Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 4 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4
 
[RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
oscarsan ha scritto:  
ma se vi va di parlare del sesso degli angeli...padroni di farlo!.

Non mi pare si stia facendo...  
 




Io uso: solo le dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/
 
Kublai Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
oscarsan, ? difficile pesare le parole in una discussione del genere, ma spero che una cosa sia chiara:
nessuno ha detto che un buon cavo fa suonare meglio uno strumento, si ? detto solo che trasmette in modo pi? fedele il segnale all'amplificatore.
Ti preciso anche che le differenze le ho sentite evidenti sul sistema testa/cassa eden citato all'inizio del topic, sul mio combo markbass cmd 121h, suonando in gruppo, non trovo differenze significative sul suono ( o perlomeno non evidenti ai miei orecchi), ma si parla di un combo che, sebbene IMO sia un ottimo prodotto, non eccelle per definizione ed in pi? ha un tweeter non proprio efficiente.
 
Comunque, per la cronaca, io tuttora continuo a suonare anche con i proel "normali" che avevo, pensa che tante volte per necessit?, entro con un pedale/DI diretto nell'impianto (di scarsa qualit?) e non mi faccio troppi problemi, dipende dalle situazioni.
In studio per?, o quando ho una buona amplificazione, sono capace di avvertire la differenza e trovo che avere un buon cavo sia una cosa utile e buona.
 




Io uso: plettro e dita
 
Bristo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
Bristo, sono perfettamente daccordo con te. Un cavo non fa miracoli ma pu? peggiorare il suono.
Se la discussione rimane in questi termini sar? sicuramente costruttiva come tutte le discussioni di questo Forum.
Non mi trovate assolutamente daccordo quando si vuole far passare per miracoloso il suono di un cavo, di potenza specialmente, ma anche di segnale.
Ovviamente niente da dire sulla qualit? dei materiali che vengono utilizzati per costriure questi benedetti cavi, i connettori sono molto importanti, in commercio si trovano delle emerite schifezze che causano contatti instabili. Anche il cavetto vero e proprio ? importante: se a bassa capacit?, bassa induttanza, bassa microfonicit? e anche bassa resistenza serie...tutti parametri importanti ma che comunque non stravolgono il suono. Un buon cavo per? durer? a lungo perch? costruito bene!
In estrema sintesi:
-il cavetto non ? un equalizzatore, le modifiche che pu? apportare al suono sono di gran lunga inferiori a quello che si fa generalmente con i controlli di tono;
-il cavetto non pu? in alcun caso migliorare il suono, pu? solo evitarne il degrado. Considerando che i nostri amplificatori sono dichiarati con distorsione tipicamente dall'1 al 10%, il degrado che pu? inserire il cavetto sar? sicuramente non misurabile e non ascoltabile perch? notevolmente inferiore.
Per ultimo...dopo aver speso un po di soldini...il nostro cavetto non potr? che suonare bene!  
 




Io uso: solo le dita
 
oscarsan Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
oscarsan ha scritto:  
Se la discussione rimane in questi termini sar? sicuramente costruttiva come tutte le discussioni di questo Forum.
Non mi trovate assolutamente daccordo quando si vuole far passare per miracoloso il suono di un cavo, di potenza specialmente, ma anche di segnale.

Ad ora la discussione ? sempre stata su questi binari, a parte il tuo post.

non mi sembra che le impressioni di Theorized si discostino molto da quanto hai detto, e non ha avuto l'intenzione di parlare di sesso degli angeli.

Mi sembra che tu stia polemizzando un po' troppo, sono impressioni, se non ti stanno bene vale sempre l'invito di Fagyo, di non postare.
 




Io uso: solo le dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/
 
Kublai Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
Finch? non si mette in mezzo un oscilloscopio e un impedenzimetro il "io sento delle differenze" non ? che abbia gran ch? valore.

Non che dico che siete sordi, per carit?, ma le nostre orecchie hanno una sensibilit? limitata, ed inoltre c'? l'eterno problema della nostra percezione che ? relativa e facilmente influenzabile. Ma non mi voglio mettere a fare n? filosofia n? psicoacustica.

Sicuramente un cavo con una buona sezione dei conduttori, con bassa capacit? parassita, bassa resistenza, buon isolamento, assenza di microfonicit? e buone caratteristiche meccaniche in generale ? cosa buona e giusta. E sicuramente rispetto ad un cavo scrauso con conduttori sottili e capacit? per metro relativamente elevata dar? perdite di tono.

Ma sono perdite di tono equiparabili alle perdite di tono che ci possono stara con un pedale della boss non attivato, o anche alle perdite di tono che ci possono essere per via di cavetti ossidati all'interno di un jazz bass degli anni 60, o alle perdite di tono che si possono avere sostituendo un battipenna tartarugato con uno perlato  

Poi spero che nessuno di quelli che comprano cavi da 50? al metro li infilino poi in pedaliere enormi con trenta pedali collegati con cavetti ridicoli fra loro (magari dicendo pure: no ma tutti i miei pedali sono true bypass quindi non perdo segnale...); perch? sarebbe abbastanza ridicolo.

Comunque i soldi per un buon cavo (finch? non si arriva a cifre assurde, ma non mi pare il caso dei cavi in oggetto del topic) sono sempre ben spesi, ma nemmeno tanto per le minori perdite di segnale (che tanto con un blind test la maggior parte di noi nemmeno se ne accorgerebbe) ma per una maggiore affidabilit? e robustezza, che non ? cosa da poco.
Anche perch? piuttosto che comprare un cavo economico al mese perch? quello vecchio si rompe se ne prende uno che dura di pi?, ? pi? figo, e ci regala un'aumento della percezione del miglioramento mica da poco!  


EDIT: ho visto che Oscarsan mi ha in buona parte preceduto, quoto dalla prima all'ultima parola di quanto ha detto nell'ultima risposta .


P.S.
Il problema ? che noi "tecnici" siamo dei rompiballe di prima categoria   per? sopportateci, che quando poi ci sono delle domande a cui non basta una preparazione approssimativa da Forum (e la ricerca non trova nessuna risposta del buon Nabla in merito) allora serviamo  
 




Io uso: plettro e dita
 
jeikappaelle Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
E' anche vero che quello che conta per il cliente finale ? l'orecchio. Se l'oscilloscopio conferma maggior qualit? ma le mie orecchie non sentono differenza me ne frego della qualit? (mi riferisco esclusivamente al suono, non all'aspettazione di vita del cavo, flessibilit?, ecc , ecc).

Non so se fosse un essecable ma facendo un confronto tra il mio proel economico con un cavo decisamente pi? costoso (connettori in oro, orientato, ecc, ecc) ricordo che la differenza era nettamente percepibile.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
un grande uomo

...un so son
 
contegeorge Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
jeikappaelle ha scritto:  
Finch? non si mette in mezzo un oscilloscopio e un impedenzimetro il "io sento delle differenze" non ? che abbia gran ch? valore.

Non che dico che siete sordi, per carit?, ma le nostre orecchie hanno una sensibilit? limitata, ed inoltre c'? l'eterno problema della nostra percezione che ? relativa e facilmente influenzabile. Ma non mi voglio mettere a fare n? filosofia n? psicoacustica.



Ognuno ? libero di riportare le proprie impressioni come crede, siamo in un Forum pubblico, dire che queste hanno poco valore non ? n? "carino" n? giusto.
In pi?, trovare una spiegazione scientifica a quello che posso tranquillamente sentire con le mie orecchie, ? superfluo.
Come dice giustamente il sig Conte,

contegeorge ha scritto:  
E' anche vero che quello che conta per il cliente finale ? l'orecchio. Se l'oscilloscopio conferma maggior qualit? ma le mie orecchie non sentono differenza me ne frego della qualit?

 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Bristo il Sab 03 Set, 2011 18:19, modificato 3 volte in totale 
Bristo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
contegeorge, QUOTOOONE!

Poi bho ci sian dimenticati di questo:
Spoiler: [ Mostra ]

O stiamo scrivendo senza leggere l'intera discussione?!
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Detto questo... Tutto Sempre e Comunque SECONDO ME!!!
Vi prego di tralasciare evetuali errori di battitura... ma nient'altro!
Grazie SEMPRE del vostro aiuto! proveró nel mio piccolo a sdebitarmi, con tutti, al piú presto.
Alberto - Ohiaia - Falchi

Il Sito - La wiki - Il Vademecum del Forum
 
ohiaia Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
jeikappaelle ha scritto:  


Il problema ? che noi "tecnici" siamo dei rompiballe di prima categoria  per? sopportateci, che quando poi ci sono delle domande a cui non basta una preparazione approssimativa da Forum allora serviamo  


Secondo me vi scrivete addosso senza leggere.

Sono stati criticate (nonch? moderate, attenzione...) disquisizione di ordine TECNICO?

No.

Sono stati moderati nonch? esortati a non riprodurli, i MODI di risposta.

Se uno vuol partecipare ad una discussione del genere, CONTRO O A FAVORE, ci partecipa in modo tecnico, argomentando.

Mi sono annoiato di vedere sempre quella frase "sesso degli angeli" . "roytek qui Fender la"...sparate la.

Avete la possibilit? di discutere in tutta tranquillit? e sprecate post con delle battutine.
Non si pu?. Punto.

E vi verr? sempre fatto presente che vi piaccia o no.

siamo Estremamente OT, quindi proseguiamo con I CAVI.

Grazie...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Ecco.
 
Fagyo Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
ohiaia ha scritto:  
contegeorge, QUOTOOONE!

Poi bho ci sian dimenticati di questo:
Spoiler: [ Mostra ]

O stiamo scrivendo senza leggere l'intera discussione?!

Se non si specifica il sistema di riferimento questa immagine non ha alcun valore. Se la misura non ? ripetibile da chiunque con la stessa/equivalente strumentazione...non ha molto valore. Sono anni che io, per pura passione, ma soprattutto tecnici molto quotati cercano di creare un set di misure adatto ai cavi ma i risultati ottenuti non sono quasi mai correlabili alle sensazioni sonore.
Comunque, caro Fagyo, il mio intervento era solo per evitare sprechi inutili di soldi agli amici del Forum e magari investirli in maniera pi? profiqua.
Ti ringrazio per il "consiglio" non richiesto di astenermi dal postare...sono del parere per? che, fintanto si usa un linguaggio corretto e rispettoso verso tutti, non ci sono gli estremi per bannarmi...e poich? mi hai dato del polemico...non devi necessariamente leggermi...sono sicuramente poco interessante!  
Se qualcuno ha bisogno di spiegazioni ancora pi? approfondite...siamo qu? basta chiedere.
Saluti a tutti.
 




Io uso: solo le dita
 
oscarsan Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
oscarsan,

Mi dispiace ma io DEVO leggerti.

Sono un membro dello staff, nonch? un moderatore.

Tu puoi astenerti dal criticare se non ti interessa, io non posso astenermi dal farti notare che hai sbagliato i modi
con il tuo primo intervento (un p? a presa per i fondelli) e che stai continuando a polemizzare e a contestare in pubblico
interventi di moderazione e operato di moderatori e quindi sarai ammonito.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Ecco.
 
Fagyo Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
Polemiche a parte, ? quindi consigliato spendere sul cavo? O i cavi "industriali" vanno pi? che bene per le situazioni non professionali, quali prove in saletta non propria e live con fonia "di fortuna", come penso sia normalit? per tutti i non professionisti?
Leggevo di attenuazioni di segnale pari ad un passaggio da un pedale non true bypass...

E' vero che l' analizzatore di spettro rileva differenze ma, e perdonatemi per l' ignoranza,  in un gruppo? Ci si accorgerebbe mai di un cavo al posto di un altro?
 




Io uso: plettro e dita
 
carloskovjc Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
carloskovjc, appena suoner? in gruppo ti far? sapere se la differenza ? percepibile

Inoltre io vorrei dire solo una cosa... E ci tengo a precisare che non ? polemica! Ma solo una constatazione nella quale spero che vi rispecchierete.

Tutti quanti saranno d'accordo che tra un cavo di 3mt e uno da 15mt il suono arriver? in maniera diversa no? Ricordo benissimo che con il mio primo ampli mi diedero un cavaccio di qualit? infima di 10mt... E non capivo il perch? di un volume basso. Poi mio padre (elettrotecnico, contate che io stavo in primo liceo quindi di fisica ed elettronica ci capivo davvero poco) mi fa notare che pi? ? lungo il cavo pi? il segnale va degradandosi; messo un cavo di 3mt da pochi euro avvertivo un aumento di volume.

Quindi ora mi spiegate perch? fra due cavi della stessa marca, di diversa lunghezza, si sentono le differenze e fra due cavi lunghi uguali, uno "professionale" e uno "economico", non la si dovrebbe avvertire?
 




Io uso: plettro e dita

____________________

Powered by

aguilar_logo_1372630800_107693

"I bassisti sono come il latte, vanno Pastorizzati"

"se il legno è buono buono fanno un CS, se è buono ma potrebbe fare di meglio American standa, se c'ha venature strambe fender mex, se c'ha nodi lo mandano a fodera" Cit. SerEgno
 
Ultima modifica di Theorized il Dom 04 Set, 2011 02:22, modificato 1 volta in totale 
Theorized Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
Il degrado ? direttamente proporzionale alla lunghezza. Sia un ottimo cavo che uno scadente degrader? il suono tanto pi? quanto ? lungo. Infatti le misure sia strumentali che "ad orecchio" si devono necessariamente fare a parit? di condizioni (lunghezza e geometria nei cavi di segnale e sezione/geometria in quelli di potenza).
Il cavo in pratica ha una sua impedenza che varia con la lunghezza. Nel caso di un cavo molto lungo diventa importante la resistenza in serie ma anche gli altri parametri variano in proporzione.
In poche parole...pi? corto ? meglio ?!
Ovvio che un cavo ottimo, se molto lungo, dar? meno degrado di uno scadente ma se ci limitiamo a 1m...difficile sentirne la differenza!
IMHO
 




Io uso: solo le dita
 
oscarsan Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
Bristo ha scritto:  

Ognuno ? libero di riportare le proprie impressioni come crede, siamo in un Forum pubblico, dire che queste hanno poco valore non ? n? "carino" n? giusto.


Certamente, ma con il mio "Hanno poco valore" volevo semplicemente sottolineare che sono impressioni soggettive e quindi non assolute, e quindi non possono essere un metro di riferimento. Ed era un discorso generale, di certo non un attacco nei tuoi confronti, sia chiaro.    
Io ci credo che tu o chiunque altro avvertite un miglioramento del suono, un aumento di volume e tutto quello che volete, ma questi miglioramenti non sono quantificabili n? ? possibile discernere in pieno il miglioramento effettivo(che sicuramente c'?) da un effetto placebo (da cui non sono affetti solo gil strumenti di misura).

Bristo ha scritto:  
In pi?, trovare una spiegazione scientifica a quello che posso tranquillamente sentire con le mie orecchie, ? superfluo.


Ragionassero tutti cos?, materie come l'ingegneria e la fisica non sarebbero mai nate e si sarebbe fatto tutto "ad occhio e a orecchio"  
E inoltre, poi vi lamentate del fatto che i produttori prendano in giro i musicisti....e ci credo!
Caso eclatante: Una volta c'era un tipo che vendeva una sorta di "vintage-izer" , che non era altro che un pedale con uno spezzone di cavo ossidato degli anni 60.
E non mi stupirebbe poi pi? di tanto se qualcuno se lo fosse comprato...


carloskovjc ha scritto:  
Polemiche a parte, ? quindi consigliato spendere sul cavo?


S?, ma non troppo. Un buon cavo, tralasciando le menate sul segnale, ? almeno affidabile e resistente, almeno non rischi che ti si rompa poco prima o durante il live!
Questi esse cable, ad esempio, hanno l'interno dei connettori resinati: il che evita gran parte dei problemi che affliggono i cavi (che quasi sempre si spezza il cavetto del segnale alla saldatura sul connettore, o vanno in corto segnale e massa)
Poi, basta che non si entra nell'ambito Hi-Fi e spendere 100 euro per un cavo con "medio basse calde, alte cristalline, basse nitide e medio alte addolcite"... .

carloskovjc ha scritto:  
O i cavi "industriali" vanno pi? che bene per le situazioni non professionali, quali prove in saletta non propria e live con fonia "di fortuna", come penso sia normalit? per tutti i non professionisti?


Ad andare bene vanno bene, magari evitiamo quelli proprio "schifosi", sottilissimi e che se li sbatti a terra ti mandano il rumore nell'ampli e con connettori in plastica non schermati.

carloskovjc ha scritto:  

Leggevo di attenuazioni di segnale pari ad un passaggio da un pedale non true bypass...


Non generalizziamo! era un esempio, ma dipende dal sistema di switch e dal buffer del pedale. Il buffer della boss ad esempio non ? il massimo della trasparenza, e averne tanti in serie ? un po' un disastro ma, alla fine, ? forse peggio avere pi? pedali true bypass in serie senza un buffer a monte. Insomma io pure che sono un fissato (costruisco/modifico pedali ormai senza sosta) ho tre pedali della boss, e solo ad uno ho fatto la modifica true-bypass. Ma pure i True-Bypass  "Degradano" il segnale, che vi pensate!

carloskovjc ha scritto:  

E' vero che l' analizzatore di spettro rileva differenze ma, e perdonatemi per l' ignoranza,  in un gruppo? Ci si accorgerebbe mai di un cavo al posto di un altro?


Per l'appunto: se gi? ci vuole l'orecchio fino a sentire differenze tra un cavo decente e un cavo ottimo da soli in cameretta, figuriamo in un gruppo.
Poi ripeto: se si fa il confronto con un cavo schifoso di quelli che regalano nei kit cinesi da 90? chitarra + ampli  allora vabb?, grazie al membro che la differenza si sente!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di jeikappaelle il Dom 04 Set, 2011 15:54, modificato 2 volte in totale 
jeikappaelle Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
jeikappaelle,

sei stato chiarissimo... anche in questo ambito quindi in medio stat virtus, ma pi? per una questione di affidabilit? che di suono.. ne terr? davvero conto
 




Io uso: plettro e dita
 
carloskovjc Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: [RECENSIONE] CAVI DI SEGNALE ESSE-CABLE 
 
Posso dire la mia?

Intanto, e credetemi lo dico assolutamente senza l'intenzione di fare polemica, se una persona non sente la differenza tra un cavo economico ed un buon cavo... significa semplicemente che non ha bisogno di un buon cavo...
Ci sono persone che amano il "vino del contadino" ed altre che pasteggiano anche in casa con vini in bottiglia pi? o meno "pregiati".
Non si tratta di dire che qualcuno sbaglia, sono aspetti diversi della vita.
Il mondo s'? emozionato ed ha pianto sentendo "Yesterday" in 45 giri in qualche scassatissimo juke box di un pessimo bar; questo non rende quella canzone meno bella... ma ci sono anche altre persone che gustano meglio, di pi? o con pi? soddisfazione personale l'ascolto di un grande classico con apparecchiature che costano migliaia e migliaia di volte di pi?.
Qualcuno sbaglia? No. E' la diversit?. E' la cosa pi? preziosa che abbiamo in questo mondo: essere diversi.
Per tornare al mondo della musica, credete che il tipo di corde che montate sui vostri strumenti operi sul vostro suono un cambiamento maggiore rispetto a quello che pu? fare un cavo? Eppure pensateci: ? un metallo che oscilla davanti a dei magneti variandone il campo magnetico (questo ? quello che produce il suono per un pickup)... sarebbe da credere che Rotosound o Ernie Ball producano suoni diversi (stesso metallo, magari stessa scalatura ecc...)? Ma ? cos?! Sapete benissimo che tra marca di corde  e marca di corde c'? differenza...
(ho preso ad esempio le corde ma potevo dire altre cose...che ne so? ad esempio il tipo di materiale con cui ? fatto il plettro ecc...).
E nel mix di una band non venitemi a dire che ? cos? evidente il suono differente tra una marca di corda e un'altra...
PERO'... io credo che ogni piccola cosa che ci avvicina al suono che ci piace non solo appaghi la nostra "vanit?" sonora...ma semplicemente ci faccia sentire di pi? a nostro agio...ci aiuti a suonare meglio.

Posso dirvi che tanti professionisti affermati (e non solo musicisti, ma anche tecnici e produttori che lavorano in studio) hanno apprezzato i cavi che realizzo; molti tra questi gi? avevano avuto esperienze con altri cavi di qualit?, mentre altri che non avevano mai dato la giusta importanza alla qualit? del cavo si sono ricreduti (ho ricevuto 3-4 telefonate di chitarristi professionisti italiani tra i pi? famosi che si dicevano letteralmente increduli)... che vi devo dire? Per me ? una grande soddisfazione!
Oltretutto il loro "raccontare" e "descrivere" le differenze che sentono utilizzando Esse Cable si assomigliano, non c'? ad esempio qualcuno che mi dice "ah... ho sentito davvero tantissime frequenze medie in pi?" ed uno che mi dice "ah bellissimo e molto musicale quel buco sulle medie" eheheh

In pi? posso dirvi qualche cosa sulla robustezza dei cavi: sapere di avere un cavo di buona qualit? per tanti professionisti significa liberarsi dalla paura di salire sul palco ed avere "un qualcosa in pi?" che si pu? rompere. E a quanto sento dire da loro questa non ? cosa da poco. Alcuni artisti che utilizzano Esse Cable hanno portato a termine un'intero tour (prima nei palazzetti, poi all'aperto nell'estate) utilizzando uno solo cavo senza mai sostituirlo (ovvio che per l'utente medio ? normale questa cosa, ma in tour saprete benissimo che tutta l'attrezzatura ? sottoposta a stress... roadies che maneggiano malamente gli ampli, figuriamoci i cavi, decine di persone che camminano sul palco, magari anche un corpo di ballo durante lo show, suonare 4-5 volte a settimana ecc...). I musicisti stessi ne erano sorpresi!

Ripeto ancora una volta che per me il cavo ideale ? quello che non estite! Nella teoria il cavo migliore ? quello che non aggiunge niente al suono dello strumento...
ma questo l'ho gi? detto e se volete leggere come la vedo potete farlo qui:

http://www.essecable.IT/domande-e-risposte/
 




Io uso: plettro e dita
 
EsSe-Cable Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 4 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi [ Sondaggio ] Preamplificare un segnale per registrare Darsti In The Studio 22 Lun 09 Ott, 2006 10:19 Leggi gli ultimi Messaggi
lucas_bph
No Nuovi Messaggi Litigi Tra Basso E ACCORDATORE: il segnale... joSKAnkjo Bassi&Co. 8 Mer 06 Dic, 2006 15:17 Leggi gli ultimi Messaggi
joSKAnkjo
No Nuovi Messaggi ATS BB210E T23+cavi Potenza E Segnale Leo 80 A.T.S. by Wideband 2 Gio 21 Gen, 2010 18:28 Leggi gli ultimi Messaggi
tobiashume
No Nuovi Messaggi Kustom De 300 Hd -recensione- stoppone Ampli&Co. 306 Sab 27 Gen, 2018 18:08 Leggi gli ultimi Messaggi
circuito
No Nuovi Messaggi Peavey Max 112 MK2 (recensione) diegoz Ampli&Co. 4 Lun 25 Giu, 2018 21:54 Leggi gli ultimi Messaggi
MrPerry
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario