Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 2 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar sandoz,avatar digomma, quoto in toto, anche io avendo sempre suonato metal e hard rock faccio veramente fatica ad avere un suono impastato, tantè che l'ultimo disco che sto registrando con il mio gruppo heavy a differenza del primo ho deciso di fare a modo mio e suonarlo in modalità single coil (ho un warwick corvette $$) perché con un pò di overdrive del sansamp suona molto meglio e li sono partite le menate del chitarrista e del cantante, il basso non deve essere sporco, deve riempire, deve fare bum bum, devi suonare e registrare con gli humbucker perché sulla chitarra è così, il chitarrista mi ha pure detto: "è come se io per fare metal usassi la fender coi single coil", peccato che per come la penso io i single coil + sansamp tirano fuori un suono perfetto per il nostro genere, ormai nel metal tutto ciò è quasi uno standard.
Tutto ciò per dire che al di la di quello che pensano gli altri se noi, come si deve, diamo importanza al gruppo sapremo sicuramente meglio di loro quale suono serve, il resto mi paiono modi per sminuire il ruolo che il basso ha, non siamo più negli anni '50                  
 




Io uso: plettro e dita
 
rayy Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Citazione:
Il suono dovrebbe piacere a chi ti ascolta, altrimenti è narcisismo.


esatto, funzionare in gruppo, essere gradevole nel mix e "giusto" nel mix.

spesso leggo i commenti negativi su chessò, il metal in cui il basso non si sente e doppia le chitarre... ma santo cielo, è quello che è richiesto in quel contesto, quindi è giusto che sia così.

quello che ho imparato in questi anni è che noi bassisti tendiamo a volere il suono "che ci piace" a prescindere da tutto, e che di conseguenza di dimentichiamo che spesso non è quello che serve, non è quello che funziona e non è quello che piace agli altri musicisti, che hanno orecchie e gusti diversi.

Citazione:
Tutto ciò per dire che al di la di quello che pensano gli altri se noi, come si deve, diamo importanza al gruppo sapremo sicuramente meglio di loro quale suono serve, il resto mi paiono modi per sminuire il ruolo che il basso ha, non siamo più negli anni '50


questo secondo me succede sempre quando si ha a che fare con gente chiusa mentalmente, ed un'affermazione come quella dei single coil da parte del chitarrista dimostra solo ignoranza e chiusura mentale.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Ieri sera ho fatto una presa diretta di un gruppo il cui bassista usa un drive, (TS9), la resa in solitaria era, invero, poco affascinante. Non male in verità, il Musicman e la SVT3 c'erano, ma non di certo un suono da folle visionario perennemente protagonista .
Gli ho fatto sentire il mix dopo il primo brano, io avrei tirato un po' su il fader, ma lui andava benone e in tutta onestà aveva perfettamente ragione (considerate che ero in analogico puro, quindi tutto dentro L e R della scheda audio, so shit in, shit out)!
Risultato finale; un suono di basso grosso e imponente il giusto, col drive volto soltanto a donare ruvidità necessario per avere piccoli picchi di frequenze armoniche utili a percepire il suono come più grande e profondo di quanto non fosse da solo e, cosa che ho gradito moltissimo, praticamente nessun mascheramento fra chitarra e basso.
Genere; un prog-stoneriano molto suonato (non mazurca)...
Questo perché ci basta percepire l'impressione fondamentale del suono di un dato strumento e il nostro orecchio sistema immediatamente tutto il resto.
E' di fatto psicoacustica, infatti se non conoscessimo il suono di un basso o altro praticamente non lo sentiremmo.
Anche per tom e timpano preferisco di gran lunga riprenderli sordinati (con i ring leggeri) perché "dentro" mi arriva tutto il necessario per dare all'ascoltatore un suono completo e senza dispersioni su frequenze pazzesche che andrebbero solo a disperdere la proiezione del suono del tamburo in questione.
Inizialmente e senza nessuna base credevo di dover dare al suono di ogni strumento più completezza possibile, poi l'orecchio umano avrebbe fatto il resto. Non valutavo il limite intrinseco delle macchine, che invece va sfruttato, nonché dei veicoli di ascolto.
Ecco perché quello che asserisce Pier è assolutamente plausibile; a mio avviso uno strumento come il T.Bird, con un suono perfettamente focalizzato su un range di frequenze meno esteso ma in realtà utilissimo, con una "voce" ben caratterizzata e inimitabile da parte di una chitarra, trova il suo posto e nel mix gli basta avere il carattere dato da tocco e ampli per "sembrare" quello che gli pare.
Un P. Re'57 come il mio, che da' il meglio con un suono articolato, rischia di stare troppo vicino ad armoniche non sempre adeguate, e infatti migliora quando uso alla bisogna il selettore del condensatore, mentre la chiusura del tono è poco fruibile nel mondo reale perché mi porta via anche le utilissime medie frequenze.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
Ultima modifica di OnzoG-onzo il Ven 24 Mag, 2019 18:09, modificato 1 volta in totale 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
...che poi, d'accordo che io del Metal, pur essendone molto appassionato da eoni ormai, non  ne abbia una visione molto al passo coi tempi, "aggiornata" diciamo...     ... ma a me pare che di Strato con i single coil ne siano state usate ad oltranza con buoni risultati!  ...magari non da 'sti accidenti di gruppi moderni con accordature sempre più ultra ribassate (... che probabilmente hanno un folto pubblico tra capodogli & delfini      ... e con magari chitarre da 7 o 8 corde... ma sarebbe il caso di ricordarsi che la maggior parte dei dischi  "storici" Hard Rock- Heavy Metal, pure quello spinto, tipo Thrash,  sono stati registrati in accordatura standard o al massimo un semitono sotto,  vedi ad esempio gli Slayer)... vabbeh, poi ognuno fa come gli sembra giusto...       Comunque, sono pienamente d'accordo con Rayy, anche io proprio sono della idea che, se uno usa il buon senso (...e soprattutto se si suona ormai da "qualche" annetto lo strumento), è più probabile che ne sappia lui più di eventuali "esterni"      che pretendono di saperla lunga anche fuori dal proprio orticello... vedesi appunto il chitarrista in questione...      poi, un altro punto sul quale sono non dico in disaccordo ma che comunque non condivido al 100%: il suono deve , ovvio, piacere a chi ascolta (anche se a ben vedere non è detto che i loro gusti coincidano, magari a 20 spettatori piace un certo suono, a 15 un altro... ), ma visto che non siamo dei missionari e si presume che suoniamo anche perché piaccia a NOI... (se no magari avremmo fatto altro, non ce lo ha ordinato il medico     )... allora direi che è più giusto ancora cercare di trovare un suono che soddisfi sì le esigenze del gruppo, sì i gusti del pubblico (...fino a un certo punto, se no finisce come la storia di padre-figlio-& asino, non so se la conoscete...     ), ma, se appena si può, soddisfi pure il poveraccio con il 4 corde al collo!     Questo, ribadisco, soprattutto nel caso che non si suoni da "mercenari" stipendiati al soldo di qualcuno... in tal caso allora sì che uno può (...deve...) mettere da parte il proprio gusto per assecondare chi ti paga... Ma se si tratta di suonare per hobby, quindi per puro piacere nostro, e la maggior parte di noi credo non siano professionisti... beh, allora io questo "spirito di sacrificio- mediano del calcio", sinceramente, lo capisco sì, ma non ne farei davvero una legge assoluta o quasi...         Avessero ragionato così gente come Squire o Geddy o Entwistle, per esempio: vi immaginate i pezzi degli Yes, Rush e Who con il suono cupo "badum-badum" e parti di basso monotone perché "il basso deve essere accompagnamento e basta   - non si sente se c'è ma si nota se manca"     - etc, etc...     No, io sinceramente rispetto i pareri di tutti ma davvero questa è una cosa che non mi ha mai trovato troppo d'accordo!   ...ovvio poi che dipende sempre dal contesto:  non andrebbe bene fare, che so, gli AC-DC con il suono di Geddy Lee e con le molte variazioni che fa lui (penso si sia capito che questo sia il modo di suonare il basso che preferisco     ), in quel caso quel che ci vuole è il preciso, anche monotono, pulsare cupo del basso di Williams... che non è poi così facile da fare come potrebbe sembrare!  ...ma qua scopro l'acqua calda   ... Vabbeh...  Salve a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di digomma il Ven 24 Mag, 2019 18:45, modificato 5 volte in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar digomma, è tutto qua che torna, "il contesto" fa tutto, e spesso ce lo dimentichiamo.

quando leggo quelli che criticano il citato Williams che "fa solo le fondamentali" o "segue la chitarra" penso che sia gente che nemmeno ha capito cosa fa il basso, probabilmente i classici chitarristi mancati che devono sminuire il lavoro degli altri per sentirsi appagati nella loro incapacità.

però il contesto conta pure ne gli Yes, Rush, Who e compagnia bella. ti immagini i Beatles col suono di basso di Squire?

anche le innovazioni vanno contestualizzate, ed hanno avuto successo perchè nel contesto giusto.

sul discorso del suono che "deve piacere anche al bassista", io metto sempre un "mah, dipende"; quando si suona in gruppo, qualsiasi gruppo sia, il risultato del suono finale è quello che conta, non il singolo strumento, anche perchè come detto, quello che noi sentiamo "da soli", poi con gli altri strumenti non è lo stesso.

si vanno ad incrociare frequenze, e dello strumento rimane solo la parte non toccata dagli altri; prendi la grancassa ed immaginati che tolga le frequenze sotto i 100hz al basso: se hai un basso carico sotto i 100hz, che magari da solo è bello ciccione, come entra la batteria scompare.

carico sopra il khz? ecco piatti e chitarre, ed addio sound.

quando riusciamo a sentire bene uno strumento è perchè lavora sulle frequenze che gli altri non vanno a toccare, e di conseguenza "si sente". il missaggio fatto bene è anche questo.

in fase di missaggio si lavora meglio se a monte c'è un suono già "giusto".

questo non significa che non ci siano le differenze, le sfumature, il tocco e tutto, ovviamente, ma c'è anche da dire che i bassisti tipo Geddy Lee e soci non hanno suoni veramente chitarrosi, anzi! giocano sul rumore dei tasti che enfatizza la percussività ed il "morso" del suono, ma di fatto hanno suoni da basso molto mediosi e contestualizzati nel loro range di frequenze.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

sul discorso del suono che "deve piacere anche al bassista", io metto sempre un "mah, dipende"; quando si suona in gruppo, qualsiasi gruppo sia, il risultato del suono finale è quello che conta, non il singolo strumento
 
   Pier,   Questo ovviamente sì, nel senso che si presume anche che il bassista stesso (o qualunque altro strumentista, il ragionamento non cambia) abbia un minimo di buon senso e di buon gusto e non si incaponisca ad imporre, che so, il suono di basso tipo Lemmy (Santo Subito!   ...o come minimo Beato     ) dei Motorhead in un gruppo che fa cover dei Toto         ... ma penso e spero che  di soggetti del genere non se ne trovino poi molti!    Poi appunto dipende, come dici tu, dal contesto...  in una tribute band, che ricerca la  maggior somiglianza possibile alle versioni originali, allora proprio è vista come  una cosa "intollerabile" avere sonorità che si discostano da quelle... ma, secondo me, già se il gruppo è una cover band con repertorio piuttosto eterogeneo (come quella nella quale mi ritrovo attualmente) allora  stando entro i limiti del ragionevole si può anche divergere e mantenere una propria identità, sia nello stile che anche nel suono... a patto ovviamente che non ne esca una roba troppa stridente (...che non c'entra un cxxxo, per usare un francesismo   ) ...   Per esempio, nel caso mio i pezzi che facciamo sono appunto eterogenei: andiamo da Battisti (per fortuna ne sono rimasti solo un paio   e pure pesantemente riarrangiati!  ) a qualcosa dei Blues Brothers (...ma visto che se ben ricordo hai/avevi una tribute band dei BB, meglio che tu non senta come li suono   ...  ) a brani di Europe, Sheryl Crow, Deep Purple, Orme, Creedence, Santana, PFM, Queen, Bowie, qualcosa di italiano anni 60 (...    ) ... Insomma converrai con me che più che avere suoni fedeli a ciascun gruppo (che poi nella quasi totalità dei casi si tratta di un solo brano ciascuno...) cerchiamo di fare qualcosa che vada bene un po' per tutto o quasi, con qualche ritocco quando serve, ovvio... Considerando pure il fatto che la voce principale è di una donna (uno dei chitarristi canta qualche pezzo pure lui, oltre ai cori) e che le versioni originali sono quasi tutte cantate invece da maschi...  diciamo che quelle che offriamo noi sono delle "riletture" un po' personalizzate e quindi in tutto ciò cerco di mantenere comunque (ma chiaramente senza esagerare, un minimo di buon senso spero di averlo, anche soltanto per l'età!      ) un po' del suono, e dello stile, che ormai fanno parte del mio essere bassista (...la ormai famigerata frase che suono Metal-Hard Rock anche quando suono altro...       ), fortunatamente a loro pure la cosa sta bene, del resto loro hanno cercato me e non viceversa : avevano litigato col bassista precedente, cacciato il tipo, solo che c'erano già un paio di date da fare... per una delle quali ho avuto meno di una settimana di preavviso... poi evidentemente gli sono andato bene dato che hanno insistito perché restassi... ma onestamente dico che il sottoscritto, sia per motivi familiari che per il repertorio, allora non troppo esaltante per i miei gusti, aveva già intenzione di non prender più parte a gruppi stabilmente... poi, tutto sommato, il fatto di potermi ancora esibire live  (...perché ammetto che, sarà un difetto o meno, un pochino esibizionista temo di esserlo da sempre...   ma solo con il basso a tracolla però...       ) mi ha fatto cambiare idea... oltre al fatto che sia tutta gente con la quale mi trovo bene... ci mancherebbe il contrario, già mi tocca di suonare "Guarda"        !  però, come a volte dico ai miei soci, potrebbero pure cercare uno più in linea con loro e io non avrei problemi a farmi da parte... ma loro fanno finta di non sentire... Evidentemente i casi sono due: o da 'ste parti c'è una penuria terribile di bassisti, oppure 'sto vecchio (ma ad eccezione della cantante loro lo sono tutti più di me!) bassista metallaro brizzolato (ma ancora capellone, questo sempre!    ) tutto sommato qualcosina di buono riesce a farlo pure fuori dal suo habitat naturale !   Vabbeh,  ho dilungato       come sempre...  Salve a tutti!!!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Orazio il Lun 27 Mag, 2019 14:19, modificato 7 volte in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Veramente interessante questo thread. Capita proprio a fagiolo in un momento in cui, dopo aver fatto un paio di lustri a suonare il basso, sto rimettendo in discussione alcune certezze che avevo.
Una di queste è l'idea che esista la possibilità di trovare uno strumento perfetto (per noi) e il resto sia solo "collezionismo". Invece mi rendo conto ora di quanto mi fossi sbagliato, e questa è una di quelle situazioni in cui magari potrebbe servire uno strumento dedicato, che magari non è quello che suoni a casa e nemmeno quello che porti alle prove...
 




Io uso: plettro e dita
 
slotmak Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Provocazione ma non troppo:
Certo che qualche volta si potrebbero adattare tutti gli altri, al suono del basso...
 
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar OnzoG-onzo, non sarebbe neanche poi una cosa troppa sbagliata, tutto sommato!       ...anche perché, è vero che c'è più o meno uno standard ma magari, adattandosi un pochino anche gli altri strumenti, a volte potrebbero essere utilizzati anche dei suoni di basso che non siano il solito per riempire e poco altro!  Logicamente poi dipende caso per caso e anche dal genere musicale, ma purtroppo è vero che per alcuni il suono del basso che non sia il solito badum badum     è una cosa un po' aliena, per fortuna la maggior parte di quelli coi quali ho avuto a che fare non erano proprio a questo punto...   comunque, penso di essere abbastanza anche io della tua idea!   Salve a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di digomma il Ven 31 Mag, 2019 00:54, modificato 1 volta in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar slotmak, verissimo, e me ne sto accorgendo in questo periodo, in cui sono sommerso da strumenti  

sono sempre stato uno a cui piace provarli, ma averne solo un paio, di cui uno come scorta/backup.

ora invece mi rendo conto che ho sei bassi, presto sette, e che li sto usando a seconda delle occasioni, a seconda delle necessità.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Bell'argomento Pier

ma secondo me Pier, visto che tu calchi molto anche le sale registrazione, non è che in sala registrazione il fonico vuole quel classico suono bassoso leggermente impastato piuttosto che un suono chitarroso?

perchè ascoltando il basso nelle canzoni generiche alla radio (non insultatemi ehm) e nelle incisioni ufficiali il basso ha sempre un suono che trovo bello, equilibrato, ben inserito nel contesto, senti le note, i passaggi, il pefetto sustain se serve di farlo...

mi pare che invece noi bassisti vogliamo "spaccare" farci sentire, dimostrare la nostra bravura con suoni magari appuntiti e verso le frequenze alte, cosa che noto anche nel commercio degli ampli....coni da 15' pochi, tutti da 10 ma anche 8'...che frequenze basse potrebbero avere dei piccoli coni rispetto ai grandi coni del passato? tipo alcuno ampli con cono da 20'....

può darsi che a quei tecnici del suono, a quei musicisti non bassisti che ignorano il basso nel suo insieme ma che lo sanno percepire, possa piacere molto più un suono di basso corposo e ignorante (magari basterebbe un ampli con coni giganti come un tempo?) piuttosto che con coni piccoli e potenza e ammennicoli elettroniche per variarne il suono proveniente dallo strumento?
 




Io uso: solo le dita
 
alberto dm Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Citazione:
ma secondo me Pier, visto che tu calchi molto anche le sale registrazione, non è che in sala registrazione il fonico vuole quel classico suono bassoso leggermente impastato piuttosto che un suono chitarroso?

perchè ascoltando il basso nelle canzoni generiche alla radio (non insultatemi ehm) e nelle incisioni ufficiali il basso ha sempre un suono che trovo bello, equilibrato, ben inserito nel contesto, senti le note, i passaggi, il pefetto sustain se serve di farlo...


è quel che dico io: noi spesso siamo portati, come bassisti, a volere suoni che ci piacciono secondo certe idee, come appunto il suono "chitarroso" che piace a molti, le frequenze alte, la brillantezza ecc...

cose che magari in gruppo non si traducono in "definizione", anzi!

spesso vanno perse tra i piatti della batteria, le frequenze della chitarra... lo strumento si sente bene quando sta "in mezzo" alle frequenze di batteria e chitarre (e altri strumenti).

il che chiariamoci, non significa che sia cupo o impastato, quella secondo me è appunto la percezione che si ha quando si è abituati a ragionare "da soli" col basso in cameretta, senza gli altri strumenti e con in testa sonorità molto brillanti.

si confonde un suono "non brillante" con un suono "impastato", ma in un contesto di gruppo molte frequenze sopra un certo range scompaiono, e se sotto mancano quelle giuste, il suono scompare.

quante volte si lamenta il fatto che in certi contesti il basso non si sente, o che esce solo quando fa un passaggio da solo?
e magari in quel passaggio è fighissimo, brillante e zozzo! poi rientrano gli altri, e viene coperto dalle chitarre.

Citazione:
mi pare che invece noi bassisti vogliamo "spaccare" farci sentire, dimostrare la nostra bravura con suoni magari appuntiti e verso le frequenze alte, cosa che noto anche nel commercio degli ampli....coni da 15' pochi, tutti da 10 ma anche 8'...che frequenze basse potrebbero avere dei piccoli coni rispetto ai grandi coni del passato? tipo alcuno ampli con cono da 20'....


esatto, secondo me quello è un problema dei "chitarristi mancati" o quelli che vorrebbero avere la visibilità dei chitarristi  
poi il basso si sente meglio quando non è così brillante.

io per anni ho notato questo con le corde lisce: mi impazzivo con le ruvide a suonare in gruppo smanettando sugli ampli, mille rogne, suono che si perdeva o che non rendeva.

poi provai le flat per qualche anno, e mi sentivo sempre, tutto preciso, suono giusto che si nota e si sente bene.

perchè? perchè le flat hanno meno basse e meno alte, ed un suono incentrato sulle medie, con tanta fondamentale.
le corde ruvide invece hanno basse ed alte più estese e di conseguenza una minore percezione delle medie.

certo, per alcune sonorità non ci si può esimere, e se sei negli Yes non cerchi il suono "da basso", ma se il basso deve fare "il basso", ecco che cambia tutto.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
voglio riportare su per aggiungere qualcosa di nuovo.

ieri, in vista di registrazioni che dovremo fare a breve per dei pezzi nuovi, mi sono messo per diletto a registrare il basso sulle tracce demo del gruppo con cui sto suonando, che erano registrate senza basso.

i brani in questione li trovate qua, per sentirli senza basso: https://www.youtube.com/channel/UCv1ZixE3KQvwdk90O6IQtBg

tutto è iniziato registrandone uno per testare il Ripper: è un basso che ho da poco, ci stiamo ancora conoscendo, anche se abbiamo fatto già alcune uscite live insieme e diverse prove, e da lì è partito il tutto.

qua il dropbox con tutti i brani: https://www.dropbox.com/sh/pavjw9nq...WmQqvrzH7a?dl=0

ho cercato ovviamente di mixare un minimo la traccia di basso (un minimo!), non ho fatto quei demo con il basso a cannone in cui si sente solo lui, dovevo sentirlo "in gruppo".

questo è il primo, il brano è File n°2:

Ripper

Thunderbird

SG rosso

piccolo appunto, hanno tutti e tre le stesse corde, D'Addario EPS170, e sono registrati nella scheda audio senza niente di più. il Ripper è con i pickup in parallelo.

il secondo brano su cui ho lavorato è Desierto de recuerdos, che ho registrato con l'Harley Benton e le corde lisce+spugna, quello secondo me più adatto:

Harley Benton Jazz con lisce

ma poi ho deciso di farlo anche col Ripper (questa volta con i pickup in serie):

Ripper

per non farci mancare nulla, e perchè 'sti cazzo di Gibson diretti nella scheda audio hanno "l'SVT incorporato", ho fatto come fanno certi youtuber, ossia silenziato alcune parti della canzone, lasciando solo il basso, per sentire come cambia la percezione del suono "in gruppo" e "da solo":

Ripper con silenzi

se lo trovate interessante, posso registrare altre tracce con questo metodo, usando anche gli altri bassi; ci ho pensato solo dopo, e non avevo salvato le tracce separate  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Ultima modifica di Pier_ il Dom 04 Ago, 2019 13:08, modificato 2 volte in totale 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Fantastico complimenti Pier

ho ascoltato le tracce in cuffia (sennheiser 100e) e ti dico la mia, non conosco i bassi SG Ripper Tbird, boh, ignoranza, neanche andato a vederli online...ma ascolto quanto hai proposto e come li hai regolati:

miei giudizi:

FILE N°2

Ripper li batte tutti, suono profondo ma non troppo, sustain giusto, timbro equilibrato corposo ma non coprente sugli altri strumenti
2° Tbird
3° SG

altro brano "desierto del recuerdo"

HB pessimo
Ripper stravince senza eguali

HB tienilo per le prove...poca intensità, timbro flebile poco sustain, lo salvi forse perchè hai le flat ma basso da cento euro.....in soffitta!
Ripper di nuovo il migliore, le note più lunghe fa sentire il proprio timbro senza essere invasivo, corposo al punto giusto nè troppo mmmmmmm nè troppo metallico sdeng sdeng..ha il timbro più professionale da incisione di traccia di questi bassi da te usati

visto che si tratta di incisioni di tracce audio e non situazioni live che sono appunto un altro pianeta

Mie opinioni ragazzi portate pazienza
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di alberto dm il Mar 06 Ago, 2019 16:41, modificato 3 volte in totale 
alberto dm Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar alberto dm, giusto un appunto sull’Harley: è giusto che abbia poco sustain, ha la spugna nel coriponte

Per il resto mi trovi d’accordo! Ripper eccezionale.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Io invece l'HB lo trovo azzeccato, non è invasivo e resta più cupo, ma è tutto plettrato?
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar gigetto2, tutti suonati con le dita
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Anche io da quando ho il Gibson Les Paul Oversized Bass e c'ho messo le Rotosound liscie, ho avuto grandi apprezzamenti in studio e nei live, sia da parte dei fonici, che della band, che del pubblico.  L'unico problema è farci lo slap, ma per il resto è un piacere suonarlo!
 




Io uso: plettro e dita

____________________
E' FINITO IL FESTIVAL! canta FabioFender, Ornago 16 luglio 2000
 
AuaAua Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar AuaAua, grande, gran bel basso anche quello!

Per lo slap, secondo me è un mondo di suoni talmente ampio... meriterebbe uno studio a parte sul rapporto nel mix.
Io credo di essere uno dei pochi fan dello slap sul Precision, meglio se con le lisce infatti apprezzo molto l’uso che ne fa il bassista di Bruno Mars, con slap grasso e “sugoso”, che secondo me in gruppo funziona meglio. Con i Gibson mi sto trovando bene infatti.

Quando deve essere “di spicco” meglio altre sonorità.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Ultima modifica di Pier_ il Mar 13 Ago, 2019 12:38, modificato 1 volta in totale 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Ho comprato un Thunderbird...se riesco a non venderlo prima della ripresa delle prove con la big band disco/funk (inizio/metà settembre) faccio due registrazioni  

Sono rimasto senza Precision, ahimé, ma in quel progetto uso principalmente (con soddisfazione, mia e degli altri) lo Stingray Classic. Ho anche un Jazz AVRI75 che però mi ha "scottato", complice probabilmente la tracolla regolata male (troppo alta) mi dava noie...riproverò pure quello.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
avatar James_, vedrai, è un sound molto diverso dallo Stingray, e secondo me il vantaggio sta nel "riempire" di più senza perdere troppo definizione come succede con strumenti di stampo più moderno.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Considera che sono di stampo Precision, rimane il mio basso preferito come "tutto"    (suono, ergonomia, suonabilità e quanto altro può esserci).

Al momento sono rimasto senza P e ho voluto provare il Tbird, che da anni volevo - ho colto l'occasione di esser rimasto senza basso (passivo) "panciuto".

Il Thunderbird ha un suono carattere molto marcato, sono ancora in fase di "studio".

Circa il topic avrei poi altro da dire  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Citazione:
Circa il topic avrei poi altro da dire


avatar James_, dicci dicci, portiamo avanti il topic con nuove esperienze  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
Forse sono off topic, ma in questo periodo ho sentito varie band professioniste impegnate in concerti estivi, molte cover band di vario genere. Tutti bravi s'intende, ma noto che in moltissimi casi il fonico equalizzava il basso enfatizzando le frequenze molto basse. In pratica si capiva molto poco il lavoro del bassista, a volte neanche si coglievano le note o le toniche degli accordi, spesso il suono era impastato con batteria e quindi alla fine un "bum bum" che era quasi fastidioso. In particolare quando in un paio di pezzi un bassista ha chiuso il pickup al manico (l'ho visto, ed aveva un classico Jazz) il suono era più definito molto più godibile ed il groove era più coinvolgente.
In pratica al basso si da troppa enfasi sulle frequenze basse, perdendo tutto il pattern ritmico e quello che rimane molte volte coperto dalla batteria.
Sul fronte batteria poi solo in un caso ho sentito uno che suonava "piano" e quindi traspariva un buon groove. Altri hanno il vizio secondo me di pestare, portando tutta la band ad alzare i volumi e quindi a creare quel fastidioso suono "polpettone".
 
Insomma se tutto venisse abbassato di volume e con un check sound fatto bene, si avrebbe un'amalgama del suono ottimale.

Non so cosa pensate voi sulla questione o le vostre esperienze dirette.
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di miki68 il Lun 19 Ago, 2019 11:53, modificato 4 volte in totale 
miki68 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: La Percezione Del Suono Del Basso - Bassisti Contro Gli Altri Musicisti 
 
miki68 ha scritto:  
in moltissimi casi il fonico equalizzava il basso enfatizzando le frequenze molto basse.


Annoso problema. Molti "fonici" tendono a relegare il basso in quel range di frequenze semplicemente per semplificarsi il lavoro, nel senso che così facendo lo strumento più bello del mondo non va ad agire nella zona di presenza delle chitarre, del rullante e delle voci rendendo più facile far uscire questi ultimi. Tanto il basso va sentito con la pancia, mica con le orecchie.
Maledetti.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
04czm4j
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 2 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario