Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 4
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Incapacità :_(
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Incapacità :_( 
 
Ciao,

ho un problema: non riesco a tirar giù una linea di basso degna di questo nome.

suono in una band che fa un mix di hard-rock/punk rock/altro, canzoni abbastanza semplici ma che secondo me richiederebbero un basso fatto non solo di tonica.

Il fatto è che proprio non riesco ad immaginare nient'altro che non sia tenere la nota fondamentale o poco altro.
Suono con loro da circa un paio d'anni e ho una conoscenza dell'armonia tutto sommato sufficiente (credo), so leggere uno spartito, analizzare un brano ecc... però non so cosa combinare quando sono lì.

Ad esempio, abbiamo un pezzo i cui accordi sono sol re do, tutti maggiori: so che siamo in tonalità di sol maggiore, che il re è il V grado (misolidio), il do è il IV e conosco le relative scale ed accordi corrispondenti ecc... ma tutto ciò che riesco a combinare è, quando ci provo, un gran casino senza senso nè melodicità alcuna.

Sono stato in passato a lezione e ho consultato alcuni libri ma non riesco veramente a progredire.

E' abbastanza frustrante... penso di non essere portato per lo strumento, o la musica in generale.
Forse dovrei mollare.

Avete consigli ?

PS - Al momento non posso permettermi un insegnante.
 




Io uso: plettro e dita
 
jbroke Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Consiglio più banale del mondo: ascoltare tanta musica. Non per copiare, ma perché anche inconsciamente acquisisci la visione di come certi passaggi si collocano nell'insieme del pezzo, il colore degli intervalli, l'utilizzo delle dinamiche. Insomma, la dimensione del singolo strumento collocato nell'insieme. Poi interverrà il tuo gusto e la tua sensibilità.
Paradossalmente, ma neanche troppo, sono convinto che sia molto più utile ascoltare strumentisti "normali" piuttosto che ipervirtuosi che magari ti sbalordiranno per la perizia esecutiva ma che spesso - non sempre, spesso - a livello di musicalità hanno molto poco da dire proprio perché più concentrati sull'aspetto "circense".
 




Io uso: plettro e dita
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
avatar Fu-V, esatto!

Ti sembrerà strano, ma per costruire linee tue cerca di dimenticare quello che hai studiato e usa l'orecchio.
Puoi provare solo con il batterista, seguendo gli accordi del pezzo, ma senza l'influenza di chitarre e voce, magari registrandovi e provare a giocare sugli accordi principali. Poi quello che hai tirato fuori provi ad infilarlo nel pezzocon il resto della band.
 




Io uso: plettro e dita
 
lelu39 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
avatar jbroke In aggiunta agli altri consigli scritti sopra aggiungo i miei due cent, visto che non sei a digiuno di scale, inizia con un lento blues + pentatoniche (es. blues), seguendo il ritmo è veramente difficile non riuscire a tirar fuori qualcosa di decente vista la struttura fissa del genere  
 




 
tonz Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Io ascolto moltissima musica, non di tutti generi, ma comunque trovo ottimi bassisti e bei giri anche tra le sonorità che prediligo, solo non capisco come si possano creare certe cose.
Non riesco a ricavarne niente, da anni, e ho molta esperienza musicale "passiva" ormai.

E' come se io fossi sterile da quel punto di vista, privo di fantasia o creatività, che però ho in altri campi.

Non posso usare pentatoniche in quello che facciamo, mi pare ci stiano abbastanza male: sono pezzi in 4/4 simil-punk ma con influenze hard-rock... piuttosto veloci, anche se non siamo i Ramones da tenere solo la tonica e morta lì.

Non ho orecchio (si sente da ciò che faccio, che fa cagare alquanto).
Tendo a stare dietro molto alle chitarre, l'ho sempre fatto, e a non immaginare altro... boh, non so che dire, sarò senza speranza.

Mi scoccia abbandonare perchè ho imparato diverse cose, ma è un po' come conoscere le lettere, le sillabe ecc... e poi non saper leggere e comprendere. Una cosa inutile. Che rabbia.

Non capisco neppure lelu39 quando dice di giocare con gli accordi principali:
per tornare all'esempio di prima, sul sol dovrei suonare sol si re fa# (la quadriade)... in che modo ?
Cioè, ci ho provato, nelle varie combinazioni del caso, ma mi esce tutto molto forzato e innaturale, scolastico, senza gusto.

La cosa peggiore è che non do stabilità al gruppo, quando cerco soluzioni differenti dal tenere una nota per accordo.

PS - riesco nell'ardua impresa di non essere "stabile" pure in un brano semplice come quello linkato da tonz  
 




Io uso: plettro e dita
 
jbroke Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Sei nella mia stessa situazione di un paio d'anni fa, io ne sto venendo fuori (lentamente) mettendomi li un'oretta la sera a far pratica, non ho nemmeno un gruppo con cui suonare quindi te se pure più avvantaggiato    non mollare, son solo cose che richiedono tempo  


jbroke ha scritto:  

Non posso usare pentatoniche in quello che facciamo, mi pare ci stiano abbastanza male: sono pezzi in 4/4 simil-punk ma con influenze hard-rock... piuttosto veloci, anche se non siamo i Ramones da tenere solo la tonica e morta lì.


Visto quello che suoni potresti prendere degli spunti dai Rancid (spero almeno di essermi avvicinato al vostro genere ), per esempio, in questa linea di basso Matt Freeman non è che faccia le mille evoluzioni (almeno in quella linkata) però è comunque molto musicale nel contesto della canzone (praticamente "sale" su una misolidia).
 




 
tonz Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Il nostro genere è diverso, anche se conosco (e mi piace) il gruppo... con un gran bassista tra l'altro.

Noi non siamo un gruppo punk rock alla Ramones, anzi, secondo me non siamo neppure catalogabili nel genere, per cui ci sarebbe bisogno di un basso un po' più articolato (un minimo almeno) che io non sono in grado di dare... e "suono" da parecchio tempo... o meglio, forse dovrei dire che ci provo.

Non studio molto per la verità, passo periodi di applicazione ad altri in cui non faccio niente ma in sala prove ci vado eccome ! e lì niente, non cavo un ragno dal buco.
Ho le conoscenze, una buona visione della tastiera (almeno per quanto riguarda la posizione delle note) ma sono una farsa alla fine.
Non ho pretese di divenire talentuoso, non ne ho le capacità: vorrei solo divertirmi di più con gli altri, tutto qua.

Credo di essere negato e basta.

Ho finito alcuni libri ma non mi hanno dato niente (per colpa mia, chiaro).
 




Io uso: plettro e dita
 
jbroke Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
avatar jbroke, Beh, fino a che continui a ripetere che sei senza speranza e senza fantasia... di certo non ti metti nella condizione di migliorare.
Creare musica "da zero" non è semplice. Richiede pazienza, e per arrivare a fare cose "complesse" devi passare da linee brutte e scolastiche, come hanno fatto tutti.
Poi capisco non sia facile gestire la frustrazione, ma è necessario per progredire e migliorare!
Mettiti giù, prova e riprova. Così costruirai il tuo stile.
 




Io uso: plettro e dita
 
dseries Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Incomincia a seguire il canale youtube di Marco Sassetti

https://www.youtube.com/user/MarcoS...elf_id=1&view=0

lì trovi alcuni spunti interessanti tra l'altro anche di ear training

Tieni presente che andare in sala prove senza fare i compiti a casa non ti porta da nessuna parte ahimè.

Tieni duro studia anche solo un quarto d'ora al giorno ma tutti i giorni e vedrai che migliori. Devi però farti un programma da seguire ma non è facile farlo da soli. Teoricamente seguendo un libro dovresti farcela. Importante fare gli esercizi con il metronomo ma attenzione prima si impara a memoria la linea poi si suona con il metronomo che è praticamente un batterista un po' monotono...

Oppure suoni direttamente dietro il Sassetti

Hunt

Quoto Dseries
 




Io uso: plettro e dita
 
hunt Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
È difficile farsi un'idea della situazione senza ascoltare nulla. Ma queste discussioni mi appassionano molto più di quelle sul passaggio di tapping in trentaduesimi a 230 bpm di Billy Sheehan.

jbroke ha scritto:  
sol dovrei suonare sol si re fa# (la quadriade)... in che modo?


Potrebbe essere pure questo approccio a frenarti. Se pensi in un modo, passami il termine, "scolastico" ci sta che la fantasia vada a farsi fot... ehm, benedire. Che vada a farsi benedire.
Se ascolti un giro armonico ti viene spontaneo cantarci su qualche melodia? Prova a riportare quelle che ti sembrano più calzanti sullo strumento.
Per restare nel punk: credo che Simonon non avesse idea di cosa fossero le triadi, eppure qualche giro di basso carino lo ha tirato fuori, no?
Curiosità: ad intonazione vocale come stai messo?
 




Io uso: plettro e dita
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Al di là di quello che ascolti e di quello che suoni, da quanto tempo suoni?


PS: può anche darsi che la tonica sia semplicemente ciò che ci vuole. Il miglior assolo di basso che abbia mai sentito è composto di due o tre note in tutto.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Galleria Fotografica ad uso e consumo della Community
Prima di suonare due note, impara a suonarne una. E prima di suonarne una pensa se ha senso suonarla.
Farla semplice è difficile. Farla facile è più difficile. Farla invisibile è la cosa più difficile di tutte.
 
ganesh Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Il mio consiglio potrebbe essere quello di trascriverti qualcosa, ascolti una canzone che ti piace, affine al genere che suoni e la trascrivi.. In questo modo puoi analizzarla ritmicamente ed armonicamente e cercare di capire perché é stata pensata e creata cosí.
Normalmente noi suoniamo quel che conosciamo, quel che abbiamo nelle orecchie e nelle mani..
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Tutti i miei eBook didattici sul Basso Elettrico www.carlochirio.com/ebooks
Dove acquistarli: Negozio virtuale
 
Carlo CN Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
A me è capitato di essere chiamato in una band di inediti, consolidata, dopo avere suonato per decenni cover pop, rock e metal. A 52 anni mi sono messo in gioco e mi son fatto provinare.
Ho cominciato ascoltando ripetutamente i brani senza suonarci su. In modo istintivo ho cominciato ad acquisire le linee di batteria in primis e successivamente quelle delle chitarre. Soprattutto alle prime, ho legato spontaneamente le mie linee di basso, rendendomi conto che molto di ciò che aggiungevo, proveniva dal mio know-how musicale in generale.
Mi è stata data carta bianca, anche per (eventualmente) modificare i brani ma in strutture già pronte e consolidate non ho voluto/potuto fare molto; conto e spero di dare il mio apporto creativo nella composizione dei prossimi.
Con loro da quattro mesi e man mano che proviamo, ci esibiamo e ci conosciamo meglio, mi viene fuori qualche piccola idea, sempre a livello di linee di basso.
Certo però il tocco ed i suoni diversi (rispetto al precedente bassista) si possono notare (in bene o in meglio, l'intensità delle esecuzioni è cambiata), soprattutto il "tiro", almeno a detta del seguito che ci ascolta.
E questa è già una buona cosa, che nel mio caso ha trasmesso agli altri più entusiasmo e motivazioni, dopo un periodo un po' di stallo, seguito alla pubblicazione del mini-cd (io non c'ero).
Registrandomi in prova, ho corretto alcune cosette, ho lavorato su alcuni appunti che i lresto della band mi ha fatto, legato di più alcune linee di basso al resto, limato qui e lì qualcosa che mi sembrava un po' fuori contesto.
Pensa sempre ai brani e datti anche del tempo. Poi comincia a lanciare qualche idea, partita dal cuore e provata nella preparazione a casa (ne ho fatta tanta).
Forse non scriverete brani che partono da linee di basso ma sono certo che "ciò che hai" (che possa piacere o no al resto del gruppo) lo tirerai fuori dando una tua impronta, fosse anche quella di suonare semplicemente le note di base in modo però preciso e solido (di esempi illustri ce ne sono tanti e per ogni tipo di strumento).
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di mediobass66 il Ven 02 Feb, 2018 10:24, modificato 4 volte in totale 
mediobass66 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
la prima manovra da fare è quella di riporre il basso nella custodia e ascoltare attentamente il/i brano. Il piu' delle volte la linea di basso è già nel movimento degli accordi, bisogna solo coglierla. Se affidi questo compito alle sole dita rischi di non venirne fuori...
 




Io uso: plettro e dita
 
ally Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Vorrei portare la mia esperienza, non tanto per dire a jbroke di imitarmi (lungi lontanissimamente e assolutamente da me!!), quanto per infondergli, nel limite del mio piccolo, un minimo di motivazione a non mollare

Ho cominciato a suonare il basso a 16 anni, all'epoca presi lezioni da un maestro per 3 mesi, per me il giusto per prendere confidenza con lo strumento per poi "arrangiarmi".
Da allora suono punk, punk-hardcore, con qualche esperienza di ska-punk (e una coverband rock che ho mollato doppo 3 mesi, perché volevo fare inediti e niente più), inizialmente cover, poi gradualmente ci siamo dati alla composizione di brani nostri.
Quando con la band abbiamo cominciato questa strada, mi son messo giù a capofitto, a testa bassa, coi paraocchi, a tentare di "inventare" una linea di basso per forza di cose articolata, che molte volte col brano non aveva nulla a che vedere e che, anzi, rendeva il brano meno musicale e godibile (nei limiti del punk ).
Di questo me ne rendevo conto sia in sala prove, mentre improvvisavo qualcosa, sia a casa quando mi "studiavo" la linea.
In quei momenti e per un certo periodo ho pensato anch'io di non essere in grado di costruire qualcosa di buono, con frustrazione e rabbia annessi...
Devo dire che per l'età che avevo (circa 17 18 anni) ho avuto "la testa" di schiarirmi da solo le idee; quello che ho fatto è stato questo: ho preso il basso e l'ho chiuso nella sua custodia, ho preso le registrazioni dei nostri brani e me le sono ascoltate una decina di volte, cercando di immaginarmi cosa c'avrebbero costruito i miei bassisti di riferimento. Da lì, in qualche modo, mi "saltava all'orecchio" cosa ci potevo ideare, tonica lunga o meno, giro articolato o meno.
MA, prima di riprendere in mano il basso, ho "lasciato andare" la cosa per un paio di giorni, non fissandomi solo ed esclusivamente su quel pensiero ossessivo, ma anzi, tentando di "distrarmi" il più possibile.
Solo nell'imminenza delle successive prove con la band, il giorno prima imbracciavo il basso, buttando giù qualche linea di getto. Alcune volte non ha funzionato, molte altre sì e i risultati son poi piaciuti a tutti.
Questo è solo il mio approcio alla cosa quando cado un po' nello sconforto, anche se ormai, dopo oltre 15 anni, "mi sono capito" e so dove e come andare a parare quando con la band componiamo un nuovo brano.
Ci vuole un po' di tempo e quel pizzico di autostima per non dire a te stesso "faccio cacare"
 




Io uso: solo il plettro

____________________
"Non esistono note sbagliate" [Cit. Dave Copps]
 
benzanotto Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
avatar jbroke, molto spesso il "problema" non è il musicista, ma semplicemente il fatto che per quel brano serva quello.

l'esempio più indicato per me è quello degli ACDC: il basso non fa chissà che movimento, ma è quello che serve nei loro brani da oltre quarant'anni.

"di più" probabilmente stonerebbe con quel sound.

un sacco di caproni "deridono" Cliff Williams, sostengono che "io farei chissà che altro", ma oltre al fatto che dovrebbero prima di tutto saperlo fare, avrebbe anche senso?

cosa puoi aggiungere a questo brano? https://www.youtube.com/watch?v=Fptue_EaMjw

prendi invece i Beatles: all'inizio il basso faceva quel che si faceva ai tempi, tonica-quinta e passaggi semplici da un accordo all'altro; anno dopo anno è cambiato il sound della band, sono cambiate le strutture ed è cambiato il modo di concepire il basso, in maniera estremamente melodica.

https://www.youtube.com/watch?v=UelDrZ1aFeY

Citazione:
ma è un po' come conoscere le lettere, le sillabe ecc... e poi non saper leggere e comprendere.


non tutti hanno talento nello stesso campo, e non tutti quelli che sanno leggere sono anche scrittori.

in ogni caso, l'unico modo sono gli stimoli, ascoltare di tutto, anche cose che normalmente non prenderesti in considerazione.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision American Vintage '63 Sunburst
- Gibson SG Bass 2010 Faded Cherry
- Gibson SG Bass 2013 Faded Black
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Sono d'accordissino su chi ti dice che devi ascoltare molta musica, sono anche d'accordo con chi ti dice (vedi post sopra il mio) che per fare un genere, il bassista dovrebbe fare certe cose e non altre.

Quello che ti posso dire di mio, è che non devi autocaricarti di aspettative: è giusto essere critici verso se stessi, ma suonare è anche un divertimento.

Per ultimo potrei consigliarti di ascoltare altri gruppi che fanno lo stesso genere, ascoltando il loro bassista, cosa fa e come lo fa. Il tuo genere, se non mi sbaglio, ha bisogno di un muro di suono per quanto riguarda il basso, quindi parti da quello e vedi se altri bassisti fanno qualcosa che ti piace. Una volta trovato, tira giù la sua linea di basso, vedi cosa fa e cerca di capire perché suona quelle note in quel preciso momento. Al limite prova a riproporre la linea di basso dell'altro bassista, con i dovuti cambi di accordi, s'intende...
Non stai plagiando nessuno, stai solo capendo come fanno gli altri per, un giorno, fare qualcosa che ti esca spontaneo dalle dita.
A volte è anche questione di pura esperienza, sai?

Altre volte non è tanto quello che fai, ma il suono del tuo basso: inconsciamente senti che quel suono non va bene ma non lo comprendi subito e quindi cerchi magari di migliorare la tecnica, quando invece basterebbe aumentare i bassi del tuo ampli (solo come esempio: dovresti fare delle prove col gruppo).

Prova a suonare a toniche e ogni 4 battute piazzagli un fill che improvvisi al momento. È già un inizio
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di blubasso il Ven 02 Feb, 2018 13:59, modificato 1 volta in totale 
blubasso Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
^^^
Io penso che "molta musica" la ascolti già, quello di cui avrebbe bisogno è un "click" mentale che lo sblocchi. Già il fatto di non abbattersi e sottovalutarsi è un buon inizio, insieme a un pizzico di serenità.
Poi, IMHO, con un po' di tempo, qualche registrazione, riascolto e rielaborazione (laddove necessaria secondo il proprio gusto), la dimestichezza si acquisisce.
Ma, ripeto, un po' di tempo ci vuole.
 




Io uso: solo il plettro

____________________
"Non esistono note sbagliate" [Cit. Dave Copps]
 
benzanotto Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
un piccolo parere/consiglio personale.
In riferimento all'ascolto di gruppi del genere che suoni, per capire cosa fanno i relativi bassisti, ho fatto un po' il contrario.
Il precedente bassista suonava con il plettro ed in stile tipico del genere; io ho preso suoni e tecnica di un genere diverso (che a me piace di più) adattandoli al nuovo contesto, limando pian piano per farli "entrare". Ovvio che i brani suonano diversi da prima. Pare che funzioni o quanto meno a loro piaccia. In qualche intro arpeggiata con chitarra, ho inserito dei brevi assoli. Insomma ho messo del mio in questo modo, in brani già strutturati e registrati su cd. Vedremo come mi inserirò quando butteremo giù nuovi brani.
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di mediobass66 il Ven 02 Feb, 2018 15:15, modificato 1 volta in totale 
mediobass66 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Grazie a tutti per i consigli, cerco di rispondere.

Sono abbastanza intonato: aiuto il cantante con i cori durante  i pezzi.

Suono da molto: ho avuto diverse band con cui ho fatto sempre le stesse cose che faccio ora in termini bassistici... sono sempre uguale a quando ho iniziato, tonica e via.
Ammetto di non essere stato assiduo nello studio: a volte mi prendeva bene e studiavo; però devo dire che ho un po' trascurato quest'aspetto, vuoi anche perchè non vedevo risultati concreti, così andavo avanti con quello che sapevo fare (poco o niente).

Il primo insegnante che ho avuto mi sembrava un gran furbone: mi fece fare per 2 o 3 mesi la triade di do, di fa e di sol nella classica posizione "cristalizzata" e poco altro, qualche scala forse. Ritengo che cercasse di allungare il brodo per far ciccia.
Annoiato a morte, mollai poco dopo.

Ho fatto da solo (avevo un gruppo) per un certo periodo poi ho smesso di suonare per anni.

Ho ripreso anni fa con varie formazioni, una anche di cover, ma qui è più facile visto che so leggere spartiti, tabulature ecc... (ho la strada spianata anche se non mi dà soddisfazione alcuna) ed ho avuto qualche altro insegnante che tutto sommato si è dimostrato più attento al suo portafogli che alla mia preparazione: avrei apprezzato molto di più se mi avesse esplicitamente detto di lasciar perdere invece di tirare a campare.
Lo dico in tutta onestà, ben consapevole che la colpa della mia inadeguatezza è mia e mia soltanto, ma la loro condotta non mi è sembrata trasparente.

Ritengo che un bravo professionista debba saper vedere quando non ce n'è ! Vabbè...

Il fatto è che impari delle cose (scale, accordi, armonia, ritmi, posizioni) poi anche qui, magari a ragione eh!, ti viene detto di disimparare tutto ed andare ad orecchio: mi sono fatto l'idea che quasi non ci sia una logica nello studio dello strumento, detta banalmente.
Lo trovo disorientante: a volte ci sta bene la terza, a volte no, a volta la sesta, e via così... non so dove andare a parare ogni volta, non do stabilità al gruppo, non so che pesci prendere.
E' tutto molto raffazzonato e musicalmente precario.
Chi suona (e lo fa bene) m sembra un marziano   .

Forse sono mentalmente piuttosto rigido, non so che dirvi... però ripeto, non è che mi manchi la fantasia in altri campi.

Ho una buona conoscenza musicale e so per certo che non posso suonare solo la tonica con la band: con i dovuti distinguo, è come se Duff nei Guns 'n' Roses avesse suonato come Dee Dee nei Ramones.

Ora, noi non siamo ovviamente i Guns    e men che mai io sono Dee Dee    , ma era per farvi capire che ci sarebbe bisogno di qualcos'altro da fare come bassista... che al momento io non sono in grado di dare, ahimè.

Per l'ascolto: più di così non so cosa fare, ho centinaia e centinaia di dischi in casa, sono un appassionato, ma devo mettermi in mente che forse devo rimanere soltanto un fruitore della cosa.

Che pena.
 




Io uso: plettro e dita
 
jbroke Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
avatar jbroke, io non ho soluzioni o consigli da darti, sono troppo incapace e musicalmente ignorante per potermelo permettere, posso però dirti che l'impressione che ho avuto è che tu conosca tanto bene "la teoria della musica" da non riuscire più a goderne la semplicità. Delle toniche ti hanno già detto, aggiungo solo che molte canzoni sono fatte con 3 accordi in croce e sono ugualmente capolavori assoluti.

Il tuo problema mi pare che sia molto più incentrato sulla tua personale auto-critica e sulle tue aspettative che non sulle linee di basso. Io sono un bassista da toniche e poco più, quindi forse sto semplificando troppo ma "suono" e mi "diverto" (ne traggo piacere): per mè non esiste l'uno senza l'altro. Sembra che tu ti diverta solo se linea di basso è elegante e perfetta: se è così non credo ne uscirai mai.

Se non riesci a godere suonando insieme ai tuoi amici, temo che nessuna tecnica raffinata e nemmeno la creatività ti saranno utili: ogni atto creativo è fondato essenzialmente su impegno e amore per quello che si sta creando, quindi la tua ipercritica ti ha chiuso in un tragico loop. Posso sbagliarmi, ma non mi sembra che sia la "linea di basso" il tuo problema.

Se le cose le fai davvero con impegno e amore, arrivando a condividerle anche con altri, puoi solo migliorare: se non pretendi tutto e subito, qui sopra ti hanno già dato molti consigli utili. Questo Forum mi ha colpito subito perchè "trasuda" una passione e un amore per lo strumento che si notano molto di più e molto prima della competenza tecnica e della professionalità (che pure qui sovrabbondano !)

Chiediti cosa ti da gioia e cosa ti appassiona: se la risposta è "suonare il basso" lascia perdere le altre pippe sulla tecnica e sulla creatività e goditi le toniche ben suonate (almeno per ora ...): la musica la conosci, la tua costanza e la tua passione (se ci sono) faranno il resto altrimenti passa ad altro, ma senza rimpianti: hai fatto del tuo meglio e hai il diritto di reclamare il tuo personale piacere su come spendi il tuo tempo libero.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
E' assolutamente vietato prendersi troppo sul serio
 
Maxer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
jbroke ha scritto:  
Sono abbastanza intonato: aiuto il cantante con i cori durante  i pezzi.


jbroke ha scritto:  
Non ho orecchio


Se sei intonato non hai nessun problema di orecchio, allora. Il resto lo lascio alle tue valutazioni, ma su questo punto specifico (che è una cosa decisamente importante) mi sento di dire che è una "paranoia" di cui puoi tranquillamente liberarti.
In bocca al lupo.
 




Io uso: plettro e dita
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Maxer, io non pretendo assolutamente di creare ogni volta delle linee perfette ed eleganti (sono distante anni luce da ciò purtroppo), è solo che dopo anni ed anni passati a suonare UNA nota (che ricalca in sostanza gli accordi della chitarra) mi domando se sia tutto qui, se non possa dare di più, viste e considerate le possibilità dello strumento e tenuto conto che non suono in un gruppo Ramones-core.

La cosa è semplice: su un banalissimo brano fatto di 3 accordi maggiori (mettiamo sol re do), io so perfettamente tutto ciò che c'è da sapere analizzando il pezzo dal punto di vista armonico, ma non riesco a creare un accompagnamento credibile, solido e musicale (a parte suonare le fondamentali).

Questo è quanto.
Sono ipercritico ? Può essere, ma questo è il risultato di centinaia di concerti visti, di ascolti, esperienze varie... che mi hanno fatto capire di essere un pessimo strumentista. Si tratta di essere onesti con se stessi.
Non è che non ci dormo la notte, però visto il tempo speso e la passione che ho in questo ambito, il rimpianto di non aver mai imparato a suonare veramente sì, questo c'è, come il pensiero di lasciar perdere, sempre più ricorrente ultimamente.

C'è un modo di imparare queste cose o è dovuto tutto alla creatività personale, al gusto, alla fantasia ?
Perchè se è così, forse devo rassegnarmi e comprendere che non è cosa per me.

Proprio non capisco a cosa possa servire conoscere le sostituzioni di tritono, i centri tonali, i rivolti, la costruzione degli accordi sui vari gradi di una scala se poi devi dimenticare tutto e seguire chissà quale illuminazione   .
Potevano dirmelo subito e risparmiavo un bel po' di soldi, andavo a tentoni buttando giù note a caso e tenevo quelle che mi sembravano più consone alla situazione del caso.

A volte scherzando (ma neanche tanto) con chi non ha mai preso in mano uno strumento, dico che in 2 o 3 lezioni posso insegnare a suonare il basso: si tratta solo di sapere dove sono le note sulla tastiera... che è quello che faccio io da anni.

Boh, il nostro mi sembra uno strumento illogico   .

PS - quando dico di non aver orecchio intendo dire che non ho una sensibilità musicale che mi consente di fare cose apprezzabili.
 




Io uso: plettro e dita
 
jbroke Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
prenditi un libro sul walking bass (tipo ed friedland) e sbloccati
 




Io uso: plettro e dita
 
ninjacampione Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Incapacità :_( 
 
Sì, già fatto ninja.

Ho finito tempo fa il n°1 di Ed Friedland e stavo cominciando il secondo volume.

Avevo studiato un po' anche su "L'arte del walking bass" di Magnusson (riscontrando qualche difficoltà interpretativa per la verità).

A parte il fatto che le mie linee di walking risultavano piuttosto scolastiche e poco melodiche (gusto questo sconosciuto   ), mi chiedevo come possa aiutarmi apprendere a suonare in questo modo (in quarti su pezzi swing/jazz) in un genere come quello che faccio io.

Non dico che non mi piaccia, anzi, ho cominciato anche ad ascoltare qualcosa inerente il genere, però non posso certo riproporre quelle cose in sala prove con gli altri... non so come spiegarmi...
 




Io uso: plettro e dita
 
jbroke Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 4
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario