Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 2 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Fender American Ultra
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Alexce69 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Comunque, un paio di anni fa, non ricordo chi,  commentando la nuova serie Elite predisse la nuova denominazione. Scrisse una cosa tipo, “stessa minestra..aspettiamo gli American ultra”..un vero Nostradamus di Megabass..


Ricordo!      
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Jacker, beh, però qua secondo me son discorsi leggermente diversi:

la Golf è il modello, come il Precision o il Jazz, che sono "sempre loro" nel calderone di Fender.

poi ci sono gli optional:

tre o quattro versioni Squier per modello, tre Mexico, quattro o cinque USA più i modelli Artist.

hai più di dieci Precision Bass che puoi comprare, in base alle tue preferenze di colori e caratteristiche, più accessori (più si sale, più accessori ci sono, dalla custodia alla ferraglia, cavetti, tracolle ecc...).

spesso quando cambiano nome alla "serie" non cambiano altro che il nome, per smuovere un po' le acque; già sui mercatino dell'usato si trovano i "Professional" con la solita dicitura "niente a che vedere con gli American Standard vecchi"  

gli American Standard poi son quelli dal 2008 al 2018, prima erano American Series, e pure sono cambiati nel corso del decennio.

basti pensare che le meccaniche, i pickup e la custodia sono cambiati in periodo diversi; ad esempio:

le meccaniche nel 2008 sono cambiate rispetto ai modelli precedenti, e poi nel 2013 le hanno sostituite con quelle ancora più leggere, che sono le stesse attuali.

il pickup sono stati ribattezzati "Custom Shop" (ma suonano paro paro ai vecchi) nel 2012, e rimasti così fino al 2018.

la custodia è cambiata tre volte: 2008-2012 c'era quella in ABS prodotta da SKB; 2013-2014 c'era quella in legno nera; 2015-2018 hanno rimesso la custodia in ABS ma prodotta dalla Gator, con la maniglia rossa.

tutto all'interno della stessa denominazione di "American Standard", quindi io che sono stronzo e voglio le meccaniche ultralight ma la custodia ABS devo prendere un modello dal 2015 in poi, altrimenti mi becco la custodia in legno pesantissima e scomoda.
se mi accontento delle meccaniche leggermente più pesanti posso prendere un 2008-2012, ma poi cambia il pickup  

per quanto riguarda il discorso qualità, non so, io ho avuto nell'ultimo anno tre Precision USA Standard (2008, 2010 e 2013) ed un American Vintage '63, e come qualità generale mi sono sembrati tutti ugualmente impeccabili.

cambiavano i dettagli, ovviamente, ma a livello di suono e finiture niente da dire su nessuno dei quattro, tutti eccellenti, e dal punto di vista della performance, gli USA Standard imbattibili per meccaniche e ponte migliori, schermatura del vano controlli (assente sui modelli reissue) che diventa veramente muto e manico con barre in grafite che scongiurano le note morte, nonchè facilità di accesso al truss rod.

le meccaniche leggere rendono lo strumento più bilanciato e più leggero, il ponte rende tutto più stabile evitando il problema delle sellette che si spostano (sul '74 ho Sol e Mi che fanno su e giù a piacere).
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Ultima modifica di Pier_ il Mer 06 Nov, 2019 17:33, modificato 1 volta in totale 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

la Golf è il modello, come il Precision o il Jazz, che sono "sempre loro" nel calderone di Fender.

Il paragone era da prendere in senso lato. Dico solo che se aggiornamenti ad un modello siano necessari.
Il rinominare linee solo per "creare novità" secondo me ha un effetto boomerang.

Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

per quanto riguarda il discorso qualità, non so, io ho avuto nell'ultimo anno tre Precision USA Standard (2008, 2010 e 2013) ed un American Vintage '63, e come qualità generale mi sono sembrati tutti ugualmente impeccabili.

cambiavano i dettagli, ovviamente, ma a livello di suono e finiture niente da dire su nessuno dei quattro, tutti eccellenti, e dal punto di vista della performance, gli USA Standard imbattibili per meccaniche e ponte migliori, schermatura del vano controlli (assente sui modelli reissue) che diventa veramente muto e manico con barre in grafite che scongiurano le note morte, nonchè facilità di accesso al truss rod.

Il RE75 ha come differenza più grande la posizione del pick up al ponte.
Poi boh, meccaniche e ponte mi sembrano le stesse della serie standard (che fa benissimo il suo lavoro).
Legni del body e finitura binding del manico sono secondo me a favore del Reissue.
La serie standar mi è sembrata quella più scostante nella qualità. Alcuni suonavano ed erano rifiniti diciamo bene altri invece no. Ronzii vari sui reissue (ho provato solo 75 mai 62) mai trovati. Standard schermai male si. Idem per la tastatura (secondo me la vera nota dolente).
Per farti un'idea ho fatto la stessa ricerca anche con gli stingray quando ne cercai uno e, personalmente, ho trovato la produzione molto più costante.
Della decina che ho provato tutti suonavano (e davano un feeling praticamente identico. Tant'è che la mia preferenza si stava ormai solo basando sul colore. L'unico che veramente si staccava è stato quello che ho preso, che nel momento stesso in cui l'ho attaccato all'ampli mi son detto subito "questo me lo porto a casa" nonostante il colore non piacesse, odio il ponte con i gommini e maledico il D-tuner. Ma penso sia stata un pò un eccezione.
Generalmente penso che gli stingray siano fatti meglio degli standard fender.
Ma credimi non è che voglia dar merda alla serie standard (o come si chiama adesso). Semplicemente la serie Reissue era fatta un pò meglio ed io ero disposto a pagare questa differenza.
Così come sono convinto che i Custom shop sono fenomenali ma, personalmente, trovo abbiano un prezzo esorbitante (e che non sono disposto a spendere)
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Più che aggiornare le serie sarebbe bello vedere anche qualche strumento totalmente nuovo...
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar darry, Appunto, abbiamo detto la stessa cosa. Hai preferito l’acquisto del nuovo perchè i folli di cui parlavo prima lo vendevano usato, magari di 5 o 10 anni a 200 euro in meno del nuovo   

Gigetto,  le volte che la Fender prova ad inserire un modello nuovo lo toglie da catalogo dopo un anno perchè non ne vende mezzo. Vediamo quanto dura a catalogo il nuovo Signature di Flea, Rosa ..sono curiosissimo.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Ultima modifica di Alexce69 il Mer 06 Nov, 2019 18:58, modificato 1 volta in totale 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Citazione:
Legni del body e finitura binding del manico sono secondo me a favore del Reissue.
La serie standar mi è sembrata quella più scostante nella qualità. Alcuni suonavano ed erano rifiniti diciamo bene altri invece no. Ronzii vari sui reissue (ho provato solo 75 mai 62) mai trovati. Standard schermai male si. Idem per la tastatura (secondo me la vera nota dolente).


pensa che per me vale la stessa cosa, ma al contrario  

gli USA Standard ad occhi chiusi li potrei prendere, e tre Precision su tre che ho acquistato a distanza senza vederli sono perfetti in tutto, tastatura eccellente, pickup silenziosissimo, schermatura perfetta ecc, nonostante annate diverse.

il Re74 non ha schermatura ed i rumori di massa (non quelli dei single coil, per capirci) si sentono appena non si toccano le corde.
stessa cosa sul P 62 avuto anni fa e sul P63, e così su altri reissue provati nei negozi.

il mio 74 l'ho preso perchè suonava divinamente ed era bello, ma il ponte ha le classiche sellette che vanno in giro da sole, ad esempio, e le meccaniche pesanti anni 70  

un USA Standard lo compro ad occhi chiusi, un Reissue lo devo provare.

sugli Stingray non metto bocca, ne ho provati pochi e non mi sono mai interessati veramente, quindi non so.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

la custodia è cambiata tre volte: 2008-2012 c'era quella in ABS prodotta da SKB; 2013-2014 c'era quella in legno nera; 2015-2018 hanno rimesso la custodia in ABS ma prodotta dalla Gator, con la maniglia rossa.


Boh il mio è un 2015 e ha la custodia in legno, soprannominata amichevolmente "la cassa da morto", quindi o l'hanno cambiata a metà anno o in negozio le hanno scambite.
Fatto sta che io ero pure felice di avere quella in legno dal look più vintage poi usandola  l'ho quasi maledetta!
Da un gran senso di affidabilità ed è ben bilanciata, per carità, ma ha un peso osceno e la maniglia è fatta da schifo, gli ho dovuto fare un'imbottitura di stoffa altrimenti mi tagliava le mani per fare un mezzo chilometro a piedi!

Sulla leggenda della qualità Fender io ho da ridire!
Venti o trent'anni fa mi hanno detto ( e ho letto qui) che effettivamente la qualità era altalenante, ma la serie American std era fatta bene cosi come è fatta bene la professional.
Prima di acquistare il mio ne ho provati altri e la qualità, cosi come il suono, erano uguali!
L'unica cosa brutta nei Fender è la tasca del manico che è sempre più larga.
Di Music Man ne ho provati alcuni e la qualità non mi sembra cosi estremamente superiore...entrambi gli strumenti sono ben fatti ( ovviamente parliamo di american std/professional e lo stingray 3eq)
 




Io uso: plettro e dita
 
Baldo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Il fascino dei Reissue 70 è innegabile. La tastiera con il binding e i Block rettangolari, soprattutto quella in Acero rende molto di più, in termini di percezione di qualità , rispetto ai reissue 62/64 e agli american standard. Il lamierino e le meccaniche old style sono sicuramente meno precise e affidabili delle meccaniche moderne, montate sulla serie American standard e American Professional . Il ponte high mass è sicuramente migliore del lamierino...però..il reissue 75 è bello molto, come dicono a “Piasèinza”.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Ultima modifica di Alexce69 il Mer 06 Nov, 2019 19:20, modificato 1 volta in totale 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Pier_, parliamo dei Reissue usa, non jappo (che però ammetto di non aver mai provato).
Secondo me, la differenza di cur all'occhio è palese.
Il ponte non capisco il problema tutti sembrano avere col lamierino fender.
E' leggero, dà un attacco della madonna, il sustain non è problema e si regola facilmente.
Ci sono ponti migliori? indubbiamente.
Ma non ho mai sentito l'esigenza di un altro ponte su un fender.
Meccaniche? Non ho idea di cosa monti il mio basso so solo che mi capita di prenderlo in mano dopo mesi e trovarlo perfettamente accordato. Ma penso faccia molto la tastiera e il manico in tal senso.

Differenza fender series / musicman?
La tastatura in primis. Su più di un esemplare sentivo i tasti ai lati. Mai successo sui MM
a livello di falegnameria tra zoccolo/attacco manico a volte i sono approssimativi e anche a livello di verniciatura mi sembra che in generale i MM siano miglior e più costanti.

Ma ribadisco.
Non sto a dar merda o a fare il superiore sugli standard/american series.
Bei bassi. A mio avviso cari per quel che offrono ma sono anche gli unici ad offrirlo.
Un pò più di accortezza, in realzione al prezzo di vendita sarebbe apprezzata (cosa che invece ho trovato nella serie Reissue).
Ovviamente sono mie impressioni, non volevo portare la discussione su "quanto è figa la vecchia serie di bassi che, guardacaso, io posseggo"
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Jacker, Penso che la Fender, dovendo fare la riedizione abbia curato meglio le finiture e i particolari, con la serie Reissue. Nel mio American standard, ad esempio le corde erano leggermente disassate sul manico. Nulla di tragico, ma evidentemente il ponte era stato montanto un millimetro o poco più spostato dal centro verso la corda di G.
Di Music man Stingray ne ho avuti diversi, 2 pre ernie, 2 classic, uno standard 4, un 5 e uno Sterling del 96.
Sono indubbiamente rifiniti meglio e danno una sensazione di solidità e di qualità generale più alta. Classic esclusi, per via dei legni bellissimi, il migliore è stato lo Stingray del 83, con il manico prodotto dalla Jackson, tastatura e verniciature impeccabili..
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Alexce69 ha scritto:  

Sono indubbiamente rifiniti meglio e danno una sensazione di solidità e di qualità generale più alta.

Hai riassunto perfettamente il mio pensiero.

senza nulla togliere agli standard/american series.

Però la stessa sensazione (forse un pelo maggiore) ce l'ho sempre avuta con la serie reissue.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Ultima modifica di Jacker il Mer 06 Nov, 2019 19:44, modificato 1 volta in totale 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Jacker ha scritto:  

Bei bassi. A mio avviso cari per quel che offrono ma sono anche gli unici ad offrirlo.

Concordo! E non dimentichiamoci che sono gli unici ad aver la scritta "Fender" sulla paletta!
Un Fender è visto come uno strumento di qualità, e lo sanno pure i sassi!
Un Lakland americano è indubbiamente fatto meglio di un Fender, ma agli occhi di uno meno esperto, che non conosce il marchio, può sembrare un' imitazione, una specie di falso Fender che costa un sacco di soldi, questo era il mio pensiero a quindici anni, quando avevo appena iniziato a suonare e gli strumenti buoni erano Fender o Gibson.
Tutto ciò per dire che Fender avrà sempre una buona richiesta di strumenti, perchè è un marchio storico, quindi se li fa pagare quanto gli pare!
Negli ultimi anni i prezzi sono aumentati un sacco, ma loro continuano a vendere come prima.
 




Io uso: plettro e dita
 
Baldo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Baldo, i lakland 'mmerigani sono bassi della madonna. Ma, pur sbavandoci sopra li ho sempre trovati sovraprezzati. O meglio. Mi piacciono ma se dovessi decidere di spendere tale somma la scelta non ricadrebbe sui lakland
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Citazione:
parliamo dei Reissue usa, non jappo (che però ammetto di non aver mai provato).


guarda, io i Giapponesi nemmeno li considero  

Citazione:
Il ponte non capisco il problema tutti sembrano avere col lamierino fender.
E' leggero, dà un attacco della madonna, il sustain non è problema e si regola facilmente.
Ci sono ponti migliori? indubbiamente.


considera che sul mio AV74, così come con tutti i lamierini normali, le sellette di Sol e Mi si "allargano" anche di un paio di millimetri suonando, e non stanno ferme (uso corde 45-100 o più grosse).

con il ponte più massiccio ci sono le rotaie sotto le sellette, motivo per cui rimangono ferme nella posizione.

Citazione:
Meccaniche? Non ho idea di cosa monti il mio basso so solo che mi capita di prenderlo in mano dopo mesi e trovarlo perfettamente accordato. Ma penso faccia molto la tastiera e il manico in tal senso.


le meccaniche non hanno niente a che fare con la tenuta dell'accordatura, a meno che non abbiano una molla che le fa tornare indietro.

quelle dei Reissue sono ottime eh, su tutti gli USA sono ottime le meccaniche (eccetto gli Special/Highway), quello che le caratterizza è il movimento fluido con un rapporto alto: la qualità delle meccaniche si quantifica con il ratio, appunto, cioè il rapporto tra il giro della chiave ed il giro dell'alberino.

quelle a rapporto basso fanno un giro intero di alberino con meno giri di chiave, il che significa che non hanno un movimento fluido, ma scattoso e poco preciso.

le meccaniche buone hanno un ratio anche di 1:40, quindi con 40 giri di chiave fai un giro di alberino, il che significa che il movimento è fluidissimo e precisissimo.

nel caso dei Reissue contro gli USA Standard/Deluxe il discorso è più questione di peso: le meccaniche dei reissue hanno la placca grossa e pesano mezzo chilo (tutto sulla paletta), mentre quelle degli Standard e Deluxe sono leggerissime e pesano quasi la metà, pertanto la paletta viene alleggerita la paletta ed è più leggero il basso, che sta anche bilanciato più facilmente.

Citazione:
Ovviamente sono mie impressioni, non volevo portare la discussione su "quanto è figa la vecchia serie di bassi che, guardacaso, io posseggo"


anche perchè esiste ancora   però si chiama American Original

secondo me semplicemente a livello qualitativo è la stessa roba, solo che gli Standard hanno alcuni vantaggi del moderno, quindi ponte stabile, meccaniche leggere e schermatura migliore (che per inciso, non va al ponte ma mette a terra con una vite all'interno del vano controlli, il quale è anche verniciato con la grafite).

io come detto, sto preferendo l'AV74, ma non per "la qualità", bensì perchè ha le sonorità che mi piacciono.
il P USA Standard che ho ora qua in braccio è rifinito perfettamente, e nonostante 11 anni di utilizzo da parte del precedente proprietario è perfetto.

l'AV63 era bellissimo ma ronzava un sacco, ad esempio.

Citazione:
Differenza fender series / musicman?
La tastatura in primis. Su più di un esemplare sentivo i tasti ai lati. Mai successo sui MM
a livello di falegnameria tra zoccolo/attacco manico a volte i sono approssimativi e anche a livello di verniciatura mi sembra che in generale i MM siano miglior e più costanti.


queste son cose che effettivamente ho sentito dire spesso. ricordo un video recente di Tim Commerford, in cui fa vedere la strumentazione, e spiega di essere tornato a suonare Musicman perchè più "smussato" rispetto ai Fender.

fa proprio vedere come i bordi dei pickup siano più arrotondati, i tasti meglio levigati sui lati ecc, e dice che suonando lui molto violentemente, con i Fender si faceva male  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Pier_ ha scritto:  

considera che sul mio AV74, così come con tutti i lamierini normali, le sellette di Sol e Mi si "allargano" anche di un paio di millimetri suonando, e non stanno ferme (uso corde 45-100 o più grosse).

Senza ironia, veramente?
Mai avuto questo problema. E io sono uno che zappa ma a questo punto mi viene più da pensare sia un problema di mano SX che DX.
Cioè la corda quando è accordata preme contro il ponte. Per muoverla significa che da qualche parte si applica una forza maggiore.
Comunque ho imparato una cosa nuova anche se sono felice non mi riguardi personalmente.

Pier_ ha scritto:  

le meccaniche non hanno niente a che fare con la tenuta dell'accordatura, a meno che non abbiano una molla che le fa tornare indietro.

quelle dei Reissue sono ottime eh, su tutti gli USA sono ottime le meccaniche (eccetto gli Special/Highway), quello che le caratterizza è il movimento fluido con un rapporto alto: la qualità delle meccaniche si quantifica con il ratio, appunto, cioè il rapporto tra il giro della chiave ed il giro dell'alberino.

quelle a rapporto basso fanno un giro intero di alberino con meno giri di chiave, il che significa che non hanno un movimento fluido, ma scattoso e poco preciso.

le meccaniche buone hanno un ratio anche di 1:40, quindi con 40 giri di chiave fai un giro di alberino, il che significa che il movimento è fluidissimo e precisissimo.

nel caso dei Reissue contro gli USA Standard/Deluxe il discorso è più questione di peso: le meccaniche dei reissue hanno la placca grossa e pesano mezzo chilo (tutto sulla paletta), mentre quelle degli Standard e Deluxe sono leggerissime e pesano quasi la metà, pertanto la paletta viene alleggerita la paletta ed è più leggero il basso, che sta anche bilanciato più facilmente.

Questo penso sia anche il bello del Forum. Raffrontarsi e avere punti di vista diversi dai propri.
Tutto quello che hai descritto per me è inifluente.
Capisco il senso di quello che dici ma trovo tutto inifluente.
Una buona tracolla risolve metà dei problemi.
Se dovessi ragionare a peso non dovrei suonare nessun 5 corde e non avrei mai scelto bassi con corpo in frassino.
Le meccaniche servono ad accordare (così come in senso lato il ponte) e se fanno il loro lavoro, e nel caso dei fender lo fanno, non ho nulla di cui lamentarmi.
Sul mari ho le schaller (ottime) il D'alessandro e il MB montavano le ultralite ma non mi sembrava dessero un valore aggiunto.
Sul thumb invece avrebbero senz'altro giovato.

Pier_ ha scritto:  
queste son cose che effettivamente ho sentito dire spesso. ricordo un video recente di Tim Commerford, in cui fa vedere la strumentazione, e spiega di essere tornato a suonare Musicman perchè più "smussato" rispetto ai Fender.

fa proprio vedere come i bordi dei pickup siano più arrotondati, i tasti meglio levigati sui lati ecc, e dice che suonando lui molto violentemente, con i Fender si faceva male  

A parte la sponsorizzazione di pensiero del bassista dei Rage dei quali non sapevo nulla è semplicemente qualcosa che noti se ci fai caso.
Ho trovato body che nella sede zoccolo/manico c'era quasi un paio di millimetri. idem per le sedi dei pick up, verniciature non costanti.
Elementi che, tuttosommato, non influiscono suono e suonabilità. Anche i tasti "spogenti" ci si fa caso solo se ci si vuole far caso. Da qui a dire che provocano fastidio ne passano.
Ma parliamo di strumenti che costano come uno stipendio.
E fa incazzare se poi ci sono strumenti asiatici che costano la metà e queste seccature non ce le hanno.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Pier_
.....il ponte rende tutto più stabile evitando il problema delle sellette che si spostano (sul '74 ho Sol e Mi che fanno su e giù a piacere).[/quote]

Madò quanto ho sofferto per questo problema delle sellette, abbiamo lo stesso basso è il mio av 74 aveva la selletta del mi che scendeva terribilmente durante l’uso. Ho fatto il giro di più liutai i quali mettevano più o meno micro zeppe sotto il tacco del manico senza ottenere nulla. Alla fine mi ero rassegnato a tenere in tasca un cacciavite a stella per tirare su la selletta tra un brano e l’altro durante i live. Poi un giorno ho cambiato le corde passando da una 110 a 100 ( sempre dr fat beam, uso solo quelle) e miracolo, la selletta è tornata ad una vita serena... misteri della fede.
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di BassAndre il Mer 06 Nov, 2019 22:41, modificato 1 volta in totale 
BassAndre Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Pier_ ha scritto:  
considera che sul mio AV74, così come con tutti i lamierini normali, le sellette di Sol e Mi si "allargano" anche di un paio di millimetri suonando, e non stanno ferme (uso corde 45-100 o più grosse).


Ahhh, ma allora succede anche nei bassi più costosi, pensavo mi succedesse solo perché ho uno squier e quindi con componenti più economiche.
A me succedeva all’inizio quando ho preso il basso che aveva un’action bassissima ma mi ci trovavo male quindi l’ho alzata e il problema si è risolto.
Ho dunque pensato fosse dovuto alla pressione che le corde hanno sulle sellete, più è alta l’action più pressione esercita la corda sulla selletta che rimane più stabile.
 




 
Lasky Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar BassAndre, aspetta, nel mio caso io non parlo di selletta che si abbassa o si alza, o che sposta l'intonazione.

parliamo delle sellette che si allontanano tra loro, perchè non sono su binari.

su un ponte così non può succedere: https://photos.app.goo.gl/KjvegG73yw4xLTwt8

su un ponte così succede sempre: https://photos.app.goo.gl/wXZJpx4wRh1LfBJT6

indipendentemente dalle corde o che, sono sellette che "scivolano" su un piano liscio, ed avendo una sola scanalatura centrale per la corda, è la corda che decide dove vanno.

nel caso del ponte zigrinato, ad esempio, io posso regolare le corde in modo che "spingano" le sellette verso il centro, toccandosi tutte e senza possibilità di muoversi: https://photos.app.goo.gl/N467vh2cQVd64EDB9

https://photos.app.goo.gl/HUysWeUWds3qmvBp7

questa cosa sul ponte "normale" con una sola scanalatura non posso farla, quindi Mi e Sol generalmente vanno un po' in giro a destra e sinistra.

se ad esempio faccio un bending sul Sol, mi porto dietro la selletta; se pizzico con più veemenza, mi porto dietro la selletta, soprattutto sul Mi tende ad andare verso l'esterno, sul Sol verso l'interno, e così via.

è una cosa comune ed è il motivo per cui sono nati i ponti massicci, con le rotaie per le sellette o proprio con l'impossibilità di muovere le sellette di lato (tipo Badass e simili, o i ponti Gibson).

Citazione:
Se dovessi ragionare a peso non dovrei suonare nessun 5 corde e non avrei mai scelto bassi con corpo in frassino.


questo è relativo, il mio '74 pesa 3,5kg, meno della media di qualsiasi Fender, eppure ha il body in frassino.
c'è frassino e frassino, dipende anche dalla qualità e selezione dei legni.

oggi gli Stingray recenti pesano così, meno di 4kg, hanno messo le meccancihe ultralight, hanno fatto maggiore selezioni sui legni, e se prendi uno di quelli usciti ora, nel 2019, pesano niente.

io non ho mai avuto uno Stingray perchè il peso mi ha sempre portato a non comprarli; odio le tracolle grosse e pesanti, che non aiutano un cavolo (anzi, per me appesantiscono strumenti già pesanti), e se un basso pesa più di 4kg lo evito, perchè mi infastidisce suonando due o tre ore in piedi.

attualmente il basso più pesante che ho è un Harley Benton in frassino che pesa 4,1kg  

quando passo ad esempio dal Jazz 74 (meccaniche pesanti) al Precision USA Std (meccaniche leggere) la differenza è abissale, il manico si "alza" e lo strumento è più bilanciato e comodo, anche se pesa leggermente di più nel complesso (body più pesante).

se dal Jazz '74 tolgo il braccio dal body, il basso si muove e cambia posizione. se lo faccio sul Precision rimane immobile.

Citazione:
Elementi che, tuttosommato, non influiscono suono e suonabilità. Anche i tasti "spogenti" ci si fa caso solo se ci si vuole far caso. Da qui a dire che provocano fastidio ne passano.


eh oddio, vedendo come suona lui, e per come suono anche io, lo capisco però.

io spesso col basso faccio proprio "strumming" come sulla chitarra, o suono con molta violenza, e contro gli spigoli dei pickup ed altro mi ferisco e torno a casa con il sangue  

Citazione:
Ho dunque pensato fosse dovuto alla pressione che le corde hanno sulle sellete, più è alta l’action più pressione esercita la corda sulla selletta che rimane più stabile.


eh sì, succede su tutti, è una vite che regge una selletta, non c'è molto da fare, è mera fisica.

sul mio succede con tutte le action e corde possibili, così come mi è sempre successo su tutti i bassi con quel tipo di ponte.

non causa problemi eh, però diciamo che il problema è stato risolto con le famigerate rotaiette, niente di esoterico. su molti ponti le si trova solo esterne a Mi e Sol, e basta.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]
odio le tracolle grosse e pesanti, che non aiutano un cavolo (anzi, per me appesantiscono strumenti già pesanti), e se un basso pesa più di 4kg lo evito, perchè mi infastidisce suonando due o tre ore in piedi.

come dici tu è mera fisica.
Se la tracolla è larga distribuisce meglio il peso sulla spalla.
Il basso si muove meno ed è più stabile e questo forza meno la mano sinistra che non necessita di "tenere" il basso e può "semplicemente" dedicarsi a suonare.
E, io ho trovato la pade dei sensi con le tracolle in cuoio yamaha, non pensano mica tanto.
Ma ci sono soluzioni molto leggere.
Quando passi ad una tracolla "seria" non riesci più tornare indietro alle altre.
E i facevo concerti che duravano quattro ore o più senza problemi.
Ma probabilmente qui sta pure la differenza filosofica tra me e te, ovviamente senza offesa alcuna.
I compromessi che ognuno è disposto ad accettare.
Sono alto più di un metro e novanta e quando ho iniziato a suonare il basso pesavo poco più di 70kg. Giusto per farti capire che ero un fruscello (alto ma semrpe un fruscello). Pur, al tempo, avendo un ibanez relativamente leggero suonarlo per un paio d'ore in piedi mi sfiniva.
Forse non c'erano i Forum ma al tempo la soluzione che mi venne in mente è stata semplicemente quella di irrobutirmi ed allenarmi. Ora (che peso 20kg in più) posso tranquillamente suonare col basso addosso tutto il giorno. Un miglior allenamento mi ha permesso pure un maggior controllo muscolare.
Ma qui si va veramente fuori tema.

Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

se ad esempio faccio un bending sul Sol, mi porto dietro la selletta; se pizzico con più veemenza, mi porto dietro la selletta, soprattutto sul Mi tende ad andare verso l'esterno, sul Sol verso l'interno, e così via.

Sta cosa l'ho capita ma è un problema che continuo a non capire come possa capitarvi dato che pur dacendo bending la forza va verso la tastiera e non verso il manico (e in ogni caso il bending lo faccio verso l'interno della tastiera).
Ho provato pure a fare prove col jazz e il suo lamierino. Non vedo questo problema che mi descrivete. Sarò fortunato io.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
^^^^^ concordo sia per la tracolla, anche io le preferisco larghe ( che comunque arrivano a pesare meno di un etto), sia per i ponti.
Ce l'ho zigrinato sul Reggie Hamilton e liscio sul jazz messico e nessuno dei due si muove, tra l'altro suono piuttosto pesantuccio.

Ma soprattutto, cosa c'entrano gli ultimi venti post con la serie American Ultra?
 




Io uso: plettro e dita
 
lelu39 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Jacker, no appunto, io sono passato dalle tracolle tipo Mono in neoprene, pesantissime ed in teoria super comode, alle tracolle in nylon della Planet Waves da 5€.

vivo meglio così, trovo molto più comode queste della Mono, che mi pesava sulla spalla... e capirai, faccio sollevamento pesi come sport, e per lavoro mi capita di scaricare quintali di roba, ho il fisico abbastanza abituato.

la Yamaha in cuoio la ho, quella con la fibbia, e con la parte imbottita scamosciata, giusto? https://www.cappellanimusica.IT/fil...oto/58020_1.PNG

questa per me è una delle peggiori in assoluto, anzi, se qualcuno la vuole, la vendo volentieri   20 euro, prezzo modico.

Citazione:
Ma ci sono soluzioni molto leggere.


di quelle leggere ho usato alcune in neoprene tra cui anche l'Ibanez Workshop, ma sono "elastiche", quindi peggiorano il peso dello strumento, che tira la tracolla, tira i vestiti e non aiuta.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Pier_, esattamente quella tracolla.
Per me invece è la migliore.
Provate quelle in neoprene: non mi piacciono.
Quelle strette e superleggere mi segano la spalla.

il mondo è bello perché è mario
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Jacker, esatto, quella la detesto, la presi perchè mi ero comprato lo Yamaha BB415, pesantuccio, e trovai la tracolla usata.

l'ho poi riutilizzata su altri bassi, ma mi ha sempre dato problemi, pesante, mi infastidiva sulla spalla...

ora uso le Planet Waves da 5€... https://www.facebook.com/photo.php?...&type=3&theater

ci reggevo bene pure il Ripper da 4,8kg e le preferisco su bassi sbilanciati, perchè detesto le tracolle che mi tirano i vestiti, e tanto non tengono su il basso, se è sbilanciato.

pure sugli SG uso queste, e ci vado benissimo.

solo sul Jazz uso la Fender "monogrammed", quella che davano di serie, ma la più recente senza la parte interna in pelle, ma in nylon.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
riporto su perchè ieri sono passato da Your Music qua a Roma ed ho provato il Precision della serie Ultra.

non ci ho perso troppo tempo perchè di primo acchitto non mi ha detto nulla, ed ero concentrato su altri Precision, soprattutto il Vintera nuovo blonde, che rispetto al vecchio Classic 50 è molto più bello come verniciatura, è proprio trasparente, mentre il Classic era coprente.

comunque:

il PJ Ultra mi è sembrato "niente di che": in passivo il volume si dimezza, ma talmente tanto che il Vintera ed altri due Precision (un '69 ed un '70 che stavo provando) avevano il doppio del volume di uscita.

in attivo il volume triplica, ma aumentano (in flat) drasticamente basse ed alte, quindi tutto flat ha un suono esageratamente brillante e "finto", quel classico suono da equalizzazione un po' a V.

a livello di equalizzazione mi è sembrato lavorare decentemente, però dopo aver sentito il suono in flat ho perso un po' interesse   il pickup P suona tutto meno che come un P, è molto più smagrito e moderno, ed in passivo è proprio moscio.

come finiture è impeccabile, manico però sottilissimo (che nemmeno un Ibanez) e tastiera piattissima. non è leggerissimo, ma nemmeno pesante, saremo sui 4kg e spicci.

PS: ho provato anche un P American Original 60 che onestamente mi ha fatto schifo, ed è un complimento... il Vintera lo asfaltava.
approssimativo come finiture, legno della tastiera niente di che, poteva essere qualsiasi cosa senza la scritta Fender sulla paletta.

mi han fatto provare anche un Custom Shop Pino Palladino, che a quanto pare non esce più con le Thomastik di serie, ma con le Fender... peccato.
bellino, realistico il relic, però anche questo un po' insipido, non gli darei 4000 e più €... il mio rimpianto AV63, in mano ora a Morisbass, se li divora 'sti bassi qua.

rimango ancora perplesso sul perchè abbiano dismesso quella serie eccezionale...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass AV74 Natural
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Fender American Ultra 
 
avatar Pier_, è difficile leggere la discussione senza essere incredulo ma non mi va neppure di mettere in discussione una persona che non conosco e di cui ignoro le conoscenze senza essere sgarbato.

Dal canto mio quello che mi sento di dire è
-il volume di uscita di un basso non corrisponde alla qualità. I Custom Shop sul mio jazz hanno meno volume dei vintage originali ma il suono è decisamente più dinamico.
-Se penso ad un negozio dalle mie parti che ha un simile arsenali di bassi mi viene in mente essemusic e la vedo dura per non dire impossibile che al sabato mi facciano provare tutti sti bassi (sopratutto il CS) ma probabilmente in quel negozio avrai contatti migliori dei miei (che orami sono nulli da anni). E, non mettendo in dubbio che te li abbiano fatti provare, col casino che c'è il sabato in negozio la vedo dura avere un giudizio concreto sul suono. E molto dipende dall'ampli usato.

Sono convinto alla bontà delle tue parole.
Ma, senza volermene, credo siano molto influenzate dall'opinione che tu avevi a priori dei bassi
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 2 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Simil-fender A Confronto Human Poker Bassi&Co. 59 Mer 01 Ago, 2007 16:16 Leggi gli ultimi Messaggi
Human Poker
No Nuovi Messaggi ...indecisione tra ibanez k5 o fender jazz rina Bassi&Co. 18 Gio 27 Dic, 2007 20:12 Leggi gli ultimi Messaggi
AngelsCry
No Nuovi Messaggi Nuovo Arrivo-fender Jaguar- nemslash Bassi&Co. 10 Mar 02 Dic, 2008 19:39 Leggi gli ultimi Messaggi
Paolo88
No Nuovi Messaggi Finalmente ? Arrivato....fender Jaguar Bass lamalfa Bassi&Co. 26 Lun 01 Mar, 2010 13:35 Leggi gli ultimi Messaggi
bushido
No Nuovi Messaggi Manici Squier/fender Jazz. Geppobass Bassi&Co. 9 Ven 09 Apr, 2010 01:48 Leggi gli ultimi Messaggi
and90s
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario