Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
 
Tribute Bands, Perchè?
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Non vado a controllare il significato di "musicista" sul dizionario, ma io divido la categoria in compositori (ma anche arrangiatori) ed esecutori... Quindi considero musicista anche l'esecutore.

Ah, ripensando a qualche messaggio precedente, io mi suonavo spesso i Jamiroquai a casa da solo. Qualche concerto con una cover band Jamiroquai me lo sarei fatto volentieri e me lo farei volentieri anche adesso. Mi sarei divertito un sacco anche se si sarebbe trattato solo di una cover band.


Fu-V ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Però è pure vero che i dizionari hanno sdoganato la forma èdile accanto al corretto edìle. Oh, un accento sbagliato è un accento sbagliato anche se lo sbagliano in trenta milioni di persone

Mi hai fatto ricordare un mitico articolo di Lercio.IT: "L'accademia della Crusca si arrende: scrivete qual è con l'apostrofo e andatevene affanculo"  
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di Fenderissimo il Mar 12 Dic, 2017 21:54, modificato 1 volta in totale 
Fenderissimo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Infatti la prima frase che ho scritto in questo topic è che suonare un bel pezzo è sempre un piacere
Anch'io mi divertirei un sacco a suonare cover di artisti che amo, anzi sul basso suono più spesso pezzi altrui che miei.
Semplicemente non potrei mai limitarmi a fare solo questo, tutto qui. Ma, appunto, credo sia (o dovrebbe essere, e qui forse pecco di presunzione) questa l'indole del musicista. Nel senso che trovo strano che a una persona che ha a che fare con le note ogni giorno non venga spontaneo esprimersi attraverso di esse. Poi magari gli vengono fuori certi brani come quelli che ogni tanto ci proponeva un mio vecchio chitarrista, però pure lui ci provava!

Bellissima la citazione di Lercio!
 




Io uso: plettro e dita
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
... o, come direbbe Lovecraft "... a fare in Cthulhu!"               ...comunque, tornando seri, anche io penso che pure chi è solo esecutore, nel senso che non suona musica composta da lui, possa essere considerato musicista...  del resto, pure nei gruppi che propongono pezzi loro c'è chi non ha firmato niente del repertorio, o quasi niente, pur essendo parte del gruppo, e presente sui dischi, praticamente da sempre...  un'esempio?   Ian Hill, che a voler essere proprio fiscali è attualmente  l'unico membro dei Judas Priest che c'è dalla primissima fondazione del gruppo... i due leaders, Halford e Tipton, sono arrivati in seguito, benché siano già presenti fin dal disco d'esordio...      Inoltre, d'accordo pure sul fatto che se piace quello che si suona è soddisfacente pure se si tratta "solo" di cover...  l'esempio di Fenderissimo, sostituendo nel mio caso Jamiroquai con Iron Maiden, lo sottoscrivo pienamente!   D'accordo pure con Pier, quando afferma che chi suona per lavoro non si pone il problema se la musica che deve suonare è o meno di proprio gusto...  del resto, è ben raro che si faccia un lavoro che piace al punto che lo faresti pure a gratis...         per lo meno, a me non è mai capitato...   indi per cui, chi suona pagato per farlo se è contento di suonare ciò, meglio... sennò si deve turare il naso e suonare lo stesso!      ...almeno, a suonare per hobby, non ti verrà in tasca niente  (o gran poco...) ma uno si può permettere di rifiutarsi di suonare qualcosa che proprio non  gli va a genio, io per lo meno la ho sempre pensata così!           Salve a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
digomma ha scritto: [Visualizza Messaggio]
del resto, pure nei gruppi che propongono pezzi loro c'è chi non ha firmato niente del repertorio, o quasi niente, pur essendo parte del gruppo, e presente sui dischi, praticamente da sempre...


Volevo fare l'esempio di qualche bassista che suona per altri, ma non l'ho fatto perchè, registrando nei dischi, ci mette del suo. Quindi non è proprio un esecutore al 100%, ma è anche un minimo compositore/arrangiatore perchè ci mette del suo nella linea di basso. Quindi è diverso dal bassista da cover band che deve suonare la stessa linea di basso creata dall'originale.
 




Io uso: solo le dita
 
Fenderissimo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Sì, ma questi esempi di per sé non significano molto: non ci è dato sapere se Ian Hill, così come l'orchestrale della London Philarmonic non compongano in quantità industriale al di fuori dell'attività per cui sono conosciuti.
E trovo pertinente anche l'ultima osservazione di Fenderissimo circa il contributo.
Il mio stupore iniziale partiva da un'affermazione precisa: il musicista che non ha voglia di scrivere musica propria. Mica poi è detto che tutti la pubblichino. Cioè, se domani mi trovassi a suonare in un ipotetico (mooolto ipotetico) progetto con John Cale dubito che ne diventerei il compositore principale. Ma mica smetterei di scrivere musica mia.
Ma in questo senso sono probabilmente un elemento un po' sui generis in questo forum: se ho duemila euro disponibili mi ci pago il missaggio di un disco piuttosto che un altro basso. Il basso è lo strumento che ho sempre amato e amerò sempre. Ma rimane lo strumento e mai privilegerò le sue ragioni a quelle della musica. E probabilmente è lo strumento che amo proprio perché di suo porta un po' con sé questa logica.

Beh, la mettiamo su una tribute band dei Duran Duran ché in questo periodo mi sto fissando a suonare le parti di John Taylor?  
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di Fu-V il Mar 12 Dic, 2017 22:48, modificato 1 volta in totale 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
[quote user="Fenderissimo" post="1091456"]
digomma ha scritto: [Visualizza Messaggio]
bassista da cover band che deve suonare la stessa linea di basso creata dall'originale.


beh questo non è affatto vero. almeno nom sempre. suono in una cover band, non tribute in quanto suoniamo brani di molti artisti, anche qualcuno nostro ma la maggior.parte no, e per quanto le rimaneggiamo queste canzoni non le stravolgiamo mai del tutto. però non mi sognerei mai di rifare paripari la linea di basso di un altro, anche perché non potrei, a parte perché sono uno scarpone, ma comunque perché suono "al mio modo" e non a quello degli altri.
per esempio qui suono completamente un'altra cosa rispetto a flea https://youtu.be/oGsAbq1gTYk
e qui rispetto a dirnt (mi avvicino di più forse) https://soundcloud.com/d3xt3r-83195...ay-at-borzoli-2
oltre al fatto ovviamente che sono molto ma molto più scarso di loro

comunque secondo me suonare paripari la linea di basso di un altro, a meno che abbia senso solo suonare quello (tipo crazy little thing called love, non credo si possa fare diversa) è pura follia
...con un IMHO grosso come una casa
 




Io uso: solo il plettro

____________________
INSERT·COIN sul tubo
INSERT·COIN su SoundCloud
INSERT·COIN sul faccialibro

"Dex abbassa il volume che mi vibrano i piatti!!! "
(Guglio il batterista)
 
d3xt3r Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
avatar d3xt3r,   mi dai colpe che non ho...            la frase che citi non è mia, ma di Fenderissimo...   però, auguri lo stesso!             comunque, pure io faccio come te...  nel senso che difficilmente la parte di basso la suono assolutamente identica a quella originale, anche solo una briciolina di mio ce la caccio dentro quasi sempre...   a volte, per esempio nei brani dei Niacin è giocoforza che faccia così...  trattandosi di Billy Sheehan     ...        Salve a tutti!
 




Io uso: plettro e dita
 
Ultima modifica di digomma il Mer 13 Dic, 2017 00:18, modificato 1 volta in totale 
digomma Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Citazione:
comunque secondo me suonare paripari la linea di basso di un altro, a meno che abbia senso solo suonare quello (tipo crazy little thing called love, non credo si possa fare diversa) è pura follia
...con un IMHO grosso come una casa


questo dipende dal contesto in cui si suona. ci sono gruppi in cui il basso è il riff portante del brano.

prova a fare non rifare paro paro i brani di un disco come Seventeen Seconds dei Cure, e so' cazzi per il brano    sarebbe un po' come dire che in un brano degli ACDC il chitarrista può suonare a modo suo il riff tematico di un pezzo.

Citazione:
Volevo fare l'esempio di qualche bassista che suona per altri, ma non l'ho fatto perchè, registrando nei dischi, ci mette del suo. Quindi non è proprio un esecutore al 100%, ma è anche un minimo compositore/arrangiatore perchè ci mette del suo nella linea di basso.


anche qua dipende da chi sei e con chi registri. ci sono contesti in cui c'è un arrangiatore che scrive tutte le parti, e stop. sono scritte e sono quelle, ed il brano deve suonare in quel modo.

più facile che ci "metta dal suo" il turnista dal vivo piuttosto che quello in studio di registrazione.

un esempio? cito sempre il buon vecchio Springsteen: il celeberrimo solo di sassofono in Jungleland, un pezzo eccezionale, vede del grandissimo Clarence Clemons esclusivamente le doti di esecutore, perchè è stato scritto nota per nota, pausa per pausa, respiro per respiro, da Springsteen stesso, che non ha voluto si cambiasse nemmeno un accento.

lui quel solo di sassofono lo voleva suonato così, e così Clarence l'ha suonato. ha fatto la storia della musica? sì.
lo avrebbe potuto suonare qualsiasi altro sassofonista? non ci è dato saperlo.  

sui dischi è molto più probabile sentire quanto scritto da chi ha curato l'arrangiamento, ma ovviamente dipende dai contesti.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson Thunderbird 2006
- Gibson SG Bass 2010
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Però ora non mettiamo in dubbio che gli interpreti siano musicisti altrimenti Toscanini (o un nome a caso tra direttori d'orchestra o grandi srtrumentisti) che era?
O, come già detto, tutto il jazz tradizionale è basato su interpretazioni di standard.
Io mi riferivo proprio al fatto dedicare tutte le proprie energie e risorse da musicista, appunto, nel mettere in piedi uno show che è l'esatta imitazione, fin dove possibile, ovvio, di qualcosa che c'è già.

Avete presente il film Rockstar? tipo all'inizio quando Chris s'incazza perchè il suo chitarrista non fa "gridare" la chitarra esattamente come l'originale? cose così insomma...
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Citazione:
Però ora non mettiamo in dubbio che gli interpreti siano musicisti...


Il musicista è una cosa, il musicante un'altra.
Il musicista può anche non toccare uno strumento in tutta la sua esistenza.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non conosco niente della musica. Ma per quello che faccio io non è assolutamente necessario. (Elvis Presley)

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Citazione:
Io mi riferivo proprio al fatto dedicare tutte le proprie energie e risorse da musicista, appunto, nel mettere in piedi uno show che è l'esatta imitazione, fin dove possibile, ovvio, di qualcosa che c'è già.


questo perchè si prepara uno show, uno spettacolo che non è solo musica.

meglio vedere un gruppo di gente vestita come capita, su un palco scarno, che suona immobile, o vedere uno spettacolo ben strutturato, con un dress-code e tutto volto a dare al pubblico un prodotto fatto e finito?

per dire, l'ultima volta che ho visto Elio e le Storie Tese erano tutti vestiti "discomusic" con le camicie sbrilluccicose, i pantaloni a zampa e lo stivale, eccetto Elio con abbigliamento stile Abatantuono panettiere, e con un Mangoni sempre al top in ogni brano.

prima e dopo lo show tutti in maglietta e jeans, "in borghese", come è giusto che sia.

senza lo spettacolo sul palco, le luci, gli intermezzi comici tra un pezzo e l'altro, sono due ore di tribute band di Elio e le Storie Tese che fanno i pezzi famosi (non ho sentito UN pezzo da Cicciput compreso in poi...) suonati per lo più paro paro al disco.

poi spesso e volentieri è questione di passione, di "devozione" verso qualcosa. c'è chi sente questa cosa, chi no.
come c'è chi tifa per una squadra di calcio, chi se ne frega e chi rompe amicizie quando scopre che l'amico è laziale  

questa "spinta" esiste in tutti contesti, che siano le arti, gli sport, la politica...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson Thunderbird 2006
- Gibson SG Bass 2010
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
per tornare alla domanda iniziale
Citazione:
Cioè, voi vi divertite a suonare in una tribute band o andare a vedere una tribute band?

Nella mia band facciamo sia inediti che cover (se volete dare un'ascoltatina ai nostri pezzi il link al Sito è qui sotto nella firma     ) ma non nego che mi piacerebbe provare a far parte di una tribute di qualche mio gruppo preferito, semplicemente per passione verso la band di riferimento.
Dal lato spettatore quando vedo una band che suona bene e si presenta bene sul palco anche come look/luci/scenografie è sempre un divertimento, sia tribute che inediti. Ovviamente per una tribute è tutto più difficile, avendo noi spettatori ben presente la versione "originale". Purtroppo non tutte ci riescono ed alcune che vedo su facebook (ormai la mia vita mondana è ai minimi storici   ) sono veramente pacchiane e ridicole nel tentativo mal riuscito di imitare/scimmiottare l'artista di riferimento...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Certe canzoni vanno accompagnate, altre bisogna spingerle!!! \m/ m/

www.wildballerina.com
 
Yorick Rose Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Pier_ ha scritto:  
Citazione:
Io mi riferivo proprio al fatto dedicare tutte le proprie energie e risorse da musicista, appunto, nel mettere in piedi uno show che è l'esatta imitazione, fin dove possibile, ovvio, di qualcosa che c'è già.


questo perchè si prepara uno show, uno spettacolo che non è solo musica.

meglio vedere un gruppo di gente vestita come capita, su un palco scarno, che suona immobile, o vedere uno spettacolo ben strutturato, con un dress-code e tutto volto a dare al pubblico un prodotto fatto e finito?

...


Ma cosa c'entra? io non sto discutendo la professionalità e la cura, ci mancherebbe.
Ma tu stai parlando di citazioni, mentre io sto discutendo di imitazione, in ogni dettaglio sia visivo che sonoro che musicale. Per me, questo vuol dire: zero idee, zero sforzo creativo.
E per questo che mi chiedo come si possa esaurire in ciò l'attività di un musicista e come possa uno spettatore apprezzarlo. Tutto qui.

molte risposte sono interessanti.
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
avatar digomma, sto belin di quote ha fatto più morti dell'ebola

comunque non ce l'ho né con te né con fenderissimo, volevo solo dare la mia opinione
grazie degli auguri!
 




Io uso: solo il plettro

____________________
INSERT·COIN sul tubo
INSERT·COIN su SoundCloud
INSERT·COIN sul faccialibro

"Dex abbassa il volume che mi vibrano i piatti!!! "
(Guglio il batterista)
 
d3xt3r Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Citazione:
Ma tu stai parlando di citazioni, mentre io sto discutendo di imitazione, in ogni dettaglio sia visivo che sonoro che musicale.


eh, ma c'entra   quando vai a vedere un concerto, vai a vedere uno spettacolo in tutto e per tutto.

la tribute band nasce da due necessità: quella del pubblico e quella del musicista.

la necessità del pubblico si riassume in quanto già detto, l'impossibilità spesso di andare a vedere gli originali, defunti, dismessi o troppo costosi.
come si risolve? con la tribute band che ti suona dal vivo quei brani, e se vai al pub e c'è musica almeno sai cosa vai ad ascoltare.

la necessità del musicista è varia, e va dal "semplice" lavoro alla passione per un certo musicista, gruppo, artista...

Citazione:
Per me, questo vuol dire: zero idee, zero sforzo creativo.


questo se per te la musica è solo composizione, quindi tutti quelli che non compongono non sono musicisti.
come in tutte le cose, c'è il lavoro, c'è l'arte, ed ogni tanto si incontrano.

c'è il pittore che fa i "falsi d'autore" e c'è quello che dipinge le proprie cose. spesso trovi tutto nella stessa persona.

se poi uno le idee non le ha e non è creativo, che colpa ne ha? non tutti sono Stephen King.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson Thunderbird 2006
- Gibson SG Bass 2010
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
non  c'è bisogno di saper comporre per essere musicisti. Una grande interpretazione o un grande arrangiamento presuppongono un grande sforzo creativo, il risultato è espressione, comunicazione di sentimenti.
Se poi il risultato non è un gran che, amen. Ma è questo che intendo con ricerca di un proprio suono e proprie sonorità.
In una tribute band, propriamente detta, ovvero imitazione pedissequa di tutto, faccio fatica a vedere ciò.

Poi è chiaro che anch'io ho assistito a vari tributi a, chessò, Gaber o De Andrè, alcuni riusciti, altri meno, e spesso ci ho trovato molto di personale. Ma erano ben lungi dall'essere pure imitazioni.
Anzi, generalmente meno imitano e meglio sono.
 




 
duiliobelrtramo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Citazione:
In una tribute band, propriamente detta, ovvero imitazione pedissequa di tutto, faccio fatica a vedere ciò.


questo perchè non è quello il fine di una tribute band, non c'è molto da girarci intorno.

onestamente io i discorsi di sentimenti, artisticismo e compagnia bella li seguo poco. il musicista sul palco è prima di tutto un lavoratore, che porta a casa la pagnotta, che faccia un lavoro "creativo" o che sia solo un mero esecutore.

che poi anche là, l'esecuzione non è mai identica, il "proprio" c'è sempre anche nell'imitazione più precisa e maniacale, perchè che lo si voglia o no, non si è la stessa persona.

ma così come vengono prodotti gli strumenti identici a quelli dell'artista famoso di turno (la chitarra signature di Rory Gallagher ha le reliccature ricalcate letteralmente da quella originale), c'è chi quei sentimenti, quella sua personale creatività la sfoga imitando uno o più artisti.

volendo si può parlare di recitazione, che è pur sempre un'arte, no?

sempre poi considerando il fatto che non è detto che questi musicisti poi non facciano anche altro.

Pignatelli dei Goblin ha una tribute band degli Yes, giusto per capirci  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Gibson Thunderbird 2006
- Gibson SG Bass 2010
- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables
- Korg Pitchblack


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
d3xt3r ha scritto: [Visualizza Messaggio]
suono in una cover band, non tribute in quanto suoniamo brani di molti artisti, anche qualcuno nostro ma la maggior.parte no, e per quanto le rimaneggiamo queste canzoni non le stravolgiamo mai del tutto. però non mi sognerei mai di rifare paripari la linea di basso di un altro, anche perché non potrei, a parte perché sono uno scarpone, ma comunque perché suono "al mio modo" e non a quello degli altri.

Anche io faccio così, ma lo faccio perchè non suono in una cover/tribute band, quindi resto fedele all'originale ma non troppo. O meglio, resto fedele se la linea di basso è importante.

Io mi riferivo a tribute band in cui è richiesto di suonare pari pari. Quindi non è il mio caso e non è nemmeno il tuo.
 




Io uso: solo le dita
 
Fenderissimo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Tribute Bands, Perchè? 
 
Suono in due gruppi, uno è una cover band dei Pink Floyd e suoniamo i pezzi il più fedelmente possibile sia come suoni che come esecuzione, con l'altro gruppo suoniamo pezzi italiani abbastanza commerciali, passando da nek mina modà noemi negramaro ecc ecc, suonando però tutto con il nostro stile e la nostra personalità qualche pezzo lo abbiamo stravolto e qualcuno è rimasto quasi originale. Devo dire che mi diverto e mi piace suonare in entrambe le situazioni. Secondo me è impossibile che tutti facciano pezzi propri, sia per capacità compositive che per attidune. E poi se non ci fossero le cover band chi suonerebbe più i pezzi di mozart e beethoven?
 




Io uso: plettro e dita
 
alex1974 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Pooh tribute! Fagyo Megabass FM 58 Lun 07 Apr, 2014 16:13 Leggi gli ultimi Messaggi
Des
No Nuovi Messaggi Un Basso Da Queensr?che-tribute-band Radyo Bassi&Co. 9 Mer 10 Set, 2008 09:31 Leggi gli ultimi Messaggi
GiuFango
No Nuovi Messaggi Viva Pooh tribute band con RED CANZIAN Fagyo Eventi 25 Ven 04 Apr, 2014 21:45 Leggi gli ultimi Messaggi
Fagyo
No Nuovi Messaggi Funk Foolosophy(tribute To Jamiroquai) Liv... CionaZender Eventi 0 Mar 13 Lug, 2010 08:58 Leggi gli ultimi Messaggi
CionaZender
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario