Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 3 di 5
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Guido Guglieminetti, bassista e produttore di Francesco De Gregori, usa flat su Musicman Stingray e Gibson 335. Sul jazz penso abbia montato delle round. Se ti cerchi un live degli ultimi periodi ti farai un'idea.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Il mio stile è vecchio, come la casa di Tiziano a Pieve di Cadore
 
spontbass Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Tim Lefebvre su quasi tutto Blackstar di Bowie (ad esclusione di una traccia secondo una sua intervista) e comunque dal vivo con Tedeschi Trucks Band.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Enter Cuk's Site!
 
Cuk Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Io sono arrivato fino a 51 anni senza aver mai montato  corde lisce su nessuno dei miei bassi, fino a questo Sabato. Sono due giorni che non riesco a staccarmi dallo Stingray. Ho montato le Thomastick Jazz e devo dire che mi si è aperto un mondo. Se non fosse per il costo (comprate in negozio a 53 euro) le monterei anche sul Jazz..
Attualmente, nel 2020 la situazione è rimasta quella di quando è stato creato questo 3d, o nel frattempo sono uscite altre  flat interessanti?
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Ultima modifica di Alexce69 il Dom 29 Nov, 2020 23:28, modificato 1 volta in totale 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
È dura consigliarti altre flat dato che praticamente hai già montato il top di questa tipologia di corde (le avevo sul mio precision, cambiate solo per necessità di una scalatura maggiore)

Penso che le più "innovative" (o che comunque più si discostano dalle "solite" flat) uscite in questi anni siano le Ernie Ball Slinky Flatwound Cobalt, il rivestimento in cobalto le rende un po' più brillanti delle solite flat, se sei in cerca di questa caratteristica forse si sposerebbero meglio col tuo stingray rispetto alle TI che potrebbero trovare casa a loro volta sul tuo Jazz

Sul Forum ci sono dei miei sample del mio precision sia con le TI che con le Cobalt, se hai tempo cercarli oppure aspetta qualche ora che edito questo post e ti linko il tutto

EDIT:

Non riesco a far funzionare il comando per inserire un url (usata un milione di volte, boh), lascio i link scritti

[url autourl=1606726127 nofollow=1]https://drive.google.com/file/d/1tUYURZmauF26qhC7iQC0CjD3G50SiM94/view?usp=sharing[/url autourl=1606726127 nofollow=1] --> Ti

[url autourl=1606726127 nofollow=1]https://drive.google.com/file/d/1iWkwNKK2IWVfVYCGx_3ikqvL5L4Ks6eF/view?usp=sharing[/url autourl=1606726127 nofollow=1]  --> EB

EDIT2:

vedo che nella risposta compaiono dei caratteri extra (url autourl=...) assolutamente non presenti nel form in cui sto scrivendo/editando e quindi non posso rimuoverli, se qualche moderatore potesse sistemare il tutto ne sarei grato
 




 
Ultima modifica di tonz il Lun 30 Nov, 2020 09:47, modificato 8 volte in totale 
tonz Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
^^^^
Mille grazie, cerco i tuoi samples.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar Alexce69,è proprio così con le flat ti si apre un mondo..poi le Thomastik sono eccezionali..un giorno le proverò pure sul jazz  
 




Io uso: solo le dita
 
TheWall79 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
tonz ha scritto:  
Penso che le più "innovative" (o che comunque più si discostano dalle "solite" flat) uscite in questi anni siano le Ernie Ball Slinky Flatwound Cobalt


Le ho montate giusto ieri pomeriggio sul Mustang, in scalatura 40-95.

In passato ho provato delle flat della Gato (orribili), poi le Pyramid Gold 40-100 su un viola bass (fantastiche), e le Fender 9050L su di un fretless (niente male).

Ora vediamo come mi trovo con queste Ernie Ball, aspetto qualche giorno per costruirmi un'impressione più solida.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
FENDER MUSTANG BASS PJ - Torino Red
PEAVEY MINIMAX 500 WATT HEAD
- PEAVEY Headliner 115 Cabinet
- PEAVEY Headliner 210 Cabinet
 
Snow Goose Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar Alexce69, io da un annetto uso queste:
https://www.thomann.de/IT/la_bella_...ble_flats_l.htm

Trovo che la combinazione Flat + Round Core sie perfetta per il mio gusto.

Come suono queste La Bella sono delle Flat forse leggermente più brillanti rispetto ad altri marchi tradizionali tipo Fender (... ma proprio leggermente ...), in compenso il risultato sullo Stingray e il feeling sotto le dita mi piacciono moltissimo. Le Thomastik non le ho mai provate, ma ne ho sempre sentito parlare un gran bene.

Comunque un basso con su le corde lisce è come l'aspirina, in moli casi se vuoi puoi decidere di non usarlo, ma non deve mai mancare    
 




Io uso: plettro e dita

____________________
E' assolutamente vietato prendersi troppo sul serio
 
Maxer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar Alexce69, credo che al momento la situazione sia la medesima, ossia l'ultima trovata sono state le Cobalt/slinky flatwound di Ernie Ball, che hanno una costruzione simile alle D'Addario Chromes, ossia prima c'è uno strato di avvolgimento "round" coperto poi da un avvolgimento liscio.

questo le rende più brillanti e più omogenee, soprattutto sulle corde gravi.

le Thomastik sono ovviamente un altro campo da gioco, perchè hanno anima tonda, una scalatura molto particolare, ed una costruzione leggermente diversa su basse ed alte.

come avrai notato, le due corde gravi hanno gli avvolgimenti leggermente più distanziati, e sono "meno lisce" rispetto alle corde acute, che sono più lisce.

questo permette di avere un suono molto più bilanciato tra le corde, con le basse meno stoppate e le alte più dolci, motivo per cui sono apprezzatissime sul Precision, che con corde "normali" risulta più spigoloso sulle corde acute e più sporco sulle corde gravi.

PS: ci tengo ad aggiungere che le Fender e le Chromes sono totalmente diverse; quando uscirono nella nuova versione del 2010, tutti le associarono alle Chromes perchè in effetti, rispetto alle vecchie Fender, tensione e materiali erano diversi.

però rispetto alle Chrome la differenza è tanta: prima di tutto le Fender sono meno scorrevoli, il materiale è più grezzo.
il suono è anche diverso, le Fender sono più simili alla struttura di corde come Labella o GHS, ossia con le corde gravi un po' più stoppate.

ho avuto modo di provarle bene in questo ultimo anno sul Mustang ,e più di recente sul Jazz, alternando le due marche, e la differenza è abissale, non si somigliano nemmeno.

Citazione:
Trovo che la combinazione Flat + Round Core sie perfetta per il mio gusto.


le Low Tension di Labella non sono ad anima tonda, però hanno l'anima più sottile ed usano scalature più sottili, ma non sono ad anima tonda come le Thomastik.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Sunburst
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Ibanez AGBV200a
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Pier_ ha scritto:  
le Low Tension di Labella non sono ad anima tonda, però hanno l'anima più sottile ed usano scalature più sottili, ma non sono ad anima tonda come le Thomastik.

avatar Pier_, hemm ...  le Low Tension sono Round Core  
Se guardi sull'immagine della confezione la scritta "round core" è bella evidente  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
E' assolutamente vietato prendersi troppo sul serio
 
Maxer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
tonz ha scritto: [Visualizza Messaggio]
È dura consigliarti altre flat dato che praticamente hai già montato il top di questa tipologia di corde


Concordo al 100%: io le ho sia sul Precision che sulla scopetta (30") e non le cambio con altre.

Ho provato anche le La Bella ma per me hanno una scalatura troppo alta.
 




Io uso: solo le dita

____________________
c'è un filo logico, e la gente inciampa


MEGABASS Sito
MEGABASS Wiki


Elementi di Acustica delle Basse Frequenze - Volume I
 
Gianco Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar Maxer, interessante, quando sono uscite anni fa non erano round core, ne parlarono molto su Talkbass, perchè erano ad anima esagonale.

vedo infatti che anche sul Sito c'è scritto, ed hanno anche cambiato la confezione  

ero rimasto indietro
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Sunburst
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Ibanez AGBV200a
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Alexce69 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Io sono arrivato fino a 51 anni senza aver mai montato  corde lisce su nessuno dei miei bassi, fino a questo Sabato. Sono due giorni che non riesco a staccarmi dallo Stingray. Ho montato le Thomastick Jazz e devo dire che mi si è aperto un mondo. Se non fosse per il costo (comprate in negozio a 53 euro) le monterei anche sul Jazz..
Attualmente, nel 2020 la situazione è rimasta quella di quando è stato creato questo 3d, o nel frattempo sono uscite altre  flat interessanti?


Prese anch'io (on line le trovi a qualche euro in meno) quest'anno, prima volta corde lisce anche per me dopo decenni di suonare.
Montate su un Rick 4003.
L'impatto è stato folgorante anche per me, per giorni non riuscivo a staccarmi dalle corde lisce, ma... ahimè non è durato molto. E' come quando prendi una cotta e poi dopo qualche settimana ti passa e non ti rimane nulla, non fanno per me. Tornare alle roundwound è stato quasi un sollievo.
Magari per tè sarà diverso...
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar Alexce69, Tanti auguri perchè se ti piacciono passerai i prossimi anni a sperimentare le flat
Io mi sono fatto 3 anni di solo flat, le avevo messe pure sul thunderbird per un periodo e la notte mi sognavo James Jamerson

Le Thomastik sono belle assai, ma sono troppo poco tese per i miei gusti e danno il loro meglio da nuove. Le ho avute per un anno sul precision, provate anche sul jazz e sul tbird.

Se vuoi provare il vero suono delle flat vai di LaBella deep talkin e lasciale marcire per bene!
Anche se è una cosa più da precision che da Stingray.
Forse lo Stingray con le corde marce perde un po'.

Adesso ho solo un Jazz con le flat (chromes), che suono principalmente con il pickup al manico e la spugna al ponte...Motown rulez!

Come "novità" ci sono le flat Markbass ma non hanno nulla di particolare tipo cobalto e robe dtrane. Dovrebbero essere delle flat vintage...boh prima o poi le provo.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Fender Jazz Bass American Standard 2016
Fender Precision American Standard 2015
Squier Jazz Bass Vintage Modified 2012 (Emg j set)
Epiphone Thunderbird Classic iv pro 2013
 
Baldo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar duiliobelrtramo,

Pure io le ho montate, le TI, sul Rick 4003.
Bel suono pieno e col plettro alla "macca". Ottime davvero.

Poi però suonando generi diversi, soprattutto nei laboratori, ho preferito rimettere le Rickenbacker originali in nickel; mi sembrano più congeniali, per me, per versatilità sonora e frequenze più adatte per quasi tutto.

Comunque le TI, per me, sono effettivamente il top, difficile consigliare.

Però la curiosità delle flat cobalt di ernie ball mi è venuta anche a me.
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di darry il Lun 30 Nov, 2020 14:47, modificato 2 volte in totale 
darry Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Effettivamente le La Bella Low tension sono state create proprio come "risposta" alle Thomastik, che rimangono piuttosto difficili da reperire in USA. Io per adesso monto Thomastik sul Jazz Bass '60 (sono perfette qui), su uno dei miei rick e sul Godin semiacustico. Sono invece curioso di provare le Optima RB 4440, sempre roundcore a bassa tensione, copia delle Maxima che la rickenbacker montava di fabbrica sui suoi bassi negli anni '60. Dalle recensioni sembrano più "calde" delle TI, quindi dovrebbero essere più vintaggiose.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ric_logo_s ampeg_logo
 
marcinkus Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar marcinkus, delle Optima mi han parlato malissimo un paio di amici che le hanno provate, sono rimasti molto delusi dalla scarsa qualità in generale.

non mi esprimo perchè non le ho mai provate.

avatar Baldo, pensa che per me le Thomastik iniziano a suonare bene solo dopo qualche mese   tenni su una muta per sei anni sul Precision, e la passai anche su altri bassi dopo... più invecchiavano, più quel suono "legnosetto" e medioso spiccava.

da nuove invece mi son sempre sembrate delle round mancate.

Citazione:
Se vuoi provare il vero suono delle flat vai di LaBella deep talkin e lasciale marcire per bene!
Anche se è una cosa più da precision che da Stingray.
Forse lo Stingray con le corde marce perde un po'.


chiamare Garry Tallent, che da Darkness On The Edge Of Town fino a tutti i dischi degli anni 80 di Springtseen ha registrato con lo Stingray e le Labella 52-110  

un esempio meraviglioso è Backstreets, con tutta l'intro melodica di basso (l'unico pezzo dove Garry Tallent plettra), oppure Point Blank.
in generale sul disco The River (doppio album, un sacco di pezzi) il basso spicca sempre molto nel mix.

uno dei miei pezzi preferiti è "The Ties That Bind", il brano di apertura.

Stingray e corde Labella lisce.  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Sunburst
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Ibanez AGBV200a
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Io non ho mai provato le corde lisce....

Che differenza c'è tra le lisce e un vecchio paio di round? Non avendo mai provato le lisce mi sono perso qualcosa? Non mi piace il suono troppo "scuro" ma neppure quello troppo brillante delle corde nuove.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]
pensa che per me le Thomastik iniziano a suonare bene solo dopo qualche mese,  tenni su una muta per sei anni sul Precision,


Io le ho da tre anni!!
 




Io uso: solo le dita

____________________
c'è un filo logico, e la gente inciampa


MEGABASS Sito
MEGABASS Wiki


Elementi di Acustica delle Basse Frequenze - Volume I
 
Gianco Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar gigetto2, la corda liscia ha un timbro diverso, in quanto è diversa la costruzione, è diverso l'avvolgimento, e di conseguenza è diversa la resa finale a livello di equalizzazione.

le corde round, anche se vecchie, hanno comunque le caratteristiche della corda ruvida, quindi il rumore che fanno sui tasti o scorrendo le dita nei glissati, così come cambia il suono percussivo del plettro, che sulle round ha comunque lo "zing" anche quando sono molto usate.

con le corde lisce il suono è più "compatto", più centrato sulle frequenze medie e meno esteso su basse ed alte, cosa che rende le corde lisce molto funzionali in gruppo, per andare ad inserirsi nelle giuste frequenze che normalmente occupa il basso.

col plettro ad esempio perdi lo "zing" tipico delle round, ed il suono è più diretto e legnoso, nello sbattere sui tasti si perde il rumore metallico tipico delle round.

in genere le corde lisce hanno un po' meno sustain, soprattutto quelle di stampo vintage (Labella, GHS, Pyramid), che hanno soprattutto le corde gravi molto stoppate.

le lisce moderne come le D'Addario Chromes o le Thomastik tendono ad essere più omogenee e mantenere un po' di sustain in più, ma il tipo di costruzione (un avvolgimento piatto intorno all'anima) le fa vibrare in modo diverso, quindi comunque ci sarà meno sustain rispetto alle round.

considera che negli anni 50, 60 e 70, sui dischi, senti quasi solo corde lisce, cadute in disuso negli anni 80 quando si sono iniziate a ricercare sonorità brillanti.

già se prendi però gli ACDC, abbiamo Cliff Williams che sui dischi ha sempre usato le lisce, ed anche dal vivo erano la sua scelta principale; oggi usa solo le lisce sullo Stingray, perchè gli danno quel suono più diretto e pieno.

chi veniva da sonorità "vintage" continuava ad usare le lisce, vedi ad esempio il citato Garry Tallent, oppure un qualsiasi Donald Dunn con i Blues Brothers e con Eric Clapton.

se senti Seventeen Seconds dei Cure, c'è il Precision con le lisce, così come nei dischi dei Pink Floyd con Roger Waters, od addirittura nel punk dei Sex Pistols in Nevermind The Bollocks; tutti col plettro.

già se andiamo a sentire i dischi successivi dei Cure, le round diventavano fondamentali, così come nel punk successivo, nel rock più aggressivo, dove il basso spesso aveva un suono simile alla chitarra.

i suoni della Motown erano fatti con corde lisce e la spugna al ponte, sonorità inimitabile con le round.

diciamo che con le corde lisce il basso fa "il basso", è un po' limitato a livello di frequenze, ma si colloca con più facilità all'interno del mix, non avendo quegli estremi di banda che in genere sfociano nelle frequenze coperte da altri strumenti (batteria, chitarra).

è un mondo, vanno assolutamente provate anche solo per capire come sono, che sensazione danno, che feeling creano e che impressione danno all'interno del mix.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Sunburst
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Ibanez AGBV200a
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar Pier_,grazie dell'esaustiva (anche di più) risposta ma secondo te su che basso le monteresti tra questi
AFR
Jazzone
TRBX
RBXA2

Esistono anche per le round le scalature light oppure è meglio prenderle standard?
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar gigetto2, esistono le scalature come per tutte le corde. ogni produttore ha le sue, e dipende dai gusti, non ci sono limiti e non esiste uno "standard".

negli anni 50, 60 e 70 ad esempio quelle più in voga erano le Labella con scalatura 52-110, quelle diventate celebri per essere usate da James Jamerson e Donald Dunn, ma anche da Joe Osborn e Carol Kaye.

altri usavano corde più sottili, come McCartney che usava le Maxima, corde che venivano montate di serie sui Rickenbacker, e che avevano una scalatura simile alle attuali Thomastik (considerate da Rickenbacker l'alternativa alle Maxima, ormai non più prodotte).

in Europa erano diffuse le Rotosound e le Pyramid, in scalature varie, spesso sottili perchè montate su bassi a scala corta (ambedue tutt'oggi producono solo una scalatura per i 30/32", ed è una scalatura sottile).

oggi trovi tutto e di più, quindi è solo questione di gusti e comodità.

in merito ai tuoi bassi, uno vale l'altro, è pure qua questione di gusti, devi capire tu su che basso possono piacerti.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Natural
- Fender Jazz Bass American Vintage 74 Sunburst
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Ibanez AGBV200a
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EHX Green Russian Big Muff


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
avatar duiliobelrtramo,

Sbagliato! Non era la prima volta! Anni fa provasti le rotosound di Steve Harris, un incubo per quanto erano dure.
Le conservi ancora da qualche parte...
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Le suddette corde, Rotosound Harris signature, me le sono trovate nella custodia quando, a marzo dello scorso anno, ho acquistato il suo Fender signature, altrimenti non le sarei andate a comperare apposta! Nonostante, e ormai lo sanno anche i sassi   , io sia un estimatore sfegatato del buon Steve, non lo sono affatto delle corde lisce. Dissento infatti quando, sia qui sia su altri Forum, vengono spacciate quasi per una sorta di panacea che sistema tutto o quasi...   , comunque ognuno la pensi come vuole, de gustibus; però, trovandomele lì, ho voluto provare a montarle... e sul basso ce lo ho tenute su circa un giorno. Durissime, scomode, e questo nonostante avessi dato una bella tirata al truss rod e abbassato la action; la  mano sinistra ne veniva rallentata parecchio, e non gradivo affatto questo; il suono sì non era malaccio (ma preferisco le ruvide comunque) ma tanto sappiamo bene che Harris le cambia ad ogni concerto perché così suonano per ben poco tempo e, dato che a Lui le forniscono gratis ma al sottoscritto temo di no... e che il manico viene messo a dura prova da cavi da funivia simili... ho deciso che il gioco non valeva affatto la candela. Con su le mie Dr Hi Beam mi trovo da (RJ) Dio! Comunque, dopo averle tenute lì in giro a far niente (rivendere delle corde, boh?! mi sembra più la spesa che l'impresa), pochi giorni fa ho avuto l'idea di montarle sul Warlock della Harley Benton (99 euro nuovo... praticamente le Roto Harris costano come metà basso   ) e di accordarle tre semitoni indietro, così lo tengo per suonare dietro a Black Sabbath, Candlemass, My Dying Bride, etc... Anche col povero Harley Benton, action abbassata e truss rod tirato ma ste stronze hanno il coraggio di essere ancora dure & tese, pure accordate in do diesis!      Cavoli, se le tenessi accordate in standard ci vorrebbero i muscoli di mio nipote (campione di body building    ) per suonarci... vabbeh,  almeno ho trovato un modo di usare pure loro, ma comperarle ancora... manco in offerta scontate!   Comunque, coloro che le apprezzano e ci si trovano bene è giusto che continuino a farlo, dato che nel loro genere sono sicuramente valide corde!  Salve a Tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di digomma il Lun 30 Nov, 2020 21:08, modificato 1 volta in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Corde Lisce Flatwound - Vintage E Moderne - Differenze 
 
Quindi le corde lisce generalmente sono più tese e dure delle round?
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 3 di 5
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Ernie Ball Group I-II-III-IV (flatwound) ske Bassi&Co. 2 Mar 30 Giu, 2009 20:19 Leggi gli ultimi Messaggi
ske
No Nuovi Messaggi Ampeg Svt Classic e VR - differenze? watersmaniaco Ampli&Co. 33 Dom 15 Giu, 2014 22:32 Leggi gli ultimi Messaggi
alessandro07
No Nuovi Messaggi Fender Precision E G&L SB-2..differenz... taz Bassi&Co. 10 Ven 09 Ott, 2009 15:54 Leggi gli ultimi Messaggi
Mr Rabble
No Nuovi Messaggi Differenti formati dei PU e differenze sonore Gianni BassBuilding© 6 Gio 01 Giu, 2006 19:05 Leggi gli ultimi Messaggi
TGD
No Nuovi Messaggi Gallien Krueger E Ampeg...differenze Sonore muaythai Ampli&Co. 33 Sab 08 Mag, 2010 20:08 Leggi gli ultimi Messaggi
artsan
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario