Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 11
Vai a 1, 2, 3 ... 9, 10, 11  Successivo
Vai a pagina   
 
Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Quali sono secondo voi i bassi che hanno un successo magari superiore al loro valore (leggasi moda/marketing) ?
E quali sono invece quei bassi che per qualche strano motivo non hanno avuto un seguito per tanti motivi?

Della seconda categoria ricordo i Bassi Roland se non erro, anni ottanta, strumenti ben fatti economici ma che non sfondarono....e invece della prima nello stesso periodo i Charvel e Charvel/Jackson
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Quando si parla di strumenti sopravvalutati, a me vengono in mente i Fender P Special anni 80 (quello di Duff, insomma), strumenti discreti ma che sull'usato hanno sempre avuto valutazioni spropositate.

Di sottovalutati, secondo me gli Squier delle ultime serie (non affinity), non ne sono possessore, ma ne ho provati un paio in negozio giusto per curiosità, l'anno scorso mi sembra: beh, davvero una sorpresa!! E, purtroppo, quando parli con la gente, nella maggior parte dei casi quando nomini Squier storcono subito la bocca, quando invece le produzioni più recenti hanno elevato la qualità di qualche gradino rispetto al passato.
 




Io uso: solo il plettro

____________________
"Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio" [Cit. Ozzy Osbourne]
 
benzanotto Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Probabilmente la migliore produzione Squier segue tutto il miglioramento qualitativo della fascia bassa asiatica, tanto che oggi abbiamo pure la fascia "ultra-bassa".
In topic, probabilmente tutti i signature e tutti i marchi sono sopravvalutati, nel senso del "paghi anche il nome", e non può che essere così (altrimenti non li farebbero). Io ho avuto un periodo di innamoramento per Ibanez, ma mi è passata a furia di svenderli, praticamente regalarli su mercatino.
 




Io uso: plettro e dita
 
slotmak Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
mah, io credo che "sopravvalutati" siano quasi sempre quegli strumenti che vivono un periodo di moda passeggera, che ad un certo punto vengono (ri)valutati in modo assurdo.

ad esempio: anni fa il boom del Peavey T40, che prima si comprava a due lire perchè pesava una tonnellata e non se lo filava nessuno...
come è scoppiata la moda, boom dei prezzi raddoppiati, annuncio che fioccavano su mercatino...
oggi che è scemata di nuovo, stan fermi là i pochi che ci sono.

io ho trovato sopravvalutatissimi i Cort Artisan ed i G&L Tribute, che pure hanno vissuto il periodo di moda assurdo, e non voglio nemmeno menzionare certi parafango nipponici ossannatissimi per motivi inspiegabili, pur di dire che gli originali americani non fossero all'altezza (altra bella moda, quella di denigrare i prodotti di qualità...), salvo poi arrivare a spendere cifre anche più alte.

top del top furono gli strumenti della BaCh, che fecero faville sui Forum anche se erano porcherie allucinanti...

________

per i sottovalutati, al di là delle varie marche economiche ma ben curate che tutti conosciamo, secondo me ci sono gli Ibanez, vittime da anni di incomprensioni.

per anni ho sentito battute tipo "le Bananez" perchè si narrava che i manici non fossero stabili, o disquisizioni sul fatto che gli endorser fossero tutti musicisti metal...

ho avuto ed ho diversi strumenti di questa marca, da 20 anni non ho mai riscontrato problemi, anzi, la mia chitarra acustica, che risale al lontano 2001, la pagai miseri 280€ ed è ancora un portento, non ha mai avuto problemi di manico e la tengo con action rasoterra e corde 12-53.

vero il problema della rivendibilità, ma dipende pure dai modelli: ho appena venduto un 6 corde in due giorni, ed ho ricevuto 10 contatti tra Mercatino e Facebook nel poco tempo che è stato online (uno addirittura a DUE minuti veri dalla pubblicazione).

molto spesso invece ci sono marche buone che semplicemente vengono filate poco.

___

last but not least, credo che Gibson sia la marca più sottovalutata in assoluto   e lo dico dopo essere arrivato ormai al 5° Gibson (attualmente in casa solo tre, ma prevedo un aumento).
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Ho avuto di tutto e di più e alla fine fra un Alembic costato come una utilitaria, un warwick da 3000 euro, un Laurus da 4000 e un Fender usato da 1000 euro, quella grossa differenza in termini di suono ho fatto fatica a trovarla. Poi possiamo parlare di legni, finiture, suonabilità..ma fra il fender american elite e il sire V9 seconda generazione, registrati nello stesso brano, se non sapessi in quale take li ho usati, io stesso non ne sentirei la differenza.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
E' molto facile: la liuteria quella vera, quella custom vero, che ti fa il basso come dici te con le misure del corpo e del manico che dici tu, l'elettronica e pu come vuoi tu, etc...è SEMPRE sottovalutata....la liuteria "standard" dove non puoi personalizzare nulla o quasi, se non un aspetto estetico di un top e poco altro, è SEMPRE sopravvalutata (nonostante si debbano riconoscere costi di progettazioni e test di anni)....gli strumenti industriali dipende...ibanez assolutamente sottovalutata, fender in generale (casomai escluso il vintage dove entrano regole "diverse"), assolutamente sopravvalutata...dipende...
 




Io uso: solo le dita

____________________
"...Sono fan dei numeri pari e delle scale maggiori..."

"...Che Dio ci scampi dalla scala 35'', dai 5 corde e dalle scale diminuite..."
 
Ultima modifica di Nsoft il Sab 08 Giu, 2019 14:08, modificato 2 volte in totale 
Nsoft Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Io invece, da possessore di Cort Artisan, non lo trovo assolutamente uno strumento sopravvalutato. È molto ben rifinito, ottimi legni, elettronica attiva versatile e completa, buoni i pick up.
Per me è questione di gusti, poi è chiaro che il prezzo lo fa il mercato.
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
bassi sopravvalutati? fender ovviamente, millemila modelli tutti uguali in tutte le fasce di prezzo, per non parlare della speculazione del modelli di vecchie annate, truffe a tutti gli effetti
 




Io uso: solo le dita

____________________
Proudly powered by Ibanez - Meridian - G&L - Jackson - Epiphone - Palmer - Ashdown - Focusrite - Krk - Boss - Digitech - Korg - A.T.S.
 
venom2303 Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
avatar cubano, "sopravvalutato" solo per il mito che si crea intorno. secondo me sono ottimi strumenti, fatti bene, però si creò un "hype" anni fa in cui chiunque doveva averli 'sti bassi, a prescindere, come se fossero la panacea del mondo degli strumenti.

alla fine questi Cort e gli Ibanez "identici" (tipo il Cort B4 e l'Ibanez SR600) sono sullo stesso livello, stessi pickup ed elettronica, qualità identica, cambiano le forme.
eppure i Cort osannatissimi, gli Ibanez mai cagati.

questo per me è "sopravvalutare", cioè creare un mito intorno ad uno strumento come se fosse la cosa migliore mai creata.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Alla fine trovo che alcuni Yamaha siano sottovalutati, non da chi li possiede ma per il fatto che pur valendo più di quanto costano da nuovi da usati sono un affare...

Sottovalutati anche gli Ibanez del 30° e invece trovo sopravvalutati gli Squier ed i Mexico proprio per essere in una fascia di prezzo affollatissima ed essere scelti in virtù del loro marchio. Anche Godin lo trovo un marchio non eccessivamente sulla cresta pur vantando costruzione nordamericana e un prezzo allineato con quello Fender...
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
avatar Pier_, non so se ho provato l’ibanez in questione. Ne ho provati altri, bel suono ma ergonomica mente non mi ci sono trovato. Poi sulla questione mode, quelle vanno e vengono. Io di solito vado controcorrente, o meglio, seguo la moda a personale corrente. Chiaro che se fossi un pro il discorso cambia.
Per me in generale ci sono molti strumenti di liuteria che possono essere o sopravvalutati o sottovalutati a seconda del momento.
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Appunto dipende dai momenti, ricordo che trenta anni fa gli Ibanez erano un pò gli Alembic dei poveri, tutti li volevano per quella loro modernità, il prezzo non esoso, insomma erano l'alternativa agli Headless di allora che oramai avevano fatto il loro tempo. Ricordo anche Gibson e Fender, allora non erano sulla cresta.
Oggi invece siamo in pieno vintagismo e chi più ha blasone più ne metta...
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]
avatar cubano,
alla fine questi Cort e gli Ibanez "identici" (tipo il Cort B4 e l'Ibanez SR600) sono sullo stesso livello, stessi pickup ed elettronica, qualità identica, cambiano le forme.
eppure i Cort osannatissimi, gli Ibanez mai cagati.


io però ho preso un b5 perchè l'sr605 cosatva di piu' nel giro dell'usato...
 




Io uso: plettro e dita
 
ally Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
avatar ally, questo è interessante, soprattutto considerando che sul Forum si è parlato pochissimo di questi Ibanez e tantissimo del Cort.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
avatar Pier_, già, molto strano, comunque confermo che gli ibanez sono sostanzialmente considerati bassi entry level senza particolari pregi ma si fanno suonare molto bene e hanno una buonissima costruzione...
 




Io uso: plettro e dita
 
ally Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
gigetto2 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Alla fine trovo che alcuni Yamaha siano sottovalutati, non da chi li possiede ma per il fatto che pur valendo più di quanto costano da nuovi da usati sono un affare...
...e invece trovo sopravvalutati gli Squier ed i Mexico proprio per essere in una fascia di prezzo affollatissima ed essere scelti in virtù del loro marchio...


Quoto, almeno nell'usato tanti bei Yamaha devono svalutarsi parecchio mentre per ciò che riguarda Fender è una sopravvalutazione che riguarda proprio tutto il marchio.
La Fender fa delle cappellate pazzesche e le vengono perdonate cose che affosserebbero qualsiasi altro marchio (cose come truss-rod sbagliati montati inesorabilmente per anni su determinati modelli e senza che ne venisse mai cambiata la fornitura!).
Quando poi un Fender suona come sarebbe lecito aspettarsi da un prodotto di quella fascia di prezzo allora parte il pistolotto sul feeling irraggiungibile, la menata dello strumento con un'anima, leggendario e unico e altre pallonate fantastiche.
La cosa che amano tutti di Fender è che è lo strumento che più di tutti accomuna milioni di persone nel mondo, della serie; Mal comune mezzo gaudio!  
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Trovo anche che Epiphone, marchio di cui ho ottima considerazione, sia non quotato come dovrebbe, non solo nel classico redivivo Gibson (anche lì mai capita la sovrapposizione, tutta a sfavore di Gibson...) ma anche per il oby, senz'altro nell'economico uno strumento valido più di tanti cessoni anche di prezzo superiore.
Poi c'è il mistero dell'EB addirittura fatto in USA a prezzo di un indonesiano e con fodero rigido, che non riscuote consensi.
Mercato strano che si piramidalizza negli esoterici fenderoidi e in cui, a mio avviso, la gamma media è caotica e spenta.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Se parliamo di rapporto resa/prezzo io ho un eko rosso fiammante da 137 euro che,a parte le dita che lo premono, il suo porco lavoro lo fa
 




Io uso: plettro e dita
 
papettino Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
avatar gigetto2, Epiphone ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e soprattutto, e a differenza di Fender, quando passi da Epiphone a Gibson vedi in modo palese la differenza tra le due produzioni, già solo a livello di costruzione e di feel sullo strumento, ti rendi davvero conto di passare ad uno strumento superiore.

Complice il fatto di avere solo due di produzione: Epiphone asiatica e Gibson USA, mentre Fender ha: Squier, Fender Cinesi, Fender Messicani, Fender Giapponesi e Fender Americani, e che spesso si sovrappongono a livello qualitativo

Gibson paga anche il fatto di alcune leggende che si sono radicate negli anni, come il fatto che sono cupi/scomodi/sbilanciati/poco versatili, e quelli che dicono queste cose spesso manco li hanno nemmeno mai provati o si basano sugli Epiphone.
C'è anche la leggenda metropolitana che siano cari, insomma parliamone, prendo ad esempio i miei due Gibson, l'SG Faded del 2014 all'uscita era a 600/700€ di street price, per uno strumento made in USA compreso di custodia rigida di serie, mentre all'epoca Fender stava già portando i Classic messicani alla soglia dei 1000€ con custodia morbida, mentre a quella cifra oggi non arrivi manco ai Fender Player (che poi sono gli Standard Messicani) che viaggiano intorno agli 800€

Discorso a parte l'EB14 5 corde, che l'ho preso ex demo per 500€, anche qui strumento americano con custodia rigida di serie, cosa c'è a 500€ da lato Fender? gli Squier Classic Vibe che sono ottimi strumenti per carità, ma il paragone è impietoso.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Il mio blog: The Nerd Bass
Link a Campsite

Gibson SG Bass Special Faded
Gibson EB14 5 corde
Fender Precision Classic 50
Fender Precision Player
Harley Benton Enhanced MP-5EB
Epiphone Nikki Sixx Blackbird
Fazley FVB500SB Violin Bass
Gear4Music Roundback Electro Acoustic 4 String Bass
Donner DAB-1 UBAss
 
Duellist Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Di Gibson sui bassi se ne parla poco spesso non bene da chi non li ha quelli che li hanno invvece sono soddisfatti...boh misteri del marketing. Difficili e rari a trovarsi e a provarsi al di fuori da mode tempo e spazio.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
ciao

ottimo thread!
indicare se uno strumento è sopravvalutato o meno è una attività complessa poiché vi sono fattori "modaioli", psicologici, ergonomici e di gusto personale che messi insieme rendono difficile una valutazione oggettiva.

il parallelismo Cort - Ibanez mi fa venire in mente una possibile linea guida:

- bassi nella stessa fascia di prezzo, fatti nella stessa fabbrica, con gli stessi pickup (che hanno molta influenza sul suono) non posso essere troppo diversi; anzi probabilmente sono quasi uguali a livello di qualità.

- gli strumenti "tribute" : es G&L tribute, Squier, devono dare l'impressione di avere un basso simile a quello "vero" ma ti devono anche far desiderare di acquistare l'upgrade; quindi stessa elettronica nel g&l (credo), pickup ceramici per gli squier (che suonano forte in negozio e sono brillanti)
gli strumenti tribute devono "mimare" il suono dello strumento originale ma non in tutto per tutto.
anche qui sarebbe interessante capire dove sono fabbricati, se la fabbrica è la stessa è probabile che i legni (nonostante la qualità inferiore) non siano TREMENDAMENTE inferiori.

insomma...pippe mentali in quantità!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di DieguzBass il Mar 11 Giu, 2019 10:54, modificato 1 volta in totale 
DieguzBass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
avatar DieguzBass, diciamo che quando si parla di strumenti economici e di sottomarche le differenze principali le senti nell'hardware.

se giri una meccanica di uno Squier e quella di un Fender senti la differenza, così come cambia la lega del metallo utilizzata.

sono tutte cose che ovviamente abbattono i costi e permettono di vendere gli strumenti a prezzi più bassi, anche se poi a conti fatti il procedimento è più o meno lo stesso, sempre catena di montaggio, pochissimo intervento umano ed "ispezione qualitativa" che vale e non vale.

avatar gigetto2, guarda, quello che ho capito negli anni è che la gente parla tanto senza conoscere, soprattutto se può denigrare.

quante volte è capitato di sentire gente dire che "il Rickenbacker si suona solo col plettro"?

considerando la difficilissima reperibilità di quel basso, il fatto che sia uno degli strumenti più famosi ed usati dagli anni 60 ad oggi, quanti di quelli che sostengono questa affermazione hanno davvero avuto, provato e suonato un Rickenbacker?

poi sentiamo uno come Guy Pratt dire che il Precision si può suonare solo col plettro, perchè non ha "la punta" e che invece il Jazz va suonato con le dita, e che gli diciamo a Guy Pratt? (senza considerare che è uno che ha messo gli EMG attivi negli anni 80 su un Fender Jazz burgundy degli anni 60 appartenuto ad Entwistle... eppure ci ha registrato la storia della musica).

quello su cui concordo quando si parla dei Gibson è il discorso ergonomia: sono totalmente diversi dai Fender e dalle ergonomie cui siamo più abituati, non sono facili da tenere "alti" a tracolla perché hanno un tipo di design che non lo permettono (pena il trovarsi i primi tasti troppo lontani), e molto spesso sono soggetti a sbilanciamento (anche se in realtà mi è capitato solo con l'SG).

io tutti i Gibson li tengo ad altezza anca, tendenzialmente più sulla coscia, perchè altrimenti sono insuonabili.

i Fender invece li tengo "sulla pancia", perchè altrimenti li trovo scomodi.

sono design diversi, ma una volta capito questo, passa la paura.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Fra gli sottovalutati:
* SD by Ibanez, ne ho sistemati due (esteticamente Garywillizati..), messo un humbuker Bartolini al ponte e tappato con la rump l'altro buco, elettronica passiva (e usavo una attiva esterna); pagato più il pick up del basso completo.., ma con una spesa complessiva di poco più di 200 €uro ho uno strumento che suona bene, fa la sua figura (ho visto che le linee dolci degli Ibanez con il colore chiaro del legno sono apprezzate dal pubblico femminile), e non mi creava ansie da furto o danneggiamento come altri bassi
* alcuni pregevoli strumenti di liuteria "nostrana" (mi viene da dire Manne, per amicizia e perché ne ho uno da una trentina d'anni, costato allora una bella cifra, suona da paura, non lo venderei per nulla al mondo, ma se lo vendessi ne ricaverei certo molto poco)
Gli sopravvalutati:
* molti (non tutti) Fender USA, sopratutto custom shop e relic; ottimi strumenti, ma i veri anni '60/'70 sono tutt'altra cosa, e per le cifre che girano mi chiedo se il gioco valga la candela (ho avuto modo di provare vecchi Squier giapponesi che costavano 1/10 sul mercato, ma come minimo allo stesso livello di suono e suonabilità di certi "relic")
 




 
civico117 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
Tread molto interessante... dico la mia.

Uno strumento sicuramente sottovalutato è l'Ibanez SDGR in tutte le declinazioni dal 6 in su. Possiedo l'SR600 ed è un basso veramente versatile e con sonorità timbriche interessanti, il peso leggero e l'ergonomia del body ne fanno uno strumento che in pochi possono giudicare "sgradevole".
Tanto per capirci... se dovessi avere sempre con me un basso per tutte le occasioni sarebbe l'Ibanez.

Considero invece sopravvalutato i simil-Fender della SX. Ce l'avete menata un casino qui nel Forum che dovevano sembrare chissà che ma alla fine erano al pari di uno Squier. Erano talmente ottimi che adesso si trovano usati per meno di 100 euro...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
 
antobass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Bassi Sopravvalutati E Sottovalutati 
 
I bassi di liuteria, i vari fenderoidi, sono una storia a se...Ossia spesso e volentieri da nuovi sono pariprezzo agli originali, migliori ma anche un osso da morto nel momento in cui li si va a rivendere. Ho visto in un negozio della mia zona  per caso un bel basso di liuteria venduto come ex demo, probabilmente con qualche annetto sulle spalle e lì è e lì sta da qualche tempo, a un prezzo inferiore al Mexico.
Sottovalutati e sopravvalutati dipende da troppi fattori nessuno totalmente raziocinante. Ad esempio il prezzo degli Steinberger che tiene assai, e il prezzo dei nuovi spirit sempre più rari che sale piano piano portandosi su quel che è l'usato che poi si vende...permettetemi giocattolino che vale quel che costa ma alla fine è troppo particolare per essere un basso per tutti eppure è ancora baciato da un alone di mito che non è certo nel suono gracile e non sgradevole dei suoi HB primoprezzo....
Quanto sia Marketing non so so solo e noto che i dealer più importanti preferiscono marche magari esoteriche e costose come bandiera del negozio mentre una ditta seria come Yamaha non faccia bandiera per nessuno se non per il negozietto che di tanto in tanto li tiene nuovi perchè sa che prima o poi li vende così come i Fender o i Cort...
Curioso vedere su Ebay i prezzi che invece sono totalmente difformi da quelli europei sugli usati (spedizione a parte) segno che lì il mercato è totalmente differente.
Prendere un basso sottovalutato, (ma da chi? ossia chi decide che qualcosa sia ottimo, mediocre pessimo ecc....)può essere anche un'occasione di risparmio.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 11
Vai a 1, 2, 3 ... 9, 10, 11  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Consigli sul mio parco bassi... Marco Di Marzio Bassi&Co. 70 Ven 13 Ott, 2006 09:42 Leggi gli ultimi Messaggi
Fagyo
No Nuovi Messaggi Il Poggiadito nei bassi Fender BeLo Bassi&Co. 43 Lun 26 Mar, 2007 18:09 Leggi gli ultimi Messaggi
gion
Quest'Argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i Messaggi. Riviste di bassi e chitarre maribyredivivus Mari By Redivivus 25 Ven 21 Set, 2007 11:10 Leggi gli ultimi Messaggi
maribyredivivus
No Nuovi Messaggi Reggichitarre/bassi; circuito Le Affinità Bassistiche 7 Gio 02 Ott, 2008 17:11 Leggi gli ultimi Messaggi
Lonewolf10
No Nuovi Messaggi Posizione PU nei bassi JJ: mi dite quelle ... Gianni Bassi&Co. 37 Sab 25 Lug, 2009 12:22 Leggi gli ultimi Messaggi
gozer
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario