Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 5 di 5
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 
Musicarte Di Chiaravalle
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
avatar OnzoG-onzo, qui si va sulle opinioni personali (giuste, sbagliate, ecc... che siano); cercherei di passare oltre. Se uno vuole/deve rispondere a quelle parole è l'autore della discussione, in privato o in pubblico. Penso e spero che si siano chiariti, anche perché il soldo, comprese le spese è ritornato. Il resto è la classica moda italica, quella di tifare sempre.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
supponente qualunquista di ristrette vedute che non va oltre l'accordatura standard
 
spontbass Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Sicuro di aver cercato bene?

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
tra l' altro Pier:
il basso più rovinato di tutti alla fine lo ha tenuto...
l' ukulele mezzo mezzo l' ha reso e non ha pagato la spedizione
un ukulele bello e sano, non finecorsato l' ha comunque rimandato indietro ma da un altro negozio e ha pagato le spese (e altro thread...)
Pure te sei incontentabile     
 




Io uso: solo le dita
 
Ultima modifica di luca74 il Mer 31 Mag, 2017 15:37, modificato 2 volte in totale 
luca74 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
che ne direste se sospendessimo questo argomento?
IMHO si è detto tutto, di tutto e forse anche troppo, ormai si può solo continuare a rivangare cose inutili, poi ognuno resta della sua opinione.
 




Io uso: solo le dita

____________________
c'è un filo logico, e la gente inciampa


MEGABASS Sito
MEGABASS Wiki


Elementi di Acustica delle Basse Frequenze - Volume I
 
Gianco Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Citazione:
...oppure semplicemente hanno detto tutto quello che dovevano dire al diretto interessato (si sono iscritti ed hanno risposto punto per punto).


ci tengo solo a precisare questa cosa, anche perchè al momento mi sembra una discussione esaurita:

hanno risposto sì, ma:

- parlano di foto... ma le ho già postate io, sia quelle inviatemi da loro, sia quelle fatte a scatola appena aperta.

- come hanno detto a me per telefono, e come hanno scritto, per loro è normale che uno strumento da 250 euro (e non da 180, si badi bene... quello era un basso usato comprato una cosa come quattro anni fa...) sia rovinato anche se nuovo.
già che questo concetto è assurdo, c'è da considerare che il valore di un ukulele soprano è molto diverso da quello di un basso o chitarra elettrici.
un basso da 200 euro corrisponde ad un soprano da 20/30 euro...
per intenderci, l'ukulele in questione rientra nella linea "solid mahogany" (SMH) della Kala, quella di cui fa parte l'U-Bass SMHG (Solid MaHogany), che costa 600 euro. gli altri modelli, baritono, tenore e concerto, costano gradualmente meno, fino ad arrivare al soprano da 250.
parliamo di strumenti che di serie hanno capotsto e ponte graph-tech originali, perfettamente settati (il capotasto settato bene di serie è cosa rara) e meccaniche Gotoh Deluxe (o Hipshot nel caso dell'U-bass)... non è certo la serie economica.

Citazione:
anche perché il soldo, comprese le spese è ritornato.


ed oserei dire "grazie a Paypal".


Citazione:
tra l' altro Pier:
il basso più rovinato di tutti alla fine lo ha tenuto...
l' ukulele mezzo mezzo l' ha reso e non ha pagato la spedizione
  


e infatti, come già detto: il basso era usato, sbagliai io a non andare più a fondo alla questione, e visto che comunque il prezzo era buono, lasciai correre. chiaramente se avessi saputo che le meccaniche erano rotte (non tanto i bozzi, quelli sono il meno), non l'avrei preso.

l'ukulele era nuovo, e quello è stato il problema. sentirmi dire "è il colore del legno" e "è uno strumento economico, è normale che sia rovinato" non mi sta bene, soprattutto da un negoziante. lo hanno detto a me per telefono e lo hanno scritto nel messaggio qui sul Forum, per fortuna  

Citazione:
un ukulele bello e sano, non finecorsato l' ha comunque rimandato indietro ma da un altro negozio e ha pagato le spese (e altro thread...)
Pure te sei incontentabile  


questa purtroppo è un'altra storia, che non ha ovviamente a che vedere con questo topic, nè con la qualità degli strumenti.
purtroppo gli imprevisti capitano, e se non avessi avuto i soldi del primo ukulele "fermi", avrei potuto tenere il secondo e tamponare l'imprevisto.

Spoiler: [ Mostra ]


io penso di aver detto tutto e di più, in merito alla questione, non credo di poter aggiungere altro.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
www.Megabass.it - Megabass - Il Sito
http://forum.megabass.it/
http://wiki.megabass.it/

Pier's Gear:


- Harley Benton JB75SB
- Tabacco Cables + George L's
- Korg Pitchblack + Fulltone Supa Trem


gugu ha scritto: 
uuuh... non vedo l'ora di vedere scritto "si chiude" con più di otto lettere!!!
 
Ultima modifica di Pier_ il Ven 02 Giu, 2017 15:22, modificato 1 volta in totale 
Pier_ Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Cheppalle Pier.
Giusto che sei un moderatore,sennò volavano cardellini sfusi
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ROCK IS DEAD.Long live paper and scissors!
 
germe Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
oddio, leggere di ristrettezze economiche per l'acquisto di un ukulele scusa ma mi fa un po sorridere
 




Io uso: solo le dita
 
LiveWire Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

ed oserei dire "grazie a Paypal".


...infatti paypal lo paga stoca...
 




Io uso: solo le dita
 
luca74 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
germe ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Cheppalle Pier.

Ma come cheppalle
Se vuoi leggere di altri argomenti, ci sono altre discussioni.

LiveWire ha scritto: [Visualizza Messaggio]
oddio, leggere di ristrettezze economiche per l'acquisto di un ukulele scusa ma mi fa un po sorridere

Buon per te allora. Le ristrettezze sono personali, quindi ognuno si fa i conti in tasca sua.
 




Io uso: solo le dita
 
Fenderissimo Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
luca74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

...infatti paypal lo paga stoca...


No, paypal si prende i soldi in modo coatto (da stoca). Vi è una lievissima differenza.
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non conosco niente della musica. Ma per quello che faccio io non è assolutamente necessario. (Elvis Presley)

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Fenderissimo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Buon per te allora. Le ristrettezze sono personali, quindi ognuno si fa i conti in tasca sua.

Meno male che gli hai risposto tu, altrimenti l'avrei fatto io...  
Ma come cazzo si permette la gente, io proprio non lo capisco!!
 




Io uso: solo il plettro

____________________
"Non esistono note sbagliate." [Cit. Dave Copps]
 
benzanotto Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
OnzoG-onzo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
luca74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

...infatti paypal lo paga stoca...


No, paypal si prende i soldi in modo coatto (da stoca). Vi è una lievissima differenza.


È obbligatorio PayPal?
 




Io uso: solo le dita
 
luca74 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Scusate ma non ci siamo proprio. Addirittura qui mi si accusa di fregarmene perché non rispondo ai post e si nega la rilevanza pesantissima delle accuse che sono state mosse a Musicarte.
A me non va per niente di liquidare questa cosa in due righe, quindi se scrivo lo faccio nella maniera più precisa e circostanziata possibile, anche se tra ritagli di tempo mi servono due giorni per farlo.

Per comprendere bene la situazione è bene riassumere la vicenda, perché probabilmente in pochi si sono presi la briga di rileggere tutto dall’inizio. L’ho fatto io per tutti.

Partiamo dalla segnalazione di un utente, “Pier_”, che chiude il suo intervento affermando che “ovviamente non comprerò mai più” da Musicarte.
Comincia da lontano, affermando che “anni fa” un basso Peavey Axcelerator 5 corde usato era presentato bene in foto ma, preso tra le mani, cadeva a pezzi. Anzi, imbrattava a guardarlo. Nessuna foto, nessuna prova. Ma evidentemente per lui e per altri è già un dato di fatto. Peccato non abbia comunicato nulla all’epoca, magari avremmo avuto la possibilità di difenderci.
Poi passa a raccontare di uno Squier Jazz Bass Classic Vibe usato, strumento acquistato pochi anni fa ad un prezzo molto basso rispetto al suo valore commerciale, che si sarebbe presentato in condizioni peggiori rispetto a quelle rappresentate dalle foto online. Afferma che comunque il basso si settava bene e suonava bene, ma non dimostra assolutamente nulla di quanto racconta. Anche qui, nessuna prova, né degli eventi riferiti, né di aver mai avanzato la minima contestazione. Però “fesso lui” che si è andato a fidare di Musicarte, che già una volta aveva beccato con le mani nella marmellata. Altro dato incontestabile, non vi pare? Peccato non abbia comunicato nulla all’epoca, magari avremmo avuto la possibilità di difenderci.
Passa poi a raccontare dell’ultimo casus belli, quello riguardante l’ukulele, vicenda che si è conclusa con il rimborso di ogni centesimo speso, incluse le spese di restituzione (che, lo ricordo, non sono affatto coperte dal Codice del Consumo). Considerato pure che due settimane e mezzo per la chiusura di un reso sono assolutamente normali, si fa presto a risalire al senso della contestazione e alla ragione primaria delle accuse mosse a Musicarte. Ragione che di certo non può riguardare un servizio post vendita che è addirittura andato oltre i propri obblighi, con l’ingenuo obiettivo di lasciare una buona impressione: l’ho detto e lo ripeto, le incomprensioni esistono, e noi, per politica sinora vincente, in caso di dubbio tendiamo a scegliere il trattamento più favorevole al cliente.
A proposito dell’ultima vicenda, per non fare confusione e non buttare nel calderone cose alla rinfusa, evidenzio ancora che i difetti riscontrati sull’ukulele sono del tutto normali e riscontrabili sulla maggioranza della produzione industriale, specialmente se il materiale utilizzato è il legno. Chi ha visto le foto può ben capire che si trattava di imperfezioni naturali o di lavorazione che noi, spedendo prodotti nuovi e imballati, non siamo nemmeno in grado di conoscere: di qui ad affermare che le foto pubblicate nel Sito (che ovviamente riguardano uno dei prodotti in stock, spessissimo non raffigurano l’oggetto spedito, visto che per l’appunto è in stock, e comunque lo riproducono nell’insieme - leggasi: non facciamo foto tasto per tasto) siano state fatte allo scopo di nascondere vizi, ce ne passa. Se comprate un televisore online non pretenderete mica che quello fotografato nel Sito sia l’esemplare che vi arriva a casa?

Ad ogni modo il diritto di recesso per compravendite serve proprio a questo: visto che si acquista un prodotto non visionato dal vivo, si dà per legge la facoltà al cliente di fare marcia indietro a rischio zero. Tant’è che il nostro cliente ha ritenuto che l’ukulele, benché perfettamente settato e ben risonante (sue stesse ammissioni), non fosse esteticamente corrispondente alle sue aspettative, ce lo ha restituito e ha ricevuto più di quanto per legge gli spettasse. Gli abbiamo pure mandato il corriere presso il luogo di lavoro! Allora cosa può spingere un cliente che, in base a normali criteri di valutazione, dovrebbe essere comunque rimasto soddisfatto, o nella peggiore delle ipotesi con un’opinione “neutrale”, ad aprire un thread per affermare che Musicarte truffa la gente ritoccando le foto? Avendo peraltro la possibilità di lasciare una recensione sul Sito!

Facile capire che per noi è più che legittimo preferire la restituzione (e se necessario avanzare rimostranze al costruttore) piuttosto che fare ciò che qualcuno pretenderebbe, ossia lasciare lo strumento in mano al cliente e ridurre il prezzo di acquisto. In questo dovremmo provare a collaborare in modo più costruttivo, altrimenti ci rimettiamo noi e ci rimettete voi.

Tornando in argomento, il motivo dell’accusa è chiaramente percepibile dal senso del post di apertura, che si conclude con l’affermazione per cui “le foto sono tanto belle quanto pericolose”, ragion per cui “Pier_” afferma di voler desistere da ulteriori acquisti presso Musicarte.

Gli fa eco “benzanotto”, che dà a “Pier_” del masochista per essere stato recidivo (in effetti dai racconti dell’utente, dati i precedenti, è lecito chiedersi come gli sia venuto in mente di continuare ad acquistare da noi). Tant’è che “Pier_” si giustifica dichiarandosi “ingenuo e fiducioso”: sperava che Musicarte avesse perso il viziaccio di truffare la clientela attirandola con foto ritoccate.

Quindi “benzanotto” butta il primo di una serie di assi, affermando che “In ogni caso fa tristezza pensare come un negoziante si prodighi per far scattare foto "tendenzialmente truffaldine" per far sembrare gli strumenti ciò che in realtà non sono”. “Pier_” quindi rincara la dose, dicendo “nota tra l'altro come è stato reso tutto molto "shiny" e scuro, poi in realtà era un marroncino chiaro”. Insomma ormai è scolpito sulla pietra: Musicarte ritocca le foto per eliminare i difetti.

A un rilievo di “Luca74”, che gli fa notare che quando si vendono prodotti economici non è che si possa pretendere di ricevere un reportage fotografico, “Pier_” risponde che però quelli di Musicarte “possono permettersi il fotografo che fa le foto professionali e le photoshoppa”, aggiungendo poi, quanto al basso Squier, che gli “mandarono le foto photoshoppate correggendo questi bozzi ed evitando le meccaniche”.

Seguono ulteriori botta e risposta, ma già al messaggio numero 10 “Pier_” afferma che “per l'ukulele c'è voluto un mese per concludere tutto”. Ma come, non erano due settimane?

Arriva quindi “haldir”, che riferisce di aver fatto acquisti “quando il negozio era ancora in centro (a Chiaravalle) ma per fortuna non ho mai comprato niente”. Dopo di lui interviene “Maxer”, senza fornire alcuna dimostrazione oggettiva, a dire che il G&L L2500 acquistato come “ex - demo” era rovinato e non corrispondeva alle foto. Ora, senza fare sofismi su cosa significhi “ex - demo”, perché è troppo facile arrivarci da soli, è interessante notare come, anche in questo caso, Musicarte fosse disponibile a riprendersi in casa lo strumento in caso di insoddisfazione del cliente. Ma no, “Maxer” aggiunge: ”Ovviamente non ho mai più acquistato nulla da loro e nonostante a volte abbiano prezzi convenienti io mi guardo bene dal farlo. Ormai non mi fido più nemmeno ad acquistare il nuovo perchè mi sono detto che se hanno questo approccio su prodotti in vendita, non oso pensare che tipo di servizio potrebbero fornire in caso si verificasse un problema di quelli un po' perniciosi e discutibili ... magari al limite della garanzia”. Potrebbe addirittura succedere che ti ridanno i soldi, non sia mai.

Quindi ecco il primo intervento di “OnzoG-onzo”, secondo cui quelli di Musicarte “Giocano sporco punto e basta. Inutile difenderli con argomenti da azzecchagarbugli” (testuale), per poi aggiungere, a chi gli fa notare che magari dare dell’azzeccagarbugli a chi prova a comprendere le ragioni dell’altra campana, “Qui su cinque utenti intervenuti ben tre hanno preso legnate e, passi l'ukulele, ci va di mezzo anche la vendita di un GL 2500, se per te è corretto photoscioppare un basso da un migliaio di euro (o forse anche quella vendita era un'opera di bene nella quale non ci guadagnavano niente?) e visto che implicitamente ti senti tanto affine al reiterato atteggiamento dell'esercente in questione vorrei sapere come vendi tu on-line e qual'è la tua vera esperienza e il tuo comportamento”.

Tra vari messaggi, appena finita la prima pagina di thread, la verità del Forum è la seguente: Musicarte usa photoshop per attirare clienti e vende strumenti con difetti che nasconde nelle foto. Ossia, tradotto in termini giuridici, truffa i consumatori. Non a caso segue il dibattito “ZelgadissHC”, secondo cui non si può difendere “una categoria che è da considerarsi semplicemente di farabutti (tutti, nessuno escluso)”. “OnzoG-onzo”, che tende sempre all’approccio morbido, aggiunge che “l'atteggiamento di Musicarte nei casi trattati fa cagare e basta”, e a “Luca74”, che gli fa notare che forse è un po’ esagerato, chiede “perché li difendi con i bidoni che hanno tirato? O gli altri so' tutti poveri stronzi?”

Però cominciamo ad avvicinarci all’apice, perché “Pier_” fa presente che addirittura “per fare il reso hanno cercato in tutti i modi di mettermi i bastoni tra le ruote, e sono dovuto arrivare a telefonare a PayPal perchè si riuscisse a chiudere la pratica di reso (in pratica, loro volevano che io chiudessi il contenzioso prima di aver ricevuto i soldi, il che sarebbe equivalso a non riaverli, avendo considerata la pratica chiusa prima di riceverli. è bastato fare una chiamata a PayPal perchè me lo spiegassero, e ci pensassero loro...”.  Qui forse un commento immediato si impone, poiché su Paypal il pulsante “rimborsa” si attiva soltanto al termine della procedura di contestazione: il 15 aprile l’acquirente ha inviato il modulo di recesso e il 29 aprile ha ricevuto il rimborso: anche l’art. 56 del Codice del Consumo è stato rispettato nonostante le difficoltà tecniche di cui sotto.
Fa davvero male leggere le righe sopra riportate, perché la corrispondenza torrenziale tra le parti dimostra inequivocabilmente che da parte di Musicarte c’è stata una disponibilità TOTALE e che il cliente era perfettamente a conoscenza delle ragioni dei tempi tecnici: se avesse semplicemente esercitato il recesso ci sarebbe stato rimborso immediato, ma siccome ha parallelamente segnalato a Paypal che lo strumento era a suo avviso difforme, è partita una procedura di cui è stato necessario attendere la conclusione.

Tornando alla storia, ecco che con il messaggio n° 38 “OnzoG-onzo” interviene nuovamente con delicatezza: “se io ti do soldi, indipendentemente da quanto, per un prodotto venduto come nuovo tu mi devi dare quello che dici perché io ti ho pagato quello che hai chiesto. Altrimenti è una truffa e basta. Piccola, grande, media, sempre truffa è. Il negozio i bidoni (dicasi bidone tutto ciò che noin corrisponde in senso peggiorativo alla descrizione) li ha tirati in maniera seriale,; modificava consapevolmente le foto per vendere on-line meglio e più velocemente. Si tratta di atteggiamento truffaldino e basta”.

Insomma, dai messaggi presenti nel thread, che qui sono stati ricopiati senza alcuna correzione, l’accusa è senza appello: Musicarte modifica le foto per fregare i clienti. Poi perché lo faccia sapendo che butterà via soldi per spedizioni andata e ritorno, (perché il cliente recederà) è un mistero, ma l’accusa resta ed è gravissima. Chi non se ne rende conto evidentemente non ha letto la discussione con la stessa attenzione con cui l’ho fatto io. Però qualcuno ha provato a farlo notare prima di me, passando per azzeccagarbugli difensore dei truffatori.

Ora, non sta a me spiegarvi le norme del codice penale perché non è il mio mestiere, ma in questo thread si è fatta diffamazione ai danni di Musicarte, e i responsabili sono sia quelli che hanno inserito contenuti diffamatori, sia gli amministratori che, avendone il potere e la possibilità, nulla hanno fatto per rimuovere i contenuti dannosi. Non lo dico io, non lo esclude il Regolamento del Forum (che può contenere tutti i disclaimer del mondo, ma non è legge e non fa giurisprudenza), ma lo prevede il codice penale e qualche decina di tribunali, oltre che la Corte di Cassazione. Aggiungo, per eccesso di pignoleria, che si tratta di diffamazione aggravata sia dall’attribuzione di un fatto specifico (manipolazione di fotografie di oggetti destinati alla vendita, oltre che truffa ai danni dei clienti), sia dalla diffusione con mezzi potenzialmente in grado di raggiungere un alto numero di persone.

Speravo (e qui, ingenuo io), che i fatti fossero talmente eloquenti da rendere automatico e scontato un comportamento diligente da parte di tutti i partecipanti.

Lascio a voi la scelta di come risolvere la situazione e limitare i danni. Prendete questo messaggio come un ultimo tentativo di chiudere con una stretta di mano, per quanto virtuale.

Quindi vi saluto, con la speranza di potervi accogliere presso il nostro negozio, fisico o virtuale, e dimostrarvi quanto la realtà sia distante da ciò che è stato raccontato sul nostro conto in questa discussione.

Paolo Luzi
Amministratore Unico di Musicarte s.r.l.
 




 
musicartestore Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
germe ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Giusto che sei un moderatore,sennò volavano cardellini sfusi


Hai vinto il premio per l'intervento più a cazzo di cane in questa discussione.
E non era facile.
Il fatto che lui sia moderatore qui non c'entra nulla.

musicartestore ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Insomma, dai messaggi presenti nel thread, che qui sono stati ricopiati senza alcuna correzione, l’accusa è senza appello: Musicarte modifica le foto per fregare i clienti. Poi perché lo faccia sapendo che butterà via soldi per spedizioni andata e ritorno, (perché il cliente recederà) è un mistero, ma l’accusa resta ed è gravissima. Chi non se ne rende conto evidentemente non ha letto la discussione con la stessa attenzione con cui l’ho fatto io. Però qualcuno ha provato a farlo notare prima di me, passando per azzeccagarbugli difensore dei truffatori.

Bah... A parte il fatto che questo non è un tribunale, non credo che (tutti) gli utenti del Forum siano così deficienti.
Il fatto che qualcuno vi accusi non implica certamente che tutti gli utenti ora pensino male di voi.
Credo che in parecchi si siano fatti la domanda che fate voi, azzeccagarbugli o meno.

musicartestore ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Ora, non sta a me spiegarvi le norme del codice penale perché non è il mio mestiere

Se avete qualche ora libera, posso provarci io.

musicartestore ha scritto: [Visualizza Messaggio]

lo prevede il codice penale e qualche decina di tribunali, oltre che la Corte di Cassazione. Aggiungo, per eccesso di pignoleria, che si tratta di diffamazione aggravata sia dall’attribuzione di un fatto specifico (manipolazione di fotografie di oggetti destinati alla vendita, oltre che truffa ai danni dei clienti), sia dalla diffusione con mezzi potenzialmente in grado di raggiungere un alto numero di persone.

Concordo, ma allo stesso tempo consiglio attenta rilettura delle fonti citate.
Per quanto ci riguarda (dove per "ci" intendo Megabass Forum e sostanzialmente me stesso) è difficilmente attribuibile una qualsiasi forma di dolo, in questo come in nessun altro caso.
I messaggi degli utenti sono liberamente modificabili dagli stessi. Non vedo perché dovrei intervenire io.
Posso anche concordare sul fatto che molti di loro siano andati sopra le righe, ma sono affari loro.
Per uno che ha dato dei farabutti alla vostra categoria in toto, ce ne sono dieci che gli hanno risposto con una sonora pernacchia, giustamente oserei dire.

Nessuno vi ha impedito di rispondere, anzi personalmente speravo lo faceste.

musicartestore ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Lascio a voi la scelta di come risolvere la situazione e limitare i danni. Prendete questo messaggio come un ultimo tentativo di chiudere con una stretta di mano, per quanto virtuale.

Daje.
Ho già pronti i log e i dati di tutti gli intervenuti oltre a tutto ciò che occorre in questi casi.
Però ora basta, volete procedere? Procedete, che non siete gli unici a dover lavorare per portare a casa la pagnotta.

musicartestore ha scritto: [Visualizza Messaggio]

vi saluto, con la speranza di potervi accogliere presso il nostro negozio, fisico o virtuale, e dimostrarvi quanto la realtà sia distante da ciò che è stato raccontato sul nostro conto in questa discussione.

Per quanto mi riguarda non ho dubbi. Arrivederci.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
Galleria Fotografica ad uso e consumo della Community
Prima di suonare due note, impara a suonarne una. E prima di suonarne una pensa se ha senso suonarla.
Farla semplice è difficile. Farla facile è più difficile. Farla invisibile è la cosa più difficile di tutte.
 
ganesh Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
I casi della vita sono bizzarri ed a volte anche dalle cose più disparate può nascere qualcosa di buono. Come già scritto in precedenza avevo comprato da questo negozio in passato una muta di corde bizzarra, ed ovviamente poi mi ero addirittura dimenticato dell'esistenza dello store stesso. Non avevo il like su facebook, quindi mi ero scordato di loro. Questa discussione mi ha riportato alla memoria tutto, mi ha portato pure a fare un giro sulla loro pagina web e sono inciampato in un acquisto. Ho trovato una aguilar db112 nt ad un prezzo davvero buono, la stavo per comprare usata allo stesso prezzo.
Attendo l'arrivo e confermo il giudizio positivo.
Edit: cassa arrivata in tempo record.
Pagata € 441,00 nuova. Di meglio non ho trovato.
Giudizio ultra positivo.

 




Io uso: plettro e dita

____________________
supponente qualunquista di ristrette vedute che non va oltre l'accordatura standard
 
Ultima modifica di spontbass il Mer 21 Giu, 2017 10:49, modificato 2 volte in totale 
spontbass Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
niente colore sbiadito rispett al Sito?
niente graffi e ammaccature?
niente reso?
           
 




Io uso: solo le dita
 
luca74 Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Penso che non fosse mai stata tolta dall'imballo originale. Nuova nuova.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
supponente qualunquista di ristrette vedute che non va oltre l'accordatura standard
 
spontbass Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
441 euro nuova? Affarone!
 




Io uso: plettro e dita

____________________
ric_logo_s ampeg_logo
 
marcinkus Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
avatar marcinkus, yes..."ho dovuto" comprarla.
 
 




Io uso: plettro e dita

____________________
supponente qualunquista di ristrette vedute che non va oltre l'accordatura standard
 
spontbass Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Fantastico! Wow! Incredible! Entusiasmante!
 




Io uso: solo le dita

____________________
Non conosco niente della musica. Ma per quello che faccio io non è assolutamente necessario. (Elvis Presley)

Ho la tastira rtta...
 
OnzoG-onzo Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
non direi...direi solo comodo veloce ed economico.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
supponente qualunquista di ristrette vedute che non va oltre l'accordatura standard
 
spontbass Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Musicarte Di Chiaravalle 
 
Opinione super-positiva anche per me.

Avevo bisogno di una nuova interfaccia audio, quindi avevo puntato la Focusrite Scarlett 2i4. Mi hanno ritirato la mia ex Line6 Pod Studio UX2 con la migliore valutazione dell'usato, fra diversi negozi sentiti.
Super veloce la spedizione, fra mia spedizione, arrivo, loro spedizione, arrivo, sono passati 3 giorni.
Ottima la comunicazione, non posso che essere molto soddisfatto.
 




Io uso: plettro e dita

____________________
"Se stai registrando un disco punk e le tue registrazioni durano più di una settimana... Beh, stai sicuramente sbagliando qualcosa!" Steve Albini
 
BassDome Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 5 di 5
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
 




 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario