Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Introduzione Al Basso
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Introduzione Al Basso 
 
Salve,
sono nuovo sia del Forum sia dello strumento. Sono un chitarrista autodidatta da oltre 20 anni, e me la cavo abbastanza.
Ho deciso di comprare un basso, pur avendo immensa stima per questo strumento mi sono reso conto di aver approcciato allo studio da chitarrista cioè in maniera un po' snob, pensavo infatti fosse facile per me imparare a suonarlo. MA NON LO E' AFFATTO!!!    
Il basso è uno strumento bellissimo e complicatissimo pur avendo al minimo 4 corde.
Dunque vengo subito alle mie domande e ai miei dubbi....

Da dove mi conviene inziare lo studio dello strumento? Per mia fortuna parto un po' avvantaggiato rispetto a un neofita perchè le dita della mano sx e della dx le ho gia' abbastanza sciolte ed inoltre sul piano teorico ho una buona infarinatura di nozioni su armonia (tonale - modale accordi scale etc etc) e so leggere anche un pochino gli spartiti (per quanto riguarda la ritmica e la durata delle note).

La seconda domanda è relativa invece al fatto che per cercare di trovare le linee di basso ad orecchio su alcune canzoni sto impazzendo... perchè il basso non si percepisce proprio nel mix molte volte o meglio, alcune note sono chiare, altre invece spariscono sul fondo del missato. Sono stato a mio tempo anche un fonico di mix (alle prime armi ovviamente!) quindi qualcosina ci capisco, solo che non riesco a trovare un modo per equalizzare e far uscir fuori le notine dei bassi dalle canzoni e sentirle meglio. Voi avete qualche idea/soluzione su come potrei trovare ad orecchio le linee di basso di alcune canzoni?

Insomma la vita del bassista è veramente complicata.... con la chitarra è tutto piu' semplice, anche perche' si fa presto a trovarla ad orecchio in un mix.  

Grazie a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lespollo il Ven 22 Mar, 2019 19:42, modificato 1 volta in totale 
Lespollo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Per l'impostazione lascio la parola a qualche collega meno naif di me, di sicuro una delle cose a cui devi badare rispetto alla chitarra è il muting delle corde che non stai suonando. Spulciando in questa sezione troverai sicuramente un topic dedicato alle tecniche appropriate.
Per quanto riguarda invece l'orecchio io, ascoltando principalmente musica degli anni '80, sono abbastanza facilitato perché usava mixare il basso molto "in your face"... comunque con un plugin di equalizzazione semiparametrico è facile enfatizzare le frequenze che ti interessano: spostati un po' nel range 50-500 Hz con una campanatura media e dovresti esserci.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
04czm4j
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Grazie mille.
Si negli anni '80 il basso era molto dentro il mix, anche nei '70 e ad andare indietro... il problema sono gli anni a seguire, o in alcuni casi la musica anni 70/80 italiana ha dei missaggi in cui il basso si sente veramente niente. :-D

Per quanto riguarda gli eq, provo la campanatura che mi hai consigliato sul passabanda... avevo anche gia' provato e di solito sì qualcosa la si becca, ma le note alte o quelle piene di armonici soprattutto dei bassi jazz regolati sul pick up ponte, si perdono nel pastone sonoro delle canzoni sopratutto quando hanno dinamiche e durata bassissime. :-(
Ma comunque riprovo.
Se hai altri consigli, son tutt' orecchie!

Grazie ancora.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lespollo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Lespollo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Si negli anni '80 il basso era molto dentro il mix

Semmai il contrario, si tendeva a farlo uscire dal mix

Lespollo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Per quanto riguarda gli eq, provo la campanatura che mi hai consigliato sul passabanda... avevo anche gia' provato e di solito sì qualcosa la si becca, ma le note alte o quelle piene di armonici soprattutto dei bassi jazz regolati sul pick up ponte, si perdono nel pastone sonoro delle canzoni sopratutto quando hanno dinamiche e durata bassissime

Beh, se lo fai con un passa banda per forza: devi enfatizzare il range che dicevo (indicativamente, ogni mix è una storia a sé), ma non tagliare completamente il resto altrimenti ti perdi tutte le armoniche superiori, appunto.
Su che brani stai trovando difficoltà, nella fattispecie? Provo a darci un'occhiata.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
04czm4j
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Ciao, se intendi avere un approccio didattico e hai già dimestichezza con la lettura, dopo un breve periodo di studio delle scale e degli arpeggi (non tanto per apprendere l’armonia, che un pò gia conosci, ma quanto per abituare la mano ad allargarsi sulla tastiera) puoi provare con il metodo “ Bass Aerobics”, che non è difficile e hai un pò di tutto, cromatismi, sedicesimi, Funky style.
Per l’altro problema..benvenuto nel difficile mondo del bassista ! Ci vuole solo tempo, esperienza e ascolto.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Lespollo per "tirare giù" le parti di basso o comperi il software Transcribe (1 mese di prova poi se ti piace lo acquisti) oppure fai come faccio io (soluzione casalinga): ti scarichi Audacity (free software) poi utilizzi gli effetti di solito ne bastano due

cambia tempo (per rallentare) e

cambia intonazione (un bel 12 semitoni in più).

Alzando il basso di un'ottava si incominciano a distinguere le note molto meglio. Tenendo presente che il mio orecchio è "panato"    riesco a tirare giù i pezzi con sofferenza non esagerata. Puoi utilizzare anche la funzione equalizzazione in aggiunta.
Attenzione funziona non eccessivamente bene con il contrabbasso ma potrebbe dipendere dalla panatura del mio orecchio
 Spero di esserti di aiuto

Hunt
 




Io uso: plettro e dita
 
hunt Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
A me sinceramente ha aiutato molto un metodo di ear training.
Poi capisco che il basso non è altrettanto intellegibile quanto una chitarra, ma con un po' di allenamento e pazienza se ne viene a capo...
Anzi, il fatto di essere chitarrista e conoscere armonia ed accordi sicuramente ti rende le cose più semplici.
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
hunt ha scritto: [Visualizza Messaggio]
cambia intonazione (un bel 12 semitoni in più)
funge
 




Io uso: plettro e dita
 
papettino Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Il 12 semitoni in più forse funge, ma permettetemi di non essere d'accordo. Secondo me, forse un po' da purista, è meglio abituarsi alle frequenze del basso. Questo aiuta perché a parte le cover, a volte si suonano anche inediti. E capire gli intervalli anche con le note basse non è una cosa da poco... In fondo suoniamo il basso, no? Solo una mia personalissima opinione...
 




 
Ultima modifica di cubano il Ven 29 Mar, 2019 00:13, modificato 1 volta in totale 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Sì Sì Cubano hai perfettamente ragione, ma ci sono momenti che a causa della mia "orecchia panata", passo un bel po' di tempo a discernere l'altezza dei suoni. E' una questione di tempo. Devo decidermi a fare un corso di ear training.
Se riesco a riconoscere al volo all'accordo di 7+ prima o poi riuscirò a fare lo stesso con un intervallo di 5a o un accordo di min7.

Hunt
 




Io uso: plettro e dita
 
hunt Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Ciao ragazzi anzitutto grazie a tutti per le risposte!
Scusate per non aver risposto subito, ma sono giorni frenetici a lavoro e non ho avuto molto modo di poter toccare il basso.

Per iniziare grazie ad Hunt per il prezioso consiglio sui 12 semitoni in piu', proverò appena possibile con cubase e ti faro' sapere il risultato. Sono curioso su Transcribe cosa fa nel particolare? Trascrive automaticamente dall' audio le parti di basso? Se sì è preciso o da grosso modo una linea che poi e' da aggiustare?

Anche io comunque ho le orecchie "panate" soprattutto il sinistro dal quale ho scoperto di aver perso le frequenze medie (quando facevo il fonico mi son rovinato le orecchie per i volumi in cuffia troppo alti).

Fu-V si esatto intendevo dire quello ma evidentemente per troppa stanchezza ho scritto praticamente il contrario.... ultimamente a causa dei ritmi di lavoro frenetici mi succede sta roba alla Homer Simpson, indipendentemente dall' argomento penso una cosa e invece poi dico l'esatto contrario! :-D

Ragazzi la mia difficoltà grossa rispetto alla chitarra oltre ad individuare le note del basso è proprio comprenderne la ritmica e come viaggia con quella di batteria. Intendo dire che non capisco i meccanismi con i quali i due strumenti si rapportano fra di loro, la chitarra in questo è molto lineare o segue il tempo o fa controtempi, ma difficilmente da quarti passa a sedicesimi terzinati e poi a ottavi etc etc... il basso è un bordello sotto questo punto di vista, molto piu' simile alla batteria, contano molto la durata delle note ma sopratutto la durata delle pause...
Per quanto riguarda invece le scale non ho difficoltà o almeno per il momento mi sono reso conto che la diteggiatura della mano sinistra mi impone di sostituire molto spesso l'anulare da chitarrista con il mignolo, o che alcuni rivolti o accordi vanno presi diversamente rispetto alla chitarra... ma è cosa facilmente risolvibile con un po' di esercizio, l' importante e' che l'impostazione di base, cioe' capire cosa si fa sulla tastiera ci sia.
Idem dicasi per arpeggiare gli accordi... o fare linee che partano da quinte settime o terze al posto delle canoniche fondamentali/ottave... su questo sono un po' fortunato perchè mi allenavo con la chitarra per quanto riguarda l'uso modale delle scale.

Non so perciò se sia il caso di partire dallo studio di spartiti e brani famosi per imparare i vari tocchi di destra e tecniche arpeggi e quant' altro oppure partire proprio da uno studio canonico della ritmica.
Comunque non vedo l'ora di provare sto trick di aumentare di 12 semitoni, magari riesco più facilmente.... perchè per il momento provavo solo a rallentare la traccia e poi a mettrla in cycle mode, ma se le note non le senti non le senti.
Inoltre una piccola difficoltà è quella di trovare un modo per trascriverle subito... a tal proposito avete qualche programmino da consigliarmi o secondo voi va bene qualche template tabulato di basso?
Scriverle su spartito in chiave di basso pure potrei ma mi riuscirebbe meno immediato nel momento in cui provo a cercare ad orecchio le linee... magari in seguito, dopo aver trascritto tutto con piu' calma si puo' fare.

Grazie ancora a tutti, scappo a lavoro!
 




Io uso: plettro e dita
 
Lespollo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Lespollo ha scritto:  


Trascrive automaticamente dall' audio le parti di basso? Se sì è preciso o da grosso modo una linea che poi e' da aggiustare?


No! Transcribe non trascrive assolutamente le parti di basso propone invece gli accordi sotto la melodia. Permette di rallentare, aumentare o ridurre la tonalità del brano, marcare e ripetere parti di canzoni.

Cose che si possono fare anche con Audacity che però non propone l'accordo. Molti professionisti americani lo usano e lo consigliano.

Hunt
 




Io uso: plettro e dita
 
hunt Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
avatar Lespollo, per quanto riguarda la ritmica, il mio maestro mi faceva fare un sacco di solfeggio ritmico.
Un po' aiuta la lettura, un po' aiuta a capire la ritmica.
Attento alle ghost note, a volte ingannano...
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Hunt sì grazie per la spiegazione ho appena scaricato la demo di Transcribe!
Hai qualche software da consigliarmi invece per trascrivere in tabulato le note che trovo?

cubano, infatti è per questo motivo che il basso lo ritengo molto complicato, per questo domandavo se forse per lo studio fosse meglio cominciare dallo studio di qualche canzone leggendo direttamente la partitura. Le ghost note se ho capito sono note suonate stoppate spesso molto velocemente rispetto alla note alla quale si legano. Giusto? Oppure c'è altro da sapere a riguardo?
Per mia fortuna non so come sia ma sembrerebbe mi riesca di suonarle abbastanza facilmente.... quello che invece mi sembra un po' piu' complicato è rispettare la durata della nota perchè spesso la nota è tenuta a lungo o poco ma non segue la ritmica di chitarra ma a quanto mi pare di intuire alcuni pezzi della batteria cassa o altro.... avendo io un orecchio più allenato sulla chitarra mi incasino facilmente perchè tendendo naturalmente a seguire quella ritmica piuttosto che i vari pezzi di batteria, mi sembra quasi sempre di suonare un altra cosa dalla canzone o di suonare in maniera confusionaria senza alcun schema o perfino fuori tempo. E' un po' frustrante perchè è come se dovessi correggere un errore d' impostazione, sai quando una cosa ti diventa automatica è piu' difficile doverla correggere rispetto a uno che parte da zero.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lespollo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Le ghost sono come dici tu, note afone. Per la lunghezza delle note io di solito quando costruisco una linea suono l’accento forte sulla cassa, e stoppo la nota in modo da lasciare il rullante da solo. Però non è sempre così, questo è solo un modo. Secondo me hai bisogno di un buon maestro, con le basi che già hai venendo dalla chitarra, riusciresti in poco tempo ad ottenere dei risultati tangibili ed evidenti.
 




 
cubano Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Prova MuseScore.

Per quello che riguarda lo studio, visto che ci sei parti dalle basi. Se mi dai la tua mail in privato ti giro un pò di materiale. Un metodo semplice semplice di Reggae, 100 giri Funky, che riprendono le linee di basso più famose degli anni 80, senza violare copyright. Sono un bell’esercizio di lettura e ti fanno prendere familiarità con la ritmica. Come solfeggio ritmico usa il Dante Agostini (avendolo citato, non te lo posso girare, ti tocca comprarlo) suonando sempre una sola nota. Cubano ha ragione, è importantissimo il solfeggio ritmico, soprattutto se fatto con lo strumento.
Tieni presente,  in linea di massima, che nel rock il basso generamente doppia o si appoggia alla gran cassa, nel Jazz segue di più il Charleston, nel funky fa quel cazzo che vuole, rispettando il l’appuntamento sul battere del primo movimento. Se puoi affidati ad un insegnante.
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Ottimo grazie ragazzi per le risposte!

Alexce69 volentieri ti mando in privato la mail, grazie mille. Ora provo a vedere MuseScore di che si tratta e ti faccio sapere. Per il solfeggio a casa ho il Bona spero vada bene comunque, ad ogni modo mi aiuto molto scandendo gli esercizi sui piano roll midi di cubase, in modo tale che da autodidatta riesco a verificare se sto eseguendo correttamente l' esercizio.

Alexce69 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tieni presente,  in linea di massima, che nel rock il basso generamente doppia o si appoggia alla gran cassa, nel Jazz segue di più il Charleston, nel funky fa quel cazzo che vuole, rispettando il l’appuntamento sul battere del primo movimento. Se puoi affidati ad un insegnante.


Ottimo, grazie mille... questo gia' mi chiarisce meglio le idee, almeno so anche nel cercare un brano ad orecchio sulla ritmica di quale pezzo di batteria conviene che mi focalizzi! Ovviamente anche nel provare ad esercitarmi posso cominciare a seguire un pezzo al posto di un altro.
 




Io uso: plettro e dita
 
Lespollo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Anch'io uso Musescore

Tra le 55555 lezioni di basso che si trovano in rete se conosci l'inglese americano segui queste che ti danno un po' di dritte su come fare all'inizio.
Qui una lezione recente ma ce ne sono parecchie altre in precedenza che fanno al caso tuo

https://becomeabassist.com/watch-me...e-from-scratch/

l'indice lo trovi su https://becomeabassist.com

L'ideale, se hai tempo, è andare da un maestro che ti imposta velocemente come ha già detto Cubano (lo sto facendo io da quando ho smesso di lavorare e mi ha cambiato la vita sul basso.

Hunt
 




Io uso: plettro e dita
 
hunt Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Aggiornamento....

Anzitutto grazie mille sopratutto ad Hunt con Transcribe! ho risolto il 90% dei problemi... proprio come mi hai consigliato metto i brani con 12 semitoni in piu' e porca paletta sento tutta la bassline... poi equalizzo un po' con un filtro passa-basso e un altro passa-banda a campana stretta per andarmi a togliere chirurgicamente la punta del kick di cassa. Cosi' il basso si sente ancora di piu'.... se poi non c'è troppo sporco di fondo (tipo pads tastiere o altro) che interferisce su quelle frequenze medio basse - basse vado ad esportare l' audio in +12 semitoni e lo reimporto a 0 semitoni abbassandolo di nuovo a - 12 ... e il basso vien fuori con tutte le sue frequenze originali! Se poi c'è troppo sporco lo lascio così com'è a +12 semitoni e mi tiro fuori lo stesso tutta la bass-line.

Comunque è favolosa sta tecnica... ora capisco perchè molti batteristi e bassisti sono spesso degli ottimi fonici, perchè per trattare i vostri strumenti o per semplicemente ascoltarli chiari nel mix dovete sbattervi un po' di piu' rispetto a noi chitarristi.
Questa tecnica è geniale, giuro che in tanti anni di praticità con l' audio, non avevo mai pensato a una roba del genere cioe' far sparire i suoni alti e evidenziare di piu' i suoni bassi aumentandoli di pitch.... è geniale... si perde un po' in db ma poi basta aumentare un po' il guadagno d' ingresso e si sente tutto perfettamente.

Grazie ancora anche per i link alle lezioni e a Alexce69 per il materiale inviatomi in privato!
P.S.: sto sentendo linee di basso spettacolari... che nemmeno immaginavo, e ora capisco perchè alcune canzoni mi piacciono davvero tanto... il basso fa il 90% della ritmica dell' arrangiamento e della melodia di una canzone... e ora capisco perchè tante volte le cover suonano di me...lma.... perchè la linea di basso probabilemnte è tutta sbagliata o inventata di sana pianta rispetto all' originale!

Fantastico se avete altre dritte son tutto orecchi!

Ah Hunt su Musescore non ho ancora capito bene come crearmi le tabulature se hai qualche video esempio o qualche spiegazione pret a porter potresti linkarmela? Altrimenti piano piano cerco di leggermi tutto il manuale.

Grazie ancora!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Lespollo il Ven 05 Apr, 2019 18:13, modificato 1 volta in totale 
Lespollo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
avatar Lespollo, Eh Sì, se il basso non va con la batteria e non fà la linea pensata per lo specifico arrangiamento, c’è da cambiare l’arrangiamento intero. È inutile riprodurre la ritmica della chitarra come sul disco, la batteria come sul disco, tutto come sul disco e il basso come viene. O fai una parte che comunque rispetta l’intenzione principale, o schiaffi nella cacca tutti. Per questo a volte nonostante, sia tutto a tempo, gli accordi siano giusti, i suoni a posto, senti qualcosa che non va. Il basso stravolge tutto se sbalgia. Se la chitarra e la tastiera appoggia un GMajor7 e tu sovrapensiero suoni un F cambi l’armonia generale e trasformi il G in un accordo di settima dominante...fai un casinasso ! Abbiamo un sacco di responsabilità, per essere quelli che suoniamo lo strumento che fa “bum bum”
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Ultima modifica di Alexce69 il Ven 05 Apr, 2019 18:59, modificato 3 volte in totale 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
avatar Lespollo,
Su Youtube ci sono molti filmati per imparare a usare MuseScore. Io non scrivo in tablatura, se ci riesco vado di pentagramma.
Per scrivere le tablature ecco un altro programmino: Tuxguitar (esporta anche in midi) anche questo gratis la versione base che a me basta e avanza (interessante tutta la parte degli accordi anche per basso)

Hunt

Attenzione le stesse cose che fa Transcribe le fai anche con Audacity ti salvi le macro relative ai filtri e voilà il gioco è fatto.
 




Io uso: plettro e dita
 
hunt Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Introduzione Al Basso 
 
Alexce69 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Abbiamo un sacco di responsabilità..


Per non parlare di quando un pezzo non "tira".
Spesso la colpa è proprio del basso che non traspette le giuste pulsazioni....

Che vita ingrata.... i meriti vanno sempre al chitarrista.  
 




Io uso: plettro e dita
 
SH Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Geezer Butler nuovo basso...che basso Fruzzo Bassi&Co. 17 Ven 27 Apr, 2007 18:43 Leggi gli ultimi Messaggi
Brownstone
No Nuovi Messaggi Iniziare con il basso: helpME... iDade Bassi&Co. 18 Dom 08 Lug, 2007 21:56 Leggi gli ultimi Messaggi
iDade
No Nuovi Messaggi Il basso dei Rammstein absint Bassi&Co. 9 Ven 07 Ago, 2015 00:20 Leggi gli ultimi Messaggi
sardsurfer
No Nuovi Messaggi Help!basso Caduto(scheggiato) BassLover Bassi&Co. 16 Lun 26 Set, 2016 10:03 Leggi gli ultimi Messaggi
strasergio
No Nuovi Messaggi Un Basso Per Un... 'basso' lemorlenny Bassi&Co. 27 Mer 04 Apr, 2018 00:23 Leggi gli ultimi Messaggi
dseries
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario