Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo
 
Dubbio Serate, Locali E Musica
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
OK....dopo un paio di anni di stop riprendo il basso...suono, studio tanto...diversi gruppi, insomma tanta voglia come un tempo e subito una soddisfazione con la prima serata presa e suonata.       E allora che e' successo?..
Ricado in " depressione " ..dopo aver fatto il giro di locali per riprendere altre serate. Di quei pochi locali che sono rimasti FILE KILOMETRICHE DI PRENOTAZIONE PER OLTRE 6 MESI.....BAHHHHHH.. Non so che dire..
Sono aumentate le band? ma e' possibile che che con tutte le problematiche che ci sono dietro...parlo di organizzazione stili diversi orari figli moglie e lavoro siamo effettivamente aumentate?
Che bisogna fare? mi rimetto in cameretta a studiare e basta? Provo in saletta con le diverse band ma con quale scopo?
Insomma non so piu che devo fare fatemi sapere la vostra...vi sarei veramente grato...
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di Maverik il Mar 18 Dic, 2018 10:56, modificato 2 volte in totale 
Maverik Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
avatar Maverik, di che zone parli però?

io ti posso dire che in questo periodo a Roma stanno andando tantissimo gli "inediti", quindi cantautori e gruppi che propongono roba propria, in linea con quella corrente "indie pop" aperta da Calcutta e soci, e per dire, solo questa settimana ho tre serate con gruppi diversi   due cantautori ed un gruppo

però effettivamente per fissare le serate siamo sempre a "ho posto tra due mesi" minimo, non si trova mai da suonare la settimana dopo.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2012 Vintage Sunburst
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- Fulltone Bassdrive MOSFET


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Si Pier..hai ragione e ci avevo già pensato a qualcosa di inedito. Sono di Latina e Calcutta è proprio di qua.
Io suono prevalentemente pop rock con un gruppo e jazz bossanova con l'altro. Diciamo che il secondo paradossalmente funziona di piu' in relazione al fatto che i locali si fanno sempre piu' piccoli.
L'inedito sarebbe una buona idea,  ti porta via un po' di tempo in saletta per creare e suonare e allo stesso tempo per studiare. Mi sa che provero' anche questa strada...Thanks...
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di Maverik il Mar 18 Dic, 2018 11:14, modificato 1 volta in totale 
Maverik Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Vabeh, ma 6 mesi per rientrare nel giro non è un tempo drammatico dài, passano in un attimo e siete in pista per la stagione estiva. Coraggio, non mollare.
Se fate inediti meglio ancora, basta cover e tribute band!
 




 
Ultima modifica di duiliobelrtramo il Mar 18 Dic, 2018 15:19, modificato 1 volta in totale 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Mi ha colpito il titolo di questo thread e vorrei dare un contributo alla discussione con una domanda che faccio a voi e come spesso accade spero di capire me stesso attraverso il vostro comportamento\atteggiamento\approccio.
Perchè cercate delle serate? qual'è il vostro scopo? per chi studiate tanto? per chi scrivete le vostre canzoni?
Si lo so è più di una domanda, ma in fondo è la stessa ripetuta più volte.
Io suono in gruppo che fa solo sala prove, ogni santa settimana, da anni, senza perdere una sola serata di prove, suono il basso (male), canto (ancora peggio), i testi sono quasi tutto frutto mio e mi pongo sempre un sacco di dubbi. è giusto che le cose che scriviamo rimangano sempre chiuse dentro quella saletta? dovremmo cercare date? dovremmo incidere i pezzi?
Sia chiaro, non è un problema di autostima. non credo di voler piacere a nessuno a priori. E' più una questione del perchè proporsi.
Perchè lo fate?
 




Io uso: plettro e dita
 
crooky Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
duiliobelrtramo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Vabeh, ma 6 mesi per rientrare nel giro non è un tempo drammatico dài, passano in un attimo e siete in pista per la stagione estiva. Coraggio, non mollare.
Se fate inediti meglio ancora, basta cover e tribute band!


intendevo dire che per prendere una serata ci vogliono sei mesi in quanto c'e la fila....e neanche posto in panchina anche li pieno... relativamente al genere avevo scelto appositamente un misto di musica pop rock proprio per non rientrare nelle tribute...cmq grazie per l'incoraggiamento.


crooky ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Mi ha colpito il titolo di questo thread e vorrei dare un contributo alla discussione con una domanda che faccio a voi e come spesso accade spero di capire me stesso attraverso il vostro comportamento\atteggiamento\approccio.
Perchè cercate delle serate? qual'è il vostro scopo? per chi studiate tanto? per chi scrivete le vostre canzoni?
Si lo so è più di una domanda, ma in fondo è la stessa ripetuta più volte.
Io suono in gruppo che fa solo sala prove, ogni santa settimana, da anni, senza perdere una sola serata di prove, suono il basso (male), canto (ancora peggio), i testi sono quasi tutto frutto mio e mi pongo sempre un sacco di dubbi. è giusto che le cose che scriviamo rimangano sempre chiuse dentro quella saletta? dovremmo cercare date? dovremmo incidere i pezzi?
Sia chiaro, non è un problema di autostima. non credo di voler piacere a nessuno a priori. E' più una questione del perchè proporsi.
Perchè lo fate?


Grazie per la tua risposta e seriamente interessante anche il tuo punto di vista...Se fosse per me mi basterebbe suonare musica che mi piace, su cui c'e tanto da lavorare e da pensare anche solo in saletta. Delle  volte un po' per stimolo un po' perchè non e' facile tenere unita una band senza avere l'aspirazione di suonare in live o delle serate in programmazione; e un po' perche' cmq e' bello suonare fuori parlo di tutto,  dal locale al check, dalla cena insieme alle persone che conosci. Consideralo come il completamento di quello che hai fatto in saletta,  riuscire a concretizzare il tutto in una serata in un locale. E' un po' il raggiungimento di un obiettivo che ti poni...c'e a chi piace e a chi meno. Ho suonato per circa 20 anni e mi porto dentro tanti bei ricordi e momenti..di bella musica e non solo. Fa tutto parte della musica....
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di Maverik il Mar 18 Dic, 2018 16:45, modificato 5 volte in totale 
Maverik Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
avatar crooky, l'emozione di suonare dal vivo, di suonare per un pubblico, credo sia impareggiabile.

io cambio completamente atteggiamento quando suono, è un modo per liberarsi da molte inibizioni, o per altri è un modo per "recitare" una parte, come attori in scena a teatro.

quando suoni per un pubblico hai qualcuno cui trasmettere quello che provi quando suoni. se lo fai da solo, in sala prove, cosa hai di fronte? un muro, le solite facce che suonano con te da tempo.

Citazione:
per chi studiate tanto? per chi scrivete le vostre canzoni?


io ad esempio non compongo granchè, canzoni non ne scrivo, non ho la vena creativa sotto questo punto di vista, ma provo un piacere immenso nel suonare, o magari anche nel sentire quello che suono, nel trovare il giusto incastro con un batterista ed un chitarrista, trovare l'intesa con altri musicisti.

quando sento una sezione ritmica incollata, che tira il groove del pezzo, e quando quella sezione ritmica è "la mia", provo un piacere unico. anche dopo anni col tributo ai Blues Brothers continuo a risentirmi le registrazioni che faccio in sala prove, od i video che facciamo dal vivo, ed ogni volta "mi riscopro" per cose che magari ho fatto una sera per istinto e non ho più rifatto***.

le arti sono questo, secondo me, sono il voler tirare fuori se stessi attraverso l'arte che si è scelta, e questo individuo nascosto dall'arte va pur sempre fatto vedere a qualcuno, no?



*** a me piace tantissimo riascoltarmi anche a distanza di anni, in quanto sento cose che magari facevo naturalmente perchè influenzato da qualche gruppo o bassista che ascoltavo in quel periodo.

risentendo certe cose penso "cavolo, che figata questa cosa", e magari vado a rivedermi come mi era uscita  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2012 Vintage Sunburst
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- Fulltone Bassdrive MOSFET


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
azz avatar Pier_, mi precedi sempre con quello che voglio dire io e.... COINCIDONO SEMPRE!

Anche io sul palco rendo sempre di più, faccio attenzione a 1000 cose e poi una su tutte l'intesa con gli altri della band... uno sguardo, un cenno, un finale improvvisato, concludere un brano e iniziarne un altro senza smettere... fare anche un po' di commedia.

E la birra tutti insieme a fine serata poi...

La musica è magia.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
 
antobass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
crooky ha scritto: [Visualizza Messaggio]
.....
Perchè lo fate?

Non c'è un perchè. Passione pura.
Un consiglio: provate a registrare, magari anche a confezionare un album, CD o digitale, quindi arrangiamenti, registrazioni, post-produzione, missaggio, ecc.... Se volete, pensate anche ad una grafica, una copertina... ormai è semplice anche da soli, basta un buon software, un set di microfoni per la batteria ed una scheda audio decente.
Per il discorso grafica, ancora più semplice, basta avere un'idea, per il resto il web è pieno di professionisti che possono realizzare qualsiasi cosa. Noi è da un qualche anno ed un paio di CD che ci facciamo fare la grafica da un ragazzo americano che ovviamente non abbiamo mai visto e che fa lavori egregi, basta dargli un'idea.
Provate, è un buon incentivo.
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Grazie. Grazie a tutti delle vostre risposte. Sono preziose e di ispirazione, condivisibili e che condivido io stesso.
Come ha detto qualcuno forse il tutto si racchiude nel "dipende da che obiettivi ti dai" e credo sia in effetti proprio quello.
Le poche volte che siamo saliti su un palco, io ho avvertito un potere nelle mie mani che non conoscevo e che in qualche modo mi ha inebriato. L'abbraccio finale con la band lo è stato altrettanto, così come gli sguardi di intesa. Erano comunque le prime volte. Per la nostra configurazione attuale, quella della sola sala prove, è una situazione di libertà e di comodo se così vogliamo dire. Libertà di non dover rendere conto veramente a nessuno, se non a noi stessi, di fare esattamente quello che ci pare. Non abbiamo obblighi, scadenze, target e vi assicuro che quella magia del palco la si può trovare anche solo in quella modalità. in quel preciso momento che ti dimentichi di dove sei e di tutto il resto. "dipende da che obiettivi ti dai". Libertà che comunque è una gabbia (ossimoro?) perchè ha un prezzo ed è quello di non assaporare l'adrenalina che scaturisce dallo sguardo altrui. Giusto ieri sera vedevo un documentario degli Stones per il loro (ultimo) tour sudamericano.
Il buon Richards diceva degli ultimi mesi di prove, dove si finalizza il tutto e dove tutto è ormai finalizzato: "durante le ultime prove quello che manca è solo il pubblico".

P.S.: vorrei esprimere un sentito applauso ed abbracciare tutto il Forum perchè lo ritrovo un luogo dove ancora si può parlare ed ascoltare gli altri, che nella maggioranza dei casi sono persone sensibili ed aperte ad un dialogo costruttivo e sensato.
 




Io uso: plettro e dita
 
crooky Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
crooky ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Mi ha colpito il titolo di questo thread e vorrei dare un contributo alla discussione con una domanda che faccio a voi e come spesso accade spero di capire me stesso attraverso il vostro comportamento\atteggiamento\approccio.
Perchè cercate delle serate? qual'è il vostro scopo? per chi studiate tanto? per chi scrivete le vostre canzoni?


Essenzialmente per me stesso, ho un debito morale nei miei confronti per il fatto stesso di imbracciare uno strumento (ok, anche un debito economico vista la GAS, ma quella è un'altra storia) e per il fatto di ascoltare e ricevere tanto dalla musica che ascolto e che seleziono in base al linguaggio e a come si interfaccia col mio animo.
Ricevendo molte impressioni ed emozioni dalla musica nasce l'esigenza di comunicare, di riproporre. Questo è un motivo per cui se una cosa che faccio o facciamo piace a me poco mi importa di quello che Pinco Pallo può pensarne.

crooky ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Io suono in gruppo che fa solo sala prove, ogni santa settimana, da anni, senza perdere una sola serata di prove, suono il basso (male), canto (ancora peggio), i testi sono quasi tutto frutto mio e mi pongo sempre un sacco di dubbi. è giusto che le cose che scriviamo rimangano sempre chiuse dentro quella saletta? dovremmo cercare date? dovremmo incidere i pezzi?
Sia chiaro, non è un problema di autostima. non credo di voler piacere a nessuno a priori. E' più una questione del perchè proporsi.
Perchè lo fate?


Fai bene a non voler piacere a qualcuno. Il voler piacere è sciocco se già curi bene la composizione e gli arrangiamenti e crei tutto liberamente -ma coerentemente- a tuo gusto.
Penso che sia sano il voler registrare, incidere, mettere le proprie note a disposizione di chi le vuole sentire, delle persone magari più care che hanno piacere ad avere fra le mani una tua creatura (certo non andando a venderti ai mercatini).
Alle volte non c'è interesse nel proporsi perché sembra e forse è inutile suonare per un pubblico distratto, critico, che vuole altro, e che magari giudica una stonatura e non sente un belissimo arrangiamento.
Forse non è il tuo caso, ma nella nostra "scena" siamo sempre di più a cercare piccoli eventi con un pubblico ristretto organizzati da noi piuttosto che fare il seratone che tanto non ti pagano lo stesso ma ti diverti molto meno.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)
Non conosco niente della musica. Ma per quello che faccio io non è assolutamente necessario
(Elvis Presley)
Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Io provo in privato e basta ma come bassista sono scarso e suono con persone che, come me, non hanno tanto altro tempo per studiare (e/o altre priorità/necessità). Ritenendo che il musicista vero sia un'altra cosa, nemmeno ci provo a fare serate. E' comunque LA serata relax della settimana, mi piace, non ne farei a meno, ecc.

Però anche corro, e lì, dove vado solo un pelino meglio che col basso, so che la gara, equivalente alla serata, è il momento in cui rendo di più (ed è misurabile, so che guadagno 10s/km tranquillamente, grazie adrenalina!), e che mi stimola a fare meglio anche nei momenti in cui non sono in gara, che sono tanti di più. Per cui sono d'accordo con quasi tutti quelli che hanno risposto .
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di SlowFlyer il Mer 19 Dic, 2018 22:33, modificato 1 volta in totale 
SlowFlyer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Pier_ ha scritto:  
avatar crooky, l'emozione di suonare dal vivo, di suonare per un pubblico, credo sia impareggiabile.

io cambio completamente atteggiamento quando suono, è un modo per liberarsi da molte inibizioni, o per altri è un modo per "recitare" una parte, come attori in scena a teatro.
 


mi hai esttamente tolto le parole di bocca.
..e poi vuoi mettere le HH passate a smontare la sala, caricare/scaricare, smadonnare i gestori di locali che ti piazzano sempre nei luoghi più improbabili con punti corrente ancora più assurdi (e poi ne escono con una cosa del tipo "siete voi il gruppo, dovete arrangiarvi" ) etc etc...momenti di vero godimento...e di problem solving    
 




Io uso: plettro e dita

____________________
^Naturalmente IMHO
Strumentazione
Alusonic Django standard 4 + Littlemark 2 08 edition + ATS C310X1-T2 & Megacassa
Scatolotti
VT Bass, boss me-20b, Multidrive 2.0, iLoop double, JAD & FREER Road Roller, Korg Pitchblack
Cavetteria
Fender California, Fender Custom shop, George L'S, Ats
 
Spaccher Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
SlowFlyer ha scritto:  
Io provo in privato e basta ma come bassista sono scarso e suono con persone che, come me, non hanno tanto altro tempo per studiare (e/o altre priorità/necessità). Ritenendo che il musicista vero sia un'altra cosa, nemmeno ci provo a fare serate. E' comunque LA serata relax della settimana, mi piace, non ne farei a meno, ecc

Pur capendo il tuo punto di vista, non mi sento di condividere le motivazioni che sottende.
Intanto bisognerebbe definire cosa si intende con "musicista vero".
Uno che ha studiato al conservatorio? Che scrive/suona musica sua? Che ha la partita IVA?
Messa così, il 50% delle band che si esibiscono in giro non avrebbero "titolo" per farlo.
Per quel che riguarda il tempo da poter dedicare ad una eventuale preparazione per fare serate, beh...
chiaramente ognuno ha le sue priorità, però... ad esempio io e quelli della mia band abbiamo deciso di sfruttare il periodo
autunno/inverno per le prove, in modo da non avere pressioni se anche non ci troviamo tutte le settimane.
Repertorio con 25/30 pezzi.
In primavera/estate cerchiamo quelle 6/7 date che ci permettono di divertirci davanti ad un pubblico
(che é sempre una cosa esaltante) e tirare su qualche soldo (fondamentalmente per pagarci la sala prove e poco più).
La musica non é il nostro lavoro, ma una grande passione.
Ma proprio per questo motivo mi sembra uno "spreco" limitarsi alla sala prove.

Spaccher ha scritto: 
smadonnare i gestori di locali che ti piazzano sempre nei luoghi più improbabili con punti corrente ancora più assurdi (e poi ne escono con una cosa del tipo "siete voi il gruppo, dovete arrangiarvi" )

Noi facciamo affidamento sui gestori solo per le birre.
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di cyberninja il Ven 28 Dic, 2018 00:13, modificato 1 volta in totale 
cyberninja Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
cyberninja ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Intanto bisognerebbe definire cosa si intende con "musicista vero".


Semplicemente uno che suona bene . Anche conoscere i propri limiti è utile (anche se devo dire che un nostro chitarrista è bravino, e quando non fa anche teatro si prepara pure; io ho due gemelli piccoli che sento arrivare ora... ciao!). Abbiamo fatto serate con amici, è stato bello, ma hai anche di fronte un pubblico accondiscendente.
 




Io uso: solo le dita
 
SlowFlyer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
SlowFlyer ha scritto:  

Semplicemente uno che suona bene . Anche conoscere i propri limiti è utile

A questo punto potrei chiederti cosa intendi con "uno che suona bene" ma mi astengo.
Però ti posso dire una cosa: io suono bene.
Modesto, eh? Sì perché, come dici tu, sono conscio dei miei limiti.
Ci sono millemila ragazzini su YouTube che sul basso ci fanno le piroette e mi fanno cadere la mandibola.
Io no. Io non sono veloce e conosco giusto un minimo di armonia (però so leggere la musica).
Ma le persone (soprattutto i batteristi) con cui ho suonato (e quelle con cui suono ora) mi hanno sempre apprezzato,
oltre che per la mia serietà come membro di un "gruppo", perché vado a tempo (non è scontato),
per il "tiro" che riesco a dare e, strano a dirsi, proprio perché non faccio i voli pindarici sulla tastiera.
Quindi, per tornare in tema, sì, è difficile trovare le date (per taaanti) motivi,
ma se si è sicuri delle proprie (seppur limitate, qualsiasi cosa voglia dire) capacità (e di quelle della band in toto)
non vedo motivo per non provare a mettersi in piazza.

Ciao!

P.S.: visto che hai citato i tuoi gemelli... mio padre, quando ero piccolo, oltre a lavorare suonava in una band di liscio.
Non sono mai stato traumatizzato (e neanche mia sorella, di due anni più piccola) dal fatto che certe sere non fosse a casa,
per prove o concerti.
Piuttosto, in questo caso, sono le mogli che fanno storie.
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di cyberninja il Sab 29 Dic, 2018 08:44, modificato 1 volta in totale 
cyberninja Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
cyberninja ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Quindi, per tornare in tema, sì, è difficile trovare le date (per taaanti) motivi,
ma se si è sicuri delle proprie (seppur limitate, qualsiasi cosa voglia dire) capacità (e di quelle della band in toto)
non vedo motivo per non provare a mettersi in piazza.


... e quindi, per tornare in tema, è proprio ciò su cui sono d'accordo anch'io. E so che è bello perché le volte in cui abbiamo suonato per gli amici ci siamo divertiti.  


Riguardo i gemelli, mica è questione di trauma (per lavoro mi assento diverse volte all'anno). E' questione che a casa suono pochissimo, perché c'è sempre un sacco da fare (abbi pazienza, ma sono un padre moderno).
 




Io uso: solo le dita
 
SlowFlyer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
^^^
Non l'ho messo tra virgolette, ma il "traumatizzato" era ovviamente un'iperbole.
Per dire che non penso che fareste duecento  date all'anno.
Se fossero anche solo due potrebbero tranquillamente  venire a vedere "il papà che suona".
E non solo per un pubblico "accondiscendente".
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di cyberninja il Mer 02 Gen, 2019 08:45, modificato 1 volta in totale 
cyberninja Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Citazione:
Ci sono millemila ragazzini su YouTube che sul basso ci fanno le piroette e mi fanno cadere la mandibola.


c'era una bellissima intervista a Steve Lukather di qualche anno fa, in cui "inveiva" contro questi fenomeni, dicendo che spesso e volentieri sono persone che sì, nel video fanno i numeri, ma perchè si sono provati e riprovati quella parte un miliardo di volte, l'hanno registrata altrettante e selezionato quella venuta meglio per pubblicarla.

lui faceva tutto un discorso sul fatto che se poi a questi chiedi di spostare di mezzo tono la cosa pirotecnica che fanno, non sono capaci, mentre lui, quando suonò per Michael Jackson in Beat IT, venne ad esempio messo di fronte a questo, ossia "bello questo riff, però rifammelo in Sib"  

tempo fa invece incappai in questo video molto interessante, perchè effettivamente veritiero, e lo dico da penitente  
spesso e volentieri mi hanno redarguito quando, con libertà di fare io le linee di basso e non di attenermi a registrazioni, svisavo troppo e cercavo di fare linee elaborate.

anche ora che sto suonando solo in gruppi "inediti", per cui il lavoro parte tutto da zero col basso, come provo a fare cose che non siano "semplici" ma leggermente più melodiche od elaborate, mi viene richiesto di semplificare e svuotare.

ed è giusto, assolutamente. troppo spesso cerchiamo di "farci sentire" mettendo troppe note, cercando di far vedere che chissà che sappiamo fare, e poi in realtà serviva la fondamentale sulla cassa o una bella linea in ottavi belli dritti.


YouTube Link


PS: io mi incazzo sempre quando sento criticare Cliff Williams, ad esempio; le solite idiozie tipo "fa solo la tonica in ottavi! potrebbe fare di più! io al posto suo farei questo o quello!".

certo, peccato che lui sia il bassista degli ACDC da quarant'anni, tu uno che suona in cameretta e si lamenta sui Forum di Cliff Williams che suona da quarant'anni la tonica in ottavi.

dimenticandosi tra l'altro che in quel gruppo è quello che serve al sound.

ci sono contesti e contesti, come se mettessimo il basso degli Smiths nel sound degli U2.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2012 Vintage Sunburst
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- Fulltone Bassdrive MOSFET


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Pier_ ha scritto:  
, e poi in realtà serviva la fondamentale sulla cassa o una bella linea in ottavi belli dritti.


Proprio quello che hanno detto a me: "Oh! Finalmente uno che va dritto, con degli ottavi belli scanditi!"
Anche perchè io so fare poco più di quello.
 




Io uso: solo le dita
 
cyberninja Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Quoto tutto quanto scritto in precedenza. La verità è che devi suonare nel contesto della canzone e del sound della band in cui fai parte. È per questo che un McCartney ed un Williams sono rispettati dai professionisti.

Proprio Djivas, in una recente intervista postata qui nel Forum, dichiarava che suonando come donald duck dunn o Jamerson "si lavora", suonando come Pastorius purtroppo no.
 




Io uso: plettro e dita
 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
A parte il quotone generale alle risposte date finora dei motivi del suonare e del cercare serate, sintetizzate nel concetto di passione pura, per quanto mi riguarda c’è anche un’ irrefrenabile esigenza di esprimersi, di sfogare emozioni, e allo stesso tempo di emozionare gli altri. La musica, suonare, mi fa un effetto simile ad una infatuazione, e la data assomiglia un po’ ad un primo appuntamento. Perdonate l’enfasi.
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
avatar darry, verissimo. Dunn per me è stato una scuola pazzesca; da quando ho iniziato a suonare in un tributo ai Blues Brothers ho dovuto chiaramente studiarmi tutte le sue linee di basso, alcune "obbligate" altre molto libere ed improvvisate dal vivo, ma approfondendo il suo "stile" ho capito moltissimo su come si faccia una linea di basso con groove e semplicità.

già Jamerson è molto più elaborato, altrochè... andando a studiare le sue linee, c'è da impazzire per quanta roba era in grado di mettere tra una battuta e l'altra, con un groove ed un gusto immensi, ed un approccio contrabbassistico che si sente tanto, soprattutto per l'uso che faceva delle corde a vuoto, fondamentale.

Citazione:
È per questo che un McCartney ed un Williams sono rispettati dai professionisti.


oddio, McCartney faceva delle robe allucinanti, non lo accosterei a Williams... ho passato anni a studiarmi le linee di Beatles, e salvo i primissimi tempi, McCartney ha sempre suonato il cazzo che gli pareva, registrando dopo tutti gli altri, e non fa una nota uguale per tutta la canzone  

o le trascrivi precise, o ti attacchi.

nei suoi lavori solisti in effetti sì, è molto più "roots" come approccio, ma nei Beatles era una roba indescrivibile.

Citazione:
"Oh! Finalmente uno che va dritto, con degli ottavi belli scanditi!"


guarda, a me è successa una cosa simile con un gruppo qualche mese fa: mi contattano e mi chiedono di prendere un pezzo del loro repertorio caricato su youtube (dove non c'era il basso) e di registrarci una linea di basso a gusto mio.

mi spiegano che nell'ultimo anno sono stati alla ricerca di un bassista, e ne hanno provati cinque o sei, ma gli capitavano o quelli che "non sanno tenere in mano lo strumento" oppure quelli che "si sbrodolano di note", al punto che per registrare l'EP hanno dovuto prendere un professionista che suonasse quello che volevano loro...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2012 Vintage Sunburst
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- Fulltone Bassdrive MOSFET


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Pier_ ha scritto:  
guarda, a me è successa una cosa simile con un gruppo qualche mese fa: mi contattano e mi chiedono di prendere un pezzo del loro repertorio caricato su youtube (dove non c'era il basso) e di registrarci una linea di basso a gusto mio.

mi spiegano che nell'ultimo anno sono stati alla ricerca di un bassista, e ne hanno provati cinque o sei, ma gli capitavano o quelli che "non sanno tenere in mano lo strumento" oppure quelli che "si sbrodolano di note", al punto che per registrare l'EP hanno dovuto prendere un professionista che suonasse quello che volevano loro...


Da una parte è un buon modo per verificare l'affinità fra la band e il candidato, dall'altra pare un trappolone al malcapitato bassista che non ha indicazioni per approcciarsi al brano: mi viene in mente Mauro Vestri che domanda a bruciapelo a Villaggio «Le piace il cinema espressionista tedesco?»  

Sul resto non mi esprimo, lo sapete già che sono del partito più groove e meno sboronate inutili.
 




Io uso: plettro e dita
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Dubbio Serate, Locali E Musica 
 
Citazione:
dall'altra pare un trappolone al malcapitato bassista che non ha indicazioni per approcciarsi al brano


avatar Fu-V, ma guarda, la loro idea più che di "affinità fra band e candidato" è se, sentendo dei brani registrati con batteria, chitarre, pianoforte e voci in modo comunque "professionale" il bassista era in grado di capire lo stile del gruppo.

come metodo a me è piaciuto molto, perché ho avuto subito una base chiara da cui partire, cioè 5 brani registrati col bassista e cinque brani registrati senza basso, ma comunque registrati bene.

mi sono fatto un'idea del sound, dello stile, ed ho registrato una linea su un pezzo che mi piaceva di quelli senza basso.

è un buon modo per eliminare chi suona "per far vedere quanto è bravo"   che poi sono i classici bassisti che se gli dici "no, qua fammi solo la fondamentale in ottavi" si incazza e non gli va più di suonare.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2012 Vintage Sunburst
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- Fulltone Bassdrive MOSFET


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi ...dubbio Amletico ... samthebest Ampli&Co. 6 Ven 09 Feb, 2007 10:29 Leggi gli ultimi Messaggi
pla83
No Nuovi Messaggi Sport e musica Black Tiger ER Musicisti in Prima Linea 27 Ven 01 Dic, 2006 16:54 Leggi gli ultimi Messaggi
Black Tiger
No Nuovi Messaggi Negozi di musica a Londra Black Tiger Le Affinità Bassistiche 61 Gio 28 Apr, 2011 00:02 Leggi gli ultimi Messaggi
CapitanFarlock
No Nuovi Messaggi MARK BASS..dubbio.. edward Ampli&Co. 10 Sab 08 Set, 2007 13:58 Leggi gli ultimi Messaggi
edward
No Nuovi Messaggi Ciare WH4505 (non Pw455,sorry) Come Sub (d... malium BassBuilding© 4 Sab 02 Ott, 2010 12:32 Leggi gli ultimi Messaggi
malium
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario


  

 

  cron