Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 8 di 9
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
 
Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde?
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar Alexce69, è un modo di dire, ma se vai a sentire la musica pop, rock e derivazioni varie, ma dalla fine degli anni 50 ad oggi, senti sempre plettri su plettri, come potevano essere Joe Osborn, Carol Kaye ed Herbie Flowers, McCartney e soci vari ecc...

addirittura negli anni 60 i metodi di basso non insegnavano le dita, ma il plettro  

Citazione:
Basta andare su you tube e farecscorrere un pò di video.


ma di cosa parliamo, di amatori che mettono i video o di musicisti che suonano?

io se prendo chessò, discografie intere di musicisti italiani degli anni 70/80, trovo sempre bassisti col plettro, come Marco Nanni e Paolo Donnarumma sui dischi di Battiato, Alice, Dalla, Venditti, gli Stadio e tanti altri, e siamo lontani dal "rock" e dal metal.

e così anche in altri periodi e tutt'oggi, soprattutto da quando si sta riscoprendo il suono "vintage" con le corde lisce, e tanto stanno usando quelle sonorità.

esempio a caso: https://www.youtube.com/watch?v=aqrJVihJTDo  Mustang con corde lisce e plettro in tutto il disco, basso che è tornato di modissima, al punto che Fender è uscita con tre diversi modelli di Mustang  

io ovviamente mi baso sui suoni e sulla musica che ascolto, e che ho come riferimento, e per me il plettro è il più usato ed il suono più comune del basso.

a me sembra assurdo che nel 2019 ancora ci siano discussioni di questo tipo, perchè basta sentire "la musica" in generale per capire che sono tutte sonorità imprescindibili che non si può non conoscere e non sapere usare.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar Pier_, No..il rapporto è uno a tre ad esser buoni..dagli anni 60 ad adesso ne sono cambiate di cose. Ne conosco di bassisti, professionisti e no ed, al di là di specialisti di genere, la maggior parte utilizza prevalentemente le dita. Almeno nei generi che sscolto io. Il mondo dei suonatori di basso, come dimostra anche il Forum non è fatto solo di professionisti. Ovviamente, se ascolti prevalentemente un genere hai una visione “ristretta” al genere..come ce l’ho io, del resto.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Ho ripreso a suonare dopo 30 anni e quando iniziao il mio maestro di musica mi vietò il plettro....vai di dita mi disse...
Oggi però ho ascoltato joy division e lì il plettro è obbigatorio...
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar Alexce69, per me come statistica i "non professionisti" non contano, perchè fidati, eccetto qualche maestro assurdo come quello citato da avatar gigetto2, nessuno ti dirà mai che "il plettro non si usa" o cose simili, perchè il plettro è uno dei suoni di basso più usati da sempre.

Citazione:
Ovviamente, se ascolti prevalentemente un genere hai una visione “ristretta” al genere..come ce l’ho io, del resto.


di che "genere" parliamo?

e sei sicuro che nella musica che ascolti tu non ci sia mai l'uso del plettro? molto spesso non è così evidente.


avatar gigetto2, alla fine tutto si può fare in tutti i modi, non ci sono leggi. è stupido limitarsi, perchè appunto sono sonorità che lo strumento offre, e che da sempre si usano.

andate a dire a Carol Kaye, che ha oltre 10.000 registrazioni in 50 anni di carriera (ancora in corso, per altro), che il plettro sul basso non si usa  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
gigetto2 ha scritto:  
...il mio maestro di musica mi vietò il plettro...

Ah ma frequentavi la scuola di musica di Kabul!
Io sono uno che si è sempre rifiutato di usarlo, ma quando lo uso, capisco che suono diversamente e che riesco a usare il cervello più liberamente per concentrarmi su altro.
Quindi a parte la sonorità che il plettro produce io terrei conto di fattori tecnici e  mentali, che non è cosa da poco.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar Pier_, Pier ho cinquant’anni, suono il basso da trentaquattro anni e so riconoscere un suono plettrato da un pizzicato appoggiato e dalle altre tecniche .
Ma non voglio assolutamente ridurre questa discussione ad una polemica, ci mancherebbe altro. Secondo me hai detto una cosa inesatta, ma il mondo è bello perchè ognuno ha i suoi punti di vista.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
gigetto2 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Oggi però ho ascoltato joy division

Oh! Bravo, così si fa. Io spero che il tuo maestro l'abbia fatto per abituarti a usare le dita della mano destra e farti venire i calli, non che l'abbia imposto come divieto assoluto per la vita. Spero.

OnzoG-onzo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
a parte la sonorità che il plettro produce io terrei conto di fattori tecnici e  mentali

Ma infatti. Io, per esempio, questa con le dita non riesco a suonarla. E, a suo dire, Taylor stesso decise di inciderla col plettro perché in fingerstyle non non era in grado di andare a quella velocità, non per una sceltà di sonorità.

Per tornare in topic: leggendolo vedo che tanta gente in passato ha scritto di sostituire le corde in caso di rottura. A parte il gusto per le corde morte, va be', ma solo a me in trent'anni non si è MAI rotta una corda?
 




Io uso: plettro e dita

____________________
04czm4j
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar Alexce69, ma sì, io sono solo contro l'estremismo, soprattutto perchè ti so elencare più bassisti che usano il plettro rispetto a quelli che non lo usano, ed è uno dei suoni che si sente di più nella musica "popolare", nelle radio, in tutto quello che ascoltiamo più abitualmente.

trovo assurdo che nel 2019 ancora ci sia gente che dice "oddio il plettro no!", che poi magari ascolta solo bassisti che suonano col plettro e si stupisce se non riesce ad avere quei suoni.

Citazione:
Pier ho cinquant’anni, suono il basso da trentaquattro anni e so riconoscere un suono plettrato da un pizzicato appoggiato e dalle altre tecniche


non sarei così sicuro, a me spesso (se vogliamo farci i conti, suono da più di 20 anni, il basso lo suono da 12) capita di sentire suoni che sembrano plettrati e non lo sono, così come suoni pizzicati che in realtà sono plettrati.

esempio a caso: https://www.youtube.com/watch?v=FE2bcDpW8QE

stavo sentendo questo live, a cui ho anche assistito di persona, e non mi ero reso conto che il bassista usasse il plettro, tant'è che lo usa solo in alcuni pezzi, in altri no, e la differenza è minima.

qua: https://www.youtube.com/watch?v=oFjXwOB26MU&t=1444s

Toni Dresti al basso, un Jazz presumibilmente con corde ruvide, il suono è una sassata ed ero convinto fosse plettrato, invece?

avatar OnzoG-onzo, assolutamente vero, certe cose vengono meglio con una tecnica rispetto ad un altra.

mi viene in mente "Barbarism begins at home", che Andy Rourke aveva pensato in slap, ma non era una sonorità adatta e gli veniva meglio col plettro, e quindi ha preferito farla così.

poi il plettro permette una serie di "suoni" che le dita non hanno, e che sono impossibili da emulare o imitare.

Citazione:
Per tornare in topic: leggendolo vedo che tanta gente in passato ha scritto di sostituire le corde in caso di rottura. A parte il gusto per le corde morte, va be', ma solo a me in trent'anni non si è MAI rotta una corda?


nemmeno a me si è mai rotta una corda, ma ho assistito anni fa alla rottura di una corda al mio maestro, mentre facevamo lezione: slappava frenetico spiegandomi un esercizio, e PAM! salta il Sol al ponte.

mi disse che quelle corde le aveva su da non si sa quanto.

bassisti plettratori incazzati spesso rompono le corde, mi viene in mente Ben Shepherd dei Soundgarden, che le cambia solo quando si rompono, a detta pure del suo tecnico.

a me non si sono mai rotte, mi sarà successo un paio di volte con la chitarra...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Ultima modifica di Pier_ il Gio 04 Apr, 2019 13:05, modificato 1 volta in totale 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Citazione:
ma solo a me in trent'anni non si è MAI rotta una corda?



In 23 anni corde rotte: 0.

Addesso però tocchiamo ferro che l'abbiamo chiamata  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Certe canzoni vanno accompagnate, altre bisogna spingerle!!! \m/ \m/
 
Yorick Rose Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
E dopo il “non sarei tanto sicuro” alzo bandiera bianca e passo ad altro...sei incredibile
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Fu-V ha scritto: [Visualizza Messaggio]
...ma solo a me in trent'anni non si è MAI rotta una corda?

Io le ho sempre rotte, all'inizio era una cosa normale, via via diventa sempre meno frequente ma alle volte sento che rischio ancora.
Comunque suonando con forza con le dita e attaccato al ponte non poi è così difficile snervare l'anima delle corde.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
^^^
Suono quasi sempre anch'io sul ponte, ma in effetti non sono particolarmente pestone.
Spero di non tirarmela da solo, come saggiamente dice avatar Yorick Rose!

P.S. avatar Pier_, in quella versione di Prospettiva Nevski l'attacco del basso è così mascherato dalla cassa che potrebbe essere suonato pure con la fava e non farebbe alcuna differenza.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
04czm4j
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
...pure io nei primi anni (...partito col plettro, non c'era per fortuna nessun "maestro"        a porre  tabù & dogmi, mio fratello chitarrista che mi ha dirottato sul basso e insegnato l'ABC è autodidatta che più non si può e lui pure lo suonava col plettro) sono riuscito a romperne parecchie di corde, pure qualche Mi!  ... una volta alle prove col gruppo Metal, avevo appena detto che non ne rompevo da un po'... beh, mi è saltato il La nel primo brano... e, su un altro basso, il Sol prima della fine della giornata        !  Poi, evidentemente, col passare del tempo devo avere migliorato il tocco (...sempre senza ingerenze "esterne"...    ) perché nell'ultima dozzina di anni ne avrò rotta una! Riguardo al riconoscere a orecchio se un basso è suonato col plettro o con le dita, pure io devo ammettere che talvolta può essere arduo... certo nel caso di Chris Squire non ci possono essere dubbi ma  invece Geezer Butler, per esempio, usa entrambi, anche se il plettro su una percentuale esigua del repertorio dei Black Sabbath... mi viene in mente sul momento Children of the Grave e Neon Knights... ma se non avessi anche visto i filmati non credo che la differenza di suono sarebbe stata poi evidente da notare... E' un po' come con le corde, le ruvide e le lisce, in certi casi sono riconoscibilissime ma talvolta invece, complice pure l'equalizzazione, non è detto che si riescano a distinguere così tanto...  e anche io, pur essendo un hobbista e non un pro (o semi pro, non ho ancora capito bene...) come Pier, di anni di ascolto e di suonare ne ho oltre una trentina sulle spalle!       Salve  a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di digomma il Gio 04 Apr, 2019 15:38, modificato 1 volta in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Riguardo le corde accarezzarle con le dita o plettrarle duramente incide sulla durata?
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar gigetto2, credo a pari intensità di pressione e dinamica le dita usurino maggiormente le corde del plettro, vuoi per residui di pelle, vuoi per il sudore più o meno acido... insomma più la tocchi la corda e più la consumi. Poi se paragoni un tocco da piuma ad una plettrata killer... siamo su due misure diverse.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar gigetto2, sicuramente le dita, al di là del tocco, "sporcano" le corde, quindi le fanno usurare prima.

come detto da avatar OnzoG-onzo, ci sono di mezzo sudore, sporcizia, acidità del sudore che incide molto agendo col materiale della corda (marca e materiale quindi sono "soggettivi" per durata, impossibile che delle corde durino tanto a tutti allo stesso modo).

col plettro hai solo la mano sinistra che sporca la corda.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Credo che il fattore sudore sia parecchio importante, vuoi perchè la pelle umida è più morbida e si sfalda di più, vuoi perchè il PH acido è veleno per il metallo. Credo che a un non sudante come me, a cui in genere le corde durano molto, sia irrilevante l’utilzzo del plettro o delle dita. Ho un amico che dopo un minuto che suona, ha le mani grondanti. Le corde gli durano 10 o 15 giorni al massimo, e se lo merita, visto che è molto più bravo di me . Certo che se sudi sulla destra e sudi sulla sinistra, le dita, almeno in questo caso, vincono sul plettro nel campionato sputtanacorde.
In quanto alla rottura, un piaio di volte mi è capitato. Una volta con una muta bollita (mai più) mi è partito il SoL, l’altra ho montato i La like a imbecille e si è rotto nel mezzo di un concerto a Poggio Bustone.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Premesso che il decadimento non è repentino ma progressivo, per cui ci si abitua quando dalla vastra esperienza sono alla frutta? Io ne ho sul vecchio basso di vent'annni e più e suonano ancora....
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar gigetto2, diciamo che se non hai metri di paragone, le corde ti sembrano sempre buone  

prova a prendere un basso con corde nuove nuove e vedrai che le corde di vent'anni ti sembreranno degli elastici.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Io credo che oltre un certo tanto non si scenda come suono e risposta.
Su un mio vecchio basso ho avuto una muta di La bella Slappers (o Super Steps, non ricordo) per dodici anni e quando le ho sostituite me ne sono pentito amaramente. Erano ancora molto migliori di quelle che le sostituirono.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
Ultima modifica di OnzoG-onzo il Ven 05 Apr, 2019 13:59, modificato 1 volta in totale 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Forse il suono troppo metallico (VA a gusto) delle corde nuove a me non piace.
 




Io uso: solo le dita
 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
avatar gigetto2, motivo per cui sono tornate in auge negli ultimi anni le corde lisce, che negli anni 80/90 erano ormai dimenticate.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Gibson Thunderbird 2010 Vintage Sunburst
- Gibson The Ripper 1978 Natural
- Ibanez GSRM20 Mikro Bass
- Harley Benton JB75SB
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
Mi sono messo a cambiarle oggi perché passando al negozio per una prova in regime di cazzeggio mi sono accorto di quanto suonassero male quelle che ho casa.
È proprio vero che non te ne accorgi finché non le provi nuove!
 




Io uso: plettro e dita
 
slotmak Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
[quote user="OnzoG-onzo" post="1101908"]Io credo che oltre un certo tanto non si scenda come suono e risposta.
Su un mio vecchio basso ho avuto una muta di La bella Slappers (o Super Steps, non ricordo) per dodici anni  ]     ...             Accidenti, mi hai battuto alla grande, allora      ...credevo di avere fatto io una roba strana ad avere tenuto 6 anni sul Rick una muta di Rotosound ruvide (agosto 92 - settembre 98, se ben ricordo...) e sul Warwick circa 6 e mezzo (...erano quelle che montava quando lo acquistai, nuovo, agosto 94 e devo averle tenute su fino a gennaio 01, sempre se la memoria non mi inganna... ) ma vedo che al confronto tuo non ho fatto nulla di che...        C'è da dire che non mi sudano affatto le mani neanche col caldo estivo, e che tendo sempre o quasi a pulire le corde con straccetto imbevuto d'alcol quando finisco di suonare, magari ciò ha contribuito alla durata... Comunque la penso così pure io, se non ci sono difetti d'altro genere, tipo intonazione sballata oppure corde ormai floppe, non è detto che il suono debba per forza essere diventato uno schifo... gli alti per esempio si possono dare pure dall'ampli (o dal basso stesso, nel caso del Warwick) e poi c'è pure chi tiene il tono chiuso (pure io un tempo, ora non lo farei più...) dato che l'equalizzazione serve pure a quello... per aggiungere, o togliere, a piacimento... poi, certo, ha ragione pure chi dice che quando metti quelle nuove la differenza sia evidente... però io ci suonavo pure in giro con quei due bassi e proprio pietà non facevano... spero che in tal caso me ne sarei accorto...     Salve a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di digomma il Sab 06 Apr, 2019 18:26, modificato 1 volta in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Ogni Quanto Vanno Cambiate Le Corde? 
 
io sul sire le ho tenute tipo sei mesi (l'ho preso usato ed ho lasciato quelle che aveva, il precedente proprietario mi aveva assicurato di averle cambiate da poco ed effettivamente suonavano molto bene), ora che ho iniziato un po' più seriamente a fare slap e a suonare pezzi accordati un semitono sotto (quindi scorda e riaccorda tutti i giorni), le corde sono morte in pochissimo tempo, a giorni dovrei cambiarle.
 




Io uso: plettro e dita
 
gabrycaos Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 8 di 9
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario