Fat Finger


Titolo: Re: Fat Finger
Funziona. A seconda del posizionamento sulla paletta, pi? o meno vicino al capotasto, sposta la frequenza del famigerato deadspot.
L'ho collaudato ieri sera e ho trovato la giusta posizione: ? leggermente aumentato il sustain e soprattutto ho levato (quasi del tutto) un fottuto dead spot sul Re, 7? tasto corda G, posizionando il Fat Finger il pi? lontano possibile, sulla paletta.

Dei due modelli, ho a disposizione solo il pi? leggero.

Titolo: Re: Fat Finger
Riuppo perch? stamane ho fatto un p? di messa a punto sul mio precision, e stanco del dead spot al 5? tasto del sol ho fatto un tentativo di simulazione fat finger con un morsettone che avevo gi? in magazzino (che pesa abbastanza fra l'altro, sicuramente pi? dei 300g di cui parlava Save nei post precedenti).

Risultato : mi sembra che il dead spot si sia un p? attenuato, e che per? sia passato al quarto tasto.

Ho fatto dei sample con e senza il morsettone (il 5? tasto del sol ? la prima nota che sentite) :

Senza "fat finger", toni aperti

http://www.gospel.bo.IT/albums/user...toni_aperti.wma

Senza "fat finger", toni chiusi

http://www.gospel.bo.IT/albums/user...toni_chiusi.wma

Con "fat finger", toni aperti e poi chiusi

http://www.gospel.bo.IT/albums/userpics/10902/con_fat_finger.wma

A questo punto vorrei avere maggiori informazioni sulla soluzione della piastra di ottone di cui parlava Save nei precedenti post : esistono soluzioni commerciali ?

Ultima modifica di doctor_moggi il Ven 24 Dic, 2010 11:57, modificato 4 volte in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
tiro su. ieri porto dopo tanto tempo il Piercision in sala prove, e suonando un pezzo devo usare molto il C# al sesto tasto di Sol.
quella nota ? un po' morta, e con le corde lisce lasciamo perdere suona quasi solo un armonico.

al che, tornato a casa, prendo il capotasto a pinza che uso per la chitarra e lo attacco alla paletta, tanto per provare, e cazzo, quel C# suona in maniera decisamente pi? utile.

riprovo senza, morto.

con, suona.

ovviamente sample veloce veloce: http://snd.sc/10MHAQp

prima senza niente, poi con il capotasto a pinza. il C# (la prima nota) suona con un volume pi? o meno identico alle altre, e mantiene suono, mentre (e si vede anche dalla "grafica") nel primo caso c'? solo attacco, e poi la nota decade subito.

ora come ora sto seriamente pensando di mettercelo 'sto FatFinger...

ah, c'? da considerare che il capotasto non pesa un cazzo, ? della Kyser, ? leggerissimo, di alluminio...

Ultima modifica di Pier_ il Lun 08 Apr, 2013 14:42, modificato 1 volta in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
se ? questione di variare la massa della paletta, chiss? che non funzioni anche sostituire le meccaniche con altre piu pesanti ...pero in ogni caso fare ci?, o applicare dei pesi alla paletta comporta poi lo sbilanciamento dello strumento...non tendera a cadere da quella parte ?

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
stepuc78, dipende da quanto pesa.

per intenderci, il capotasto che ho messo io non arriva a pesare un etto, ? roba di alluminio leggerissima.

il Fatfinger pesa 5.1oz, quindi poco meno di un etto e mezzo.

non so se possa effettivamente sbilanciare. sicuramente il mio capotasto non sbilancia ma non ? molto bello esteticamente

comunque, ho fatto la stessa prova pure sul PJ, che ha invece il D un po' fiacco (settimo tasto di Sol): http://snd.sc/10MOhlL

c'? poco da fare, funziona.

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
scusa, forse mi son spiegato male, parlavo solo delle meccaniche

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
stepuc78, beh, hai scritto tu "applicare pesi alla paletta", quindi mi riferivo a quella parte "generica".

comunque, per dirti, io sul Piercision ho delle Schaller vintage, pesanti, grosse, con la placca enorme (come quelle Fender), ed il signor dead spot ? l?, bello presente.

sul PJ invece le meccaniche sono economiche, sempre tipo Fender, diciamo quelle Squier o Mexico, molto pi? leggere ed in una lega decisamente meno consistente, ed il dead spot sul D ? meno marcato di quello sul C# dell'altro.


comunque s?, il peso sbilancia, c'? poco da fare. tempo fa ho messo sulla mia Epiphone G400 le meccaniche a tulipano della Shaller, togliendo le orrende Grover.

le Schaller pesano niente, le Grover pi? di 500g tutte insieme (pesate alle poste, speso un capitale per spedirle!). la chitarra, notoriamente sbilanciata, ne ha giovato tantissimo, si nota tantissimo che ? pi? leggera, la paletta sta su senza il minimo problema.

per il suono, chiss?... ha sempre suonato bene, senza note morte, quindi non saprei.

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
il giorno che uscir? un fat finger meno orribile alla vista,
possibilmente con la massa nascosta nel retro paletta,
forse lo metter?, ma fino a quel giorno se devo registrare
qualcosa dove ho l'unica nota " afflitta " che deve suonare a lungo,
faccio prima mentre suono ad attaccare la paletta contro un muro ;-)

Titolo: Re: Fat Finger
Silvestro, beh, dai, la parte grossa ? dietro

apparte tutto, ho pesato il capotasto, e pesa circa 40g (scarsi).

considerando l'effetto realmente udibile, io mi sa che qualcosa del genere cercher? di accaparrarmelo.

personalmente penso che quello che "fa effetto", diciamo, sia proprio la morsa, cio? il fatto che venga "stretta" la paletta, non tanto la massa aggiuntiva, perch? se 40g di capotasto in alluminio fanno una differenza cos? marcata, forse non ? il peso la cosa importante.

tra l'altro non stringe nemmeno tanto, ? abbastanza delicata la presa che fa.

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
Pier_, la "presa" non c'entra nulla.

la mia domanda piuttosto ?: se 40g gi? fanno la differenza, perch? non pensare che 150 possano spostare la cosa da un'altra parte?? cio? che siano troppi??

prendi un piombo da pesca, o dei pesi per le ruote da un gommista e prova a fare la stessa cosa sempre con 40 g, e vedi come viene

poi prova con 80 magari

i pesi per le ruote gi? hanno l'adesivo. i pesi da pesca vedi come sono: se sono di quelli a fuso bisogna che li schiacci un p? (basta un martelletto, il piombo pare quasi pongo ) per appiccicarli col biadesivo sul retro paletta

poi come hai letto ocnta anche la posizione

Ultima modifica di ziofrenko il Mar 09 Apr, 2013 19:20, modificato 2 volte in totale
Titolo: Re: Fat Finger
Pier, ? il peso non la presa

comunque per me rimane orribile
l'alternativa ? quella lamina che ricopre tutto il perimetro della paletta,
ma sbilancia troppo lo strumento se deve avere una massa adeguata

Titolo: Re: Fat Finger
Tiro su la discussione per sapere se ci sono testimonianze recenti sull’utilizzo di quest’affare che dovrebbe eliminare i dead spots.

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
avatar antobass, secondo me è superfluo, ma in effetti funziona . Come avrai sentito, basta un capotasto mobile ad irrigidire la struttura, ed addio note morte.

Certo è che nel suonare di tutti i giorni non fa la differenza

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
avatar Pier_, grazie

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
avatar Pier_, non so, un capotasto mobile non pesa quanto il fat finger, che effettivamente sposta la frequenza di risonanza del dead spot. Sicuramente può essere comodo in fase di registrazione, me ne fregherei altamente in una situazione live

Titolo: Re: Fat Finger
marcinkus ha scritto: [Visualizza Messaggio]
non so, un capotasto mobile non pesa quanto il fat finger,

Funziona funziona!
Ho provato per curiosità su un precision che soffre un po' sul re# prima corda, e mettendo il capotasto sparisce del tutto!
Ovviamente non mi sognerei mai di metterlo in un live, magari giusto in studio se capita di aver problemi, ma sinceramente non ne ho mai sentito l'esigenza.

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
avatar marcinkus, le registrazioni che avevo messo parlano chiaro il dead spot era totalmente annullato. non so se ci sono ancora i file, o in che topic erano, ma ci sono. appena posso le ricerco.

non è il peso, è la presa che irrigidisce la struttura. se fosse il peso, la paletta Fender con le meccaniche enormi dovrebbe esentare da dead spot, invece...


avatar Baldo, nemmeno io, per fortuna. ho avuto bassi con dead spot anche pronunciati, ma alla fin fine cambia poco, a meno che proprio quella nota su quel pezzo specifico serva per suonare tre battute di sustain

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
Quindi la sua efficacia dipende dal suo posizionamento sulla paletta...

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
avatar antobass, nella mia piccola esperienza sì. infatti strumenti con palette diverse hanno risonanze diverse, dead spot in punti diversi, e negli strumenti senza paletta ho notato sempre la quasi totale assenza di dead spots (ne ho provati solo in legno, tra l'altro... nessun headless in fibra di carbonio).

irrigidendo la struttura, si va ad eliminare il problema.

ed ecco che se ci sono le barre in grafite nel manico, i dead spot diminuiscono o scompaiono del tutto.

Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
Pier_ ha scritto: [Visualizza Messaggio]

...
ed ecco che se ci sono le barre in grafite nel manico, i dead spot diminuiscono o scompaiono del tutto.


azz.... è quello che pensavo/speravo anch'io, ma quando ho preso il Lull V4 (jazz con manico in acero rinforzato con barra di grafite) e ho scoperto un bel dead spot sull'8vo tasto (Eb) del sol, mi è cascata la mandibola. Dopo 4-5 secondi la nota svanisce nel nulla.

Titolo: Re: Fat Finger
avatar DavFunK, beh, 4/5 secondi sono un'eternità, per un basso... un dead spot normale è immediato, e spesso senti solo il "thump" della nota, quasi senza pitch...

cioè, 5 secondi sono 5 beat a 60bpm eh...

se senti la differenza tra un Fender USA Standard con le barre in grafite ed un American Vintage senza, capisci che vuol dire altro che 5 secondi, un nanosecondo.

probabilmente senza il rinforzo in grafite quella nota sarebbe stata smorzata sul nascere, ed avresti avuto chissà quanti altri dead spot in giro...

Ultima modifica di Pier_ il Gio 08 Mar, 2018 09:15, modificato 1 volta in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: Fat Finger
Lo so, per fortuna non è una situazione drammatica ed è una nota che probabilmente uso una volta all'anno, però nel confronto con le note adiacenti si sente molto e per quelle cifre hai delle aspettative elevatissime.

Titolo: Re: Fat Finger
avatar DavFunK, immagino, purtroppo il legno è legno, a qualsiasi prezzo. se penso poi che i dead spot si sentono in un sacco di canzoni, dagli anni 50 ad oggi, capirai una volta poi non ci si preoccupava, perchè si stoppava al ponte con la spugna, e le note del basso erano sempre corte.

poi 'sti modernisti qua hanno voluto il sustain, BAH!

Profilo PM  

Pagina 2 di 2


  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario

   

Questa visualizzazione "Lo-Fi" è semplificata. Per avere la versione completa di formattazioni ed immagini clicca su questo link.

Powered by Icy Phoenix based on phpBB
Design by DiDiDaDo

Tempo Generazione: 0.4253s (PHP: -74% SQL: 174%)
SQL queries: 34 - Debug On - GZIP Abilitato