messaggi
emag83
No Nuovi Messaggi E' Arrivato Il Bimbo Nuovo! (yamaha BB424) aggo Bassi&Co. 17 Mer 11 Gen, 2012 23:19 Leggi gli ultimi Messaggi
aggo
No Nuovi Messaggi Music man economico: eko, olp, sub...? alabastro Bassi&Co. 101 Ven 14 Ott, 2011 12:15 Leggi gli ultimi Messaggi
ma200360
No Nuovi Messaggi Steinberger Synapse (piccola Recensione) Duca Bassi&Co. 35 Dom 03 Ago, 2014 17:48 Leggi gli ultimi Messaggi
flavioxx
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario