Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 9 di 9
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
 
I Legni Del Body Cambiano Il Suono?
I legni del body cambiano il suono?

NON percettibile
POCO percettibile
Percettibile

Guarda i risultati
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Lucio72, Gli Alembic montano il doppio truss su tutti i modelli.  Proprio per evitare l’effetto torsione, consigliano di tirare le barre con la medesima tensione.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Scusate l'assenza...
Dunque, conscio che ampli, ambiente, corde e condizione delle stesse incidono sul suono, la mia impressione è che anche in strumenti come i Fender, industria bassistica per eccellenza, i legni contribuiscono al suono finale. Tutto per me incide. Se no non mi spiego perché ci sono bassi che con elettronica identica suonano diversamente. In questo senso comprendo il lavoro e le scelte di certi liutai. E giustifico il prezzo di certi strumenti. Poi c'è chi se ne approfitta, e spara cifre assurde. Ma questo succede anche col vintage. Pippe mentali ce ne facciamo tante. Questo include le mode, per cui ora vanno i Fender, ieri i bassi di liuteria, domani i bassi ecologici... Io farei fare il loro lavoro ai liutai, ai tecnici, e mi concentrerei sul nostro. Mi piace il suono di un fodera e posso permettermelo. Perché no? Navigo nell'oro ma come suona il mio cort...
Va bene. Ma lasciamo dire ai liutai se è vero che il legno fa il suono. Magari facciamocelo spiegare.
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Alexce69, eh beh hai detto cotica direbbe jacker !  se gli alembic erano sono e restano gli alembic   sarà mica  per caso.  da giovane  non so se  ho  consumato più pagine di posrtalmarket o di alembic



cubano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Tutto per me incide..



fuor di dubbio...bisogna capire se qualcosa  incide e  in che percentuale  incide
 io sono convinto che anche  la vernice  incida, magari solo per  2%
come quando dicono:  il mirtillo fa bene  alla vista  o l'aglio fa bene alla pressione ateriosoa...quanto, 8 kg al giorno o  1gr  per avere  effetti terapeutici?
se  non si  mette un numero  non   significa  nulla. la ricerca  non è scienza.

Citazione:
Ma lasciamo dire ai liutai se è vero che il legno fa il suono


e mica  abbiamo bisogno che  un liutaio ci convinca di quello che   secoli  ci hanno dimostrato...
qui parliamo di solid body completamente elettrici. mica di  tavole armoniche o della cassa aiarmonica  un violoncello o di un  pianoforte, non dimentichiamolo.
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di maceric il Mar 30 Giu, 2020 21:51, modificato 3 volte in totale 
maceric Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Alexce69,
non lo devi dire a me, ma a Gigetto2 chè gli prendono i dubbi  

Comunque, il doppio truss rod è un sistema che a me non piace, preferisco di gran lunga, ad esempio, Ken Smith che anche sui manici a 6 corde monta singolo truss-rod e barre di carbonio come rinforzo: su due KS che ho avuto in passato, una volta regolato il manico sono stato a posto per anni  
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lucio72 il Mar 30 Giu, 2020 22:29, modificato 3 volte in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Lucio72, ma il tuo SB-1000 vintage che fine ha fatto? Chi devo stalkerare per impossessarmene?
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Canzone di oggi
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Lucio72,si, infatti volevo rispondere a Guido, ma sei finito in mezzo tu .
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Fu-V,
andiamo paurosamente OT, comunque: non ne ho la più pallida idea...
L'ho dato in permuta diversi mesi fa in negozio e poi è stato rivenduto quasi istantaneamente.

Fine OT
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lucio72 il Mer 01 Lug, 2020 01:33, modificato 1 volta in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
cubano ha scritto:  
Se no non mi spiego perché ci sono bassi che con elettronica identica suonano diversamente.


Questa è una cosa che a me personalmente NON è mai capitata. In ormai #200 post, un paio di persone hanno affermato ciò che dici tu, altre, come me e Pier_ (cito Pier_ perchè ha postato una prova pratica recente pochi post fa) hanno asserito il contrario. Chi ha ragione? Probabilmente tutti, dato che magari dipenderà dalle specifiche coppie di bassi testate. In generale, si potrebbe indagare ulteriormente, ma come prima cosa bisognerebbe essere sicuri al 100% di fare la prova nelle condizioni più coerenti possibili: stesse corde, setup, ampli, ambiente, stesso momento di test e essere sicuri che l'elettronica e i PUs dei due modelli siano davvero identici. Nella mia esperienza mi sono assolutamente assicurato di tutto questo e ho tratto le mie conclusioni, ma non posso conoscere i casi altrui. Leggendo uno dei miei primi post in merito e le esperienze che ho avuto, puoi capire di cosa sto parlando. Comunque, giusto per non fraintendere, non si tratta di "convincere" qualcuno: è giusto che ognuno si diriga verso ciò che ritiene giusto per se stesso e le sue orecchie.

cubano ha scritto:  

In questo senso comprendo il lavoro e le scelte di certi liutai. E giustifico il prezzo di certi strumenti.


Assolutamente si. Penso che qui nessuno abbia inteso questo 3d come un tentativo di "screditare" il lavoro dei liutai, anzi. Come ho detto tante volte in questo 3d, i liutai fanno il loro lavoro ed è giusto che considerino e si preoccupino di tutto ciò che ruota intorno al legno che è la loro vita lavorativa.

Come professionisti, sono abituati a "sentire" cose che magari il musicista "medio" non percepisce. La cosa interessante che emerge da questa discussione è che l'86% dei bassisti (si parla di 20 persone, poche eh...) invece percepisce un'influenza dei legni sul suono che si attesta sul "poco e niente", anzi "niente a poco". Come mai? Non mi sento di dire che sia sbagliata anche questa percezione, perchè appunto proviene da un'utenza "diversa" dal mondo dei liutai. E' un po' il famoso concetto della "deformazione professionale": se hai mal di testa un dentista di dirà che sono i denti, un ortopedico ti dirà che è la cervicale, un gastroenterologo dirà che è la digestione. Scusate il pessimo esempio.

Se chiediamo a Mr. Delano o Mr. Nordstrand cosa fa la "maggior parte" del suono di uno basso elettrico ti diranno: "l'elettronica/PU's!!".
Se lo chiadiamo a Ken Smith o Fodera ti diranno: "I legni!!".
Se lo chidiamo al bassista professionista ti dirà: "le mani!!!!!!!!!!!!!".

E' del tutto lecito direi. Ma, attenzione al fatto che stiamo parlando appunto di cosa fa la "maggior parte" del suono. Quindi si tratta di definire quali sono gli elementi che incidono in modo più determinante sul suono, non SE incidono o no (contare conta tutto). E questo si fa anche per "quieto vivere" del musicista che ha 1000 variabili in mezzo e si chiede su cosa intervenire prima (dato che tutte le variabili non le può capire/gestire).

cubano ha scritto:  

Ma lasciamo dire ai liutai se è vero che il legno fa il suono. Magari facciamocelo spiegare.


Il Forum ha avuto frequentazioni di tutto rispetto in questo senso, anche in passato, dove liutai come Mari, ad esempio, hanno spiegato queste cose. Si ricade però nella "percezione" del professionista che descrivevo prima: per quanto il liutaio possa descrivercelo, sta poi a ognuno di noi trarre le proprie conclusioni con i propri test.

In questo interessante 3d (IMHO uno dei più interessanti sull'argomento da anni per come si è sviluppato anche in termini di confronto di idee e modo di esporle) è intervenuto il buon Mauro (il liutaio hazielbass) e ha spiegato i suoi punti di vista. Penso non sia più intervenuto perchè l' "opinione comune" ha teso ad andare verso un'altra "strada" e quindi capisco anche che sia inutile per il professionista cercare di convincere il musicista "medio", rischiando di "sprecare" parole su un Forum senza avere magari la possibilità di farti fare prove in un laboratorio.
 




Io uso: solo le dita

____________________
"...Sono fan dei numeri pari e delle scale maggiori..."

"...Che Dio ci scampi dalla scala 35'', dai 5 corde e dalle scale diminuite..."
 
Ultima modifica di Nsoft il Mer 01 Lug, 2020 00:03, modificato 4 volte in totale 
Nsoft Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Mah oramai dopo trenta e più anni di strimpellate e una feroce reprise dopo una pausa di un anno, con svariate situazioni e contesti in cui valutare la dinamica dello strumento sul suono incidono troppi parametri.

Al di là del tocco quello forse più evidente sono le corde. Ieri ho sostituito le ottime ma un pò decotte Bassics con delle ricoperte e son passato da un basso vintage ad una spinetta.....così altro che legni pick up psicoacustica....
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Ci vorrebbe qualcuno che abbia un basso o una chitarra col boby trasparente (non so che materiale sia, ma sicuro non è legno   ) che ci dia qualche feedback sulle differenze che percepisce rispetto a strumenti in legno...

Ricordo Gilby Clarke dei Guns n roses al Freddy Mercury tribute ne aveva una
https://www.youtube.com/watch?v=E1Kq7w7yF0k (minuto 2:33)
Ero in prima superiore, che bei ricordi  

oppure Nile Rodgers nel video di Le freak (se anche nella registrazione ha usato quella direi che non suona male     )
https://www.youtube.com/watch?v=aXgSHL7efKg
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Certe canzoni vanno accompagnate, altre bisogna spingerle!!! \m/ \m/
 
Ultima modifica di Yorick Rose il Mer 01 Lug, 2020 09:29, modificato 1 volta in totale 
Yorick Rose Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Ad incidere sul suono di uno strumento contribuiscono una infinità di fattori, alcuni all'apparenza irrilevanti (pensate alle condizioni atmosferiche, per esempio) credo sia sotto gli occhi di tutti.

La cosa che veramente non mi spiego è perchè TUTTI (e per tutti intendo davvero TUTTI) i liutai del mondo continuino a dichiarare che diverse essenze di legno producano diverse sonorità.
Cioè... faccio un salto sul Sito di Frudua e ci trovo una tabella che spiega nel dettaglio le diverse sonorità ottenibili dalle essenze.
E idem per altri liutai, in tutto il mondo. MAI incontrato in vita mia un liutaio che affermasse che fra mogano e frassino non vi sia alcuna differenza percettibile, o che tra un manico con tastiera in palissandro ed uno in acero non cambi assolutamente nulla.
Dov'è la verità?

Io la penso un po' come ganesh, la liuteria è tutt'altra cosa e la differenza che passa fra un liutaio che costruisce strumenti elettrici e un liutaio che costruisce strumenti ad arco, è più o meno la differenza che passa fra un meccanico da officina e un ingegnere che lavora per la Formula Uno.
Però, voglio dire, leggendo il topic, un tizio che magari non ha le idee chiare potrebbe benissimo pensare che i liutai elettrici soffrano tutti di allucinazioni (qualunque musicista non nota alcuna differenza fra acero e palissandro, mentre loro si) che i loro siti contengano informazioni ingannevoli e cog*ionate o peggio che siano degli imbroglioni perchè fra una tastiera in compensato ed una in ebano in realtà non c'è alcuna differenza.

Io continuo a pensare che un minimo di differenza fra strumenti costruiti con legni diversi ci sia... non così sostanziale come si vorrebbe far credere... ma comunque c'è.
 




Io uso: solo le dita
 
FabrizioP Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Citazione:
Se chiediamo a Mr. Delano o Mr. Nordstrand cosa fa la "maggior parte" del suono di uno basso elettrico ti diranno: "l'elettronica/PU's!!".
Se lo chiadiamo a Ken Smith o Fodera ti diranno: "I legni!!".
Se lo chidiamo al bassista professionista ti dirà: "le mani!!!!!!!!!!!!!".


parole sante.

io cito sempre il discorso delle corde passanti per il body: ogni ditta nelle specifiche scrive cose diverse:

- chi dice che aumenta il sustain e la brillantezza
- chi dice che diminuisce il sustain e rendono il suono legnoso
- chi dice che rende le corde più rigide
- chi dice che rende le corde più morbide

dov'è la verità? probabilmente nei piani dell'addetto marketing, che sceglie cosa dire per attirare il cliente tipo della ditta in questione.

le specifiche sui siti internet e cataloghi sono come l'oroscopo, vanno bene per tutti gli strumenti, che hanno un suono legnoso ma brillante, con tanto attacco ma anche con tanto sustain, vintage ma moderno...

quando leggo le descrizioni degli strumenti sui siti dei produttori è sempre così, ogni strumento è tutto e niente, niente e tutto.

Citazione:
Io continuo a pensare che un minimo di differenza fra strumenti costruiti con legni diversi ci sia... non così sostanziale come si vorrebbe far credere... ma comunque c'è.


considera sempre che le descrizioni dei legni che leggiamo di solito sono il più delle volte relative all'uso negli strumenti acustici, in cui questa cosa si è codificata di più nel corso dei secoli.

poi se vediamo i vari siti, dicono tutti cose leggermente diverse. c'è chi sostiene che i legni influiscano "al contrario" sugli strumenti elettrici, quindi quello che succede su quelli acustici va poi letto "al contrario" per gli elettrici, perchè il funzionamento dei pickup è per sottrazione di frequenze (quelle che sentiamo in acustico sono quelle che i pickup non captano, in quanto a loro arriva la vibrazione della corda in metallo con quanto rimane alla corda, non quanto esce acusticamente).

poi ci sono quelli come Leo Fender che hanno progettato i ponti per separare sempre di più il legno dalle corde, così come altri produttori (vedi Leo Quan ed il Badass), tanto da non considerare più i legni come influenza sul suono.

poi c'è anche il discorso della quantità di legno: un Fender con 1mm di tastiera in palissandro su 2cm di manico in acero quando sarà influenzato?
altri strumenti hanno tastiere di 4/5mm, in legni differenti, e magari lì c'è una certa influenza, ma come la si codifica con precisione? andrebbe usato il medesimo progetto, con misure identiche, pickup identici e tutto...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar FabrizioP,vedi quando non ci sono riscontri tutti ti possono dire tutto....

Cosa è un riscontro? Dieci opinioni (opinabili) di dieci persone che abbiano valutato la medesima situazione.

Un esempio sciocco. Poco fa ho preso un basso usato. Bene lo stesso basso è disponibile in diverse combinazioni di legname ma io so come suona il mio perchè le altre combinazioni non le ho provate.

E quasi nessuno le ha provate perchè....

I negozi che hanno quegli strumenti spesso li hanno uno per prova in esposizione e gli altri a magazzino e per esperienza ti dico che dal magazzino al sabato pomeriggio non tirano fuori qualcosa che non abbiano la certezza di vendere.

I negozi più piccoli poi è già tanto se ne hanno uno...

Ecco perchè chi riesce a provarli tutti diventa esperto i e gli altri nisba.... chi abita nelle megalopoli è favorito e chi in provincia sfavorito.

Quanti dico quanti nello stesso negozio han potuto provare un banalissimo chessò Precision tastiera nera o Acero? Quanti strumenti vi staccano dalla parete prima di staccarvi a voi dallo strumento se non avete staccato l'assegno? (la musica è tutta un gioco di stacchi    )
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di gigetto2 il Mer 01 Lug, 2020 10:22, modificato 1 volta in totale 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Citazione:
Io continuo a pensare che un minimo di differenza fra strumenti costruiti con legni diversi ci sia... non così sostanziale come si vorrebbe far credere... ma comunque c'è.


considera sempre che le descrizioni dei legni che leggiamo di solito sono il più delle volte relative all'uso negli strumenti acustici, in cui questa cosa si è codificata di più nel corso dei secoli.


Infatti la questione sencondo me sta proprio qui. Ribadendo i concetti che ho espresso in precedenti post, bisogna sempre considerare che un liutaio ha spesso fatto studi di carattere classico/acustico e sono centinaia di anni che si codificano le risposte del legno. Esiste tutto un decalogo che descrive le caratteristiche dei legni medesimi e nell'epoca di internet si possono trovare molte buone informazioni sul web (con le dovute sfumature/diversità, come dice Pier_, in quanto si parla comunque di "percezione" all'orecchio e di materiali vivi che hanno una loro varianza e non di "numeri" precisi) .

Nel mondo solid-body elettrico questo retaggio rimane, anche se c'è sicuramente un fattore di scala che ne ridurrà il "peso" (la domanda è "quanto").

Per altro, la butto lì, semplificando il tutto: il suono che noi sentiamo è catturato dai PUs e passa attraverso un'elettronica (passiva o attiva che sia). Chi ci dice che i PUs catturino "tutto" ed in egual modo? Ci sono PUs talmente "sordi" (mi vengono in mente i gibson montati sugli scala corta, probabilmente Pier_ può confermare/smentire) che spesso sentono relativamente anche il cambio di corde! Figuriamoci se "sentono" i legni, no!?! Quindi tutto quello di cui stiamo parlando è legato anche alla qualità/filosofia del mezzo che dovrebbe "amplificare" la "risposta del legno" e che non è affatto detto che lo faccia in modo neutro/lineare.

E' per questo che, quando io parlo di "percezione" (appositamente virgolettato), mi riferisco proprio anche un atteggiamento nei confronti del suono che il liutaio ha. Ne ho visti che tamburellano sul legno e che testano la risonanza della tavole con tecniche percussive che i mastri liutai hanno inventato nel tempo. Come diceva hazielbass qualche post fa: "ti si apre un mondo". Fare questo e notarne le differenze è parte del lavoro ed è giusto che il liutaio lo faccia e che lo senta, anche se si sta costruendo uno strumento solid body.

Però, quella "percezione" (forte o debole che sia) noi comuni musicisti non ce l'abbiamo e non siamo nemmeno nelle condizioni di avercela. A tutto questo ci aggiungiamo le centinaia di possibilità elettroniche che si possono montare su un basso ed ecco che la cosa si complica ulteriormente fino anche a tagliare via le differenze in base all'ambito di test (cuffia/ampli/solo/band, sansiro o locale con acustica pari a quella di un pollaio :D).
 




Io uso: solo le dita

____________________
"...Sono fan dei numeri pari e delle scale maggiori..."

"...Che Dio ci scampi dalla scala 35'', dai 5 corde e dalle scale diminuite..."
 
Nsoft Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
mi sono gia espresso in altri post,  ribadisco che   parlando di , per esempio,  una chitarra classica  si dispiega  tutta  la maestria   e la qualità dei legni usati  da  un liutaio. si sente eccome  una chitarrina  da  80 euro  e  uno strumento da concerto di  qualche  migliaia. lo sente anche un sordo e  lo vede anche un cieco.

su strumenti completamente elettrici , solid body. l'incidenza non arriva a  due cifre. il resto  è puro retaggio.

provate a suonarli da spenti momento in cui  il suono  non dovrebbe essere influenzato da pU e tutta la catena a valle. un bleng bleng. semplicemente  non sono mai stati pensati, progettati e costruiti  per suonare  in quel modo. Un fender jazz e una chitarra classica  sono come   un gatto e  un delfino, ambedue mammiferi ma... inutile cercare altre  somiglianze
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di maceric il Mer 01 Lug, 2020 20:32, modificato 1 volta in totale 
maceric Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Io invece mi chiedo perchè nel 2020 siamo qui a parlare di legni quando nel 1970, 1980 alcuni allora "visionari" hanno realizzato strumenti con materiali diversi (alluminio, fibre) con ottimi risultati.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar gigetto2,
in estrema sintesi: perchè il mercato ha deciso così.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Lucio72 ha scritto:  
avatar gigetto2,
in estrema sintesi: perchè il mercato ha deciso così.


E con questo, possiamo chiudere il post hahahaha    

Comunque sui materiali alternativi c'è da fare anche una considerazione di costo. In effetti non so quanto costi lavorare l'alluminio, ma lavorare il carbonio è molto costoso, molto di più del legno, cosa che va a scapito di produttori e consumatori: maggiori costi e minor ricavi. Almeno oggi come oggi, in futuro chissà.
 




Io uso: solo le dita

____________________
"...Sono fan dei numeri pari e delle scale maggiori..."

"...Che Dio ci scampi dalla scala 35'', dai 5 corde e dalle scale diminuite..."
 
Ultima modifica di Nsoft il Mer 01 Lug, 2020 21:07, modificato 1 volta in totale 
Nsoft Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
Io sono ancora fiducioso di un bel Yamaha Headless in Alluminio....ma magari spero troppo....
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
gigetto2 ha scritto:  
Io invece mi chiedo perchè nel 2020 siamo qui a parlare di legni quando nel 1970, 1980 alcuni allora "visionari" hanno realizzato strumenti con materiali diversi (alluminio, fibre) con ottimi risultati.



???

Cioè... il topic l'hai aperto tu, parlando di legni. Così, per dire.
 




Io uso: solo le dita
 
FabrizioP Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Nsoft, quoto assolutamente.

parlando proprio dei Gibson, ti posso dire che, anche sugli scala lunga, i cambi di corda e le differenze tra nuove ed usate incide in maniera molto marginale.

sì, si nota suonando da soli in casa, e magari quando sull'SG ho messo le Prosteel al posto delle nickel vecchie di un anno, la differenza si è sentita, dopodichè le medesime Prosteel sono state su un anno, ci ho registrato in studio che già erano vecchie e luride, e quando ho messo una muta nuova di nickel la differenza era minima, e solo i primi giorni.

sui Thunderbird ho provato innumerevoli corde, ed il risultato era molto simile, anche qua potevo tranquillamente usare corde vecchie o differenti senza preoccuparmi troppo del suono in generale (chiaro, quando la corda non ce la fa più si sente comunque, ma lì diventa non un discorso armonico, ma un discorso fisico. si stoppa prima e non mantiene il sustain).

già sul Ripper, tutto in acero e con pickup ed elettronica che ai tempi erano di stampo moderno, ci sono sonorità diverse, più aperte sulle frequenze alte, e si notano di più tutti i dettagli di corde ed affini.

ma poi per dire, c'è il modello di Gibson EB del 2013/2014 che montava dei pickup simili al Thunderbird (nel 2015 sono stati proprio usati sul Tbird), però anzichè essere in mogano e palissandro come il Thunderbird è in frassino, acero e palissandro.

bene, il timbro è comunque scuro, simile al Thunderbird, con posizione dei pickup molto simile, quindi anche cambiando totalmente legni, si ottengono sonorità pressochè identiche, tutt'altro che simili ad un Fender, con cui condivide i legni.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: I Legni Del Body Cambiano Il Suono? 
 
avatar Nsoft,
concordo con te assolutamente, assieme al fatto che per lavorare la fibra occorre molta competenza (+ macchinari specifici e quant'altro).

Infatti, qualche anno fa su Talkbass, un conoscente di Ned Steinberger (su spinta degli iscritti dello Steinberger club) ha provato chiedergli se ritenesse realistico rimettere in produzione la serie XL magari anche in versione a 5 corde: la risposta è stata ovviamente negativa in quanto, oltre al fatto che il marchio ed annessi progetti Steinberger sono tuttora di proprietà Gibson, c'è necessità di un enorme investimento in macchinari e stampi.

Aggiungo pure che, assolutamente IMO, c'è sempre stata una diffusa diffidenza per gli strumenti totalmente/parzialmente costruiti in materiale composito alimentata principalmente da chiacchiere da bar (= sentito dire e zero esperienza personale).

Per gli strumenti con manico in alluminio degli anni'80 infatti non mi esprimo in quanto ho zero esperienza, ma sarei molto curioso di provare un Kramer PJ.
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lucio72 il Gio 02 Lug, 2020 22:02, modificato 3 volte in totale 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 9 di 9
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario