Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 3
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli.
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Da ragazzo ho cambiato diversi amplificatori, testate e casse. Non c’era internet e, dopo aver visto e sentito l’amplificatore o il basso oggetto del tuo desiderio su qualche palco, dovevi andare per forza in un negozio. Ricordo il mio primo Trace Elliot, 2 anni di bollettini..ah che nostalgia ! All’epoca la valutazione principale per me era  come suonava l’apparecchio, quanti pomellini da spippolare aveva, quante cose aveva in più rispetto all’ampli precedente e quale cassa , rigorosamente della stessa marca, si poteva accoppiare alla testata. Non ricordo di aver mai preso in considerazione il peso, come elemento discriminatorio all’acquisto. Per forza, direte voi, all’epoca erano tutti dei macigni ! Un rig attorno ai 500 watt RMS passava i 60 kg, se volevi usare due casse passavi abbondantemente il quintale di attrezzi. La mancanza di alternative non evidenziava il problema.
Adesso in negozio il commesso anziano ti parla di suono e il commesso giovane ti parla di peso, ma la verità è che orecchie e schiena possono trovare un compromesso, mai la perfetta sintonia.
Quale amplificatore , testata , cassa o combo le vostre orecchie rimpiangono ? Potendo permettersi di lasciarlo in appartamento o in sala prove, senza più spostarlo, di quale apparecchio non vi sareste mai privati ?
Io rimpiango il mio SWR anni 90, due casse, una Goliath e una Triad ed un fascino che nessuna testatina in formato autoradio saprà mai esprimere. Prima o poi la cazzata la faccio..è scritto !
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Ultima modifica di Alexce69 il Ven 09 Ago, 2019 10:10, modificato 2 volte in totale 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar Alexce69, e che  vuoi che  ti  dica io  non avevo  possibilità di  brand  e roba costosa  ma   quel  frigorifero comprato, già  usato,  Montarbo , manco  specifico  per  basso (  non so se  li faceva all'epoca fine anni settanta) che ci metteva   un  minuto prima di essere  completamente funzionante e ci  volevano  due persone per  portarlo  in giro per  la stanza ..beh   per me era  bellissimo   ( e aveva anche  un  bella spinta  con  il suo conone :- sigh
 




Io uso: solo le dita
 
maceric Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Non rimpiango nulla perché ho ancora tutto: Ampeg SVT con cassa Bergantino 4x12". Quando faccio i localini ho il "compromesso" di cui parli tu: Aguilar AG700 e relativa cassa 1x12".
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ric_logo_s ampeg_logo
 
marcinkus Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Non ho nulla che rimpiango. Quando cominciai a suonare avevo 14 anni e i miei mi regalarono un Eko Vpb100 e un combo Crate da 80W per la maturità, che ancora possiedo ma non uso più.
Ho dovuto laurearmi per vedere un Fender P messicano e ho dovuto cominciare a lavorare per potermi prendere un altro ampli: hartke ha3500 usata e una Mag414T.
Sostituite entrambe con una Gk Neo212-II e una 1001Rb-II da poco sostituita con una mb800 fusion.
Sono andato progressivamente verso la riduzione di peso, mantenendo se non  aumentando la qualità.
Della roba vecchia, in definitiva, non ho nulla che riprenderei.
 




Io uso: solo il plettro

____________________
"Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio" [Cit. Ozzy Osbourne]
 
benzanotto Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Io, sarà perché  14 anni lavoravo, sarà perché a 19 sono andato via da casa, sarà perché ho sempre pensato  che se devo dare dei soldi ad una finanziaria è più un problema per loro che per me, da ragazzo non mi sono fatto mancare nulla. Pagando ovviamente regolarmente i bollettini, si intende. Da quando ho postato questo argomento, non riesco a staccarmi dal mercatino musicale..se ce la faccio e trovo un SM400 o 500 messa bene ad una triad la minchiata la faccio..
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
io ancora rimpiango il mio Trace Elliot del 1993, pesava quanto una balata di cemento ma spingeva come un dannato. Era solo 150 watt ma sembravano 500...
 




Io uso: plettro e dita

____________________
 
antobass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Dei miei due "vecchi" ampli ricordo il Davoli (forse un 30w ma sennò meno ) pesantissimo con la sua tela poi rimossa e il suo cono forse da dodici (o meno) in cartone grigio...Lo rimpiango perchè come i primi baci non si scordan mai...

L'altro 50w preso un paio o più di anni dopo quel Davoli  preso nel 1989 ma molto più vecchio, non ricordo nulla neppure la marca, un 50w per i Live colla sua grigliona di metallo e con il fatto che lì l'elettrica proprio suonava da schifo con il suo peso almeno superiore di un 50% del mio Peavey MAx 100 che doppia la potenza (anche se ha le sue pecche) non rimpiango proprio nulla...
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di gigetto2 il Sab 10 Ago, 2019 17:55, modificato 1 volta in totale 
gigetto2 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar antobass, mi sa che è lo stesso che avevo io, con il cono da 15 e l’equalizzatore a 7 bande..
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Ultima modifica di Alexce69 il Sab 10 Ago, 2019 18:11, modificato 1 volta in totale 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar Alexce69, sisi è lui! Bella bestia.

Guarda che fine gli fatto fare: http://forum.megabass.IT/viewtopic.php?f=8&t=78243&highlight=
 




Io uso: plettro e dita

____________________
 
Ultima modifica di antobass il Dom 11 Ago, 2019 10:13, modificato 1 volta in totale 
antobass Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
la roba bella e pesante che ho e' irrinunciabile..non ho cambiato nulla

l'unico cruccio e'non poterla portare nei tour...ormai solo ear monitors...purtroppo

   
 




Io uso: plettro e dita
 
LAKLAND59 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar antobass, sei bravissimo!
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar antobass, quello che volevo fare io al mio Boxer 65, però ho preferito venderlo. Da quello che so, chi se lo è comprato se lo sta godendo senza rimpianti.

Di ampli ne ho avuti pochi e tutti da studio, a parte il Boxer non ne rimpiango nessuno: meglio l'attuale rig "leggero" che il Peavy e il Behringer che ho avuto...
 




Io uso: plettro e dita
 
slotmak Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Sarà che sono giovane e inesperto..st'estate mi son preso un'Ampeg 810 di fine anni 90, USA col tolex grigio, pesa come me (76kg) ma che roba...
Tra l'altro, ne ho una anche in saletta (accoppiata a GK-RB1001II, io ho la 700), quando vado a suonare su un qualsiasi altro ampli mi sembra di attaccarmi a una radiolina  

Inoltre, vorrei una testata valvolare: quel suono caldo e tridimensionale è un altrocpianeta rispetto a tutti quegli amplink digitali che van di moda - che ho provato e non ho apprezzato (GR, Aguilar, etc).
Anche se li i 40 e passa kg mi rompono di più...

In alternativa ho una GK NEO115-III, che mi ha a modo suo stupito - ma la presenza dell'Ampeg è un'altra storia, senza contare che è "chiusa" e le frequenze basse escono totalmente diverse (in meglio, secondo me).

Da muovere in piano e anche da caricare, con la macchina giusta, non la ritengo troppo rognosa...rotellone, tecnica per ribaltarla, e via. Trovo molto più scomode le 410 o 412.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
Ultima modifica di James_ il Lun 02 Dic, 2019 00:49, modificato 1 volta in totale 
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar James_, 25 anni, oltre all’invidia che provo non aggiungo altro
 




Io uso: solo le dita

____________________
I used to think I was indecisive, but now I'm not so sure.
 
Alexce69 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
La Mesa Titan V12 è ancora con mè, ma è fissa in sala prove e la muovo solo raramente, quasi solo per suonare all'aperto. Per il resto la mia ATS LBA5 va benissimo. Sulle casse invece già da molti anni ho lasciato le combinazioni 4x10 + 1x15 a favore di casse sempre più piccole e performanti.

Dopo tanti anni con Schroeder ho trovato la pace dei sensi con le 310 e 312 di ATS (una o entrambe a seconda dei contesti), ma qui devo dire che nel tempo, oltre alla trasportabilità, è nettamente migliorata anche la qualità.

A volte ho qualche riminescenza nostalgica per il mio primo ring serio, il mitico Marshall valvolare (VBA400 + MBC410 + MBC115), ma non rimpiango nulla in termini di qualità e soprattutto oggi dopo la seconda ernia NON potrei più permettermelo, dovrei per forza pagare uno sherpa.

Il colpo di grazia alle mie nostalgie lo ha dato un recente live nel quale mi sono trovato a dovere suonare con questo e dei semplici in-ear monitors da 80 euro ... ok il fonico aveva i contro-ca++i ma alla fine del live mi sono chiesto cosa serve portarsi in giro tanti chili ...   .

Non abbandonerò tanto facilmente la mia attuale amplificazione (soprattutto la Titan V12), ma le cose cambiano rapidamente e l'evoluzione galoppa: tenendo sotto controllo nostalgia e collezionismo, ci si può tranquillamente semplificare la vita senza rinunciare a nulla.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
E' assolutamente vietato prendersi troppo sul serio
 
Ultima modifica di Maxer il Lun 02 Dic, 2019 08:46, modificato 1 volta in totale 
Maxer Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
essendo abbastanza "giovane", quando iniziai a suonare c'erano in giro gli ultimi torroidali, a fare da contrappasso ai finali in classe D.
il rig più pesante che ho avuto era composto dall'ashdown mag 300 c115 + 210 Marbass.
Non lo rimpiango. Fino a circa 10 mesi fa avevo trovato la pace dei sensi con una little2 + 310 ats + 112 ats (megacassa).
A gennaio ho tentato di fare il salto sul digitale (serie Helix della Line6) ed ormai vado in giro, a seconda della grandezza dei palchi solo con basso e Helix Floor o Stomp.
Ogni tanto mi porto come spia la litlle2+ la 310 ats, ma più che altro perchè mi piace vederla sul palco (e per far finta di montare qualche cosa per non dar una mano ai due chitarristi che vanno in giro con mezza tonnellata di roba) che per reale necessità...

ps
avatar Maxer,avatar marcinkus, tanta, tantissima roba (i vostri rig sono stati in letterina per babbo natale per tutti i miei primi 10 anni da bassista  

peace
 




Io uso: plettro e dita

____________________
^Naturalmente IMHO
Rovino la buona musica con:
Rickenbacker 4003 MID - Alusonic Django standard 4 - Ibanez miKro GSRM20 - Epiphone Thunderbird Classic pro 4 white (in vendita) - Harley Benton JB-40FL Fretless
Helix Stomp - Markbass - ATS
 
Spaccher Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Spaccher ha scritto: [Visualizza Messaggio]
per far finta di montare qualche cosa per non dar una mano ai due chitarristi che vanno in giro con mezza tonnellata di roba


Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità di esecuzione.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
04czm4j
 
Fu-V Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Alexce69 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
avatar James_, 25 anni, oltre all’invidia che provo non aggiungo altro


   

Anche la GK RB-800II non la cambio...è stata la seconda testata che ho preso nella mia "carriera" bassistica, ce l'ho dal 2012...m'è anche caduta, s'è presa due martellate in morsa per raddrizzare lo chassis, non fa una piega...e ha QUEL suono li, che mi piace ovviamente. Ho provato varie Aguilar, varie Mark Bass (in saletta, mica altrove, perchè per me hanno un suono ridicolo   ), Hartke (non male, specialmente rispetto al prezzo), varie ed eventuali...niente, quei quasi 10 kg di GK non riesco a sostituirli  
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Rick
 
James_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Dal 2016 che ho "adottato" il digitale (Kemper) non ho rimpianti dal lato testate (praticamente le ho a disposizione quasi tutte, più la mia ex ampeg che ho profilato), ma dal lato casse il rimpianto c'è soprattutto la "spinta da dietro" e dallo stomaco che vibra, sensazione che mi manca ancora di più dato che mi tocca usare gli ear monitor (cosa che odio profondamente).

Insomma la percezione fisica la puoi avere solo con casse dalle dimensioni e peso non certo contenuto.

A casa mi faccio i suoni con una spia/monitor con cono da 15 diciamo neutra (ma non è proprio così) dato che con il kemper puoi avere ring senza o con scelta del tipo di cabinet) e tutto sommato è come ascoltare dall' impianto, il tutto per carità risulta pulito, preciso ecc. si però è un pelino asettico e "freddino".

Ma non sarei più in grado di affrontare ancora peso, trasporto, casini nel gestire/microfonare rig tradizionali ed inoltre, le casse, le apprezzi solo tu, forse in sala prove ma, il più delle volte, dal vivo non ti rendi nemmeno conto come da fuori vieni equalizzato dal PA.

Insomma la mia (personale) "consapevole pesantezza dell'ampli (tradizionale)" c'è tutta se si considera che con il digitale hai in 2 kg svariati quintali di testate e casse... e non ultimo mi ha anche guarito dalla GAS da amplificatori (con relativi risparmi).

Solo che suonare con due robi infilati nelle orecchie non è come avere una 8x10 a 1 metro...
 




Io uso: solo le dita
 
blackdog Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Sono un bassista antiquato, anacronistico e irrazionale.
Ampeg SVT-VR e relativa SVT-810.
Rimpiango solo il mio secondo combetto, un Ampeg SVT-15T, versione non flippabile del mitico B-15T.
Sono talmente scemo che continuo a rischiare di portarmi a casa teste Acoustic, Sunn e altre amenità.
Ho una Mack 215 (coni Eminence) che ho letteralmente lanciato sulle spalle del mio chitarrista.
Tempo addietro stavo per portarmi a casa, e solo per nostalgia delle letture sul cesso dei vecchi Frontline, un Fender BXR300...
La mia pedaliera segue il concetto; 20 kg, una decina di pedali di cui 4 fuzz e un Od...
Quando la smetterò di essere così idiota?
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Penso che le casse e l'amplificazione in generale abbiano ormai abbiano raggiunto un buon compromesso peso/potenza suono.
Ho usato per anni un sistema ashdown 2x10 + 1x15
Venduto per un ebs 4x10. Suonone molto bello ma circa 40kg di cassa. Se abiti al primo piano, non hai un garage e fai circa un concerto a settimana va a finire che la cassa rimane costantemente in auto.
Ho poi preso una hevos 1x10 che ormai è la cassa da prove in casa o in sala. La si sposta con una mano e regge bene il suono in sala prove (anche se soffre un poco i lowB).
Alla fine la cassa he uso di più è la ampeg 2x10 va benissimo nei locali in quanto posso alzare un pò di più il volume per farla lavorare rispetto alla ebs che ha un volume della madonna e spesso ero costretto, nei locali a tenere l'ampli a 2 o pettinavo i pantaloni a tutti.

Penso che la cassa più figa con cui ho suonato sia stata una 8x10 fender (ma anche la testa era una fender valvolare). Tempo fa da essemusic praticacmente ti tiravano dietro una henry. A suo tempo provai la triad. Ottima testata ma davvero un peso improponibile.

Comunque col tempo mi sono imborghesito.
Anni addietro se c'era il fonico mi portavo comunque la 1x10 e relativa testata e microfonavo la cassa.
Ora esco direttamente con la DI box

PS. Io ho sempre adottato nei gruppi la filosofia del "ognuno monta e smonta la sua strumentazione".
Questo ha portato a farmi togliere la pedaliera e rimanere praticamente solo con pedale accordatore (che spesso pure dimentico).
Se un chitarrista vuol portarsi sul palco due 4x12 (successo) affar suo, ma se le carica e scarica da solo.
Idem per batteristi che portano doppia cassa e tanti di quei piatti da far invidia a Mastrotta e mondial casa.
Te la monti e te la smonti da solo.
E' una soddisfazione aver già la strumentazione in macchina a fine serata quando il batterista deve ancora finire di togliere i piatti dalle aste.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Citazione:

PS. Io ho sempre adottato nei gruppi la filosofia del "ognuno monta e smonta la sua strumentazione".
Questo ha portato a farmi togliere la pedaliera e rimanere praticamente solo con pedale accordatore (che spesso pure dimentico).
Se un chitarrista vuol portarsi sul palco due 4x12 (successo) affar suo, ma se le carica e scarica da solo.
Idem per batteristi che portano doppia cassa e tanti di quei piatti da far invidia a Mastrotta e mondial casa.
Te la monti e te la smonti da solo.
E' una soddisfazione aver già la strumentazione in macchina a fine serata quando il batterista deve ancora finire di togliere i piatti dalle aste.


'Nzomma... Io ho sempre adottato la filosofia contraria... almeno se vogliamo portare sul palco i suoni che abbiamo lavorato e sudato in sala.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
per suonare ovunque, per un chitarrista bastano davvero pochi watt valvolari.
in situazioni più grandi microfoni.
Idem per il basso per carità.
Ma non ho mai capito in che situazioni 2 4x12 e una testata 100watt valvolare possano essere sfruttate appieno.
Idem per i batteristi.
Suoni in palchi piccoli? portati via lo stretto necessario altrimenti la batteria da sola occupa mezzo palco.
Suoni in palchi più grandi e hai spazio? ottimo ma microfonare 2 casse, 2 rullanti, 4 tom e una decina di piatti porta via un sacco di tempo al sound check.
Alla fine il gioco non vale la candela, non parliamo di suono di gruppo ma di semplice ego dei musicisti
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Un uomo che guarda un muro ? un uomo solo.
Due uomini che guardano un muro ? il principio di un'evasione


Mors tua vita mea
 
Jacker Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
Però avatar Jacker, stai estremizzando un tantino gli esempi. Con un batterista così zavorrato non ci suonerei nemmeno io (senza un riscontro economico), però all'aperto, contesto festa privata in casa figa, giardino, piscina e balle varie, o nel locale col palco bello dove si suona bene davanti a gente bella, la Sonor della saletta (tom + timpano) il sistema del chitarrista (2x12 + 1x15 o in alternativa una 2x15) e la mia cavolo di 810 ce li portiamo belli belli contenti.
Certo, si evince che a noi gli ampli piacciono tanto e siccome siamo tre idioti ci aiutiamo a vicenda (chi non ha testa abbia gambe), ma il fine è quello di avere appresso un suono che ti piaccia tanto.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non esiste il suono buono per il bassista che non sa cosa suonare
(Seneca)

play bass or die trying

Ho la tastira rtta...
 
Ultima modifica di OnzoG-onzo il Mar 03 Dic, 2019 17:31, modificato 2 volte in totale 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: L’inconsapevole Pesantezza Dell’ampli. 
 
avatar OnzoG-onzo, concordo,
sarà io che sono sfigato, ma nell'ultimo anno la maggior parte dei chitarristi con cui ho avuto a che fare in live voleva soprattutto "far figura": ecco quindi spiegati i 50 kg di ampli, i 20 kg di pedaliera analogica (non scherzo) quando gli unici suoni che utilizzava era un crunch, un pulito ed un lead, le 2 chitarre di riserva  e i radiomicrofoni sia per voce che per chitarra in palchi 1 metro x 2.
Una volta di aiuto ben volentieri, 2 anche, la terza ti fotti (e stiamo parlando di un amico a cui ho provato a spiegare "in veste di fonico" cosa serviva davvero in situazioni del genere)....


....e poi più di una volta ho dovuto render conto del perchè ogni tanto aggiungevo delle 5°, quando suonavano accordi maggiori o power chord, ma questa è un'altra storia..      
 




Io uso: plettro e dita

____________________
^Naturalmente IMHO
Rovino la buona musica con:
Rickenbacker 4003 MID - Alusonic Django standard 4 - Ibanez miKro GSRM20 - Epiphone Thunderbird Classic pro 4 white (in vendita) - Harley Benton JB-40FL Fretless
Helix Stomp - Markbass - ATS
 
Ultima modifica di Spaccher il Mar 03 Dic, 2019 17:30, modificato 1 volta in totale 
Spaccher Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 3
Vai a 1, 2, 3  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario