Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Gary Willis Clinic 2015 @Bassline Milano
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Gary Willis Clinic 2015 @Bassline Milano
Lun 16 Feb, 2015 17:00
 
 
Ciao a tutti, vi informo con piacere che tornerà a trovarci Gary Willis per una Clinic Lunedì 16 Febbraio ore 17.00,
per prenotazioni basta mandare una mail a info[at]bassline.IT con il proprio nome e cognome.
L'ingresso è gratuito ma i posti sono limitati quindi per poterci organizzare la prenotazione è obbligatoria.
Vi aspetto!

Claudio

 gary_willis_2015
 




Io uso: plettro e dita
 
Bass Line Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Gary Willis Clinic 2015 @Bassline Milano 
 
Non posto quasi mai perché non ho della sintesi e perché mi fa troppo strano comunicare attraverso un computer, ma vorrei provare a condividere con voi alcuni degli spunti emersi da questo splendido incontro.

Personalmente, adoro Gary Willis da tantissimi anni, è in assoluto uno dei miei preferiti e ha suonato da dio anche ieri, davanti a pochissime persone - non sono stato a contare quanti eravamo ma a occhio mi sembra che non arrivavamo a 20.

Ecco alcuni degli spunti che mi hanno colpito di più:

Riguardo all'improvvisazione (intesa anche sui grooves, non solo sui soli veri e propri) ha dichiarato di lavorare tantissimo su schemi e geometrie più o meno prefissate sulla tastiera. Questa cosa potrebbe sembrare limitante (ci sono state anche domande esplicite in questo senso) ma la cosa che trovo affascinante è che le sue "geometrie" nascono direttamente dal suo gusto e dalle sue idee musicali. Come dire: ha un bagaglio enorme di queste geometrie, è un bagaglio che si è costruito negli anni stando con le orecchie aperte e cercando di tradurre sulla tastiera le idee musicali che ha in testa, e tutto questo si traduce in un vocabolario vastissimo, che può adattarsi a brani e mood molto diversi.

Ha anche dichiarato di amare moltissimo le pentatoniche, e ha dato un consiglio molto pratico (ovviamente inteso come esercizio), proprio per cercare di non impigliarsi in un range troppo ristretto di geometrie: quello di improvvisare su una tonalità data imponendosi di cambiare posizione ad ogni battuta.
Ho avuto troppo poco tempo per studiarci sopra seriamente, ma già ai primi tentativi mi è sembrato "funzionare", effettivamente mi sembra che ci si trovi quasi immediatamente a suonare cose diverse dalle solite (parlo sempre IMHO, ovviamente), soprattutto a livello di intervalli e di fraseggio.

a proposito di intervalli, ha dichiarato di "odiare" le scale (con una buffa espressione di disgusto parlando della diminuita, ma non è che scale più comuni come dorica o misolidia gli facciano un effetto molto diverso). Ovviamente c'era dell'ironia in queste affermazioni, ma in sostanza il suo pensiero è che utilizzando approcci scalari si rischi di incappare nella tendenza di improvvisare troppo per gradi congiunti, mentre per lui è appunto più interessante sviluppare idee musicali da intervalli "particolari".

Un'altra cosa che ho apprezzato tantissimo (anche perché mi sembra che abbia spiegato con chiarezza disarmante uno degli aspetti che più mi fanno impazzire del suo stile) e che lui pensa che un bassista in grado di controllare perfettamente dinamiche e ghost notes sia in grado di infuenzare enormente la direzione musicale di tutta la band, in qualunque momento.
Per questo motivo, lui tende ad impostare l'amplificazione a livelli altissimi, e ad usare un fingering estremamente leggero, proprio per assicurarsi un'ampia escursione dinamica, nonché una pacca pazzesca (quando vuole) sulle ghost notes.

La cosa che mi ha "commosso"   è la semplicità con cui ha dichiarato che padroneggiare questo approccio un po' contro-natura (amplificazione a palla e mano ultra leggera) gli è costato due anni di studio.

Sicuramente ci sarebbe altro da dire, ma mi fermo qui.
vi avevo avvertito che non ho il dono della sintesi!  
 




Io uso: solo le dita
 
agilulfo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Negozi Con Permute Vantaggiose (milano-var... painkiller Le Affinità Bassistiche 6 Ven 26 Gen, 2007 14:01 Leggi gli ultimi Messaggi
maunope
No Nuovi Messaggi Dominic "Forest" Lapointe - Beyo... BOSE Megabass FM 11 Dom 30 Set, 2012 16:11 Leggi gli ultimi Messaggi
BOSE
No Nuovi Messaggi Gibson ES-Les Paul 2015 trigonometrico Bassi&Co. 1 Dom 01 Feb, 2015 10:55 Leggi gli ultimi Messaggi
Ennio89
No Nuovi Messaggi Bassatella Romana 1/02/2015 Vin Incontri&Raduni 150 Gio 05 Feb, 2015 16:02 Leggi gli ultimi Messaggi
wideband
No Nuovi Messaggi BassToRock Campus 2015! Matteo Balani School Days 2 Ven 17 Lug, 2015 11:13 Leggi gli ultimi Messaggi
Matteo Balani
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario