Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Riflessione Su Effetti Per Basso
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
Buongiorno a tutti
Da bassista neofita ho affrontato ben presto il tema "effetti" e non desiderando svenarmi per dotarmi di una collezione per lo meno minima di pedali ho preso una Zoom B1 Four, per capire come agiscono i vari elementi all'interno della catena nella ricerca delle sonorità di mio interesse.
Premetto che, per mia formazione, sono molto interessato sia al mondo analogico che a quello digitale, ma quest' ultimo mi affascina di più per le sue potenzialità apparentemente sconfinate (limitate solo dalla potenza elaborativa del processore interno, e quindi dal costo finale).
In particolare ho esaminato le caratteristiche della maggior parte delle pedaliere digitali multieffetto in circolazione, che tuttavia sembrano dedicate, salvo rare eccezioni, principalmente alla chitarra, riservando al basso solo un numero minimo di patch pre-programmate.
Mi chiedo quindi e propongo questa "riflessione": sono davvero "pochi" come sembra i timbri bassistici necessari a coprire la maggior parte delle situazioni musicali ?
Alla fine ho visto che con Compressore, Drive, Chorus e al limite Octaver e Delay si fa più o meno tutto.
Avrebbe quindi senso l'esiguo numero di patch per basso presenti nelle pedaliere: per dire, nella mia pur modesta Zoom ne ho programmate una decina scarse, e alla fine si somigliano anche un po' tra loro e le rimanenti, a parte qualche simpatico GnaoGnao non mi sembra che rappresentino nulla di cosi distintivo.
Voi che ne pensate ?
Se avete voglia mi farebbe piacere leggere qualche vostro pensiero in proposito.
Grazie.
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di rBass il Lun 18 Mar, 2024 16:12, modificato 3 volte in totale 
rBass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
IO devo essere un marziano: la mia collezione di effetti è vuota, mai usati.
Forse perché suono jazz, ma il timbro del mio Precision e del mio bassetto scala corta Precision-style è tutto quello che mi serve, o meglio, mi serviva, perché ora suono il contra, ovviamente senza effetti, e i miei ampli devono essere assolutamente lineari (suono simil hifi).
Sia sul basso che sul contra ho scelto le corde (e nel caso dei contra i pick up) in base al suono che voglio.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non c'è nulla di più pratico di una buona teoria. (Richard Phillips Feynman, Premio Nobel per la Fisica)

Elementi di Acustica delle Basse Frequenze - Volume I
 
Gianco Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
rBass ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Mi chiedo quindi e propongo questa "riflessione": sono davvero "pochi" come sembra i timbri bassistici necessari a coprire la maggior parte delle situazioni musicali ?
Alla fine ho visto che con Compressore, Drive, Chorus e al limite Octaver e Delay si fa più o meno tutto.

Mi verrebbe di pensare di sì, poi magari si farà vivo un seguace di Doug Wimbish con una pedaliera sterminata di effetti...
Nel mio piccolo, ed ho suonato nel corso degli anni i generi più disparati, ho usato sempre il compressore e qualche volta chorus, phaser e octaver. Fine.
Poca roba ma buona: dbx 160A come comp, t.c. electronic come chorus e poi gli storici OC2 e Small Stone.

Poi, ma è un discorso a parte, essendo un appassionato anche di sintetizzatori tuttora uso diversi sistemi midi per pilotare col basso generatori di suoni esterni via midi.

rBass ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Avrebbe quindi senso l'esiguo numero di patch per basso presenti nelle pedaliere: per dire, nella mia pur modesta Zoom ne ho programmate una decina scarse, e alla fine si somigliano anche un po' tra loro e le rimanenti, a parte qualche simpatico GnaoGnao non mi sembra che rappresentino nulla di cosi distintivo.


Ti dirò, a me delle patch di fabbrica ne è sempre fregato poco e niente, che siano su multieffeti o sui synth (quelli che permettono di averle...).
Al 95% sono poco o niente utili, spesso stanno lì solo per una sorta di "volevamo stupirvi con effetti speciali...", ma poi nelle situazioni di tutti i giorni che ci fai?
Come dici te: uouououo, iiiiiiiiiissssssssshhhhhhhhh, BOM-budubum-bum-bum-bum...

Un paio di settimane fa ho comprato una splendida macchina (Eventide H90) e tra tutte le patch di fabbrica credo solo 2/3 me le sono annotate per un eventuale uso.

Con pazienza mi studio la macchina e le patch me le creo io, ho sempre fatto così da sempre.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Evolution,
it's not an easy thing for those who live in the past to accept.

Ned Steinberger

-----------------------------------------------------------------------
Non mi farei alcuno scrupolo nel suonare con uno Squier, ma se ho un Custom Shop perché dovrei lasciarlo a casa? La vita è una e bisogna godersela.

by Marcello - inside Palermo city
 
Lucio72 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
Eh beh prova anche un bel fuzz in cascata con un flanger e dimmi se il risultato non è fighissimo. Bisogna sapere dove usarli gli effetti, poi si può anche suonare basso-cavo-ampli.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ric_logo_s ampeg_logo
 
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
avatar rBass, mi risulta che attualmente ci siano molte pedaliere ben fornite.

io da anni uso la Zoom b3, che permette di fare patch di tre pedali, ma ora c'è anche la B6, che ha molte più funzionalità, e così anche altre marche (Line6, Boss ecc) hanno di tutto e di più, dalle simulazioni di amplificatori agli effetti di ogni tipo.

discorso effetti, è stato trattato spesso, e come sempre dipende dal contesto e da quanto si vuole elaborare il suono.

Justin Chancellor dei Tool ha una pedaliera infinita, piena di effetti, di cui alcuni magari li usa in un solo brano del repertorio, ma ci ha costruito il suo sound.
Tim Commerford è un altro con un sacco di pedali, o se andiamo nel mondo new-wave, post-punk ed affini pure si trovano molti effetti tra distorsori, wah, flanger...

addirittura Faso usa diversi effetti, tra cui anche gli autowah che usa in diversi pezzi.

quindi tutto dipende da cosa si vuol fare, da che idee si hanno.

il resto è solo quesitone di gusti, cosa che vale pure per la chitarra eh. si può "fare tutto" anche solo col potenziometro del volume ed il canale overdrive dell'ampli, ma se si vogliono riprodurre certi suoni servono gli effetti.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
Vi ringrazio per i vostri commenti.

Sono chiaramente ancora alla ricerca del "mio" suono, per questo come dicevo ho preso a suo tempo la Zoom B1 per cominciare ad esplorare le varie possibilità e combinazioni timbriche dei vari effetti.

E dopo molte sperimentazioni e un certo numero di Patch create o scopiazzate in giro, penso di averla portata al limite.

Solo che adesso mi trovo a un bivio: notato che la B1 "frigge" non poco (chiamasi "rumore di campionamento", forse non lo avevo ancora notato così prepotentemente) starei valutando di mettere su al suo posto una catena di effetti analogici (compressore, delay, chorus; preampli/drive vari già li possiedo) e così andare ad investire sui 500€ circa, quando però con cifre equivalenti porterei a casa una macchina digitale (mi piace molto l' Ampero Stomp) ed avrei tutto e di più "into-the-box".

Che fare ?

Ma poi, secondo voi, dov'è la giustificazione tecnologica del costo di questi pedalini ? Centinaia di euro per circuitazioni che si trovano sui testi di Elettronica Applicata dell'università.... Che senso ha se non quello del marketing sfrenato?

Vabbè.... Buona serata e Buona Pasqua
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di rBass il Dom 31 Mar, 2024 08:40, modificato 2 volte in totale 
rBass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
rBass ha scritto:  

 ho preso a suo tempo la Zoom B1 per cominciare ad esplorare le varie possibilità ........., penso di averla portata al limite.

Solo che adesso mi trovo a un bivio:.......... andare ad investire sui 500€ circa, quando però con cifre equivalenti porterei a casa una macchina digitale (mi piace molto l' Ampero Stomp) ed avrei tutto e di più "into-the-box".

Che fare ?


Io con i circa 500€ della "B6"+suo pedale di espressione/volume, ho scoperto un mondo fantastico e ho trovato la pace....oltre al fatto, se ne ho voglia, di sperimentare suoni nuovi.

Della decina di pedali che possiedo, oltretutto di buona/ottima qualità (quasi tutti MXR), vedrò cosa farne.....fortunatamente non mangiano e non bevono!

Saluti e Buona Pasqua!!
 




Io uso: plettro e dita
 
cotess Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
avatar rBass, se le circuitazioni sono sempre quelle, puoi prendere i pedali della Behringer che costano 30€ l'uno .
 




Io uso: solo le dita
 
SlowFlyer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
cotess ha scritto: [Visualizza Messaggio]

 Io con i circa 500€ della "B6"+suo pedale di espressione/volume, ho scoperto un mondo fantastico e ho trovato la pace....oltre al fatto, se ne ho voglia, di sperimentare suoni nuovi.


Io ho preso la soluzione intermedia con la Zoom B2 four che ha già tutto quello che mi sereve compresa DI e sopratutto compatta da trasportare con ingombro minimo.
 




Io uso: plettro e dita
 
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
SlowFlyer ha scritto: [Visualizza Messaggio]
puoi prendere i pedali della Behringer che costano 30€ l'uno


Proprio oggi ho rimandato indietro un'equalizzatore da 29€ che però mi faceva perdere "ciccia" al suono anche da spento!

Mi sa che non sono proprio la stessa cosa...


NON quotare per intero un messaggio precedente - Lucio72
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di Lucio72 il Gio 11 Apr, 2024 18:03, modificato 1 volta in totale 
Piero_star Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
avatar Piero_star, sì, che al netto poi dei componenti, che per quanto quelli buoni possano costare poco, sempre più di quelli di un pedale che intero costa 30€ (e deve fornire un ricavo all'azienda, per coprire le spese), ed escludendo il discorso della progettazione (se sono cinquant'anni che il TS808 è la base di tutti gli Overdrive, ci sarà un motivo...), il mero assemblaggio, tra saldature e cablaggi, va fatto bene.

poi certo, su certi pedali troviamo, rimanendo su prodotti di qualità, prezzi anche diversi in base al brand, alla fama del singolo pedale...

il TS808 ormai costa quasi 200€, per quanto sia un overdrive molto semplice, e ci sono tante alternative buone, ma il chitarrista che vuole quel suono, farà sicuramente prima a comprarsi il TS808 piuttosto che vagare ramingo in giro per ogni brand, per risparmiare qualche euro.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
Ciao, mentre ringrazio ancora tutti per gli interventi, volevo rendervi partecipi con la presente chiosa che mi sono "divertito" a mettere insieme una Pedalboard con gli effetti analogici "essenziali", che ricalcassero più o meno le Patch che ho programmato sulla Zoom B1.
Dopo opportune ricerche, questo è l'elenco dei pedali che ho selezionato:

Accordatore:TC ELECTRONIC PolyTune 3mini;
Compressore: UAFX 1176;
Octaver: MXR BASS Octave Deluxe;
Chorus: MXR Analog Chorus;
Delay: TC ELECTRONIC Flashback
Pre+DI: NUX Melvin Lee Davis Bass Preamp

Supporto: Pedaltrain Nano+
Power: Cioks Sol

Faccio presente che il Nux ce l'ho già in casa, e qualora si rivelasse inadatto potrei sostituirlo con il Battalion di ElectroHarmonix oppure il Microbass 3 di Ebs, che parimenti ho in casa; inoltre non sono interessato a "sporcare" il suono con un Drive/Fuzz e simili.

La conclusione,forse ovvia, di questa speculazione puramente scolastica è che l'insieme sopra elencato somma all'incirca 1000€; un buon multieffetto digitale costa a partire dalla metà, e certamente è più versatile, pur richiedendo un tempo di apprendimento più lungo.

Se uno i pedali li ha già perché li ha comprati via via nel tempo è un discorso, se uno si vuole assemblare, come nel mio caso, una Pedalboard analogica da zero il costo è improponibile rispetto alle soluzioni "all digital" sul mercato.

Grazie dell'attenzione.
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di rBass il Sab 20 Apr, 2024 13:12, modificato 1 volta in totale 
rBass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
rBass ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Vi ringrazio per i vostri commenti.

Sono chiaramente ancora alla ricerca del "mio" suono, ...


mia opinione: per la ricerca del "tuo" suono (giusta e sacrosanta) l'utilità degli effetti è pari a ZERO.
Il suono sta nelle tue mani, gli effetti non centrano nulla. Neanche ampli e basso centrano più di tanto, al limite corde, pick-up e un po' di setup.
Un effetto può essere richiesto in situazioni molto particolari in un brano, un assolo, ma al 95% si tratta di GAS quindi va benissimo!

Altra mia opinione: per un bassista neofita, come ti definisci tu, il compressore serve meno di zero, a meno che non te lo richieda un fonico di studio o live.
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Riflessione Su Effetti Per Basso 
 
avatar duiliobelrtramo,potrei essere d'accordo, ma anche in disaccordo, le variabili sono diverse.

il "suono" spesso è un concetto che sopravvalutiamo rispetto al fraseggio, quindi lo stile compositivo delle linee di basso, che poi di fatto è quello che caratterizza il musicista.

tant'è che certe linee di basso possono essere replicate con qualsiasi strumento o campionate, ed essere caratteristiche del brano.

in certi contesti però anche il suono in quanto tale fa la sua parte: ci sono contesti musicali in cui il basso è sempre effettato, od ha una sonorità particolare che può essere data dal chorus perenne, da un suono più metallico o più morbido, da un certo tipo di overdrive, e certi bassisti sono riconoscibili proprio da queste caratteristiche sonore.

quello con cui bisogna fare i conti è sempre il contesto musicale in cui si suona: avere un "proprio suono" se si suona in tanti contesti diversi può essere un deficit, in quanto quel suono potrebbe non essere adatto in diversi casi.
così come non avere una riconoscibilità stilistica o di suono può essere controproducente se il contesto musicale è uno solo.

ci sono poi musicisti che hanno un suono ed uno stile che vengono scelti per quelle caratteristiche anche fuori dal contesto in cui nascono.
se in un pezzo voglio un suono slap cazzuto, con buone probabilità chiamerò Marcus Miller, ma se invece cerco un suono in pizzicato bello morbido, chiamerò Sean Hurley o Pino Palladino (giusto per fare nomi "famosi" e riconoscibili), così come Flea ha prestato il suo stile ad altri fuori dai Red Hot.

se a Billy Sheehan togli l'EQ a campana ed il suono medioso e leggermente saturo, togli una buona parte delle sue caratteristiche.

secondo me la prima cosa è proprio lavorare sullo stile, sul fraseggio, ed il suono in sé poi viene dopo, ma per noi bassisti "normali" è sempre bene avere malleabilità.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Fender Precision Mike Dirnt Road Worn
- Fender Precision Classic 50 Sunburst
- Hofner 500/1 v62
- Hofner 500/1 v61
- Music Man Stingray 4 Trans Red
- Aria Pro II SB-1000
- Yamaha BB714bs Lava Red
- Yamaha Attitude II Surf Green
- Yamaha BB3000 Candy Apple Red
- Yamaha TRB6p Trans Red
- Yamaha RBX200 Red
- Yamaha RBX750A Blue
- Squier Bronco LE Shell Pink
- Harley Benton JB75SB
- Fender Rumble 40
- Markbass CMD 121h
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack
- EBS Billy Sheehan Ultimate Drive
- EHX Green Russian Big Muff
- Zoom B3


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Geezer Butler nuovo basso...che basso Fruzzo Bassi&Co. 17 Ven 27 Apr, 2007 18:43 Leggi gli ultimi Messaggi
Brownstone
No Nuovi Messaggi Consiglio Su Pedali...effetti... Lupogrego Ampli&Co. 3 Mar 06 Nov, 2007 14:11 Leggi gli ultimi Messaggi
laurus6
No Nuovi Messaggi Blender Pulito/effetti EmaTheMirror Ampli&Co. 30 Mer 07 Dic, 2022 00:34 Leggi gli ultimi Messaggi
benzanotto
No Nuovi Messaggi Varie domande sugli effetti mpcbass Ampli&Co. 11 Ven 27 Ott, 2006 18:06 Leggi gli ultimi Messaggi
giajobass
No Nuovi Messaggi Equipaggiamento Gruppo Luci/effetti Jacker Le Affinità Bassistiche 28 Lun 21 Giu, 2021 23:27 Leggi gli ultimi Messaggi
Fenderissimo
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario