Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 2 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Epiphone Thunderbird Vintage Pro
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Lucio72, mah boh, io delle 45-105 non le considero corde ad alta tensione, sono lo standard  

non ci ho usato delle 55 accordate in Mi, e tra l'altro tirano quanto quelle che monta di serie.

i problemi, secondo me, erano due:

1) legno troppo morbido

2) viti cortissime, molto meno di quelle di un ponte qualsiasi


avevo anche pensato banalmente di cambiare viti, ma purtroppo hanno una testa particolare, molto grande, e sarebbe stato difficile trovarne di simili.

le Super Steps mai provate, non pensavo tirassero così tanto    tu in genere che corde usi? giusto per capirci quando si parla di tensione elevata o meno
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
^^^
sui 4 corde solitamente uso le D'Addario Pro Steels 40-95, oppure le Sadowsky acciaio Blue Label 40-100.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Lucio72, eh allora ci sta, quelle son leggerine. le Pro Steel poi hanno una tensione veramente minima.
pensa che sul Jazz AV74 le 45-100 mi portavano i truss rod tutto allentato, con pochissimo rilascio. dovetti mettere le nickel, stessa scalatura, per poter avere un minimo di gioco.

delle 45-105 standard ti sembreranno durissime. mi ricordo il periodo in cui usavo le 30-90, e provai un basso con le 45-105, mi sembravano insuonabili.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Pier_,
c'è poco da fare, la scelta delle corde è di quanto più personale ci possa essere.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
Ultimamente sono arrapatissimo dai bassi con forme diciamo meno convenzionali, e questo T-Bird è uno dei papabili, ma ora sono un po' intimorito da questo problema segnalato da Pier.
Se il legno del body è molto tenero, non credo possa trattarsi di un caso isolato: teoricamente i legni devono rientrare in parametri standard di selezione. sbaglio?

c'è da dire che strumenti tipo il T-bird, oppure il phoenix di LTD, o lo STream sempre di LTD, per finire con l'Ultra bass di Schecter (che trovo golosissimo) non si trovano praticamente da nessuna parte. Persino il mio negoziante di fiducia si è sbilanciato dicendomi: "la gente media vuole le forme classiche, se mi metto in casa forme strane mi restano in stock anche per anni".
secondo voi esagera o ha ragione?
 




Io uso: plettro e dita
 
Pneumologic Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
Ciao, possiedo il basso in questione con montate delle DR sunbeams 45-105. Nessun problema. Il legno del body non mi pare  così  morbido e le viti in questione sono serrate molto bene, non danno l'impressione di poter cedere facilmente. Forse hai preso un esmplare sfortunato o magari c'è stato qualcuno che ha fatto un intervento poco felice su quello stoppacorde.?
 




Io uso: solo le dita
 
marcoroby Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
marcoroby ha scritto:  
o magari c'è stato qualcuno che ha fatto un intervento poco felice su quello stoppacorde.?


Il basso era nuovo di zecca.

È pur sempre roba fatta in Cina.
A me possono fare tutti i discorsi che vogliono; ma la qualità della roba fatta lì è bassa; altrimenti non costerebbe così.
Anzi, costa pure troppo.
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
^^^
allora, premetto che non conosco l'Epiphone in quanto come strumento non mi interessa, ma circa il discorso made in Cina = qualità bassa sono d'accordo fino ad un certo punto.

Nel senso che è sempre valido il discorso che nessuno a questo mondo ti regala niente.

Mio caso: ho comprato un Dingwall cinese: ebbene la qualità è veramente eccelsa, tastatura che non ha nulla da invidiare ad altri bassi che costano X volte tanto (in mio possesso), ecc.

Ma parliamo di un basso che costa X volte tanto l'Epiphone.

Sei disposto a spendere? Loro ti costruiscono l'eccellenza.

Vai al risparmio? Spera che non ti arrivi un esemplare fallato.

Pneumologic ha scritto:  
Persino il mio negoziante di fiducia si è sbilanciato dicendomi: "la gente media vuole le forme classiche, se mi metto in casa forme strane mi restano in stock anche per anni".
secondo voi esagera o ha ragione?

Dipende dal suo giro di affari, in particolare dalla clientela che si è fatto negli anni. Ad esempio il negozio che frequento di solito (Your Music a Roma) tratta tranquillamente bassi con le forme "strane". Ma è chiaro che il suo core business è focalizzato su Fender e simili. C'è poco da fare, la stragrande maggioranza della gente cerca le forme canoniche sia che si tratti di roba economica o costosa.
YM  fin da subito (metà anni'80) si è distinto per trattare marchi a 360° ed ha un enorme giro variegato di clientela, magari un altro negozio più piccolo se espone che so un BC Rich anni'80, oppure un ESP di oggi potrebbe tenerselo sul groppone per diversi mesi, se non anni.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Ultima modifica di Lucio72 il Sab 16 Set, 2023 12:38, modificato 1 volta in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
Lucio72 ha scritto:  
^^^un Dingwall cinese: ebbene la qualità è veramente eccelsa,


Certo; ma costa come se lo facessero in Europa o forse poco meno, perché la richiesta di qualità su quel marchio è alta.

P.S.: dopo che mi è passato in mano un Gibson r0ecente, non credo proprio che rientrerà mai a casa uno. Non hanno proprio più interesse per i bassi, a mio parere. E sfruttano Epiphone per far uscire ogni tanto qualcosa.

P.P.S.: un mio amico negoziante di Genova, un negozio piccolo, non se li prende questi marchi; non li vende proprio.
Anzi, per questioni contrattuali con Fender, si lamentava che è costretto a prendersi modelli tipo il Mustang, che gli rimane sul groppone per mesi, se va vene, prima che gli arriva uno che glielo compra, pensa un pò gli Epiphone.
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Pier_, uuuuh, bello il T bird vintage della Epiphone, me lo sarei preso anch'io un giorno se non avesse avuto il manico con misure da jazz... mi spiace però per il ponte  

Da quasi un mese mi sono preso il fratello non gemello (l'Epiphone embassy, ha gli stessi pick up nella stessa posizione), che condivide la tipologia di ponte e non ho avuto problemi  
 




Io uso: solo le dita
 
Misu00 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
darry ha scritto:  
Certo; ma costa come se lo facessero in Europa o forse poco meno, perché la richiesta di qualità su quel marchio è alta.

Appunto, torniamo quindi al discorso che nessuno ti regala niente. Il "Made in" è relativo.

darry ha scritto:  
...per questioni contrattuali con Fender, si lamentava che è costretto a prendersi modelli tipo il Mustang, che gli rimane sul groppone per mesi

Non ho dubbi, sopratutto se poi si ritrovano i poli dei pickup disallineati di 1/2 cm rispetto alle corde...

Tornando IT, in un certo senso, ho visto da YM il Thunderbird versione del Dr. D. D'Mone (dell'Institute for Bass Guitar Solutions) ed è veramente bello! Certo, non costa come l'Epiphone...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Ultima modifica di Lucio72 il Sab 16 Set, 2023 17:20, modificato 1 volta in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar darry, il Tbird in questione è un modello top di gamma di Epiphone, fatto in Asia come il Casady, parliamo di strumenti comunque da 700€ circa, non sono "strumenti economici".

premetto pure che ho preso la Firebird, stessa serie, che è spettacolare, ho da vent'anni una G400 che non mi ha mai dato il minimo problema, ed attualmente una Masterbilt Olympic acustica (ne avevo due, una venduta) impeccabile.

su nessuno di questi strumenti ho mai avuto problemi, ho sempre trovato tastature fatte bene, materiali ottimi, elettroniche pulite e funzionanti.

generalizzare non lo farei mai, proprio perchè per esperienza anche duratura (la G400 l'ho acquistata nel 2003, ancora la suono, le acustiche le uso per serate chitarra-voce da ormai un paio d'anni, prese usate con qualche annetto sulle spalle) ti posso dire che Epiphone fa strumenti di tutto rispetto, e come tutti, anche in base alle fasce di prezzo.

la SG più economica, con manico avvitato e finiture spartane è sicuramente meno affidabile della G400, così come una Squier Affinity è meno affidabile di una Classic Vibe.

per dirti, ho messo a posto tre Telecaster Standard (Squier), e su tutte si è rotta qualche meccanica, perchè il materiale con cui sono fatte è terrificante, e si spezza la giuntura tra l'alberino ed il corpo.
è successo giorni fa anche ad un amico liutaio.
senza contare le viti delle sellette che si svitano da sole, i potenziometri che si rompono, i tasti che si consumano solo a guardarli...

ho dal 2013 una Strato CV, che uso spesso, e che ha ancora i tasti in ottime condizioni (dieci anni son tanti eh, su una chitarra soprattutto, perchè i cantini scavano tanto), le meccaniche perfette, il ponte mobile che non ha mai dato problemi.
la Tele CV la uso regolarmente per serate mie o prestandola al chitarrista di un altro mio gruppo, e regge qualsiasi abuso fisico che ne possiamo fare suonando in maniera aggressiva.

il caso del mio Thunderbird credo che sia relativamente isolato, e legato ad una scelta sfortunata del legno.

in questi ultimi giorni mi sono un po' informato per bene, ed ho ottenuto queste info:

1) un mio amico (Paolone sul Forum) ha due amici in zona che hanno avuto la stessa esperienza su due diversi Vintage Pro. uno dei due, siccome il basso gli piaceva, ha risolto portandolo dal liutaio per farlo mettere a posto, ed ora va sereno. l'altro non lo ha più.

2) su Talkbass ho letto che il peso di questo basso varia moltissimo, ci sono esemplari da poco più di 3kg (come il mio) ed esemplari di oltre 4kg. questo sicuramente incide.
il mogano del mio era chiaramente "morbido" e reggeva poco le viti, purtroppo può capitare anche su strumenti costosi.

3) questo tipo di problema pare fosse presente anche sui Gibson degli anni 60, quando avevano ancora il ponte in due pezzi. non avevo pensato mai ad informarmi sui Gibson, giustamente  


per il resto ti posso dire che il mio esemplare era impeccabile in tutto, tastatura, finiture, elettronica, non c'era mezza sbavatura, mezza saldatura fatta male, ed infatti spero vivamente che mi ricontattino da Essemusic proponendomene un altro, appena gli arriva  

PPS: ti porto un esempio interessante

il mio chitarrista ha da tantissimi anni una chitarra acustica Fender piuttosto economica, una di quelle da 300€ nuova, con cui suonava tutti i santi giorni per ore, ci ha fatto serate in ogni dove, più "falò" e feste varie a cazzeggio, e negli ultimi cinque anni ci abbiamo fatto un sacco di serate con i nostri gruppi.

quella chitarra, nonostante tutto, è ancora in ottime condizioni, gliela metto a posto io quando ha bisogno di cambi corda, e tolto il fatto che aveva il ponticello un po' "affilato" che causava prematura rottura delle corde (l'ho smussato leggermente, e non ha più rotto una corda), per il resto regge il setup, e non devo toccare il truss rod da anni.

invece un anno fa si è comprato una Yamaha (nuova) da oltre 600€ (non ricordo il modello, purtroppo 'ste acustiche si chiamano con i codici e cambiano ogni anno il catalogo), con legni più belli, sistema di amplificazione migliore, una chitarra sulla carta pazzesca, di una marca affidabilissima.

bene, dopo un anno i primi tre tasti sono già consumati sotto ai cantini, tanto che frustano da morire e fanno "effetto sitar". è stata suonata niente rispetto alla Fender...

probabilmente Yamaha su questa chitarra ha economizzato sulla lega dei tasti, pur essendo un modello buono, con legni massello.

la fender da due lire, tutta in laminato, con finiture più approssimative, ha dei tasti migliori, e sabato sera ci ha salvati perchè la Yamaha frustava troppo ed i cantini erano stoppati sui primi tre tasti, con un solco invidiabile sotto le corde.

la mia Epiphone G400, che ho usato tantissimo soprattutto nei primi anni di studio (è stata la mia prima elettrica), è stata rettificata intorno al 2015 per usura, e dal 2015, seppur suonata meno, non mostra problemi.

il materiale dei tasti sulla chitarra è molto più importante che sul basso, perchè i cantini scavano da morire, e se spendo 600/700€ per una chitarra buona, e dopo un anno, senza nemmeno averla suonata troppo, devo rettificarla, non è il massimo.

direi quindi di non generalizzare mai, perchè non è il paese di produzione che incide, ma lo standard qualitativo che impone la ditta: ogni marca ha linee di produzione diverse, con costi diversi, su cui ha degli standard diversi di qualità.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
Pier_ ha scritto:  
il Tbird in questione è un modello top di gamma di Epiphone, fatto in Asia come il Casady, parliamo di strumenti comunque da 700€ circa, non sono "strumenti economici".
...
il caso del mio Thunderbird credo che sia relativamente isolato, e legato ad una scelta sfortunata del legno.

in questi ultimi giorni mi sono un po' informato per bene, ed ho ottenuto queste info:

1) un mio amico (Paolone sul Forum) ha due amici in zona che hanno avuto la stessa esperienza su due diversi Vintage Pro. uno dei due, siccome il basso gli piaceva, ha risolto portandolo dal liutaio per farlo mettere a posto, ed ora va sereno. l'altro non lo ha più.

2) su Talkbass ho letto che il peso di questo basso varia moltissimo, ci sono esemplari da poco più di 3kg (come il mio) ed esemplari di oltre 4kg. questo sicuramente incide.
il mogano del mio era chiaramente "morbido" e reggeva poco le viti, purtroppo può capitare anche su strumenti costosi...

avatar Pier_, sono ovviamente d'accordo che uno strumento da 700€ di certo non è economico, ma appunto per questo l'episodio a te accaduto non doveva succedere.

Parli di episodio isolato, ma dopo riferisci di altri due episodi occorsi a conoscenti del tuo amico, se leggo bene.

La scelta sfortunata del legno per me ci stà, ma è chiaro che anche in fase di progettazione sono state scelte viti di non opportune dimensioni: hai provato ad esempio a smontare un ponte Music Man? E mi riferisco alle due viti laterali per la quali serve una chiave in pollici: di diametro più che adeguato ed inserite ciascuna in una boccola metallica filettata  

Circa il fatto che possa succedere anche su strumenti costosi, sì potrebbe succedere, ma da uno strumento da qualche migliaio di euro mi aspetto che sia stata fatta una selezione dei legni da usare.

Insomma è giusto non generalizzare, e sul "made in" mi sono già espresso, ma mi viene da pensare, dalla tua esperienza e di altri, che sull'Epiphone la progettazione non è stata delle migliori.

Piuttosto, ma un Gibson usato no? Ce ne è uno a Roma a poco più di 1000€...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Ultima modifica di Lucio72 il Lun 18 Set, 2023 17:56, modificato 1 volta in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Lucio72, no ma infatti dicevo "relativamente" isolato, perchè rispetto ai centinaia di utenti su Talkbass che ne parlano e ne sono felici possessori, non ce n'è nemmeno uno che abbia avuto questo problema, ma alcuni mi hanno rimandato a ricerche relative ai vecchi Gibson.

le viti son la cosa che mi ha stupito di più, troppo corte per un ponte del genere, e mi fa strano perchè non mi sembra il tipo di cosa che possa spostare davvero il costo dello strumento, considerando che hanno una testa molto particolare, fatta apposta per quel ponte.

però appunto, se su tanti esemplari non succede, e non è un problema costante, nel mio caso penso proprio che la "causa" sia il legno.

Citazione:

Piuttosto, ma un Gibson usato no? Ce ne è uno a Roma a poco più di 1000€...


eh, son strumenti diversi. di Gibson ne ho avuti tre, e gira e rigira mi stancano per vari motivi soprattutto legati al suono.

i pickup ceramici sono più chiusi e compressi, mentre questi dell'Epiphone sono degli humbucker un po' più aperti (alnico) e coprono un range di frequenze diverso.

per altro, a livello "fisico", il manico mi è piaciuto di più perchè è più grosso di profilo (quello dei Gibson è uno dei manici più sottili che abbia mai avuto per le mani, ed a me i manici sottili di profilo stancano molto le dita della sinistra), ho trovato un bilanciamento migliore a tracolla (eccettuati i Tbird 2012/2013, dove avevano spostato il bottone di serie in una posizione che li rendeva bilanciatissimi) ed in generale più affinità.

quello a Roma poi è un "anniversary" con l'orrendo intarsio al 12° tasto, in aggiunta alle altre problematiche dei Tbird "non 2012".

è un tipo di strumento che conosco molto bene, ormai so cosa puntare
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
Pier_ ha scritto:  
[...]
spero che per loro sia semplice segnalare il problema ad Epiphone, e non rimetterci, e spero che facciano un check sul modello nero che hanno in stock
è un peccato pensare che uno strumento così bello e curato nei dettagli pecchi su una cosa così importante come le viti del ponte.

mi ha impressionato vedere 'ste vitine di pochi centimetri usate per fermare uno stoppacorde del genere... [...]


Pensa che ho avuto (a quanto capisco) il medesimo problema...proprio quest'estate, e ho avuto un esemplare nero preso da Esse!
A scanso d'equivoci, ribadisco l'estrema disponibilità e gentilezza del negozio e di tutto il personale! Penso sia sfiga, o semplice calo qualitativo del produttore...
Basso preso nuovo, non è rimasto accordato (con le corde di serie) per mezza giornata. Risultato: lo stoptail è finito letteralmente fuori asse, la trazione delle corde (ripeto: di serie) ha fatto si che le misere viti si siano sollevate, "scivolando" verso il manico e lacerando il legno del body.

Non ricordo come si possano postare le foto, in caso ho ancora quelle che ho fatto per segnalare il problema al negozio.

Inutile dire che Epiphone non vedrà più un soldo da me  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar James_, un vero peccato, guarda! che poi a me gli strumenti Epiphone piacciono molto, ho una G400, una Firebird (presa da Essemusic praticamente assieme al Thunderbird) ed una Mastebilt Olympic acustica.
ho avuto due Jack Casady, sempre perfetti.

resto dell'idea che il problema alla base siano le viti troppo corte.

per postare le foto, puoi caricarle su un hosting tipo postimage o su google Foto, e mettere qua il link. anche dropbox eccetera, quello che preferisci.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
James_ ha scritto:  
Inutile dire che Epiphone non vedrà più un soldo da me

Meno male che la prendi a ridere, a me avrebbe fatto girare i cosidetti...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Pier_,
ma guarda, sono rimasto molto deluso. In passato, andai vicinissimo a prendere un Tbird Classic (quello coi pu Gibson, per capirci), e rimandai il Vintage Pro. Li provai in negozio in diverse occasioni, e li trovai ben fatti e ben suonanti. Optai per un Gibson che, all'epoca, costava nuovo 1800€, per altri motivi...ma quegli Epiphone erano usciti bene.

Questo mi ha lasciato veramente l'amaro in bocca, così come mi ha deluso uno Squier Classic Vibe 1-2 anni fa. Sarà un caso, o forse no, ma entrambi erano già produzione Indonesia...

Allego due foto di come il ponte risultò dopo, boh, 13 ore di standby in casa  

https://photos.app.goo.gl/ygtnR9ts6XG9qHaT6

https://photos.app.goo.gl/5WYSqpKkb9EYoQa3A


avatar Lucio72,
beh, non avevo molto da farci, in fin dei conti...il negozio è stato comprensivo e ha risolto subito la questione (ho rimandato indietro il basso difettato e ho preso un altro strumento). Tecnicamente, non ho perso niente...se non la voglia di comprare Epiphone. E questo va a discapito del marchio, mica mio  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
Ultima modifica di Lucio72 il Mar 03 Ott, 2023 21:25, modificato 4 volte in totale 
Modificato da Lucio72, Mar 03 Ott, 2023 21:25: NON quotare per intero un messaggio precedente
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar James_,
per carità, come si suol dire: "Gente serena, Ciel aiuta".


ps. mi permetto di ricordarti che non è consentito il quote per intero di messaggi precedenti: o fai il quote di parte del messaggio oppure clicchi sull'avatar di chi vuoi rispondere.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar James_, eh, pure peggio che sul mio! a me si intravvedevano appena le viti sotto, non si era spostato così tanto, anche dopo due settimane fermo accordato.

un vero peccato, perchè dopo tre Gibson, finalmente avevo trovato un Tbird con meno rogne di regolazioni e (s)bilanciamento.

tra l'altro mi sa che questo che hai preso tu è quello che avevano in stock quando ho fatto io la restituzione; mi dissero che non avevano altri sunburst, ma solo un esemplare nero.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
^^^^^
Due su due, non è quasi più un caso; è proprio un errore progettuale dei componenti e dei materiali; e secondo me, anche ricerca estrema del risparmio.
Non ti può andare sempre bene (alla fabbrica Epiphone).
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
^^^
...io ho lo stesso tipo di ponte sull'embassy e dopo tre cambi corde in poco più di un mese (per provare varie tipologie) non si è mosso nulla, e le fender lisce non sono proprio a bassa tensione  

Mi stuzzicate la curiosità, la prossima volta provo a smontare per vedere quanto son lunghe le viti  
 




Io uso: solo le dita
 
Misu00 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
^^^
credo che sia chiaro trattasi di un errore progettuale. che magari un buon liutaio inserendo delle boccole metalliche nelle sedi delle viti (possibilmente di dimesnsioni maggiori) potrebbe risolvere al volo (non so quante volte l'ho scritto...).

Non posso che concordare con Darry, ti potrebbe andare bene come che male: l'economicità non sempre premia.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
avatar Lucio72,
Pardon, si, avevo dimenticato la regola del quote - avevo tagliato il messaggio di Pier.
Mah, sereno, in realtà mi era dispiaciuto. Avevo preso lo strumento per GAS, "voglia di Thunderbird" (di nuovo), non ne avevo necessità. In un certo senso, mi è andata meglio così: ho preso un altro strumento, che ho rivenduto in modo da riavere la cifra. Un giochino finito in parità, mi serva da lezione.

In merito anche ai messaggi seguenti, penso sia questione di economicità, più che di progettualità: quel tipo di ponte lo hanno usato anche nei 60s, e non ha difetti che il 3 point in voga dagli 80s ha.
Se però il legno su cui lo pianti da cag*re, non c'è vite che tenga: cede il legno, non la vita. E io di certo non mi metto a carotare il body, per infilarci due tondini di faggio (p.es), per poi ripiantare le viti. Su un basso nuovo.

Ah, non ho gradito neanche la tastiera di laurel. Apprezzo il pau ferro, accetto altre alternative, ma sto laurel per me va bene per giocarci a shangai, o farci dei battiscopa. Mi sembra un ripiego economico, e stop.

avatar Pier_,
Il mio era INUTILIZZABILE. E intendo sul brevissimo tempo, del tipo che:
- accordai il sol
- passai al re
- arrivato al la, il sol aveva già perso 1 tono...si sentivano l'hardware cedere stile Titanic colare a picco, nella scena in cui sta per spezzarsi a mezzo  

Non so quando lo prendesti tu, io feci il tutto verso fine luglio. Peccato, perchè le parti cromate e il ponte 2 pezzi li preferisco al nero/3 point dello std.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Epiphone Thunderbird Vintage Pro 
 
James_ ha scritto:  
In merito anche ai messaggi seguenti, penso sia questione di economicità, più che di progettualità: quel tipo di ponte lo hanno usato anche nei 60s, e non ha difetti che il 3 point in voga dagli 80s ha.
Se però il legno su cui lo pianti da cag*re, non c'è vite che tenga: cede il legno, non la vita. E io di certo non mi metto a carotare il body, per infilarci due tondini di faggio (p.es), per poi ripiantare le viti. Su un basso nuovo.

L'errore progettuale sta appunto nell'avere scelto delle vitine piccole, per di più senza avere pensato di usare delle boccole metalliche (vista la scelta di usare legni di merda per risparmiare).

Certo che hai fatto benissimo a restituire il basso senza effettuare interventi a posteriori.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 2 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario